Archivi categoria: Note Avvisi Circolari

Nota 27 dicembre 2017, AOODGOSV 17215

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione
Uff. I

Ai Direttori degli Uffici Scolastici Regionali
LORO SEDI

Al Sovrintendente agli Studi per la Regione Autonoma
della Valle d’Aosta

Al Sovrintendente Scolastico
per la Provincia Autonoma di Bolzano

Al Sovrintendente Scolastico
per la Provincia Autonoma di Trento

All’Intendente Scolastico per le scuole
delle località ladine di Bolzano

All’Intendente Scolastico
per la scuola in lingua tedesca
di Bolzano

Oggetto: 14^ Rassegna Nazionale di Teatro Educativo “Il Gerione”.

L’Assessorato all’Istruzione del Comune di Campagna (SA), insieme all’Associazione Culturale “Teatro dei Dioscuri”, agli Istituti Comprensivi “Campagna Capoluogo” e “G. Palatucci, all’I.I.S. “T. Confalonieri” e alla pro loco “Città di Campagna”, indicono la 14^ Rassegna Nazionale di Teatro Educativo “Il Gerione”, con il patrocinio, tra gli altri, della Regione Campania e della Provincia di Salerno. La tematica di quest’anno è: “Lo spazio bianco” (impronte che segnano). Possono partecipare alla rassegna spettacoli prodotti dalle diverse Agenzie di Teatro Educativo come Scuole, Associazioni, ecc. con la partecipazione di ragazzi e giovani in età scolare (dai 6 ai 18 anni) con la collaborazione di insegnanti ed operatori teatrali.

Le scuole che intendono partecipare dovranno far pervenire la loro adesione entro e non oltre il 28 febbraio 2018, secondo le modalità del bando in allegato.

IL DIRIGENTE
Edvige Mastantuono


Il Gerione

Nota 27 dicembre 2017, AOODGOSV 17214

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione
Uff. I

Ai Direttori degli Uffici Scolastici Regionali
LORO SEDI

Al Sovrintendente agli Studi per la Regione Autonoma
della Valle d’Aosta

Al Sovrintendente Scolastico
per la Provincia Autonoma di Bolzano

Al Sovrintendente Scolastico
per la Provincia Autonoma di Trento

All’Intendente Scolastico per le scuole
delle località ladine di Bolzano

All’Intendente Scolastico
per la scuola in lingua tedesca
di Bolzano

Oggetto: Concorso Scientifico Nazionale “Torricelli Web” Edizione 2017/18.

Il Liceo Torricelli-Ballardini di Faenza, l’Istituto tecnico Baldini di Ravenna, IL Liceo Ricci Curbastro di Lugo, Confindustria Romagna, gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Romagna e Fondazione Ettore Sansavini, indicono il concorso nazionale “Torricelli-web”. L’iniziativa si attua con il patrocinio del Comune di Faenza e del Consiglio Nazionale delle Ricerche (ISTEC-CNR). Possono partecipare gruppi di studenti del secondo biennio e anno conclusivo delle scuole secondarie di secondo grado di tutto il territorio nazionale.
Ai gruppi partecipanti si chiede di sviluppare un’idea originale legata alla tematica proposta “Green chemistry, riciclo, energie alternative: strategie combinate per la salvaguardia del pianeta”.

Le scuole che intendono partecipare dovranno far pervenire la loro adesione entro e non oltre il 28 febbraio 2018, secondo le modalità del bando in allegato.

IL DIRIGENTE
Edvige Mastantuono


Torricelli Web

Nota 21 dicembre 2017, AOODGOSV 17138

Ai Direttori degli Uffici Scolastici Regionali
Ai dirigenti scolastici delle istituzioni scolastiche di istruzione professionale statali
Ai coordinatori delle scuole paritarie di istruzione professionale
Ai referenti delle Regioni aderenti al sistema di iscrizioni on Line
LORO SEDI
e, p.C., AI Capo Dipartimento per la programmazione e la gestione
delle risorse umane, finanziarie e strumentali
AI Capo Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
Al Direttore Generale per i contratti, gli acquisti e per i sistemi informativi e la statistica
SEDE

Nota 21 dicembre 2017, AOODGOSV 17138

OGGETTO: Iscrizioni alle istituzioni scolastiche che offrono percorsi di istruzione professionale. Integrazioni e chiarimenti.

