Archivi categoria: LRE

Epigenesys 

Epigenesys 

di Paolo Manzelli

LA EPIGENESYS tratta della codificazione degli elementi derivati dall’ ambiente

(Aria,Acqua, Cibo, Luce e Suono) che sono essenziali per la Vita.

——

I sistemi viventi (eucarioti -Uomo Piante ed Animali) , per vivere estraggono la energia dal respiro dal bere dall’ alimentazione , illuminazione e dal suono, che sono necessari per rinnovare le cellule di ogni organismo nei loro cicli di vita.

Gli antichi saggi dicevano ” SI NASCE UNA VOLTA e SI MUORE CENTO VOLTE ” ,

Infatti durante il ciclo di vita le cellule muoiono cosi che si rigenerano per molte volte per “MITOSI”ovvero “Duplicazione Cellulare”

Quindi anche se manteniamo la nostra Individualita’ (del DNA) e della Memoria , nell’ arco di una vita innoviamo completamente tutte le cellule del corpo e del cervello cosi come quelle del Sistema Immunitario  , attraverso molteplici cicli di duplicazione –

Cio’ significa che da una cellula Madre di ogni organo vitale si duplicano due cellule Figlie, inizialmente Identiche, di cui una delle due deve Morire o per Necrosi ovvero per Apoptosi ( = Morte programmata dal particolare ciclo di vita di ogni organo vitale) .

Durante la Differenziazione delle Cellule Figlie la Morte Programmata (Apoptosi ) è una caratteristica che trova nella Duplicazione del DNA un preciso controllo della integrita’ della doppia elica del  DNA nei “Telomeri“(le sezioni terminali del DNA) , le quali si riducono progressivamente accorciandosi e tenendo il calcolo del numero delle duplicazioni effettuate senza errori di replicazione.

Le cellule tumorali sono cellule che si oppongono al programma di “Apoptosi” alterando la regolarita della Meiosi  e creando neoplasie delle varie forme di cancro .

Infine la Necrosi puo’ essere Traumatica o Patologica , ed in entrambi i casi conducono alla Morte e alla sostituzione delle cellule alterate nelle loro funzioni vitali.

In conclusione crescere e vivere trovano nella ereditarieta’ del DNA soltanto  un controllo Genetico interiore della codificazione Epigenetica della “Energia Vitale” estratta dalla Aria,Acqua,Cibo,Luce e

Suono dell’ ambiente esterno ivi compreso quello ecologico ,sociale e culturale-

Per evidenziare il ruolo  della “Energia Vitale ovvero Sottile” ,EGOCREANET- CLUSTER , ha realizzato e dato sviluppo a partire dal 2017 ad una revisione e rilancio della <ENERGIA SOTTILE>  come elemento fonda dativo della antica Medicina Ayurveda e successivamente della Alchimia in Medicina –

La “Energia Sottile” < denominata anche <Prana> è l’energia vitale che governa la energia mentale e corporea proprio  per tramite respirazione, l’ossigenazione, in quanto  fornisce  un “Flusso di Informazione” a tutte le attivita cerebrali e fisiologiche attivando  tutte le funzioni biologiche ,motorie e sensoriali sia del pensiero che delle emozioni.

Il “Prana Quantico” e oggi ridefinito in termini di “Flusso Biofotonico” dalla ricerca e sviluppo di EGOCREANET-Cluster , il quale agisce nella Coerenza della Salute ed il Benessere fisiologica e mentale  del corpo umano ed in particolare del Cuore regolando   le attività cerebrali più elevate e controllando le funzioni biologiche della memoria, del pensiero e delle emozioni.

Biblio on line :

Moderna Scienza delle Energie Sottili : https://www.edscuola.eu/wordpress/?p=146122

Biologia della Vita: https://www.edscuola.eu/wordpress/?p=144816———————-

Manifesto Epigenetica : https://www.edscuola.eu/wordpress/?p=149208

————————————————————————————————————————————————

Incontro EGOCREANET 2021 su “CREATIVITA EPIGENETICA” c/o la Accademia della Fiorentina in via del Ginori 16 . Firenze-Centro ,verra rilanciata la concezione del <PRANA-QUANTICO> nel quadro di una innovativa comprensione alternativa della Pandemia Virale contemporanea. Paolo Manzelli -331.3638024 -à https://www.facebook.com/Creativita-epigenetica-112716657858740

Manifesto della creatività epigenetica

Manifesto della creatività epigenetica

In data 23 ottobre 2021 a Firenze nell’ Incontro EGOCREANET 2021 è avviata la startup della Conferenza di Epigenetica la cui Mission è di creare ed organizzare una rete permanentesolidale Europea transnazionale sulla Epigenetica tra liberi pensatori interessati a promuovere una cultura emergente, un paradigma scientifico innovativo e una riforma tecnologica e clinica.

La Conferenza Europea di Epigenetica viene fondata dai sottoscritti con l’obiettivo di promuovere un nuovo umanesimo ecologico per tutelare la salute valorizzando il ruolo dell’Ambiente e dell’Alimentazione e aggregare, interpretare e sviluppare le molteplici espressioni della Informazione Biologica e andare oltre la tradizionale rigidità della sequenza genetica ereditaria.

———————————————————————–

1) –Mirco Bindi nato a Firenze (FI), il 05/01/1950, residente a Montalcino (SI) in via Podere il Cocco n.54, C.F. BNDMRC50A05612P; Medico Oncologo, Presidente del “Club Prevenzione e Salute” C.F. 92060000527 registrato a Siena il 07/11/2017.   https://www.oncologia.cloud

2) –Paolo Manzelli nato a Terni (TR), il 25/06/1937 residente a San Vincenzo (Li) in via Di Vittorio,10, C.F. MNZPLA37H25L117S, Chimico-fisico, Presidente della Associazione “Egocreanet” C.F. registrata a Firenze il 15 dicembre 2008.   https://www.egocrea.net

MISSION: la Conferenza intende sviluppare un Paradigma innovativo centrato sulla “Epigenetica come Informazione Biologica”, attraverso le seguenti finalità etico-morali:

  • -Superare la Visione materialistica della scienza. L’Epigenetica è la rivoluzionaria “Scienza della informazione biologica”, in quanto supera la Genetica molecolare alla scoperta delle innumerevoli espressioni della “Informazione Biologica” che agiscono nella evoluzione della biodiversità della vita.
  • Tutelare la Proprietà intellettuale condivisa. La condivisione etica della creatività individuale accelera lo sviluppo, il benessere e il progresso sociale.
  • Realizzare una Blockchain di microimprese. Una rete di Innovazione Epigenetica è creata tra gli attori aderenti per realizzare un archivio di Informazione Biologica condiviso e tutelato nella privacy.
  • Puntare ad un approccio decentralizzato della protezione della Innovazione Epigenetica senza limitazioni dei rapporti personali e sociali. Trasparenza, sicurezza, immutabilità e tracciabilità sono i pilastri della blockchain.
  • Sviluppare Progetti ad elevato valore aggiunto. I settori di interesse sono infiniti in quanto comprendono tutte le interazioni sia esteriori, interne e mentali con l’ambiente in cui abitano gli organismi viventi.

3) La Conferenza ha sede legale presso il Segretario Coordinatore. In prima costituzione la sede è in Siena presso l’associazione Club Prevenzione e Salute in via Cocco 54 Montalcino (SI) (Il cambio di sede non modifica lo statuto). Sito web www.epigenetica.cloud . e su Facebook alla pagina : https://www.facebook.com/events/564984351228481

Le attività si sviluppano in presenza e/o con piattaforme digitali.

4) Gli Aderenti della Conferenza sono divisi in categorie funzionali: 1) Attori Fondatori e 2) Attori Nominati sia Aggegati che Onorari e Sostenitori previa motivata domanda di Adesione.

5) Gli incarichi della gestione della Conferenza di Epigenetica sono affidati ai Fondatori con la funzione di :

a) Segretario Coordinatore e b) Direttore Scientifico.

6) La funzione di gestione e promozione sociale è retta da: c) l’Assemblea, d) il Consiglio direttivo.

7) La Conferenza inizialmente è una Istituzione “non-profit” senza patrimonio. Le attività svolte sono sostenute con fondi propri dai singoli Attori.

8) Il Logo è una nuvola bio-energetica di Acqua ,Luce e Suono che avvolge ed integra il DNA.

9) Come Fondatori Mirco Bindi ha l’incarico di Segretario e Paolo Manzelli di Direttore Scientifico.

10) Le specifiche su ordinamento, amministrazione, diritti e obblighi degli Aderenti, norme di ammissione nonché patrimonio intellettuale, sono descritte nel successivo statuto presentato per la prima discussione nell’Incontro EGOCREANET 2021 del 23 Ott. c/o La Accademia della Fiorentina in via De Ginori 16.

