Educazione&Scuola Newsletter n. 1067


Educazione&Scuola Newsletter n. 1067

Luglio 2016 – XXI Anno

Su Educazione&Scuola

http://www.edscuola.com
http://www.edscuola.it
http://www.edscuola.eu


Edscuola anche su:

Facebook: http://www.facebook.com/edscuola
Twitter: http://twitter.com/edscuola
YouTube: http://www.youtube.com/user/Edscuola
Flipboard: http://flipboard.com/profile/edscuola

Edscuola per piattaforme iOS (iPhone, iPad, iPod), Android, Windows Phone, Chrome, HTML 5:
http://www.edscuola.it/mobile.html


 

Notizie

29 luglio Conferimento incarichi per Competenze

Le indicazioni operative per l’individuazione e per il conferimento degli incarichi nelle istituzioni scolastiche dei docenti trasferiti o assegnati agli ambiti territoriali

 

28 luglio #ScuoleInnovative

Tour sul territorio per illustrare il bando per l’ideazione di 52 nuove scuole

 

28 luglio Big Data

Presentazione al Miur del Rapporto del gruppo di lavoro sui Big Data

 

28 luglio Semplificazione PA in Consiglio dei Ministri

Il Consiglio dei ministri approva definitivamente un DPR contenente norme per la semplificazione e l’accelerazione dei procedimenti amministrativi

 

26 luglio Prove ammissione corsi di laurea ad accesso programmato

Sono 80.843 i candidati che hanno perfezionato l’iscrizione ai test per l’ammissione ai corsi di laurea in Medicina e Odontoiatria, Architettura e Veterinaria per l’anno accademico 2016/2017

 

7 luglio Rapporto nazionale INVALSI 2016

Il 7 luglio si svolge la presentazione del Rapporto nazionale sulle rilevazioni degli apprendimenti degli studenti realizzato dall’INVALSI

 

1 luglio Italian Teacher Prize

Aperte le candidature per l’Italian teacher prize

 


Norme

Avviso 28 luglio 2016, AOODGRUF 10966

A.S.2015/2016 –funzione “Rilevazione oneri” compensi Esami di Stato 2016_PROROGA CHIUSURA RILEVAZIONE

 

Nota 27 luglio 2016, AOODGPER 20453

Procedure di avvio dell’anno scolastico 2016/2017 – assegnazione del personale docente di ruolo.

 

Decreto Ministeriale 26 luglio 2016, n. 598

Definizione dei posti disponibili per le immatricolazioni al corso di laurea magistrale a ciclo unico in Odontoiatria e Protesi Dentaria a.a. 2016/2017

 

Decreto Ministeriale 26 luglio 2016, n. 599

Definizione dei posti disponibili per le immatricolazioni ai corsi di laurea e di laurea magistrale a ciclo unico direttamente finalizzati alla formazione di Architetto a.a. 2016/2017

 

Decreto Ministeriale 26 luglio 2016, n. 597

Definizione dei posti disponibili per le immatricolazioni al corso di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina Veterinaria a.a. 2016/2017

 

Avviso 26 luglio 2016

Convegno “Le Scienze della Terra a scuola – La didattica laboratoriale per sviluppare competenze” – Mar, 18/10/2016 Ore 9.30 – Aula Magna dell’Università degli Studi di Roma TRE, Via Ostiense 159, …

 

Decreto Ministeriale 26 luglio 2016, AOOUFGAB 595

Integrazione decreto ministeriale 25 gennaio 2016, n. 24

 

Decreto Interministeriale 25 luglio 2016, n. 592

Definizione dei posti disponibili per le immatricolazioni al corso di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia a.a. 2016/2017

 

Nota 22 luglio 2016, AOODGPER 19990

Anno scolastico 2016/2017 – adeguamento degli organici dell’autonomia del personale docente alle situazioni di fatto

 

Nota 22 luglio 2016, AOODPIT 2609

Indicazioni operative per l’individuazione dei docenti trasferiti o assegnati agli ambiti territoriali e il conferimento degli incarichi nelle istituzioni scolastiche

 

Nota 22 luglio 2016, AOODGPER 19976

Utilizzazioni ed assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo ed A.T.A. per l’anno scolastico 2016/17: trasmissione ipotesi C.C.N.I. e presentazione domande

 