Nota 20 dicembre 2017, AOODGCASIS 3015

Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca
Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali
Direzione generale per i contratti, gli acquisti e per i sistemi informativi e la statistica

Ai Dirigenti delle Istituzioni Scolastiche
LORO SEDI
E, p.c.
Al Capo Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali
SEDE

Nota 20 dicembre 2017, AOODGCASIS 3015

Oggetto: Misure minime di sicurezza ICT per le pubbliche amministrazioni

Nota 19 dicembre 2017, AOODGOSV 16947

Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca
D.G. per gli Ordinamenti scolastici e la Valutazione del S.N.I.

Ai Direttori degli Uffici Scolastici Regionali
LORO SEDI
AI Sovrintendente agli Studi della Valle d’Aosta
AOSTA
AI Dirigente del Dipartimento Istruzione per la Provincia Autonoma di TRENTO
All’Intendente Scolastico per le scuole delle località ladine di BOLZANO
All’Intendente Scolastico per la scuola in lingua tedesca di BOLZANO
AI Sovrintendente Scolastico della Provincia di BOLZANO
Ai Dirigenti Scolastici degli Istituti di Istruzione Secondaria di secondo grado, statali e paritari
AI Presidente dell’ Agenzia Nazionale di Valutazione del sistema Universitario e della Ricerca
ROMA
AI Presidente del Consorzio Interuniversitario AlmaLaurea
BOLOGNA
AI Direttore di Rai Cultura
ROMA
Ep.c.
AI Capo di Gabinetto
SEDE
AI Capo Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
SEDE
AI Capo Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali
SEDE
AI Capo Dipartimento per la formazione superiore e la ricerca
SEDE
AI Capo Ufficio Stampa
SEDE
AI Presidente dell’INDIRE
FIRENZE
Ai componenti del Gruppo tecnico-scientifico di Filosofia
LORO SEDI

Nota 19 dicembre 2017, AOODGOSV 16947

Oggetto: Trasmissione del Documento Orientamenti per l’apprendimento della Filosofia nella società della conoscenza

Nota 15 dicembre 2017, Prot. n. 16778

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione
Ufficio VIII

Nota 15 dicembre 2017, Prot. n. 16778

Programma “Global Teaching Labs”. Graduatoria finale delle scuole selezionate

Nota 14 dicembre 2017, AOODGOSV 16745

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione
Uff. I

Ai Direttori degli Uffici Scolastici Regionali
LORO SEDI

Al Sovrintendente agli Studi per la Regione Autonoma
della Valle d’Aosta

Al Sovrintendente Scolastico
per la Provincia Autonoma di Bolzano

Al Sovrintendente Scolastico
per la Provincia Autonoma di Trento

All’Intendente Scolastico per le scuole
delle località ladine di Bolzano

All’Intendente Scolastico
per la scuola in lingua tedesca
di Bolzano

Oggetto: VI Edizione del Concorso Nazionale “Giulietta e Romeo: la magia dell’amore”.

L’ ”Associazione Giulietta e Romeo in Friuli”, con la collaborazione del “Club per l’Unesco” di Udine e l’istituto Statale di Istruzione Superiore Bonaldo Stringher di Udine indice per l’a. s. 2017/2018 il concorso nazionale dal titolo: “L’amore ai nostri tempi: ragione o sentimento?” Scopo del concorso è divulgare il messaggio d’amore implicito nella vicenda dei due celebri amanti. Questa iniziativa si rivolge alle nuove generazioni indicando nel coraggio e nella grandezza dell’amore un valido sostegno alla loro formazione morale e psicologica. Il Concorso è rivolto alle scuole statali e paritarie secondarie di I e II grado; la prova consiste in un elaborato, che può essere presentato in forma letteraria, artistica o multimediale inerente la tematica legata alla storia dei due ragazzi.