Epigenesi nella proliferazione cellulare umana

Epigenesi nella proliferazione cellulare umana

di Paolo Manzelli

—————————————————————————————

La Mitosi  è un processo di riproduzione “asessuata” degli organismi eucarioti  in seguito grazie al quale da una singola cellula si formano per scissione 2 cellule figlie geneticamente identiche alla progenitrice.

Il ciclo di riproduzione cellulare della Mitosi  nell’uomo e nella donna è un processo controllato dalla informazione biologica sia genetica che epigenetica , che risponde ad un complesso coordinamento della successione di eventi  temporali la cui durata varia  con il tipo di  maturazione cellulare propria delle diverse eta’ da cui dipende la corretta proliferazione delle cellule

La Proliferazione cellulare per Meiosi  è caratterizzata da cinque fasi: 1 )fase G1, 2) fase S, 3)fase G2, 4) Mitosi e 5) Citodieresi  o separazione citoplasmatica ( dove “G” sta per “Gap” (Intervallo); ed “S” sta per “Synthesis” (Sintesi).

Affinché l’informazione genetica venga correttamente trasmessa dalla cellula madre alle cellule figlie, il Genoma deve essere prima duplicato nel nucleo della cellula durante il periodo di tempo denominato fase “S” nella quale avviene la trascrizione dei Geni ; in seguito le due copie del DNA  vengono separate  e completate dalla crescita del citoplasma durante la fase “ M “.

( vedi : Mitosi : https://it.wikipedia.org/wiki/Mitosi

Infine la “Citodieresi“ è la operazione di  netta suddivisione del citoplasma che conduce alla formazione di due cellule figlie sostanzialmente uguali delle quali una dovra’ essere eliminata ovvero morire per inclusione nel processo di Apoptosi

L’insieme delle fasi G1, S e G2 è globalmente identificato come interfase.

Le fasi G1 ( di intensa attivita’ biochimica che conduce al raddoppio del citoplasma) e G2 ( dedita alla ripartizione dei due corredi cromosomici completi di organuli ) sono le due fasi che possono subire la maggior variabilità di accelerazione o inibizione della  durata temporale ; in rari casi  le cellule  smettono  di dividersi, in modo temporaneo o irreversibile, e quindi sono in uno stato di quiescenza (fase “G0”). E’ stato appurato che alcune  cellule nervose e anche quelle striate dei muscoli scheletrici,possono permanere  in questo stadio “G0” per molto tempo, durante  la vita dell’organismo. Inoltre alcune  cellule non vanno più incontro a divisione in seguito ad senescenza o per  danneggiamento del DNA..

Pertanto le fasi S e M che sono essenziali in quanto  rappresentano i due eventi chiave del ciclo cellulare.

La durata delle  fasi del ciclo cellulare G1 e G2 e la Citodieresi risultano  essere finemente regolate dalla necessità di rispondere a una elevata  quantità di stimoli Genetici  interni ed Epigenetici esterni in quanto provenienti dall’ ambiente ( alimentazione, Ossigenazione, Luce, Suono …)  che vanno ad agire sulla produzione e le funzionalita specifiche delle la subunità regolatorie proteiche denominate  “Cicline” e delle le  subunità catalitiche (CDK Inhibitors //Activators) ; queste infatti  agiscono come interruttori di attivazione o inibizione del processo di controllo della riproduzione cellulare della  Mitosi-Umana.

INVITO A PARTECIPARE E COLLABORARE al Programma di incontro Egocreanet del 23.10.2021 c/o La Accademia della Fiorentina in Via de Ginori 16 , II piano—ore 10-17 ,

l’ Incontro in presenza sara’ articolato in due sezioni

EGOCREANET NGO-FIRENZE – www.egocrea.net

———————————

A ) Lezioni su Bio-fotonica e terapie “non farmacologiche “della Luce e del Suono . Coordinatore –

Dr Leonardo Longo .

Presentazione discussione e Lancio della CONFERENZA Permanente di Epigenetica . Coordinatore

Dr. Mirco Bindi

————

Nella Sezione A) tratteremo degli avanzamenti della Bio-fotonica nelle terapie non farmacologiche della salute e del benessere .

————

Nella Sezione B ) tratteremo del progetto del lancio Europeo della la Conferenza di Epigenetica al fine di andare oltre la descrizione della Informazione Biologica della vita, limitata alla espressione della sequenze genetiche ereditarie del DNA , e focalizzata prevalentemente sulla produzione di proteine .

Viceversa la rivoluzione Epigenetica diviene essenziale in quanto permettere di estendere la conoscenza scientifica alle possibilita’ di ri-modulazione della codificazione energetica/vibrazionale della Informazione Biologica al fine di contrastare il cambiamento ambientale contemporaneo , sia ecologico che mentale , che ci induce a distruggere irreversibilmente la biodiver della vita sul pianeta terra.

–‘

Il Programma definitivo dell’ Incontro EGOCREANET 2021 sara on line entro il 10 . OTT.2021 .

Paolo Manzelli

Prenotazioni di Partecipazione _ inviare un motivato e.mail a :

< egocreanet2016@gmail.com >

Il cambiamento della percezione visiva

Il cambiamento della percezione visiva

di Paolo Manzelli

Per dare sviluppo coerente ad una transizione Ecologica e Digitale non diventa  piu’ possibile mantenere una visione oggettiva della realta macroscopica, cio in quanto sia l’inquinamento che il modo digitale vanno saputi trattare nella loro dimensione microscopica non oggettivamente visibile .

Infatti è divenuto necessario capire che solo il  sistema macroscopico naturalmente visibile , puo essere considerato oggettivo e quindi puo’ considerato esistere indipendentemente a chi lo sta osservando.

Albert Einstein rimase fautore dalla evidenza dei fenomeni macroscopici infatti affermo che la luna esiste anche qualora  nessuno fosse presente per osservarla.

Viceversa oggi con la evoluzione della “Biologia Quantica” è divenuto necessario comprendere che quando si passa a trattare del microcosmo-invisibile, … allora la intuitiva separabilità tra osservatore ed osservato è irrimediabilmente perduta perche in riferimento ad ogni sistema micro-osservabile (come nel recente esempio della osservazione del Virus Nanometrico causa della malattia Covid.19) la percezione non è piu scindibile dalle modalita’ con cui il soggetto  interagisce quando viene osservato . Di conseguenza la assunzione macroscopica della indipendenza dell’ osservato dalla interazione con l’ osservatore perde immediatamente di valore in riferimento al microcosmo , proprio in quanto la interazione viene direttamente influenzata da chi la percepisce come interazione  soggettiva . Cosi che nel caso della  interazione umana con il virus diviene equamente probabile   ottenere entrambe le due soluzioni contrapposte che sono quelle o di ammalarsi oppure  di esserne esente e resistente alla malattia .

———-

Il CLUSTER Egocreanet si vedra impegnato ne prossimo futuro a rimodulare le obsolete modalita’ di pensare alla Transizione Ecologica e Digitale, innovando la “cultura del microcosmo” per superare ogni obsoleto conformismo tradizionale ancora sostenuto dalla visione tradizionale della Scienza e della Tecnocreazia di indole Meccanica –Macroscopica , che  irreversibilmente ci sta conducendo verso la distruzione sistematica della vita sociale ed ecologica sul nostro pianeta.

Tecnocreazia e Conservazione: https://www.edscuola.eu/wordpress/?p=145976

IL CONNETTOMA UMANO e LA EPIGENETICA

IL CONNETTOMA UMANO e LA EPIGENETICA

Paolo Manzelli

Il Connettoma.Umano  è la connessione dinamica che articola la  struttura della interconnessione della informazione tra “Mente e Corpo” la quale permette la evoluzione della intelligenza al fine di poter comprendere nuovi contenuti elaborando la propria capacità artistica e scientifica tesa ad elaborare nuove sensazioni e rinnovati contenuti estratti da tutto ciò che l’ambiente offre ai nostri sensi.

  • Connettoma /EGOCREANET ;

https://www.edscuola.eu/wordpress/?p=114883 ; https://www.edscuola.eu/wordpress/?p=135452 .

Il progetto “Human Connectome Project” (“Progetto Connettoma Umano ”), fu lanciato dal MIT /USA  nel 2009 , allo scopo di sviluppare  ricerca neurologica sul complesso della connessione dinamica della informazione che si sviluppa tra la “Mente ed il  Corpo”, creando una interazione strutturata che controlla la nostra vita, a) sia mediante le modalita’ “coscienti” della espressione di pensieri emozioni sentimenti e comportamenti e b) sia di quelle  “inconscie”  che guidano il funzionamento  biologico della nostra vita-

Per Sebastiian Seung Prof. di Informatica computazionale e Neuroscienze, afferma che questa caratterizzazione individuale del “Connettoma Umano” dipende solo in parte dal patrimonio genetico individuale inizialmente acquisito, mentre è particolarmente sensibile alle interazioni Epigenetiche, all’ambiente ed alle informazioni che riceve attraverso i sensi e che trasforma in sensazioni .

