29 maggio Commissioni Esami di Stato II Ciclo

Il MIUR rende noti i nomi dei commissari esterni e dei presidenti degli Esami di Stato

La normalità del male?

La normalità del male?

Valerio mi scrive tra l’altro che coloro che hanno progettato ed effettuato l’attentato di Brindisi sono apparentemente persone normali, e vivono tra noi: “Qualcuno potrebbe averli incrociati e non si sarebbe accorto di niente. C’è qualcosa di profondamente mostruoso in tutto questo: è il male che esiste in mezzo a noi, in modo spaventosamente normale”. Non è solo banale il male, come ci ha insegnato la Arendt; oggi rischia di diventare anche normale! La banalità può avere una giustificazione, forse, ma la normalità no!

Purtroppo oggi sembra ed è normale che la grande maggioranza dei nostri politici siano indagati, che i fondi a disposizione dei partiti si trasformino in ville o in diamanti o chessoio! E’ normale che per anni ci abbiano costretto a discettare sui bunga bunga! E’ normale che l’urlo dei grillini diventi progetto politico! E’ normale che il tramonto delle ideologie dia luogo all’insorgere delle ruberie e delle malversazioni di tutto ciò che una volta era il pubblico bene! E’ normale che al capitalista di un tempo, con tanto di nome e cognome, la bombetta e il sigaro in bocca – chi non ricorda le vignette di Scalarini – succedano i misteriosi signori delle banche mondiali che fanno il buono e il cattivo tempo!

Chi è che clicca sui computer e manda a rotoli ora la Grecia, ora la Spagna? E domani forse l’Italia? E greci e spagnoli e italiani non sanno neanche dove si nascondono i nuovi nemici dell’umanità intera! Non solo del proletariato! O meglio di un’umanità sempre più proletarizzata! I nuovi nemici non hanno stati maggiori, non hanno soldati, non hanno trincee, non hanno fucili, non hanno le cannoniere da inviare sulle coste cinesi o tunisine come avveniva un tempo! Non hanno neanche un nome! Dove si nasconde oggi il nemico dell’umanità intera? Chi innesca le bombe nelle nostre scuole non differisce dai misteriosi signori delle banche internazionali! Che non hanno un partito, non hanno un’ideologia, hanno solo tastiere infinite con cui digitano i destini del mondo! Fatto di milioni di poveri e di migliaia di yachts!

Una volta c’era la lotta di classe! Ma questi signori hanno distrutto anche le classi sociali! C’è una nuova barbarie che avanza? Non so! So soltanto che la disperazione dei nostri ragazzi è alta! Che il copio copias impera sempre più impertinente e che le tastiere dei telefonini sono il nuovo verbo taumaturgico di un’adolescenza sempre più disperata! Che sa ridere e giocare e sniffare anche, cogliendo l’oggi con sempre maggiore avidità, perché il domani, giorno dopo giorno, glielo stiamo rubando!

La bomba di Brindisi non è casuale! Restituiamo ai ragazzi quello che in questi ultimi anni abbiamo loro rubato: l’istruzione! Umiliando gli insegnanti, insistendo con prove nazionali che solo in un regime “normale” si possono amministrare… quando sono “fatte bene”! Prove che sono lette e vissute come una provocazione! All’insegna del ridicolo! Per non dire all’insegna dell’offesa! Ci rubate il futuro e poi volete anche provare che cosa impariamo, che cosa sappiamo? Questo ci dicono!

Restituiamo la scuola ai nostri ragazzi! E’ il primo dovere, che va oltre il perseguire gli assassini di Brindisi! Perché gli assassini si moltiplicheranno e si avventeranno ancora su un corpo che noi da almeno dieci anni stiamo martoriando!

E che il Ministro Profumo, che queste cose le capisce, trovi la forza per avviare un nuovo corso! Fatto di risorse e non solo di parole! Comunque, anche le parole contano! Quando le parole sono atti, come dicono i filosofi analitici inglesi, quando sono veramente Parole con la P maiuscola!