Le scuole che intendono partecipare dovranno far pervenire la loro adesione entro e non oltre il 28 aprile 2018, secondo le modalità del bando in allegato.

IL DIRIGENTE
Edvige Mastantuono


                                                   CONCORSO NAZIONALE

                                   “Giulietta e Romeo: la magia dell’amore”

VI edizione

REGOLAMENTO

Finalità

L’ “Associazione Giulietta e Romeo in Friuli”, con la collaborazione del “Club per l’Unesco” di Udine e l’Istituto Statale di Istruzione Superiore Bonaldo Stringher di Udine indice per l’anno scolastico 2017/2018 il concorso nazionale dal titolo: “L’amore ai nostri tempi: ragione o sentimento?” Scopo del concorso è divulgare il messaggio d’amore implicito nella vicenda dei due celebri amanti Giulietta e Romeo (alias Lucina Savorgnan del Monte e Luigi da Porto), la quale si compone sia del mito shakespeariano celebrato a Verona, sia della vera storia originale accaduta in Friuli. La prima sottolinea la forza dell’amore capace di superare anche la morte, mentre la seconda intende valorizzare la capacità dell’amore di combattere contro le avversità della vita. Questa iniziativa si rivolge alle nuove generazioni indicando nel coraggio e nella grandezza dell’amore un valido sostegno alla loro formazione morale e psicologica.

Destinatari

Il concorso è rivolto alle scuole statali e paritarie secondarie di I e II grado (alle classi o singolo alunno/a). E’ favorita pure la partecipazione di una rete di scuole e ogni istituzione scolastica può presentare un solo elaborato o progetto, sia autonomamente che in rete. In caso di rete il lavoro deve essere presentato dal soggetto capofila.

 

 

Tipologia di elaborati ammessi al concorso

Libera espressività artistica. Gli elaborati possono essere presentati in forma letteraria (racconti, poesie fino a un massimo di dieci cartelle), artistica (disegni, manifesti, foto, sculture, collage, (realizzati con ogni strumento o tecnica) o multimediale (video, cortometraggi, canzoni, spot, et.) inerenti le tematiche legate alla storia d’amore di Giulietta e Romeo (alias Lucina Savorgnan del Monte e Luigi da Porto)

Modalità d’iscrizione

 

L’scrizione è gratuita. Le istituzioni scolastiche che intendono partecipare al concorso dovranno inviare la scheda di partecipazione allegata al presente Bando (All. A) e la liberatoria (ALL. B) compilata in ogni parte in stampatello in modo chiaro leggibile entro e non oltre 28 aprile 2018. Ogni istituzione scolastica potrà partecipare con uno o più bandi. Per cause di forza maggiore per problemi tecnico-organizzativi o per apportare migliorie od in caso di eccezioni non previste, l’organizzazione potrà modificare il presente Regolamento dandone informazione.

 

Trasmissione degli elaborati

 

Gli elaborati dovranno essere inviati, tramite posta, all’ “Associazione Giulietta e Romeo in Friuli”, Castello Savorgnan di Brazzà, presso architetto Roberto Pirzio-Biroli, V. Del Castello 11, Brazzacco di Moruzzo – 33100 – Udine, entro e non oltre 28 aprile 2018 (farà fede il timbro postale).

Sulla busta deve essere riportata la dicitura : Concorso nazionale Giulietta e Romeo in Friuli : la magia dell’amore.

 

Commissione esaminatrice

 

Gli elaborati saranno valutati da una Commissione esaminatrice composta da docenti, artisti, storici, letterati, etc.

 

Valutazione e premiazione

 

Tra tutti i lavori pervenuti la Commissione sceglierà, a suo insindacabile giudizio, le migliori opere.

La premiazione avverrà a Udine in luogo e data che verrà comunicata dopo la data di scadenza del concorso per email: info@associazionegiulietteromeoinfriul.it

Ai vincitori saranno assegnati premi e riconoscimenti.