  • Dai SENSI alle Sensazioni
  •  : https://www.edscuola.eu/wordpress/?p=14834

In conclusione il “Connettoma Umano” è “un’architettura che ci differenzia e caratterizza come individui proprio in quanto i Connettomi sono strutture personalizzate in quanto  si modificano individualmente nel corso della vita a seconda delle esperienze e degli accadimenti che per ognuno vengono diversamente interpretati ed appresi-.

Il “Connettoma Umano” , non è quindi un organo statico ma un sistema di strutturazione biologica della informazione altamente dinamico, proprio in quanto è in costante interazione con la informazione Epigenetica proveniente l’ambiente naturale, culturale e sociale del mondo esterno,che va ad agire sulla plasticita’ cerebrale la quale  permette all’ intelligenza umana la possibilita’ di  cambiare ri-modulando il “Connettoma Umano” durante tutto l’ arco della vita .

—————-

L’ obiettivo del CLUSTER EGOCREANET 2021  è quello di collaborare allo sviluppo e alla diffusione del progetto multidisciplinare  sul “Connettoma Umano”  al fine di creare un modello dell’architettura neuronale e nervosa , che renda possibile indagare sull’ impatto della informazione Epigenetica sul prendere coscienza della nostra vita andando oltre la tradizione biologica geneticamente deterministica caratterizzata essenzialmente dalla informazione ereditaria del DNA.

Comprendere come funziona e si trasforma la architettura di informazione del “Connettoma Umano”, ci aiuterà infatti a conoscere meglio le basi biologiche che correlano conoscenza e coscienza, al comportamento, memoria, attenzione e carattere, individuale anche allo scopo di individuare piu’ adeguatamente le cause delle malattie mentali e psicofisiche e probabilmente di prevenirle e curarle con modalita altamente personalizzate

 —————————————————————————-

Il Tema della Evoluzione del CONNETTOMA UMANO e LA EPIGENETICA verra trattato e discusso al prossimo incontro-formativo di EGOCREANET sul tema : Trasduzione Bioquantica della, LUCE,SUONO e COLORE, incontro che attualmente è previsto tenersi a  il Sabato 23-10.2021 dalle ore 10—16 – c/o la Accademia della Fiorentina in via dei Ginori 16 – in Firenze-Centro .

NB_: Per prenotare motivate iscrizioni e partecipazioni si chiede di inviare entro e non oltre il 15 -10.2021  una e.Mail a : egocreanet2016@gmail.com   Paolo Manzelli

Dai sensi alle sensazioni

DAI SENSI alle SENSAZIONI

Paolo Manzelli 

La capacità di un organismo animale di relazionarsi con il mondo esterno dipende dalla sua capacità di captare con i Sensi e intepretare i sensi in Sensazioni ottenute rimodulando  in modo coerente la informazione Epigenetica dell’Ambiente con  la propria informazione Genetica –

Le risposte che l’organismo sviluppa in stimoli di informazione provenienti dall’ambiente esterno  divengono significative come campi di sensitivi (sensazioni) quando i dati riguardanti gli stimoli ambientali vengono sia codificati come impulsi dai vari recettori sensoriali in modo tale che i neuroni del sistema nervoso  possono ricevere ed anche  rielaborare gli impulsi neuronali sensoriali trasformano le loro diverse frequenze ed intensita  nei  campi quantici delle Senzazioni che vengono percepite come insiemi rimodulati geneticamente dal bio-informazione quantica  espressa dal DNA doppia elica.

Gli elettro-recettori del corpo umano sono :

1) gli Elettro –Meccanici del suono che e il primo senso a svilupparsi nel nascituro .2) i chemio-recettori del Gusto e dell’Olfatto ,4) gli Elettro trasduttori della Luce dei tre tipi di coni (RGV) e bastoncelli  ad alta acuita’ visiva della retina degli occhi). 5)   i meccano recettori della pelle che rispondono alle variazioni di pressione i quali  collaborano coi i due tipi di termo recettori , quelli  del Ruffini che danno informazioni sul caldo sopra i 37 *C e quelli di Kraval che rispondono al Freddo .

Tutti queste tipologie di Recezione sensoriale trasformano sistematicamente i sensi in inversione del potenziale di azione che genera impulsi neuronali di diversa frequenza e intensita del potenziale ionico il quale fluisce negli assoni e nervi i quali correlano mente e cervello

L’ operare della mente sulla trasmissione della informazione sensoriale non si arresta a questo stadio di trasduzione in impulsi neuronali che e stato interpretato tradizionalmente dalla scienza meccanica .

Infatti in cervello umano agisce in due tempi 1) utilizza i vari recettori  traduce in impulsi neuronali con i vari recettori la informazione sensoriale 2) rimodula Epigeneticamente la il flusso ionico che correla mente e cervello .

———————————————————

Egocreanet –Cluster (www.egocrea.net) dal 2006 ad oggi , ha condotto uno studio sulla Informazione Epigenetica finalizzato al superamento della  tradizione del precedente  sistema di interpretazione sensoriale visto esclusivamente in termini flusso neuronale ionico tra mente e corpo

Questo studio modifica il precedente Paradigma della Scienza proprio in quanto pone  in evidenza la contemporanea trasduzione della <Informazione Sensoriale in Campi Quantici delle Sensazioni> le quali vengono geneticamente rimodulate dalla attivita bio-quantica del DNA- il quale  agisce come una Antenna rice-trasmittente tra la informazione Genetica e quella Epigenetica

Il tema della Trasformazione dei <SENSI in SENSAZIONI> di biologia quantica,  aprira’ la mente verso molteplici   condizioni culturali ed innovativi scenari di sviluppo, che verranno trattati e discussi al prossimo incontro-formativo di EGOCREANET sul tema : Trasduzione Bioquantica della, “LUCE,SUONO e COLORE”,

L’ incontro  attualmente è previsto tenersi a  il Sabato 23-10.2021 dalle ore 10—16 – c/o la Accademia della Fiorentina in via dei Ginori 16 – in Firenze-Centro .

NB_: Per prenotare motivate iscrizioni inviare entro e non oltre il 15 -10.2021 inviare una e.Mail a : egocreanet2016@gmail.com   Paolo Manzelli

CELL SIGNALING

CELL SIGNALING

di Paolo Manzelli

Le molteplici proteine che agiscono in una cellula sono funzionali ad una rete di segnali coerenti la quale coordina le loro specifiche azioni enzimatiche di controllo del metabolismo biochimico cellulare e di quelle dell. indirizzo ormonale inter-cellulare dell’organismo vivente .

Ogni proteina ha una sua funzione specifica nella cellula e la dinamica funzionale complessiva è regolata da segnali che  rendono coerenti le varie funzionalita vitali ( Metaboliche , Respiratorie , di Idratazione e di scambio Energetico ) le quali  vengono coordinate come in una orchestra dal sistema proteico.

Le Proteine sono polimeri costruiti da una serie di 20 diversi amminoacidi le cui configurazioni possono ruotare attorno ai legami chimici semplici m creando strutture che emettono uno spettro di vibrazioni di luce e di suono  le quali  vengono regolate dal DNA il quale si comporta  come un direttore centrale della comunicazione delle vibrazioni proteiche  .

Questo complesso sistema a rete della segnalazione cellulare coerente viene oggi alterato dalla vaccinazione genetica di massa che causa  introduzione e riproduzione della proteina transgenica Spyke,  la quale emette una frequenza di vibrazione dissonante nei confronti della orchestrazione della rete di segnalazione .

La proteina Spyke pertanto si comporta come se in una orchestra che suona la Sinfonia  Beethoven ad un tratto un arbitro di calcio si mette a fischiare creando un profondo disturbo alla organizzazione funzionale alla vita della cellula.

Putroppo la scienza tradizionale ,di concezione meccanica ancora basata su riferimenti del tipo della interazione proteica  tra “Chiave e Serratura” , ha sistematicamente escluso la segnalazione vibrazionale (Cell-Signaling) che rende la biologia della vita un sistema altamente informato in modo che  la vita possa essere coerentemente organizzata come sistema Neg-entropico . .

Pertanto EGOCREANET ritiene necessaria una rieducazione di medici e biologi perché possano comprendere le assurdita derivate dai limiti riduzionisti del loro modo ormai obsoleto di concepire le scienze della vita ..

Disinformazione come informazione incompleta e deviante

Disinformazione come informazione incompleta e deviante

di Paolo Manzelli

Spesso si intende per fare Disinformazione il ricorso a Fake News ovvero Bufale che essendo false sono piu’ facilmente contestabili e soggette a ben evidenti smentite .

In vero il piu’ sofisticato metodo di “Disinformazione” è quello capace di occultare la verita in moso assai sofisticato  si ottiene con il “comunicare le cose a meta’ “  , cosi che si e sicuri di non dare notizie false anche perche vengono sostenute da fonti attendibili . La Disinformazione piu’ difficile da falsificare infatti e quella che ci si aspetta che la gente, sia per ignoranza che per paura, sia poi condotta a credere alla propria errata interpretazione di una informazione non completa .