Maurizio Tiriticco

Nota 29 maggio 2012, Prot. MIURDGOS n. 3339

Ministero dell’Istruzione, dell’ Università e della Ricerca
Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l’Autonomia Scolastica
Ufficio Secondo

Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali
LORO SEDI
Al Sovrintendente agli Studi per la Regione Autonoma della Valle d’Aosta
Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia Autonoma di Bolzano
Al Dirigente del Dipartimento Istruzione per la Provincia Autonoma di Trento
All’Intendente Scolastico per le scuole delle località ladine di Bolzano
All’Intendente Scolastico per la scuola in lingua tedesca di Bolzano

Oggetto: VII Scuola Estiva di Astronomia di Saltara (Pesaro-Urbino) dal 17 al 19 luglio 2012.

La Società Astronomica Italiana, in collaborazione con il MIUR , l’Istituto Nazionale di Astrofisica e la Fondazione Museo del Balì e d’intesa con il MIUR – Direzione Generale Ordinamenti Scolastici, organizza la VII Scuola Estiva di Astronomia di Saltara.
Il tema per l’edizione 2012 della Scuola è: “ Dall’Astronomia all’Astrofisica”.
La Scuola estiva di Astronomia di Saltara, si pone come finalità principale l’utilizzo dell’Astronomia e l’Astrofisica come strumento di facilitazione dell’apprendimento delle discipline scientifiche, mediante la progettazione di percorsi formativi disciplinari e pluridisciplinari da inserire all’interno dei Piani dell’Offerta Formativa, per un maggior coinvolgimento degli studenti nello studio delle discipline scientifiche e l’obiettivo di migliorare la qualità dell’insegnamento mediante la progettazione di percorsi integrati, finalizzati a fornire strumenti ai docenti per affrontare le problematiche relative allo studio dell’universo e alle connessioni con la vita quotidiana.
Alla Scuola possono partecipare 25 docenti di scuola secondaria di secondo grado delle materie scientifiche, storicofilosofiche, letterarie, artistiche e linguistiche; 10 posti sono riservati a docenti locali. Il 10 % dei posti è riservato ai Dirigenti Scolastici un altro 10% è riservato agli insegnanti già iscritti alla SAIt. Le richieste d’iscrizione devono pervenire entro il 10 giugno p.v., scrivendo ad entrambi i seguenti indirizzi di posta elettronica: sait@arcetri.astro.it — info@museodelbali.org.
Per ulteriori e più dettagliate informazioni si fa specifico rinvio al sito della Società Astronomica Italiana.

Il Dirigente
Antonio Lo Bello

Nota 29 maggio 2012, Prot. MIURDGOS n. 3338

Ministero dell’Istruzione, dell’ Università e della Ricerca
Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l’Autonomia Scolastica
Ufficio Secondo

Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali
LORO SEDI
Al Sovrintendente agli Studi per la Regione Autonoma della Valle d’Aosta
Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia Autonoma di Bolzano
Al Dirigente del Dipartimento Istruzione per la Provincia Autonoma di Trento
All’Intendente Scolastico per le scuole delle località ladine di Bolzano
All’Intendente Scolastico per la scuola in lingua tedesca di Bolzano

Oggetto: I EDIZIONE – SCUOLA ESTIVA DI ASTRONOMIA DI CASSANO DELLE MURGE (BARI) dal 17 al 19 luglio 2012.

La Società Astronomica Italiana, in collaborazione con il MIUR, l’Istituto Nazionale di Astrofisica, il Comune di Cassano delle Murge (BA), il Comune di Altamura (BA), la Provincia di Bari e d’intesa con il Ministero della Pubblica Istruzione – Direzione Generale Ordinamenti Scolastici, organizza la I Scuola Estiva di Astronomia: Astronomia e Astrofisica nella progettazione di percorsi formativi.
Il tema trattato dalla Scuola estiva di Astronomia per la I Edizione a Cassano delle Murge è: « Astronomia: Scienza accessibile e misurabile».
La partecipazione alla scuola è aperta a 30 docenti di scuola secondaria di secondo grado di discipline scientifiche. Il 20% dei posti è riservato ai Dirigenti Scolastici.
Le richieste d’iscrizione devono pervenire entro il 10 giugno p.v., scrivendo a entrambi i seguenti indirizzi di posta elettronica: sait@sait.it — planetario.rc@virgilio.it .
Per ulteriori e più dettagliate informazioni si fa specifico rinvio al sito della Società Astronomica Italiana.