Indipendentemente dalla forma espressiva utilizzata saranno assegnati:

I premio per la scuola secondaria di primo grado

I premio per la scuola secondaria di secondo grado. La Giuria potrà assegnare uno o più premi e menzioni e premi speciali.

 

 

 

 

Privacy e liberatoria

 

Le opere inviate non saranno restituite e resteranno a disposizione dell’associazione che si riserva la possibilità di produrre materiale didattico/divulgativo senza corrispondere alcuna remunerazione o compenso agli autori. Le opere potrebbero essere pubblicate su siti web nonché utilizzate per la realizzazione di mostre e iniziative a scopo didattico ed educativo. L’invio dell’opera per la partecipazione al concorso implica il possesso di tutti i diritti dell’opera stessa e solleva l’associazione da tutte le responsabilità costi e oneri di qualsiasi natura che dovessero essere sostenuti a causa del contenuto dell’opera.

I vincitori dovranno ritirare personalmente il premio o mandare un loro delegato poiché i premi non saranno spediti.

Gli elaborati dovranno pervenire corredati dal consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D. Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 (All. A).

 

 

 

 

Per qualsiasi informazione contattare : 328/5937315

www.associazione giuliettaeromeoinfriuli.it

E-mail: info@associazionegiuliettaeromeoinfriuli.it


LIBERATORIA (a.s. 2017/2018)                                                                                                                                                                                                                                                                           

                                                                                                                           Pregasi scrivere in modo chiaro in stampatello

Il/La sottoscritto/a_________________________________________________

DirigenteScolastico/ del/la_________________________________________con sede in ______________________________ Tel./Fax__________________ Email_______________________

dichiarA

che sono giacenti presso la segreteria della scuola le autorizzazioni individuali degli alunni per la trasmissione, sia in televisione che su internet, delle immagini relative al lavoro svolto dal titolo _______________________

realizzato da________________________          e spedito al concorso nazionale di “”Giulietta e Romeo: la magia dell’amore (edizione 2017/2018), organizzato dall’ ”Associazione Giulietta e Romeo in Friuli” in collaborazione con il “Club per l’Unesco” e “l’Istituto Statale Bonaldo Stringher” di Udine

.Data______________________

In fede,                 il Dirigente Scolastico

 

SCHEDA DI PARTECIPAZIONE All. A. Pregasi scrivere in modo chiaro, in stampatello

                     GIULIETTA E ROMEO LA MAGIA DELL’AMORE

Anno scolastico 2017/2018. Da inviare entro il 28 /04/2018 e da allegare all’elaborato

Regione _____________________________

Città _____________________________________Provincia____________

Istituto scolastico_________________________________________________

Secondaria di Primo Grado   –   Secondaria di Secondo Grado

Indirizzo_________________________________________________________

Tel._________________Fax______________Email________________________

Docente referente______________________________________________________

Contatti___________________________________________________________

Altra/e scuole coinvolte in rete _________________________________________________________________
_____________________________________________________________________

Classe/i _________________________________________

Studente/i   _________________________________________

Titolo dell’opera/e ____________________________________________________

Ai sensi della L675//2003 e in relazione al DL 196/2003 dichiaro di essere informato/a delle finalità delle modalità del trattamento dei dati personali, consapevolmente indicati nella scheda e di autorizzarne l’archiviazione nella banca dati dei soggetti organizzatori. Con la presente si dichiara inoltre di aver preso visione del Bando del concorso per le scuole “Giulietta e Romeo: la magia dell’amore” e di accettarne il regolamento.

