Archivi categoria: Formazione

Touch generation: istruzioni per l’uso

Cyber pedagogia: che cos’è? Come va gestito il rapporto tra i ragazzi e il web? Se ne parla alle Montessori

 

Venerdì 24 febbraio alle 20.30 appuntamento a ingresso libero alla scuola Montessori Percorsi per Crescere di Calcinate del Pesce (Varese) con Matteo Locatelli, pedagogo esperto in adolescenza e tecnologia, che parlerà dell’educazione ei tempi di Internet

 

Siamo nella società dell’Informazione e i suoi veri protagonisti sono i ragazzi, non solo perché il loro approccio alle alla tecnologia, al web e alle app è più immediato e diretto rispetto a quello dei grandi, ma anche perché lo sviluppo della Rete è destinato ad accompagnare la loro esperienza di vita, permeandone tutti i momenti: gioco, apprendimento, lavoro. Tuttavia, a volte le dinamiche che coinvolgono i giovani e Internet rimangono un mistero che preoccupa e spaventa genitori ed educatori, bisognosi di una guida esperta.

 

Per questo la Scuola Montessori Percorsi per Crescere di Calcinate del Pesce (Varese) ha organizzato un incontro intitolato Touch generation: istruzioni per l’uso, che si terrà venerdì 24 febbraio alle 20.30 nella sede divia Maggiora 10. Relatore sarà Matteo Locatelli, responsabile scientifico del Consorzio Unison di Gallarate, specialista in Pedagogia Clinica, esperto di adolescenza e tecnologie, che si occupa di servizi innovativi rivolti ai minori e di formazione per docenti e genitori sul tema del digitale.

«Il dottor Locatelli ci introdurrà alla cyber pedagogia –spiega Maria Angela Ferioli, presidente della Cooperativa Percorsi per Crescere che gestisce la scuola di Varese–. Una disciplina che esplora il mondo dell’educazione e della scuola con le molteplici connessioni che la tecnologizzazione di massa sta offrendo. L’incontro sarà un’occasione di riflessione e condivisione per promuovere una cultura della consapevolezza e della saggezza digitale».

Il metodo montessoriano, in particolare, si rivela adatto alle esigenze che il nuovo contesto tecnologico sta imponendo nella quotidianità delle famiglie.

 

Touch Generation: istruzioni per l’uso

Venerdì 24 febbraio

Ore 20.30

Scuola Montessori Percorsi Per Crescere

Via Maggiora 10, Calcinate del Pesce (Varese)

Ingresso libero

 

Scuola Montessori di Percorsi per crescere (www.percorsipercrescere.it) La scuola Montessori Percorsi per crescere è nata nel 1998: inizialmente solo come nido, quindi negli anni per far fronte alle crescenti richiesti si è estesa anche alla scuola dell’infanzia e, dal 2006, alla primaria. Le insegnanti sono specialiste del metodo Montessori, grazie a una formazione specifica, mentre la supervisione pedagogica è affidata a Grazia Honegger, una delle ultime allieve di Maria Montessori. L’asilo nido e la scuola dell’infanzia si trovano in via Maggiora 10, mentre l’ingresso della scuola primaria è in via Duca degli Abruzzi 118, sempre a Calcinate del Pesce (Varese).

 

Graffiti

Il 16° convegno internazionale dell’ADi lancia nuove ardite condizioni per l’innovazione nella scuola pubblica