Il Dirigente
Antonio Lo Bello

Nota 29 maggio 2012, Prot. MIURDGOS n. 3341

Ministero dell’Istruzione, dell’ Università e della Ricerca
Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l’Autonomia Scolastica
Ufficio Secondo

Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali
LORO SEDI
Al Sovrintendente agli Studi per la Regione Autonoma della Valle d’Aosta
Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia Autonoma di Bolzano
Al Dirigente del Dipartimento Istruzione per la Provincia Autonoma di Trento
All’Intendente Scolastico per le scuole delle località ladine di Bolzano
All’Intendente Scolastico per la scuola in lingua tedesca di Bolzano

Oggetto: XVII SCUOLA ESTIVA DI ASTRONOMIA DI STILO (Reggio Calabria) dal 23 al 28 luglio 2012.

La Società Astronomica Italiana, in collaborazione con il MIUR, l’Istituto Nazionale di Astrofisica, la Provincia di Reggio Calabria e il Comune di Stilo e d’intesa con il MIUR – Direzione Generale Ordinamenti Scolastici, organizza la XVII Scuola Estiva di Astronomia di Stilo: Astronomia e Astrofisica nella progettazione di percorsi formativi.
Il tema per l’edizione 2012 della Scuola è: « Scienza e Profezia: un programma da fine del Mondo ».
La partecipazione alla scuola è aperta a 30 docenti di scuola secondaria di secondo grado di discipline scientifiche. Il 20% dei posti è riservato ai Dirigenti Scolastici.
Le richieste d’iscrizione devono pervenire entro il 10 giugno p.v., scrivendo a entrambi i seguenti indirizzi di posta elettronica: sait@sait.it — planetario.rc@virgilio.it .
Per ulteriori e più dettagliate informazioni si fa specifico rinvio al sito della Società Astronomica Italiana.

Il Dirigente
Antonio Lo Bello

Nota USR Emilia Romagna 29 maggio 2012, AOODRER R.U. 7229

Ministero dell’Istruzione, dell’Università, della Ricerca
Ufficio Scolastico Regionale Emilia Romagna
Direzione Generale
Ufficio III – Diritto allo studio. Istruzione non statale

Alle Istituzioni Scolastiche dell’ Emilia-Romagna
Loro Sedi
e, p.c. Al Capo Dipartimento Istruzione
Ministero dell ‘Università e della Ricerca
Roma
Ai Dirigenti degli Uffici degli ambiti territoriali dell’ Emilia-Romagna
All’ Assessore Regionale all’ Istruzione
Bologna
Ai Presidenti delle Province interessate
Alle Prefetture interessate

Oggetto: Eventi sismici maggio 2012. Condizioni eccezionali e validità dell’anno scolastico.

Stante il perdurare degli eventi sismici che stanno colpendo il territorio regionale, soprattutto nelle province di Bologna, Ferrara e Modena, ed a seguito delle necessarie successive sospensioni delle attività didattiche disposte dalle competenti Amministrazioni locali, si ritiene opportuno fornire le seguenti precisazioni in ordine alla validità dell’anno scolastico.

La norma cui fare riferimento è l’art. 11, comma 1, del Decreto Legislativo n.59/2004, in cui si dispone che “per procedere alla valutazione fìnale di ciascuno studente, è richiesta la frequenza di almeno tre quarti dell’orario annuale personalizzatoo Per casi eccezionali, le istituzioni scolastiche possono stabilire motivate deroghe al suddello limite”. Alla norma citata si aggiungono gli artt. 10 e 14 del D.P.R. 22 giugno 2009 n.122, in cui si ribadisce la possibilità di deroga “a condizione, comunque, che tali assenze non pregiudichino, a giudizio del consiglio di classe, la possibilità di procedere alla valutazione degli alunni interessati”.

Il susseguirsi di scosse sismiche, anche di grado elevato sta rendendo inagibili diverse scuole, alcune delle quali non possono trovare diversa e sicura collocazione; ogni nuova forte scossa comporta l’evacuazione degli edifici scolastici, rende necessario ripetere gli accertamenti di agibilità e quindi determina la forzata sospensione delle attività in attesa dei responsi. Non sono da sottostimare le crescenti difficoltà logistiche e nei trasporti (ad esempio con temporanee sospensioni e grandi ritardi nelle comunicazioni ferroviarie).