Nota 21 luglio 2016, AOODGOSV 8194

Istituti tecnici – indirizzo Trasporti e Logistica – articolazione Conduzione del mezzo Opzioni “Conduzione del mezzo navale” (CMN) e “Conduzione apparati e impianti marittimi” (CAIM). Denominazione titoli …

 

Nota 21 luglio 2016, AOODGSIP 5833

Concorso Nazionale “Matteotti per le scuole” Ricordare Giacomo Matteotti e la sua testimonianza di libertà e di democrazia Anno Scolastico 2015/2016

 

Nota 21 luglio 2016, AOODGSIP 5846

Avviso pubblico per conferimento mediante procedura selettiva comparativa di incarichi per n. 5 esperti progetto FAMI N. 743/2016 – “L’Europa inizia a Lampedusa”

 

Nota 21 luglio 2016, AOODGSIP 5836

Concorso Nazionale “I colori della diversità umana” Anno Scolastico 2015/2016

 

Decreto Dipartimentale 20 luglio 2016, Prot. n. 710

Approvazione esiti avviso “Giovani e legalità”

 

Nota 19 luglio 2016, AOODGRUF 10549

Scrutini finali analitici – Dati alunni con sospensione del giudizio e finanziamento corsi di recupero a.s. 2015-16

 

Nota 19 luglio 2016, AOODGRUF 10546

Dematerializzazione. Riordino degli adempimenti amministrativi in materia di stato giuridico. PERSONALE AMMINISTRATIVO COMPARTO MINISTERI

 

Nota 19 luglio 2016, AOODGPER 19702

Direttiva n.170/2016 – Prime istruzioni operative concernenti le procedure previste per i Soggetti che offrono formazione per il personale della scuola. Indicazioni attuative

 

Decreto Ministeriale 18 luglio 2016, n. 578

Programmazione dei posti disponibili corsi di laurea magistrale delle Professioni Sanitarie a.a. 2016/2017

 

Decreto Ministeriale 18 luglio 2016, n. 579

Programmazione dei posti disponibili per le immatricolazioni ai corsi di laurea delle Professioni Sanitarie a.a. 2016/2017

 

Nota 15 luglio 2016, AOODGCASIS 2141

Monitoraggio dei percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro – a.s. 2015/2016

 

Decreto Ministeriale 14 luglio 2016, n. 572

Modalità e contenuti della prova di ammissione al corso di laurea magistrale a ciclo unico in medicina e chirurgia in lingua inglese a.a. 16-17

 

Ordinanza Ministeriale 14 luglio 2016, AOOUFGAB 573

Calendario delle festività e degli esami per l’a.s. 2016/2017

 

Nota 13 luglio 2016, AOODGRUF 10187

Chiarimenti per l’attribuzione dell’assegno al nucleo familiare

 

Contratto Collettivo Nazionale Quadro (ARAN, 13.7.16)

Definizione dei comparti e delle aree di contrattazione collettiva nazionale e delle relative aree dirigenziali per il triennio 2016-2018

 

Nota 11 luglio 2016, AOODGPER 18736

D.D.G. 643 dell’11 luglio 2016. Integrazione graduatorie di Istituto personale docente, in attuazione del D.M. 3 giugno 2015 n. 326

 

Decreto Direttore Generale 11 luglio 2016, n. 643

Integrazione graduatorie di Istituto personale docente, in attuazione del D.M. 3 giugno 2015 n. 326

 

Nota 8 luglio 2016, AOODGEFID 9288

Programmazione Fondi Strutturali 2014-2020 – Programma Operativo Nazionale “Per la Scuola – Competenze e Ambienti per l’Apprendimento” FESR – Avviso prot. n. 9035 del 13/07/2015 per la realizzazione, …

 

Nota 8 luglio 2016, AOODGOSV 7645

Celebrazione della 66a “Giornata della Bontà” – Centro Nazionale della Bontà nella Scuola – Premio “Livio Tempesta” A.S. 2015-2016

 

Decreto Dipartimentale 8 luglio 2016, AOODPIT 635

Tabelle di confluenza tra le Classi di concorso del D.M. 39/1998 e le nuove del D.P.R. 19/2016

 

Decreto Ministeriale 8 luglio 2016, n. 556

Definizione Paesi in via di Sviluppo ai fini delle disposizioni art. 3 comma 5 DPCM 9 aprile 2001

 

Nota 7 luglio 2016, Prot. n. 5481

Concorso Fotografico Nazionale “Diritto di restare, migrare, vivere “ Anno Scolastico 2015/2016