Questo metodi di creare Disinformazione dicendo parzialmente le verita’ è stato applicato nelle recente Pandemia da Virus dai giornali Radio e TV ed anche le fonti ufficiale di comunicazione sulla salute facendo particolare riferimento alla effettiva funzionalita della vaccinazione di massa prodotta dai moderni Vaccini-Genetici  bsati non piu sulla tradizionale inattivazione virale  come all’ epoca del bacillo del Colera di Pasteur o della Tubercolosi di Kock.

Cosi chiamando Vaccino anche quello ottenuto dalle recenti  tecnologie di Ingeneria-Genetica si è sottaciuto: a) che le nuove tecniche di preparazione dei Vaccini inducono l’ Uomo a produrre un facsimile della la proteina Transgenica Spyche del virus, rendendo “Cavie OGM” uomini e donne e ragazzi vaccinati dai Vaccini –Genetici di nuova generazione . b) si è parlato di “Immunizzazione”  sapendo che la gente per ignoranza avrebbe ritenuto che il vaccino neutralizza il Virus anziche’  attivare soltanto  la produzione di anticorpi delle Cellule immunitarie di Tipo B , evitando cosi’ di educare le persone alla effettiva complessita’ del Sistema Immunitario Umano che utilizza la maturazione di varie altre Cellule ciascuna con le sue fuuzioni specifiche come quelle di Tipo T, le Dendriti e le Natural Killer che permettono di fare la prevenzione del Virus.  c) irresponsabilmente si e detto che i vaccinati con il Green’Pass erano liberi di andare on Vacanza ovunquein Italia ed all’ Estero .Quando poi per maggior sicurezza viene chiesto loro di fare il tampone ,nei casi in cui questo diviene”negativo” le persone sono costrette in quarantena la dove si trovano senza poter tornare liberamente a casa dalla vacanza .

Cosi facendo “informazione e meta’ “ la gente non si spiega come mai i Vaccinati possono ammalarsi nuovamente di Covid.19 ed inoltre si sottovalutano ed oscurano gli eventi avversi alla vaccinazione di massa che a volte sono stati minimizzati come fattori a bassa probabilita’ anche se in alcuni di questi casi avversi si muore. In molti che hanno paura di vaccinarsi resta pertanto il dubbio  “Fatemi capire ??  CHE SENSO HA VACCINARE I NON VACCINATI PER NON CONTAMINARE  QUELLI VACCINATI ORMAI LIBERI dal CONTAGIO DEL VIRUS ??  Questa domanda diviene logica proprio a causa della  Disinformazione di Incompletezza.

Come EGOCREANET abbiamo dato un contributo ad evitare tale “ Disinformazione consapevolmente limitata ” che e stata messa in atto dal giornalismo politico e sostenuta da virologi e infettivologi e medici specialisti  ecc.. inviatati a esprimersi da Radio TV… i quali si sono dimostrati del tutto incapaci di favorire la crescita di una “Formazione non Reclamistica” della popolazione che affrontava nelle piu profinda ignoranza  la Vaccinazione Genetica di Massa. .

Vedi in : www.edscuola.it/lre.html. Pertanto chi si occupa di demistificare le- “Fake News”  – sarebbe piu’ opportuno si dedicasse a realizzare efficace un programma popolare Formativo , anziche’ rimanere anch’essi nella inconsapevole ignoranza con la quale si esprimono soltanto opinabili opinioni allo scopo di sostenere e rendere ” virale ” la Disinformazione irresponsabile della gente rendendola utile alla imposizione di una Politica basata sulla della incivile Incompletezza della Informazione .

Il football e la socializzazione della mentalità industriale

Il football e la socializzazione della mentalità industriale

di Paolo Manzelli

Il Gioco del Calcio nasce in Inghilterra assieme gli sviluppi del  processo di industrializzazione meccanica della produzione che vide la Inghilterra  protagonista del cambiamento tra la precedente societa’ agricola e quella della industrializzazione della produzione.

La produzione meccanica dei prodotti  fece seguito alla diffusione della concezione scientifica della Meccanica Classica di Isaac Newton  scienziato Inglese che nel 1600 che fu capace di creare un dominio della conoscenza fisica attraverso una radicale trasformazione della teoria della visione ottica delle “prorieta’ della  luce”  le quali si comportano come un trasferimento di piccolissime particelle di materia-luminosa (corpuscoli) le quali  muovendosi in un mezzo omogeneo si propagano secondo linee rette o curve , proprio cosi’ come avviene per un pallone  del calcio. .

Questa similitudine Meccanica tra la concezione della ottica di NEWTON ed  il Gioco del Calcio non e casuale ed infatti il Gioco del Football  emerge come competizione popolare tra squadre, proprio quando in Inghilterra molti contadini si trasferiscono nelle fabbriche nelle Citta’. Molti operai divennero giocatori professionisti, alcuni padroni delle fabbriche  si proposero come proprietari di squadre di calcio per favorire il fatto che i propri  operai divenissero tifosi delle stesse loro squadre e quindi fare  propaganda della loro produzione industriale.

Infatti gia’ fin dalle origini della Industrializzazione ci si rese conto che il gioco del calcio era un aiuto a modulare la mente popolare secondo le nuove logiche di organizzazione scientifica della produzione industriale basata sulla collaborazione tra il lavoro dell’ uomo e le macchine.

 La Prima societa’ di Football e lo Sheffild Club Inglese del 1857 che gioco’ la prima partita nei 1858..

Il  Gioco del Calcio si diffuse prima in Inghilterra e Scozia e poi nel CommonWealth Inglese , ed in seguito l’origine anglosassone del gioco,si diffonde assieme allo sviluppo dei processi di Industralizzazione in Europa e successivamente  nel Mondo intero.

Nel recente Campionato Europeo del 2021 i tifosi della Nazionale Inglese, sicuri della vittoria , urlavano   «It’s almost home» per sottolineare che il Football Europeo tornava nella sua casa di origine con la presunta vittoria della finale di Wembley del 11-Luglio, persa contro la Nazionale Italiana, partita nella quale  si sono riverberate  le tensioni della Brexit con l’ Europa iniziata dal 1ºgennaio 2021-  

Infatti solo il 21. Maggio 1904 nacque la F.I.F.A  ( Federazione Intern. Football Assoc.) con sette Paesi Europei , tra cui mancava l’ Italia che organizzo la propria Federazione F.I.G.C. Nazionale mediante  la sponsorizzazione della industria FIAT –Auto, che  scelse  la “Maglia Celeste” che era il Colore prediletto dall’ emblema dei  Savoia .

Rf.1.)- STORIA DEL CALCIO  https://www.treccani.it/enciclopedia/calcio-la-storia-del-calcio_%28Enciclopedia-dello-Sport%29/

Le regole del Gioco del Calcio prevedono fin dalle orìgini che la squadre in competizione siano composte da 11 Giocatori che si passano la palla urtandola con i piedi mentre  solo il Portiere  responsabile della difesa della Porta poteva pararla con le mani.

La intensita delle passioni suscitate dal Gioco del Calcio hanno fatto adeguare le caratteristiche fisiche e mentali della gente nel quadro dello sviluppo produttivo della societa’ industriale cosi cje hanno determinato  il successo di queste forma di intrattenimento sportivo che culmina quando arriva il Goal con cui si festeggia la liberazione della tensione competitiva, non solo dela partita di calcio ma anche di quella che i tifosi accumulano come tensioni sociali locali ed internazionali .

Oltre i limiti della scienza meccanica

Oltre i limiti della scienza meccanica

di Paolo Manzelli

Il Meccanicismo è una concezione scientifica Riduzionista che correla la Fisica di Newton alla Filosofia di Immanuel Kant che sostiene che la natura di tutti gli oggetti macroscopici sia esclusivamente materiale i quali sono  composti da varie particelle  microscopiche. Pertanto per il riduzionismo scientifico, un sistema complesso nella ipotesi atomico-molecolare, consiste nel ritenere che l’ insieme non sia nient’altro che la somma quantitativa delle sue parti, Di conseguenza  il comportamento del moto di oggetti macroscopici è interpretato esclusivamente come di “tipo meccanico”, ottenibile per successione di contatti, privo cioè di un qualsiasi fine o di un ordine che non sia quello stabilito da cause geometriche. .

Il Meccanicismo  si contrappose pertanto a concezioni che ammettevano una interazione  a distanza di “informazioni” che le particelle micro- ed i corpi macroscopici interagenti si scambiano come nella scienza del Vitalismo e dell’ Olismo .

Per queste ultime modalita’ della scienza che vanno  “Oltre il Meccanicismo”  è  corretto ritenere che il tutto di sistemi complessi,  sia diverso e piu’ ampio’ ovvero contiene delle informazioni nuove, rispetto a quelle contenute nelle parti, proprio in quanto contiene delle “in-formazioni nuove sulla forma delle cose ”, rispetto a quelle contenute nei limiti della somma quantitativa delle proprieta’ delle parti considerate come chiuse in se oppure isolabili dal sistema esterno che condividono. Pertanto certamente nel modello Riduzionista Meccanico  della Scienza sono disattese le proprietà di “scambio di informazione a distanza” le quali  “non” possono essere descritte in termini della azione per contatto  dei puri elementi costituenti.