Le gravi condizioni sopra succintamente indicale configurano in modo indiscutibile quella condizione di eccezionalità cui fa riferimento la norma citata. Pertanto le assenze imputabili agli evcnti sismici non potranno in alcun modo prcgiudicare la validità dell’anno scolastico 2011-2012, né la possibilità di valutazione degli alunni.

Il Vice Direttorc Generale
Stefano Versari

 

Nota USR – Regione Emilia Romagna 29 maggio 2012

Ministero dell’Istruzione, dell’Università, della Ricerca
Ufficio Scolastico Regionale Emilia Romagna
Direzione Generale

Regione Emilia-Romagna
ASSESSORATO ALLA SCUOLA, FORMAZIONE PROFFESIONALE UNIVERSITÀ E RICERCA LAVORO

La priorità è l’incolumità delle persone

Perdurano gli eventi sismici, anche di grado elevato, che stanno colpendo vaste aree del territorio regionale e che nella giornata odierna hanno provocato nuovi dolorosi lutti,

considerato il rischio per l’incolumità degli allievi e del personale scolastico, anche in ragione della necessità di riavviare le complesse procedure di accertamento dei requisiti di agibilità degli edifici scolastici,

come già comunicato nel corso della giornata alle diverse Istituzioni interessate,

ferma restando la competenza in capo agli Enti Locali di disporre la sospensione dell’attività didattica o la chiusura delle istituzioni scolastiche, ove imposto dalle condizioni di eccezionalità,

considerata inoltre la nota dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna prot. 7229 diffusa in data odierna, nella quale si precisa che le assenze dovute al terremoto non compromettono la validità dell’anno scolastico e la possibilità della valutazione degli alunni, in considerazione dell’eccezionalità e della gravità degli eventi;

il Vice Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna, dott. Stefano Versari, e l’Assessore all’Istruzione della Regione Emilia-Romagna, dott. Patrizio Bianchi, confermano l’opportunità di prevedere la sospensione delle attività didattiche nelle zone più gravemente colpite, nelle giornate del 30 e 31 maggio e 1 giugno p.v.

Bologna, 29 maggio 2012

Il Vice Direttore Generale
Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna
f.to Stefano Versari

L’Assessore Scuola, formazione professionale, università e ricerca, lavoro
f.to Patrizio Bianchi

Nota 29 maggio 2012, Prot. n. 3346

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per l’Istruzione

Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e per l’Autonomia Scolastica

Uff.VII

 

 

 

Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali

Loro Sedi

 

Al Sovrintendente Scolastico per La Provincia di Bolzano

 

Al Dirigente del Dipartimento Istruzione della Provincia di Trento

 

All’Intendente Scolastico per La Scuola in Lingua Tedesca

Bolzano

 

All’Intendente Scolastico per La Scuola delle Località Ladine

Bolzano

 

Al Sovrintendente agli Studi della Regione Autonoma della Valle D’Aosta

Aosta

 

p.c. Al Gabinetto Del Ministro dell’Istruzione e della Ricerca

Sede

 

p.c. Al Dipartimento per l’Istruzione

Sede

 

p.c. All’Assessore all’Istruzione e Cultura Della Regione Autonoma della Valle D’Aosta

Aosta

 

p. c. All’Assessore ai Beni Culturali e Pubblica Istruzione della Regione Sicilia

Palermo

 

p.c. Ai Presidenti delle Giunte Provinciali delle Province Autonome di Bolzano e Trento

 

Oggetto: Summer school su “Nuove prospettive sull’insegnamento delle materie classiche nelle scuole”.

 

Si comunica alle SS.LL che è stata istituita la Summer School “Nuove prospettive sull’insegnamento delle materie classiche nelle scuole”, in collaborazione con l’Università di Siena.

Tale azione nasce nell’ambito di un Protocollo di intesa, sottoscritto da questa Direzione Generale con l’Università di Siena e il Centro Interdipartimentale di Studi Antropologici sulla Cultura Antica (AMA), teso a migliorare l’insegnamento delle lingue e della cultura classica, rinsaldando l’interazione con il mondo della ricerca e dell’università.

L’obiettivo della Summer School è quello di fornire una adeguata competenza metodologica sui nuovi approcci allo studio e alla trasmissione della cultura greca e romana in una prospettiva antropologica, secondo le linee di ricerca sperimentate presso il Centro Interdipartimentale di Studi Antropologici sulla Cultura Antica dell’Università degli Studi di Siena.