 

Accordo CSR 7 luglio 2016, n. 128

Individuazione della durata e dei contenuti minimi dei percorsi formativi per i responsabili e gli addetti dei servizi di prevenzione e protezione, ai sensi dell’articolo 32 del decreto legislativo 9 aprile …

 

Avviso 6 luglio 2016, Prot n. 9739

A.S. 2015/2016 – Apertura funzione “Rilevazione oneri” compensi Esami di Stato 2016

 

Decreto Ministeriale 6 luglio 2016, n. 552

Criteri di ripartizione del Fondo di Finanziamento Ordinario (FFO) per l’anno 2016

 

Decreti Dipartimentali 6 luglio 2016

SEDI DI ESAME PERITI AGRARI-GEOMETRI-PERITI INDUSTRIALI- AGROTECNICI

 

Decreto Ministeriale 6 luglio 2016, n. 553

Esami di Stato conclusivi dei corsi di studio di istruzione secondaria di secondo grado. Sessione straordinaria. Anno scolastico 2015/2016

 

Nota 5 luglio 2016, AOODGOSV 7409

“Didattiva: la didattica per l’alternanza scuola lavoro” – Pubblicazione del Bando per il Premio Nazionale 2016 – Bolzano, 9 novembre 2016

 

Avviso 4 luglio 2016

Progetto Booktrailer Film Festival (BFF)

 

Nota 1 luglio 2016, Prot. n. 5369

AVVISO PUBBLICO prot. AOODGSIP n. 3380 del 19-04-2016 Giovani e Legalità Percorsi di rientro in formazione dei minori/giovani adulti sottoposti a provvedimenti penali

 

Avviso 1 luglio 2016, AOODGRUF 9469

Procedura per il conferimento di incarico dirigenziale ai sensi dell’articolo 19, comma 6, del decreto legislativo n. 165 del 30 marzo 2001 e successive modificazioni ed integrazioni – Ufficio VII …

 

 


Rubriche

in Bacheca della Didattica

Sulla chiamata diretta, alias “incarico”

di Gabriele Boselli

Assegnazione temporanea triennale del docente con figli di età inferiore a tre anni

di Giancarlo Visciglio

La svolta dell’autonomia? Sulla “chiamata diretta”

di Alessandro Basso

Stili e poteri della dirigenza scolastica

di Stefano Stefanel

Le problematiche minorili secondo la Carta di Ottawa

di Margherita Marzario

Spunti di riflessione sulle reti di ambito

di Giovanni Roberi

Aboliamo i voti?

di Rita Bortone

Il D.lgs. 116/2016 contro i furbetti del cartellino

di Francesco G. Nuzzaci

Reti di ambito: raccogliamo la sfida

di Giovanni Roberi

Piano di Formazione Personale Amministrativo 2016-2018

MIUR

Dalla raccolta dati alla semina delle azioni

di Ivana Summa

La parità apodittica

di Piero Calamandrei

I primi 12 mesi de #LaBuonaScuola

MIUR

La pietra tombale della Buona Scuola

di Alessandro Basso

Chissà perché?

di Cinzia Mion

La politica scolastica… tra superficialità e improvvisazione

di Enrico Maranzana

Formazione: la nuova procedura di accreditamento

Al via la nuova procedura di accreditamento/qualificazione dei soggetti che erogano formazione al personale …

Chiamerò Riforma

di Claudia Fanti

 

in DIDES di Umberto Tenuta

Schola Renovanda Est
di Umberto Tenuta

 

in Esami

Europass

Il ‘Supplemento Europass’

 

in Europ@Fondi Strutturali di Fabio Navanteri

 

in Famiglie

Sportello Genitori Studenti e Scuola

a cura di Cinzia Olivieri

Serve ancora la Giunta Esecutiva?

