UIL Scuola: Sospeso sciopero 24 novembre

Rassegna Stampa e News su Scuola e Sindacato

UIL Scuola: Sospeso sciopero 24 novembre

Messaggiodi edscuola » 23 novembre 2012, 6:58

Due obiettivi chiari, due risultati concreti
11 OTTOBRE / 22 NOVEMBRE - UN MESE DI FORTI PRESSIONI SINDACALI E DI MOBILITAZIONE DI TUTTO IL PERSONALE DELLA SCUOLA

SOSPESO LO SCIOPERO DI SABATO 24 NOVEMBRE
Di Menna: “Una diversa politica che metta al centro l’istruzione e riconosca il lavoro e l’impegno professionale sono questioni da affrontare ormai con il nuovo Governo”


Invio da parte del Governo dell’Atto di indirizzo all’Aran per il pagamento degli scatti: è questo il risultato dell’incontro che si è svolto oggi a Palazzo Chigi tra i sindacati scuola e i ministri Profumo (Istruzione), Grilli (Economia), Patroni Griffi (Funzione Pubblica) con il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Catricalà. Risultato positivo, perseguito da mesi, che ha portato a sospendere lo sciopero e la manifestazione previsti a Roma per sabato 24 novembre.
Siamo soddisfatti di esserci arrivati senza dover chiedere ai lavoratori di sacrificare una giornata di lavoro e stipendio – ha detto al termine della riunione Massimo Di Menna sottolineando che la soluzione dei problemi della scuola, la valorizzazione professionale del personale, le scelte di politica economica per maggiori investimenti in istruzione sono i temi che, ormai, andranno affrontati con il nuovo Governo che uscirà dalle elezioni perché questo, con la Legge di Stabilità, ha finito il suo mandato.
Se non ci fosse stata la nostra forte azione sindacale – continua Di Menna – oggi non avremmo l’Atto di indirizzo per poter definire e risolvere la questione degli scatti di anzianità, dopo che anche la norma sull’orario è stata tolta dalla legge di Stabilità .
Siamo convinti che, così come siamo riusciti ad avere l’anno scorso il pagamento degli scatti, e in un trattativa brevissima, grazie ad un accordo contrattuale firmato da Cisl, Uil Snals e Gilda ad avere 60 mila immissioni in ruolo, potremo con un negoziato di uno o due giorni avere gli scatti di anzianità, per chi li ha maturati, con gli arretrati.
Definiremo nella trattativa la quota di risorse utilizzabili senza che ciò possa incidere negativamente sulla qualità dell’insegnamento e sul funzionamento delle scuole, utilizzando al meglio le risorse del fondo e dell’accessorio.
Il nostro impegno è ora rivolto a far avere, il prima possibile, gli aumenti e gli arretrati maturati alle persone e far arrivare alle scuole l’esatta entità del Fondo, perché i ritardi del Governo, si sono di fatto scaricati, ancora una volta sulle scuole e sul personale.

Le date per fare il punto della situazione e trarre le somme di quanto si è fatto ed ottenuto

11 ottobre

I sindacati scuola (Uil Scuola, Cisl Scuola, Snals e Gilda) fallito il tentativo di conciliazione con i ministero, proclamano lo sciopero della scuola.
Due i temi centrali dell’azione di protesta:
- il mancato invio dell’Atto di indirizzo all’Aran per il pagamento degli scatti di anzianità - l’abolizione della norma, inserita nella Legge di Stabilità che prevedeva l’aumento delle ore di insegnamento (24) a parità di stipendio.

15 ottobre

Vengono definite una serie di iniziative di pressione:
- sospensione delle attività non obbligatorie svolte nelle scuole
- assemblee in tutte le scuole il 13 novembre
- sciopero e manifestazione nazionale a Roma il 24 novembre
Tra le iniziative che vengono avviate dalle scuole e dagli insegnanti ci sono anche presìdi, lettere, sms di protesta. I sindacati inviano richieste di incontro ai segretari di partito dell’arco parlamentare, sospendono le relazioni sindacali con il ministero.

12 novembre

E’ la data che fissa la decisione della Commissione Bilancio di togliere dalla Legge di Stabilità la norma sulle 24 ore.

22 novembre

Incontro a palazzo Chigi tra i sindacati scuola e i ministri Profumo (Istruzione), Grilli (Economia), Patroni Griffi (Funzione Pubblica) con il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Catricalà, l’assenso ufficiale del Governo all’invio dell’atto di indirizzo all’Aran per il pagamento degli scatti.
Risultato perseguito da mesi, che ha portato i sindacati ( ad eccezione della Cgil) a sospendere lo sciopero e la manifestazione previsti a Roma per sabato 24 novembre.
edscuola
Site Admin
 
Messaggi: 19823
Iscritto il: 3 ottobre 2007, 11:30

Torna a Educazione&Scuola© - Rassegna Sindacale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

cron