Rf.1.) http://venezian.altervista.org/Scienzarte/37._Crisi_e_superamento_del_meccanicismo.pdf

EGOCREANET e la CREATIVITA DELLA SCIENZA

EGOCREANET NGO in Firenze inizio’ dall’anno  2004, la sua attivita’ di rinnovamento cognitivo teso a liberare sistematicamente la  Scienza  delle obsolete concezioni meccaniche riduzioniste, osservando che viviamo in un mondo dominato dalle “Tecnologie di Informazione Virtuale ed Aumentata”  nel quale contesto  dovra’ divenire  evidente la impossibilita’  di perpetuale la tradizionale concezione “Meccanica della Scienza” tesa a semplificare la struttura complessa di sistemi viventi , ed in particolare quella del “ Cervello “  spezzettandolo cosi come forre un pezzo di pane  e riducendolo  in parti componenti atomico-molecolari  (neuroni e neurotrasmettitori) , solo perche’ più facili da esaminare singolarmente .

Rf.2.) Il cervello Quantico: https://www.edscuola.eu/wordpress/?p=26471

Infatti spezzando il sistema cerebrale vivente si finirebbe per distruggerlo come sistema di “in-formazione” , che caratterizza il cervello, nella sua unitarietà, ottenendo infine di parlare di qualcosa di assai diverso dalla funzionalita’ del sistema cerebrale , come struttura pensante cio solo e soltanto , per seguire una ipotesi riduzionista obsoleta dalla quale nessuno risulta più in grado di ricostruire il sistema umano della “Creativita del Pensiero” cosi  ridotto come semplice assemblaggio materiale di neuroni e molecole specializzate nella neurotrasmissione. 

Rf.3.)- https://dabpensiero.wordpress.com/2011/09/10/cose-il-pensierodi-paolo-manzelli/

Il dominio cognitivo limitato della Scienza Meccanica della fisica di  Newton e della filisofia Kant è  riduttivo a causa del fare riferimento alle  particelle microscopiche la cui forma e’ dedotta rendendo minute le forme atomiche e molecolari simili a quelle della visione macroscopica di oggetti separati

Tale miniaturizzazione delle forme micro-  fu inizialmente contestato dal Chimico e Medico  Georg Ernes Stahl e i suoi discepoli fino a Johann Wolfgang von Goethe, (tra il 1700-1800) in quanto i Chimici-Fisici dell’ Epoca, ritennero che la chimica mantenesse una Specificita’ Alchemica nei “Principi di Trasformazione”.

Pertanto  ogni cambiamento chimico-fisico non avrebbe potuto essere concepito  per tramite le tradizionali modalita’ di spiegazione basate sulla Metafora della Macchina. Infatti per Stahl e seguaci ogni riferimento alla Macchina ,essendo questa capace di “Riprodursi”, non puo’ fare riferimento a strumenti cognitivi innovativi , adatti per  comprendere le trasformazioni evolutive dei sistemi viventi. Per Stahl e discepoli pertanto la  Chimica come “Arte del Vitalismo” non avrebbe mai potuto essere subordinata alla”corpuscular philosophy of Physics “basata sul riduzionismo materialistico. anziche essere intesa e sviluppata come Arte del Cambiamento della rappresentazione percettiva del microcosmo poiche solo  come l’Arte Visiva e Musicale la Scienza diviene  intrinsecamente capace di far progredire la conoscenza dei cambiamenti Vitali-Evolutivi. 

La impostazione Vitalistica di Stahl e seguaci fu improvvisamente abbandonata dal momento che il Medico-Chimico Friederick Wohler,  nel 1828 , sintetizzo artificialmente la “ Urea”  per riscaldamento ed evaporazione del composto inorganico “Cianato d’Ammonio” , cosi che si induce la trasposizione molecolare del composto inorganico , Pertanto  una sostanza prodotta nella urina umana e animale come la Urea poteva essere artificialmente prodotta come  semplice sintesi chimica trasformandola da  materia inorganica in organica.. Successive sintesi prodotte artificialmente come medicamenti inorganici utili per curare le malattie umane , dettero un definitivo colpo inferto alla  teoria del Vitalismo Organico .Solo a partire dal 1900 il livello di comprensione della realta’ fu modificato da Max Plank nella Teoria Quantistica. La quale  mise in evidenza come la Scienza non poteva essere piu’ ridotta semplicemente al modello Meccanico.  proprio in ragione del fatto che la interazione tra energia e materia non avviene per contatto diretto,  ma tramite lo scambio a distanza di Fotoni (Quanti di Luce) che simultaneamente si comportano sia come particelle ma anche onde , come fu inizialmente dimostrato per tramite l’ Esperimento della doppia  Fenditura . ( Thomas Young 1801)  Rf.3.)- Breve Storia della Luce ; https://www.corrierepl.it/2020/10/20/breve-storia-della-luce-e-la-percezione-visiva/

Pertanto nel piu evoluto livello della realta’ Bioquantica ,proposto dagli sviluppi della Creativita Scientifica di EGOCREANET , si ammette che le onde associate ai diversi oggetti materiali non siano  visibili, e quindi non essendo noi in grado di osservarle diviene possibile considerarle virtuali,   Cosi riteniamo che  è proprio per questo che normalmente possiamo continuare a vedere come oggettivo il mondo delle forme macroscopiche di tutti gli oggetti che per de-coerenza dell’ onda associata,  appaiono tra loro separati ma che invero , pensando al livello scientifico della Bioquantica sappiamo che questo fenomeno indicato come “collasso della funzione d’onda “ovvero “Crash Locale dell’ Onda” non è piu’ trascurabile .

Infatti nel quadro della  Scienza Bioquantica il “Collasso dell’ Onda” non e piu’ da considerarsi accettabile solo perche impedisce di effettuare misure Locali , infatti invece del collasso delle onde  queste originano la loro “Sovrapposizione” che permette di interpretare una innovativa soluzione alternativa di interazione tra Energia e Materia per tramite l’ Entanglement Quantico .

Rf.4)- Oltre l’ Entanglement : https://www.edscuola.eu/wordpress/?p=102195

L’ Entanglement ( Intrigo Quantico)  da cui si origina  la estensione dei  Biocampi di in-formazione permette l’emergere della possibilita’ di un rinnovamento della  funzione di  Forza Vitale coerente  a distanza che la scienza -meccanica e quanto meccanica intendevano definitivamente aver escluso dal novero delle probabili interazioni incluse nel  Paradigma della Scienza fondato sul modello Standard della Fisica.

NB: Infine come stìamo proponendo e discutento nelle attivita’ di Egocreanet-Cluster dell’ corrente anno 2021, non e’ piu possibile accettare che la misura della interazione bioquantica porti a de-coerenza la in-formazione biologica al fine di eliminare arbitrariamente la importanza della relazione morfogenetica intesa come trasformazione di informazione ( sia endogena della Genetica che esogena della Epi-genetica ) che nell loro insieme  rinnocano l’Arte Chimica-Fisica  di Stahl e di Goethe vista oggi in relazione ai  cambiamenti che bio-quarticamente avvengono tra : 

Energia Informazione e Forma.

Rf.4.)- https://www.gsjournal.net/Science-Journals/Communications-Miscellaneous/Download/8124 

NB: Per partecipare e sostenere le iniziativa di Superamento dei >Limiti della Scienza si suggerisce di Iscriversi  al Cluster EGOCREANET  : https://www.egocrea.net/2020/12/13/adesione-al-cluster-egocreanet

L’entanglement e la radioestesia

L’entanglement e la radioestesia

di Paolo Manzelli

L’ ENTANGLEMET (Intrigo Fotonico ) . 

È stato Albert Einstein ( nel 1915) a definire il fenomeno quantistico meccanico dell’Entanglement  ( o correlazione quantica simultanea) , come una “Azione Fantasma a Distanza” non misurabile nel quadro della concezione delle  interazioni fisiche che avvengono “Localmente” come quelle che avvengono per  contatto nel moto causato dallo scontro tra le palle di un biliardo. 

Nonostante la avversita- di Einstein nel 1981 il fisico Alain Aspect  dimostro che la sovrapposizione di “quanti” di luce”, ( Fotoni  i quali  hanno la doppia natura di particelle e di onde ) produce una comunicazione istantanea  /non locale/ della condivisione a distanza delle proprieta’ fisiche .

L’ Entanglement e stato pertanto considerato come teletrasporto di informazione a distanza , ma invece  e piu corretto dire che la sovrapposizione quantica determina la formazione di Campi di Sovrapposizione  Simultanea,  dove la informazione è  coerente con vibrazione del campo

La distanza di condivisione /non locale/ di informazione attuata dai Campi di Entanglement viene ad essere  relativa alla effettiva capacita di sovrapposizione con cui le onde/particelle determinano il superamento del Principio elementare di Localita delle interazioni Meccaniche .