Il percorso si svolge in tre giornate di attività con lezioni frontali, lavori di gruppo e workshop. È rivolto a 60 docenti provenienti dalla scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado. Le richieste di partecipazione devono pervenire entro e non oltre il 20 luglio 2012.

Le domande di ammissione vanno redatte utilizzando il fac-simile, allegato al bando che è consultabile al sito www.unisi.it/postlaurea/summer:school.htm.

 

Il Direttore Generale

f.to Carmela Palumbo

Nota 29 maggio 2012, Prot. MIURDGOS n. 3340

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l’Autonomia Scolastica

Ufficio II

 

Ai Direttori Generali

degli Uffici Scolastici Regionali

LORO SEDI

 

Al Sovrintendente agli Studi

per la Regione Autonoma della Valle d’Aosta

 

Al Sovrintendente Scolastico

per la Provincia Autonoma di Bolzano

 

Al Dirigente del Dipartimento Istruzione per la Provincia Autonoma

di Trento

 

All’Intendente Scolastico per le scuole

delle località ladine di Bolzano

 

All’Intendente Scolastico

per la scuola in lingua tedesca

di Bolzano

 

Oggetto: Scuola Estiva di Orientamento pre – universitario Telese Terme (Benevento) 25/30 giugno 2012

 

La Società Astronomica Italiana in collaborazione con la Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l’Autonomia Scolastica del MIUR , l’Istituto di Istruzione Superiore Telesi@ e il Comune di Telese Terme organizzano la scuola estiva, residenziale, di orientamento pre-universitario.

La scuola Estiva di Orientamento dal titolo: “A scuola di Stelle” si terrà dal 25 al 30 Giugno 2012, presso la sede dell’I.I.S. Telesi@ di Telese Terme, Via Caio Ponzio Telesino, 26 secondo il programma allegato.

E’ rivolta a 15 studenti di cui 10 provenienti da tutta Italia e 5 della provincia di Benevento particolarmente meritevoli e interessati a vivere una esperienza qualificante per un primo contatto con realtà significative del mondo universitario e della ricerca scientifica e tecnologica.

Possono partecipare gli studenti che frequentano il penultimo anno della scuola secondaria di secondo grado che abbiano riportato nelle discipline scientifiche una votazione non inferiore a 9/10 nell’anno scolastico 2010-2011 e negli scrutini del primo quadrimestre anno scolastico in corso.

Le richieste di partecipazione devono pervenire entro il 15 giugno 2012, scrivendo ad entrambi i seguenti indirizzi di posta elettronica: sait@arcetri.astro.it — bnis00200t@istruzione.it . Per ulteriori e più dettagliate informazioni si fa specifico rinvio al sito della Società Astronomica Italiana.

 