Un convegno importantissimo quello che l’ADI, Associazione Docenti e Dirigenti Scolastici Italiani, terrà a Bologna  il 24 e 25 febbraio p.v.,dal titolo GRAFFITI. Tracce della scuola che verrà. Dopo una panoramica delle scuole  più innovative a livello internazionale, verrà esposta da Carlo Marzuoli, ordinario di diritto amministrativo all’università di Firenze, la proposta di legge dell’ADI che consente  ai docenti e  dirigenti scolastici, che ancora hanno voglia di mettersi in gioco, di costruire una scuola che ponga al centro gli studenti e abbandoni definitivamente il modello organizzativo del secolo scorso. La posta in gioco, ormai chiara, è la stessa sopravvivenza dell’istituzione pubblica, destinata ad essere fagocitata dal mercato, se non saprà cogliere i pressanti cambiamenti globali in atto. Una proposta, quella dell’ADi di grandissima autonomia nella gestione dei curricoli e nel rapporto di lavoro degli insegnanti, una scuola liberata dai ciarpami della burocrazia, non autoreferenziale e in stretto rapporto con il mondo esterno.
Fra le scuole presenti  al convegno ci sarà la famosissima High Tech High di San Diego, California, nota in tutto il mondo per avere costruito con successo un apprendimento che collega mente, mano e virtuale. Ci sarà la berlinese ESBZ, la scuola senza voti e senza aule, salita agli onori della cronaca anche in Italia. Poi le scuole in Danimarca, il Paese più felice del mondo, dove si curano le emozioni, la socializzazione, il benessere degli alunni tanto quanto l’apprendimento. E ancora le “scuole internazionali” e i loro programmi, a cui dovrebbero ispirarsi i nuovi licei quadriennali. E tante altre relazioni, che insieme indicheranno i nuovi paradigmi dell’istruzione in questo secondo decennio del 21°secolo.

Alessandra Cenerini
Presidente nazionale ADi, Associazione Docenti e Dirigenti scolastici Italiani

Festival della Didattica digitale

Dal 20 al 25 febbraio a Lucca
FESTIVAL DELLA DIDATTICA DIGITALE: TUTTO PRONTO
PER LA SECONDA EDIZIONE DEDICATA AI “SAPERI PRATICI”
Sei giorni tra laboratori e workshop dedicati a studenti e insegnanti

Dopo il successo della prima edizione torna a Lucca dal 20 al 25 febbraio la rassegna dedicata al mondo della scuola che si svolgerà negli ambienti di San Micheletto e del Complesso Conventuale di San Francesco. Il Festival della Didattica Digitale si propone ancora una volta come percorso attraverso l’innovazione tecnologica e didattica, opportunità unica di formazione per docenti e ragazzi, con oltre 180 eventi completamente gratuiti tra laboratori, talk e conferenze.

La rassegna ha debuttato nel 2016 imponendo un nuovo format tra i vari festival nazionali dedicati alla Scuola ed è organizzata dalla Fondazione UIBI col sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e in collaborazione con Indire (Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa), partner scientifico della manifestazione.
Tema al centro di questa seconda edizione i cosiddetti “Saperi pratici”, i know-how oggi indispensabili per favorire l’accesso alla conoscenza: un argomento di grande attualità su cui la Fondazione UIBI ha concentrato il proprio impegno nell’ultimo anno e che costituisce il filo conduttore dei molti appuntamenti del Festival, approfondimenti di tematiche trasversali alle “competenze digitali dei docenti”.
In pratica veri e propri pacchetti di formazione tematici suddivisi in tre macro-sezioni principali: Didattica, Ricerca e Bump.

Nella Sezione “Didattica” saranno proposti workshop e conferenze sulle avanguardie educative con focus su metodologie didattiche innovative e sugli ambienti di apprendimento, ma di centrale importanza saranno gli appuntamenti legati al Next Learning che affronteranno i temi del marketing scolastico, degli ambienti di apprendimento e dei portali didattici. Ci sarà spazio anche per approfondimenti sulle attività didattiche avanzate (storytelling, libri digitali, cittadinanza digitale, realtà aumentata, design learning e altro ancora) e per le cosiddette “attività makers” in cui scuole di ogni ordine e grado saranno coinvolte in laboratori di robotica educativa per discipline STEAM (scientifiche e umanistiche), coding, tikering, ed elettronica educativa.

Sul fronte della “Ricerca” sarà invece centrale l’attività della Fondazione UIBI e della sua “creatura”, la Scuola Superiore San Micheletto, con particolari riferimenti al progetto Craft-ed (http://craft-ed.sssm.it/), piattaforma web nata con l’obiettivo di studiare come l’accesso alla conoscenza sia implementato attraverso il coinvolgimento attivo delle persone in esperienze artigianali.

Grande novità è invece la sezione “BUMP” che si presenta come una serie di laboratori e conferenze tenute dalle più innovative start-up italiane in tema di portali didattici e realtà virtuale, selezionate attraverso un apposito contest.

Il Festival è un’iniziativa di aggiornamento riconosciuta dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana come attività di formazione; la partecipazione è completamente gratuita e prevede una preiscrizione sul sito www.festivaldidatticadigitale.it.