di Cinzia Olivieri

L’ordine del giorno del consiglio di istituto

di Cinzia Olivieri

Il diritto del pasto “domestico” e l’alleanza scuola famiglia

di Cinzia Olivieri

in Handicap&Società di Rolando Alberto Borzetti

FAQ Handicap e Scuola – 57

a cura dell’avv. Salvatore Nocera, di Rolando Alberto Borzetti e di Evelina Chiocca

in InformagiovaniLa Rete di Vincenzo Andraous

Droga ricreativa

di Vincenzo Andraous

Sul carcere

di Vincenzo Andraous

 

in LRE di Paolo Manzelli

PROMOTION OF FUNCTIONAL AQUA-FEED FUTURE

Paolo Manzelli e Marcello Traversi

Nuovo Modello Energia Eco-Compatibile

di Paolo Manzelli e Marcello Traversi

Decarbonizzazione della economia e biofissazione della CO2

di Paolo Manzelli

in Psicologia

Neuroscienze e diritti dei bambini

di Adriana Rumbolo

Neuroscienze e buona didattica

di Adriana Rumbolo

Una lettura per l’estate

di Adriana Rumbolo

in Recensioni

D. Calabi, Venezia e il Ghetto (Cinquecento anni del «recinto degli ebrei»)

di Antonio Stanca

A. Fusco, Ogni giorno ha il suo male

di Mario Coviello

K. Pancol, Gli occhi gialli dei coccodrilli

di Mario Coviello

P.L. Coda, William Shakespeare al Castello della Pietra

In appendice, alcuni brevi brani tratti dalle opere più significative di Shakespeare in lingua originale, …

Learning to drive di Isabel Coixet

di Mario Coviello

C. Lo Presti, Nel paese dell’arcobaleno – Nidi

di Floriana Falcinelli

D. Tartt, Dio di Illusioni

di Mario Coviello

AA.VV. (a cura di F. Gianaria e A. Mittone), Insospettabili racconti gialli

di Antonio Stanca

G. Giorello, Libertà

di Antonio Stanca

R. Dahl, Matilde

di Mario Coviello

S. Agnello Hornby, Caffè amaro

di Mario Coviello

 

in Scuola&Territorio di Gian Carlo Sacchi

Le reti di scuole

di Gian Carlo Sacchi

 

 


Rassegne

Stampa

Sindacato

Gazzetta Ufficiale

 

D. Calabi, Venezia e il Ghetto (Cinquecento anni del «recinto degli ebrei»)

Venezia e gli ebrei

di Antonio Stanca

calabiPubblicato la prima volta nel 2015 in Francia presso le Editions Liana Levi, Paris, e la seconda nel 2016 in Italia per conto della Casa Editrice Bollati Boringhieri di Torino, il libro Venezia e il ghetto (Cinquecento anni del «recinto degli ebrei») è di Donatella Calabi, che ha insegnato Storia della città e del territorio presso l’Università IUAV di Venezia dal 1974 al 2014. E’ stata pure Directeur d’études invité all’École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi, Visiting Professor dell’Università Cattolica di Lovanio, della British Academy di Londra, Honorary Fellow dell’University of Leicester. Ha insegnato e tenuto corsi in molte università anche straniere. Dirige da sola o in collaborazione la pubblicazione di collane e di riviste che trattano di storia dell’urbanistica europea tra Ottocento e Novecento e della città moderna in Europa. Molte sono le sue pubblicazioni e in molte lingue sono state tradotte. Instancabile si è mostrata la Calabi nella sua attività di studiosa, di storica, conosciuta è ormai in ambito internazionale. Conosciuti sono i suoi interessi specifici generalmente rivolti all’osservazione, al recupero, alla rivisitazione di quelle aree urbane che nell’Europa del passato e in quella del presente sono rimaste lontane dal centro e, perciò, sono diventate zone di mercato oppure d’insediamento per minoranze diverse dalla popolazione del posto. Sono state le aree periferiche delle grandi città antiche e moderne ad attirare l’attenzione della Calabi e questo spiega come nel recente lavoro abbia pensato di esaminare quella periferia di Venezia dove, cinquecento anni fa, si formò il primo ghetto degli ebrei. E’ una ricerca, è uno studio delle fonti quello che la Calabi ha condotto in maniera meticolosa, puntuale, senza trascurare nessun aspetto, pur minimo, dell’avvenimento. E’ un esame al quale si aggiungono altri: sono cinquecento anni di storia che la studiosa percorre nel libro e che non rimane soltanto quella degli ebrei veneziani ma si combina, s’intreccia con la storia di Venezia, dell’Europa, con tutto quel movimento di persone, di cose, di pensieri, d’idee al quale gli ebrei di Venezia diedero vita, con tutta la storia di quei centri, di quelle città, di quei mercati del mondo occidentale ed orientale con i quali vennero a contatto.