Rf.1.)- Cosa accade tra il Buio e la Luce :  https://www.edscuola.it/archivio/lre/sole.pdf

In alcuni casi l’Entaglement  non produce una sovrapposizione totale, pertanto l’ Intrigo Quantico non crea estensioni infinite di Campi di Entanglement . Per molte applicazioni  Biologiche si forma una rete di Bio-Campi Quantici ( simile a gocce d’Olio in un vaso pieno di Acqua), dove però le aree di Entanglement sono delimitate ad aree non correlate da proprieta’ da un informazione simultanea –coerente  .

Rf.2.) :Oltre l’ Entanglement : https://www.edscuola.eu/wordpress/?p=102195

Rf.3.) Teoria del BioCampo- Quantico : https://www.edscuola.eu/wordpress/?p=1019

LA RADIOESTESIA COME INTUITO GUIDATO

La Radiestesia è una scienza esoterica antichissima utilizzata sin da le grandi civiltà del passato (Sumeri, Egiziani, Cinesi,Indiani ) e tramandata fino ad oggi  una élite di sacerdoti che, dopo lunghi studi ed esercitazioni a livello intuitivo si proposero di superare con la meditazione le gabbie mentali della consuetudine cognitiva e sensoriale,  utilizzando come riferimento la vibrazione di  un pendolino  indicatore della direzione evoluzione del campo di intenzione umana teso a  scopire le verita’ nascoste della vita .

RF.4.* https://www.ansa.it/pressrelease/canale_salute_benessere/2021/02/26/roberto-kechler-la-radiestesia-la-radionica-e-la-fisica-dei-quanti-unite-dallantichita-ad-oggi._eeda3799-84fb-492b-ac49-909cce37783a.html

Allo scopo di capire se la attivita dei Biocampi possa essere recepita tramite  il ricorso alle antiche metodologie di indagine Radioestesiche dell inconscio , ritengo necessario  mettere innanzitutto in evidenza una distinzione fondamentale che riguarda non solo la  comunicazione dei Bio-Campi , ma piu precisamente la loro possibilita di Ricezione  sia come misura quantitativa che come possibilita’ di ricezione sensoriale qualitativa..

Questo quesito diviene fondamentale  in quanto la ricezione ovvero la misura sensibile del BIO-Campo è fondamentalmente dissimile a quella tradizionale della telecomunicazione classica,  la dove la luce quantica (fotoni ) viene usata per trasmettere le informazioni tra emittente e ricettori , seguendo  un modello di interazione elettromagnetica concettualmente derivato dalla interazione tra  “ Chiave-Serratura” , cosi come è stato applicato alla ricezione della informazione digitale ai computer o telefoni distanti tra di loro. .

Pertanto facendo riferimento ad  una rete di Entanglement – Bio-Quantica , la  possibilita tradizionale di ricezione  dovra’ essere molto diversa da quella classica  che e propria della trasmissione tra una emittente ed un ricevitore radio o TV o del Computer o del cellulare ecc.

. Infatti gli stati di Entanglement Bio-quantico determinano  in simultanea comunicazione a distanza che e rappresentabile come una //memoria  quantica// della informazione entro un periodo limitato di  tempo nell’ ambito del quale , proprio come aveva affermato Einstein , non è piu’ possibile ‘ effetuare alcuna misura classica o sensoriale della ricezione del Bio-Campi. 

 .

La Radiestesia riesce a rilevare informazioni dalla memoria dei Bio/campi di Entanglement ??-

Da tali premesse e quesiti , come EGOCREANET –CLUSTER  ci proponiamo durante anno  2021 in corso di indagare come questo stato di  memoria simultanea dei Bio-Campi possa divenire recepito per  recuperare informazioni quantiche nascoste della vita di ciascuna persona o gruppo , quali quelle che appartengono dal sistema parasimpatico che esula dallla recezione del sistema sensoriale umano.

Cio- diverra’  possibile tramite il partenariato con Associazioni di Radioestesia e Radionica e Rabdomansia capaci di attivare  un’alta efficienza di intuizione RADIOESTETICA sulla base della sperimentazione della  interpretazione periodica tra luce e materia, ottenuta  dalla osservazione del  movimento del pendolino o degli alti strumenti classici della Radioestesia .

Il problema visivo

Il problema visivo

di Paolo Manzelli

Vivamo in una epoca della “Realta Virtuale” e di “Realta Aumentata” la dove gli “Ologrammi –Virtuali , vanno ad es. a sostituire le modelle reali , nelle sfilate di moda, esibendo visioni tecnologiche di immagini ottiche ed elettromagnetiche che simulano la realtà delle bellissime modelle . A fine della sfilata le modelle Olografiche vengono trasformate in molteplici sciami di farfalle e /o di palloncini colorati allo scopo di  rendere visivo il fatto che le modelle virtuali sono costituite solo ologrammi tridimensionali di luce . Malgrado tale evidenza, la cultura tradizionale non riesce a capire che la nostra visione cerebrale corrisponde alla creazione di un ologramma tridimensionale Quantico .creata nel cervello mediante  suddivisione delle particelle  e della luce(fotoni) ,  in frequenze (emisfero sinistro ) ed in lunghezze d’onda ( emisfero destro) che si integrano in ENTANGLEMENT nell’area occipitale dove si forma l’ologramma visivo cerebrale , dove si costruisce la immagine tridimensionale percepiamo come percezione macroscopica dell’ ambiente , sia coscientemente durante il giorno, che inconsapevolmente nel Sogno REM durante la notte.

Rf.1.)- La percezione Visiva e l’Arte:

http://venezian.altervista.org/Scienzarte/41._Modelli_di_percezione.pdf

Rf.2.) La percezione durente il Sogno: https://www.edscuola.eu/wordpress/?p=145899

Rf.3.) La irrazionalita della percezione Macroscopica : https://www.edscuola.eu/wordpress/?p=132352

La revisione della falsa oggettività della visione macroscopica e stato una delle tematiche  tema fondanti della ativita di diffusione e ricerca di “EGOCREANET Cluster”,dal 2004 ad oggi, ma purtroppo il nostro tentativo di cambiamento del Paradigma Meccanico teso ad annullare il criterio di oggettività della percezione della realtà visiva trova ancora una assurda difficoltà di essere concepito come un livello superiore di comprensione della Tecnologia Contemporanea degli Ologrammi non più correlata a modelli interpretativi determinati dalla arbitraria  separazione tra ed oggetto della percezione sensoriale.

Infatti a causa della radicata visione della oggettivita’ della visione macroscopica , ancora oggi si fa credere alla gente che la “Mascherina” sia una effettiva protezione dal virus pandemico, pur sapendo che le dimensioni nanometriche del virus sono un milione di volte più piccole dei fori millimetrici che ci permettono di respirare attraverso la Mascherina obbligatoria.

LA INNER VISION OLOGRAFICA : La percezione visiva tridimensionale dell’ologramma visivo prodotto tecnologicamente è sostanzialmente la stessa che si ha osservando la realtà di giorno come durante il sogno REM -L’informazione visiva viene elaborata dal nostro cervello come hanno delineato descrivendo i  principi olografici di David BOHM e Karl PRIBRAM della creazione cerebrale della ricostruzione quantica del fronte d’onda che per interferenza che definiscono gli ologrammi interni della visione interna al cervello .  Osservò Pribram. noi non vedremmo l’ ambiente di oggetti macroscopici cosi “per come sono” ma solamente percepiamo la loro informazione ,macroscopica di superficie creando gli ologrammi cerebrali come INNER VISION OLOGRAFICA- E’ importante capire che la nostra visione del mondo nasce a partire dall’interno del cervello e non dall’esterno dell’occhio in quanto gli occhi non vedono oggettivamente  qualcosa che è fuori, proprio in quanto il cervello costruisce le immagini dell’ ambiente come simulazioni macroscopiche create dal sistema cerebrale di visione interna Olografica. Pertanto  ciò che a noi sembra essere oggettivamente cio che percepiamo come ambiente è in gran misura illusorio.  La nostra visione macroscopica è infatti limitata e superficiale cosi’ come quando osserviamo la superficie del mare senza domandarci come vivano i pesci che nuotano sott’acqua. La Scienza Bio.Quantica sviluppata da EGOCREANET -Cluster fin dal 2004 ha iniziato con il rimodulare questo errore basato sulla arbitraria e assurda separazione tra il soggetto percettivo e l’ oggetto percepito che ancora permane come riferimento obsoleto della visione oggettiva di NEWTON e di KANT . che purtroppo ancora oggi ci porta a ritenere ad es. che la “Mascherina” possa essere una protezione (come ci dice la immagine visiva macroscopica) da un virus che è di dimensioni nanometriche nettemente invisibili.