Le attività sono organizzate in percorsi formativi e le giornate sono riconosciute valevoli ai fini dei 5 giorni a disposizione per la formazione.
Grazie a una manifestazione che si sta già imponendo come appuntamento fisso, a Lucca si aprirà nuovamente una finestra, non solo sul futuro della didattica, ma della nostra stessa società. Un’occasione di aggiornamento, confronto e discussione sulle priorità del mondo scolastico, sulle sue prospettive, per porre le basi di un domani solido ed efficiente per la Scuola, quindi un domani certamente migliore per il Paese stesso.

Studenti e atleti? Ora si può!

Scuola: studenti e atleti? Ora si può!
L’8 febbraio al Miur la conferenza stampa

con la Ministra Fedeli,
il Sottosegretario Toccafondi, il Segretario del Coni Fabbricini
e il Presidente della Lega Serie A Beretta

Studenti e atleti? Ora si può! Ai nastri di partenza il programma sperimentale per gli studenti delle scuole secondarie di II grado che praticano attività sportiva ad alto livello. Conciliare le ore di allenamento senza dover rinunciare allo studio ora sarà più facile.

L’iniziativa sarà presentata mercoledì 8 febbraio 2017, alle ore 14.00, presso la Sala della Comunicazione del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, a Roma (viale Trastevere 76/a). Saranno presenti la Ministra dell’Istruzione, Valeria Fedeli; il Sottosegretario all’Istruzione, Gabriele Toccafondi; il Segretario del Coni, Roberto Fabbricini; il Presidente della Lega Serie A, Maurizio Beretta; il Presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli, e Roberto Murgia, Amministratore Delegato di Alfabook – Olivetti (Gruppo TIM).

EDUCAZIONE CIVICA 4.0

EDUCAZIONE CIVICA 4.0
vivere bene con gli altri anche in rete

Safer Internet Day 2017

In occasione della 14ª Giornata mondiale della sicurezza in rete, Fondazione Mondo Digitale e Microsoft Italia, con il patrocinio dell’Assessorato Roma Semplice e in collaborazione con De Agostini Scuola, promuovono l’evento “Educazione civica 4.0: vivere bene con gli altri anche in Rete”, una giornata di confronto per riflettere su rischi e opportunità offerti dalla rete. L’appuntamento è per il 7 febbraio alle 10 in Campidoglio. Intervengono l’assessora a Roma Semplice, Flavia Marzano, e l’assessora alla Persona, Scuola e Comunità solidale, Laura Baldassarre.

Come insegnare a ragazze e ragazzi a distinguere informazioni vere e fonti affidabili da bufale e fake? Quali sono gli strumenti più efficaci per prevenire o contrastare fenomeni come cyberbullismo e sexting? Come si educa a convivere con gli altri anche in Rete?

Sono chiamati a rispondere a queste domande esperti, operatori, decisori, genitori che si confronteranno con docenti e studenti in Campidoglio martedì prossimo, 7 febbraio alle 10, nel corso dell’evento “Educazione civica 4.0: vivere bene con gli altri anche in Rete”, promosso da Fondazione Mondo Digitale e Microsoft Italia, con il patrocinio dell’Assessorato Roma Semplice e in collaborazione con De Agostini Scuola, in occasione del Safer Internet Day. L’obiettivo è ragionare soprattutto sulle opportunità offerte dalla rete per costruire un nuovo ecosistema per l’educazione e la formazione basato sulla cittadinanza 4.0, attiva, responsabile e inclusiva.

Intervengono: Flavia Marzano, assessora Roma Semplice, Mirta Michilli, direttore generale della Fondazione Mondo Digitale, Carlo Rinaldi, Digital & Social Marketing Leader di Microsoft Italia, Massimo Bruno, vice questore aggiunto della Polizia di Stato del Dipartimento Polizia Postale Lazio, Alberto Pellai, autore per De Agostini del libro “Tutto troppo presto”.

In platea oltre 250 studenti, tra cui i protagonisti del progetto Sonet-Bull, promosso dalla Fondazione Mondo Digitale, che testimonieranno la loro esperienza nella realizzazione di una policy per contrastare il fenomeno del bullismo e cyberbullismo a scuola. Conclude la mattinata di confronto Laura Baldassarre, assessora alla Persona, Scuola e Comunità solidale di Roma Capitale.