Il viaggio della Calabi comincia nel 1516, quando a Venezia fu ordinato agli ebrei sparsi per la città di costituire un loro nucleo nella zona di San Girolamo, in periferia, di abitare, vivere in quel posto, nelle case, negli spazi che comprendeva. Era un luogo dove si usava “gettare” i resti delle lamiere che venivano lavorate nelle vicine fonderie, era il “geto de rame” e da qui sarebbe venuto il nome “ghetto” durato fino ai tempi moderni e giunto a significare non solo luogo di isolamento, di segregazione ma anche di condanna, di pena, di tortura, di morte. Da quel lontano “geto de rame” inizia a dire la Calabi nel libro e giunge a rilevare quanto gli ebrei di allora siano cambiati, quanto dei sospetti, dei timori che avevano indotto il governo veneziano a isolarli, chiuderli in un recinto non aveva motivo di esistere. Si servirà, la studiosa, di documenti di archivio, di biblioteca, di museo, li citerà in continuazione, in ogni pagina, mostrerà disegni, quadri, immagini, piante, foto dei luoghi, degli scritti, delle case, delle piazze, delle strade, delle chiese, delle sinagoghe di quei tempi, niente mancherà al suo studio, di tutto quanto le è servito per condurlo lo correderà. Non si tratterà, tuttavia, di un’operazione di riporto, non si risolverà in una serie di notizie, in un lavoro di cronaca ché abile si mostrerà l’autrice nel dare a quanto da lei appreso, conosciuto l’aspetto di una narrazione, di un racconto con i suoi protagonisti, le sue vittime, nel riportare ad una dimensione semplice, quotidiana fenomeni, avvenimenti così importanti, nel mostrarli mentre avvengono, si svolgono, nel seguire i loro autori, osservarli in ogni azione, pensiero, espressione. Di leggere un immenso romanzo si ha l’impressione, anche dei movimenti dell’anima si dice, anche dei pensieri reconditi, della vita dello spirito. Gli ebrei della Calabi non sono soltanto gli uomini dei banchi di pegno, dei commerci, dei tanti traffici, delle banche ma anche quelli che ambiscono a formarsi, migliorarsi, istruirsi, andare oltre i limiti loro imposti, stare con gli altri, amare, piacere. Le loro case, nel ghetto, diventeranno sempre più piccole poiché sempre maggiore diventerà il numero degli ebrei che a Venezia giungeranno da tante parti, sempre maggiore il numero degli ebrei “abitanti” del ghetto rispetto a quello degli ebrei “viandanti”. Dopo il primo ghetto, “Ghetto Vecchio”, si formeranno il “Ghetto Nuovo” e il “Ghetto Nuovissimo”, dopo la prima sinagoga verranno altre sei a conferma del notevole incremento che andava registrando quel primo, sparuto nucleo di ebrei veneziani confinato al largo di San Girolamo. E insieme al numero crescerà, migliorerà anche la condizione di quegli ebrei, la loro importanza, la loro funzione nell’ambito della vita sociale, culturale, religiosa, artistica della città. Col tempo gli ebrei usciranno dal ghetto ed entreranno a far parte della vita cittadina, dell’amministrazione di Venezia, parteciperanno, collaboreranno con quanto avviene, si decide, si progetta, si stabilisce, si realizza da parte degli organi che a Venezia sono preposti alla Legislazione, alla Politica, alla Giustizia, all’Istruzione, alla Salute Pubblica e ad altri Servizi Sociali. Seguiranno le vicende della città anche quando questa non sarà più una Repubblica. Napoleone, l’Austria, il Risorgimento, la Prima Guerra Mondiale, il Fascismo saranno eventi vissuti, sentiti anche da loro, anche loro assumeranno una propria posizione di fronte ad essi. E non trascurerà la Calabi di mostrarli inseriti non solo nella storia della città ma anche in quella della Nazione e in quella dell’Europa, di far vedere come fossero giunti ad avere una presenza di carattere internazionale, cosmopolita, come Venezia, tramite gli ebrei, avesse avuto, per tanto tempo, rapporti con grandi centri commerciali europei e mondiali, fosse stata alla loro pari e avesse assunto una posizione centrale perchè compresa tra Occidente e Oriente.

Dalla periferia nei pressi di San Girolamo, dalla diffidenza, dall’avversione con le quali erano stati trattati all’inizio, quegli ebrei con la loro operosità erano risultati importanti per la vita della città, l’avevano aiutata a risolvere tanti problemi, l’avevano collegata con altre città, l’avevano resa internazionale.