L’editing genetico

L’editing genetico

di Paolo Manzelli

Il Premio Nobel Per la Chimica del 2020 e’ stato attribuito a sue Ricercatrici , Emmanuelle Charpentier e Jennifer Doudna per aver perfezionato la Tecnologia Genetica “Crispr-Cas.9” che agisce  come una “Forbice Molecolare” e permette di modificare la sequenza degli acidi nucleici (DNA) mediante una tecnica di “Copia ed Incolla” capace di “riscrivere il “Codice della Vita” di tutti gli esseri viventi.

Rf.1.)- https://www.focus.it/scienza/scienze/nobel-chimica-2020

La Tecnologia “Crispr-Cas.9”  è stata inizialmente utilizzata come Strumento di EDITING GENETICO della BIO-MEDICINA utilizzata come “Correttore di Bozze” del DNA, per aprire nuove strategie terapeutiche utili al fine di  correggere gli effetti avversi di  rare malattie genetiche .

Il Taglio di Editing della Doppia Elica del DNA viene realizzato dalla tecnologia  (si legge= crisper.cas.9) , nel punto individuato da un RNA-Guida (sg-RNA) . il quale viene costruito artificialmente da una appropriata selezione di Basi cosi che, per complementarieta della affinita genetica, riesce a individuare il gene specifico la cui alterazione è da correggere

La tecnologia  CRISPR/Cas9 è stata identificata originariamente da circa 20 anni ,studiando i batteri dello Yoghurt e  Formaggi , dove la Proteina-Cas9-svolge la sua funzione di “Taglio del DNA “ aiutando i microorganismi batterici a proteggersi da virus patogeni.

Oggi il Sistema di EDITING-GENETICO , viene utilizzato per tagliare il DNA dell’ uomo , animali e piante , con l’obiettivo di  ricercare nuove Modalita Terapeutiche per tramite la re-iscrizione artificiale delle sequenze ereditarie delle Specie Viventi modificandole a seguito dei Tagli del DNA  effettuati con la Tecnologia CRISPR/Cas9 ,ad es al fine di sperimentare la introduzione di geni eterologhi capaci di indurre la produzione di proteine transgeniche che normalmente non le produrrebbero se non dopo essere indotti a comportarsi come Organismi Geneticamente Modificati

Infine tra le applicazioni biotecnologiche piu recenti la Tecnologia Crispr.Cas.9. puo’ essere utilizzata come un “Interruttore-Genetico”per inattivare e/o riattivare specifici Geni e migliorare o impedire la interazione tra la  informazione Epigenetica e la informazione Genetica con l’ intenzione di migliorare la qualita’ della vita.

Rf.2.)-https://www.agendadigitale.eu/cultura-digitale/il-xxi-secolo-sara-lera-di-crispr-come-funziona-e-le-sue-applicazioni/

Certamente la Selezione  innaturale realizzata dall’ Editing-Genetico,  puo dar luogo a gravi errori irreversibili la cui incertezza non puo essere sottovalutata da nessuno che ritenga la prevenzione responsabile e cosciente il criterio imprescindibile di valutazione della scienza.

Vedi il Blog di Anna Meldolesi su:  CRISPER –MANIA : Rf.3)-  https://crispr.blog/


ADVANCED HUMAN HEALTH : “NO-MORE -GENE -THERAPY –   www,egocrea.net —

Cari amici del Cluster Egocreanet , nel prossimo Sett/ Ott. 2021 , vorrei realizzare un incontro EGOCREANET in opposizione critica e denuncia dei  rischi delle “Tecnologie-di Editing Genetico” che utilizzano le “forbici molecolari ” per fare il “copia ed incolla”di rescizione del DNA ,  inteso a realizzare clonazioni “trans-geniche” nelle piante ,animali e nell’ uomo.

L’obiettivo dell’ INCONTRO EGOCREANET sara’ inoltre quello di dare opportunita di sviluppo a Terapie Innovative sul tema “ ONE ADVANCED HUMAN HEALTH” , quali alternative ai Rischi dell’ EDITING of Molecular Tecnology, il cui innaturale pericolo biologico consiste  proprio nelll’ nell’alterare la natura dei sistemi viventi in forma di ORGANISMI GENETICAMENTE MODIFICATI

Rf.4.)-  Gene-Therapy comecorrezione di bozze. : www.unitn.it/ateneo/68544/cose-il-sistema-crisprcas9

Rf.5)- You Tube : Delivery &CRISPR.CAS.9 : https://www.youtube.com/watch?v=aR8-FHFfIgk

Chi vorrà collaborare ???? mi scriva !!!
egocreanet2016@gmail.com

La Scienza delle Energie Sottili in Omeopatia ed Agopuntura

La Scienza delle  Energie Sottili in Omeopatia ed Agopuntura .
Sintesi di un profilo di indagine scientifica e culturale di EGOCREANET .

di Paolo Manzelli

Ad iniziare dal convegno del 2018 a Firenze EGOCREANET (www.egocrea.net ) ha sviluppato una Ricerca e la Diffusione di una nuova Concezione Scientifica che include la Energia Vitale di Informazione (Ei) spesso indicata dalla antica Medicina Ayurveda come : “Energia Sottile” che governa tutte le attivita’ del corpo e della mente .

Rf.1.) –http://www.bioquantica.org/tag/energie-sottili/

Come Egocreanet -Cluster , riteniamo che la <Informazione>appartenga anche essa una forma di energia “neg-entropica” (Ei) , mentre invece la “ Informazione ”,  nella logica della scienza “Meccanica e Termodinamica”,  stata “esclusa”  dal novero delle forme di trasformazione della energia delle Scienze della Vita , le quali rispondono al postulato della Scienza che asserisce che la :<Energia non si crea ne si distrugge ma si trasforma>.

RF.2.) il nuovo Paradigma E/M/I :

http://www.edscuola.it/archivio/lre/ENERGIA_INFORMAZIONE.

Il Risultato di questa concezione che equipara la informazione (Ei) ad una forma di Energia Sottile (Es)  consiste nel  «Principio di Fertilità Evolutiva»: << + v.Ei = -. + v.EV >>,

che dice che la evoluzione dei sistemi viventi, al di fuori dall’ equilibrio, si ottiene per:  incremento della (+ Ei) a spese della degradazione della Materia (- EM) e/o della diminuzione della Energia vibrazionale (-Ev).

Per inquadrare la rinnovata concezione delle “Energie Sottili “ (Es =  Ei ) come “energia che agisce a distanza”  ed integrarla nel quadro della Critica al Modello Standard della Scienza della Energia,  abbiamo iniziato a domandarci:

“Che fine ha fatto la Forza Nucleare Debole (FND) ? “:

Rf:3.)- https://www.edscuola.eu/wordpress/?p=130635 ….

Rf.4.)- https://www.edscuola.eu/wordpress/?p=130087  ….

La Forza Nucleare Debole (FND) e agisce a distanza in quanto è quella che da forma agli atomi del Sistema Periodico di Mendeleev , evitando che gli “elettroni “( che aumentando di numero producono una variazione graduale delle proprieta’ chimiche degli elementi) , finiscano per cadere attratte dal nucleo , mentre invece si distribuiscano nei vari livelli ad elevato grado di reciproca stabilita’.

Rf.5.)- Il Realismo Locale : https://www.caosmanagement.it/2020/06/29/il-realismo-locale-della-scienza-meccanica-e-della-meccanica-quantistica/

Il risultato di tale riflessione ha messo in evidenza COME LA FORZA NUCLEARE DEBOLE  E LA SUA AZIONE A DISTANZA  venne  ESCLUSA da due Premi Nobel  dal NOVERO DELLE 4 FORZE FONDAMENTALI

Interazioni – Fondamentali :  … https://www.edscuola.eu/wordpress/?p=141423

—–

  1. ENRICO FERMI Nobel 1938,  UNIFICA FND. come sezione FNF con il

“DECADIMENTO BETA dei NEUTRONI”

  • 1979 NOBEL ABDUS SALAM , UNIFICA TEORIA ELETTRODEBOLE unendo FND con la FEM (Forza Elettro-Magnetica) come attrazione tra atomi simili che formano molecole ad es H2,I2.Cl2,Br2 ecc

NB: Ancora la Esclusione della FND non riesce a spiegare la forma di energia del   //LEGAME A PONTE di H //  cosi importante nelle SCIENZE della VITA , perche nel DNA separa a distanza le due eliche con una serie di ponti tra atomi elettronegativi ( O N) e (H ).

Ed in oltre . nel ghiaccio mantiene  a distanza la rete di cluster di  cristalli di molecole di acqua cosi che il l Ghiaccio ha un volume maggiore del Liquido,  cosa decisiva per la vita del mare .