IL DIRIGENTE

Antonio LO BELLO

——————————–

Scuola Estiva di Orientamento pre-universitario
Telese Terme (Benevento)
25 giugno – 30 giugno 2012
La Società Astronomica Italiana in collaborazione con la Direzione Generale per gli Ordinamenti scolastici e per l’autonomia scolastica del MIUR , l’Istituto di Istruzione Superiore Telesi@ e il Comune di Telese Terme organizzano la II Edizione della scuola estiva, residenziale, di orientamento pre-universitario rivolta agli allievi che frequentano il penultimo anno della Scuola Secondaria Superiore. Questa scuola rappresenta un’iniziativa originale e specifica, per le sue caratteristiche più qualificanti ed unica nel panorama delle attività di orientamento pre-universitario in Italia. Il titolo della scuola è
“A scuola di Stelle”
La scuola si terrà dal 25 Giugno al 30 Giugno 2012, presso la sede dell’IIS Telesi@ di Telese Terme, Via Caio Ponzio Telesino, 26 secondo il programma allegato.
E’ rivolta a 15 studenti di cui 10 provenienti da tutta Italia e 5 della provincia di Benevento particolarmente meritevoli e interessati a vivere una esperienza qualificante per un primo contatto con realtà significative del mondo universitario e della ricerca scientifica e tecnologica.
Lo Scopo non è quello di presentare l’offerta formativa delle varie Università ma vuole fornire, soprattutto, un ampio panorama di esperienze e temi di studio a carattere scientifico in modo da aiutare gli studenti a maturare una scelta più consapevole e meditata dei futuri studi universitari.
L’obiettivo principale della scuola è, infatti, quello di contrastare la crisi delle vocazioni scientifiche che, seppur comune a quasi tutti i paesi dell’OCSE, ha l’inevitabile risultato di una perdita di competitività italiana nella scienza e nell’alta tecnologia.
Secondo quanto stabilito dal D.P.R. 23 luglio 1998 n. 323 e successive integrazioni e dal D.M 22 Maggio 2007 n. 42, la partecipazione al corso da parte degli studenti fornisce titolo al credito formativo esterno essendo, il corso, riconosciuto come percorso di eccellenza. La Società Astronomica Italiana è infatti Ente accreditato a collaborare con l’Amministrazione scolastica al fine di promuovere azioni concernenti la valorizzazione delle eccellenze degli studenti delle istituzioni scolastiche di istruzione secondaria superiore, statali e paritarie.
Direttore del corso Dott. Fabrizio Mazzucconi.
Modalità di partecipazione
Possono partecipare gli studenti che frequentano il penultimo anno della scuola secondaria di secondo grado che abbiano riportato nelle discipline scientifiche una votazione non inferiore a 9/10 nell’anno scolastico 2010-2011 e negli scrutini del primo quadrimestre anno scolastico in corso.
In caso di parità si terrà conto della media generale dei voti che non deve essere inferiore ai 8/10.
I dirigenti scolastici provvederanno ad inoltrare un sintetico curriculum dell’allievo segnalato da cui si possa evincere oltre al merito anche il particolare ’interesse verso tali discipline.
Le spese di soggiorno sono a carico degli organizzatori, mentre sono a carico dei partecipanti e/o delle scuole di appartenenza le spese di viaggio.
La selezione dei partecipanti sarà eseguita dalla SAIT in collaborazione con la Dirigenza dell’Istituto di Istruzione Superiore Telesi@.
Le richieste di partecipazione devono pervenire entro il 15 Giugno p.v., scrivendo ad ENTRAMBI i seguenti indirizzi di elettronica:
sait@arcetri.astro.it ; bnis00200t@istruzione.it
Programma
25 Giugno 2012
ore 16.00 -17.00
Presentazione della scuola –saluti delle autorità
Apertura a cura del prof. Carlo Bernardini
Ore 17.00 – 19.00
“Il cielo ad occhio nudo o con piccoli strumenti”
Relatore: A. Misiano
Test di ingresso
26 Giugno 2012
ore 9.00 – 13.00
“Dall’Astronomia all’Astrofisica”
Relatore M. Mazzoni
“Dalla Galassia Universo all’Universo di Galassie
Relatore: A. Rifatto
Modalità : lezione frontale – docenti e studenti
Ore 16.00 – 19.00
Discussione e approfondimento dei temi svolti nella mattina
Discussione sui risultati del test d’ingresso e presentazione delle risposte
27 Giugno 2012
ore 9 .00 – 13.00
“La radiazione elettromagnetica”
Relatore: M. Mazzoni
“Il sistema solare”
Relatore: G. Covone
Ore 16.00 – 19.00
Il lavoro in classe: esercizi e problemi sul tema della lezione
Modalità : Lavori di gruppo – docenti e studenti
28 Giugno 2012
ore 9,00 –13,00
“Il Sole”
Relatore: F. Mazzucconi
“Evoluzione stellare “
Relatore Giuseppe Cutispoto
Ore 15.00 – 17.00
Lezione sul campo al Marsec
“La terra dallo Spazio”
Relatore Ing. Claudio di Paola
Ore 17.00 – 19.30
Il lavoro in classe: organizziamo due ore di lezione sul tema
Modalità : Lavori di gruppo – docenti e studenti
29 giugno 2012
ore 9.00 – 13.00
“Pianeti extrasolari”
Relatore Giuseppe Cutispoto
“Principi di Cosmologia”
Relatore M. Capaccioli
Ore 16.00 – 19.00
Il lavoro in classe: organizziamo due ore di lezione
sul tema
Modalità : Lavori di gruppo – docenti e studenti
30 giugno 2012
ore 9.00 – 13.00
Chiusura della scuola – Presentazione dei lavori
Ore 15.00
partenza
Sono previste attività laboratoriali anche con l’utilizzo degli strumenti