A seguito della importanza della correlazione tra “ACQUA e LA VITA”  Il Cluster Egocreanet ha approfondito lo studio del “QUARTO STATO DELL’ACQUA”, trattando della importanza per la Vita dello strato d’acqua in superficie nel quale i “Legami a Ponte di H” determinano  una elevata tensione- superficiale :

RF.6.)- IL IV STATO DELL’ ACQUA :

 https://www.edscuola.eu/wordpress/?p=114753 ; https://www.edscuola.eu/wordpress/?p=122751

Il Nuovo Paradigma della Medicina : Paolo Manzelli : <L’ E TUTTO DA RIFARE  !!!! >

: https://www.youtube.com/watch?v=wSPAdZTNJjc

Infine siamo giunti a trattare dell’ Obiettivo principale del rinnovamento della Scienze della Vita  trattato originalmente da EGOCREANET –Cluster  che ha individuato il FOCUS nello sviluppo della  “TEORIA EPIGENETICA”

  • Motivazione – Beyond Genetics –

La EPIGENETICA è la Scienza chelibera l’ Uomo dall’ Isolamento Genetico, quello che  tradizionalmente vede l’ Uomo all’ Apice della Piramide evolutiva. 

La Epigenetica ( dal Greco-Epi= Sopra la Genetica) tratta dello studio delle modificazioni indotte dall’ Ambiente, le quali  vanno oltre la tradizione  Genetica,  proprio in quanto agiscono come “Informazioni” capaci di ri-modulare la “espressione  dei Geni” ereditari caratteristici di ogni specie  vivente..  La Teoria Epigenetica evidenzia quindi i cambiamenti della Informazione provenienti dalla evoluzione della informazione dell’ Ambiente  (aria, acqua, cibo, suolo, ed forme di energia), ed ha l’ obiettivo di rinnovare lo sviluppo dell’ eco-sistema sociale ,economico, culturale e scientifico nel quale viviamo .

Rf.7.) – IL DILEMMA EPIGENETICO : https://www.edscuola.eu/wordpress/?p=129604

Rf.8.)- GENI ED EPIGENI: https://www.edscuola.eu/wordpress/?p=145591

Recentemente la Scienza  facendo speciale attenzione al “metabolismo alimentare” si e resa conto della importanza della Informazione Epigenetica, ma tale riconoscimento ha condotto i Biologi a trattare l’ argomento della relazioni con la Genetica secondo un antiquato modello meccanico di Interruttori dei Geni  (attivi//inattivi) mediato dalla introduzione di gruppi metilici (-CH3) nella sequenza delle basi del  DNA.

Rf.9.)_ La EPIGENETICA –MECCANICA : https://www.edscuola.eu/wordpress/?p=146044

Rf:10)- DNA-ANTENNA –PIEZOELETTRICA INTERATTIVA :

https://www.gsjournal.net/Science-Journals/Essays-Biology%20/%20Medicine/Download/8051

In conclusione –mantenendo il Modello Meccanico la Scienza –Biologica, ancora disconosce  la trattazione di EGOCREANET , del DNA –che come “Semicristallo –Piezoelettrico”  agisce interattivamente come Antenna di trasduzione elettromeccanica a distanza della comunicazione di informazione Bio-quanttica tra EPIGENETICA e GENETICA

EPIGENETICA = SWITCH (On//Off) della ESPRESSIONE GENICA

EPIGENETICA = SWITCH (On//Off) della ESPRESSIONE GENICA

Paolo Manzelli 

La nascita e la crescita degli esseri viventi e generata GENETICAMENTE dalla correlazione di due modalita’ di gemmazione cellulare (eucariota = piante,animali,m) : A) “Meiosi” (dal Greco: Diminuzione ) che fa riferimento alla riduzione di due  cellule di sesso maschili e femminili  (spermatozoo ed ovocita) che inizialmente producono  dalla loro unione quattro cellule le quali per mescolamento (Cross -Over)   generano  un nuovo individuo dotato di un proprio sesso ed il proprio DNA , e B) la “Mitosi” ( dal Greco :Disgiunzione) che  invece permette la crescita e la specializzazione delle cellule viventi per scissione di ciascuna cellula (che ha esaurito il suo ciclo di vita) in due cellule figlie inizialmente identiche.

La  “Informazione Epigenetica” agisce nel modulare la espressione del DNA ,come azione di modifica del grado di attivazione e/o disattivazione (ON//OFF) di particolari Cluster di Geni, attuabile con modalita’ meccanicistiche per tramite la interruzione causata dalla Metilazione (-CH3 ) del DNA  ovvero della acetilazione (CH3-CO- ) degli “Istoni non-codificanti “ della Cromatina .

Pertanto al di la’ del meccanismo ON//OFF  prescelto  è necessario andare oltre la Genetica e prendere in considerazione la esistenza di un altro CODICE di INFORMAZIONE EPIGENETICO  “  derivante dall’ Ambiente nel quale viviamo ,il quale  diviene responsabile della effettiva regolazione “morfogenetica “ dei Geni  come quella di dar forma alla struttura neuronale del cervello e di differenziare le cellule specifiche dei  vari organi e tessuti  del corpo.

Rf.1.) https://www.albertovannelli.it/sites/default/files/articles/epigenetica.pdf

Rf,2) Morfogenesi di Rupert Sheldrake : https://www.youtube.com/watch?v=MC6ljzgRVfY

La “EPIGENETICA”  è quindi la informazione che sta alla base dei processi di  differenziazione morfogenica- cellulare sia della “Mitosi cellulare”, che si rivela , nel “lungo termine”, nella differenziazione ambientale delle Etnie Umane , cosi come , a “piu breve termine” , nei  cambiamenti che dimostrano una particolare sensibilita’ di “alterazione Meiotica” dei gameti maschili e femminili nella fecondazione. Infatti si notano alterazioni della interazione tra informazione   Epigenetica/e/Genetica ,  in presenza di circostanze “sfavorevoli”  di Natura Ambientale ( quali  cambiamenti  chimico-fisici della temperatura , acidita , ecc,. alla presenza/assenza di svariati elementi e sostanze quali ormoni, inquinanti alimentari, metalli pesanti , ecc.) … capaci nel loro complesso di alterare il processo di morfo-differenziazione delle cellule  comprese quelle germinali.

La attivita’  della  Metamorfosi  della informazione Epigenetica è  risultata essere determinante, come  trasformazione “Micotica”, nella Carcenogenesi ,  ma anche in relazione alla Malnutrizione alimentare nel corso della vita , come nel caso della “Obesita’ “,  (che pertanto assume una traccia ereditabile),  ovvero della “Denutrizione” che agisce irreversibilmente sulla deformazione della espressione cerebrale.   Inoltre va attribuita, alla modificazione “Meiotica”, la variazione della composizione proteica di Spermatozoi e delle cellule Uovo,  che determina  un grave cambiamento della fecondaazione , che  puo’ essere trasmesso per diverse generazioni .

Lo studio dei fattori di informazione EPIGENETICA capaci di Riprogrammazione Cellulare sia a partire dalla condizione di cellule toto-potenti ovvero ematopoietiche che delle cellule germinali  (ovociti e spermatozoi)  è  attualmente in fase avanzata di studio .

Rf.3.) – La Ricerca del Senso Perduto : https://www.edscuola.eu/wordpress/?p=100886

Rf,4.)- La Biologia della Vita : Un sistema altamente Informato:    

Infine sulla base di tali studi di EPIGENETICA ,come Egocreanet-Cluster, ci domandiamo se, il “fac-simile” della  Proteina Spyke (S),  introdotto e diffuso nel corpo umano dalla sperimentazione della vaccinazione genetica di massa, al fine di attivare  la produzione di Anticorpi contro il recente virus pandemico, presenti una azione EPIGENETICA  tale che sia : << innoqua anziche patogenena>> 

Rf.5)- Epigenetica Virale : https://www.edscuola.eu/wordpress/?p=138606

Chiediamo gentilmente a tutti coloro che vogliano aiutare la R&S di Egocreanet NGO-Firenze (www.egocrea.net), se abbiano  dati sulla codificazione EPIGENETICA della Informazione, che ci permettano di migliorare la nostra consapevolezza  sulla eventuale azione patogena della Proteina Transgenica (S)  , .cio’ a prescindere dal risultato del contrasto alla diffusione del VIRUS Sars-Cov.2 .

Rf.6.)- Vaccini Genetici : https://www.edscuola.eu/wordpress/?p=138821

A nostro avviso, dato che la Proteina transgenica (S) è persino reperibile come diffusa anche negli organi di un nascituro, diviene seriamente importante domandarsi ed analizzare come  la inserzione della Proteina S , nelle  cellule sane dei Vaccinati ,  non solo possa diffondere l’infezione nei vasi sanguigni (vedi ; tempesta delle Citochine) , ma possa agire  nel provocare danni nella alterazione a lungo termine della “codificazione biologica” della Informazione Epigenetica, la quale regola la differenziazione Morfogenetica di tutte le cellule del corpo e del cervello- Umano .NB: Per rispondere a tale chiamata di collaborazione di Egocreanet , si richiede di inìviare una e.mail a:  Paolo Manzelli: < egocreanet2016@gmail.com >  Grazie.