Data_____________________  Firma del Dirigente scolastico

Nota 14 dicembre 2017, AOODGOSV 16741

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione

AI Direttori Generali e ai Dirigenti titolari
degli Uffici Scolastici Regionali
LORO SEDI
Al Sovrintendente agli Studi della Valle d’Aosta
AOSTA
Al Dirigente del Dipartimento Istruzione per la Provincia Autonoma di TRENTO
All’Intendente Scolastico per le scuole delle località ladine di BOLZANO
All’Intendente Scolastico per la scuola in lingua tedesca di BOLZANO
Al Sovrintendente Scolastico della Provincia di BOLZANO
Ai Dirigenti Scolastici degli istituti di istruzione secondaria di II grado, statali e paritari
LORO SEDI
Al Ministero degli Affari Esteri-DGSP – Uff V
ROMA
e p.c. Al Capo Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
SEDE
Al Capo di Gabinetto
SEDE
Al Capo Ufficio Stampa SEDE

Nota 14 dicembre 2017, AOODGOSV 16741

OGGETTO: Olimpiadi di Italiano – Edizione 2017-18


Nota 13 dicembre 2017, AOODGCASIS 2938

Ai Direttori degli Uffici scolastici regionali

Alle Istituzioni scolastiche statali

OGGETTO: A.F. 2017 Ulteriori chiarimenti per la gestione delle domande di ricostruzione di carriera

Sono pervenute a questa Amministrazione diversi quesiti in ordine alla funzionalità della nuova piattaforma informatizzata presente sul Sidi relativa alla gestione delle domande di ricostruzione di carriera e alla valutazione dei servizi dichiarati.

Occorre precisare in via preliminare, che le nuove modalità operative messe a punto ed illustrate nella nota n. 17030 del 01-09-2017, sono state adottate per facilitare il rispetto delle
scadenze e per il monitoraggio delle domande, ai sensi dell’art 1, comma 209, della la Legge n. 107/15.

Tale norma infatti ha previsto che il MiUR entro il successivo 28 febbraio di ciascun anno, ai fini di una corretta programmazione della spesa, debba comunicare al Ministero dell’economia e delle finanze attraverso Il Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato, le risultanze dei dati relativi alle istanze per il riconoscimento dei servizi agli effetti della carriera dei personale scolastico.

Ciò premesso, poiché sono in corso ulteriori approfondimenti sulla modifiche da apportare alla piattaforma informatica al fine di evitare di pregiudicare Il diritto da parte degli interessati di presentare la domanda ai fini della ricostruzione di carriera si ritiene che le stesse possano essere presentate entro il 31 dicembre anche in forma cartacea.

Attesa l’imminente scadenza si pregano le SS.LL. di dare massima divulgazione della presente nota a tutto il personale scolastico.

IL DIRETTORE GENERALE
Jacopo Greco

IL DIRETTORE GENERALE
Gianna Barbieri

Nota 12 dicembre 2017, AOODPIT 2379

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione

Ai Direttori Generali e Dirigenti titolari degli Uffici scolastici regionali
All’Ufficio speciale di lingua slovena
Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia di Bolzano
All’Intendente Scolastico per la Scuola in lingua tedesca di Bolzano
All’Intendente Scolastico per la Scuola delle località ladine di Bolzano
Al Dirigente del Dipartimento Istruzione della Provincia di Trento
Al Sovrintendente agli studi della Regione Autonoma della Valle d’Aosta
Ai Dirigenti scolastici ed ai coordinatori delle Istituzioni scolastiche del sistema nazionale di istruzione di ogni ordine e grado per il tramite dei rispettivi UU.SS.RR.
e, p.c.
Al Capo di Gabinetto
SEDE

Oggetto: Uscita dei minori di 14 anni dai locali scolastici – autorizzazione all’uscita autonoma

L’art. 19 bis del decreto-legge 16 ottobre 2017, n. 148, convertito in legge 4 dicembre 2017, n. 172, recante “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 16 ottobre 2017, n. 148 recante disposizioni urgenti in materia finanziaria e per esigenze indifferibili. Modifica alla disciplina dell’estinzione del reato per condotte riparatorie”, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 5 dicembre u.s., ha previsto che i genitori, i tutori ed i soggetti affidatari dei minori di 14 anni, in considerazione dell’età, del grado di autonomia e dello specifico contesto, possano autorizzare le istituzioni scolastiche a consentirne l’uscita autonoma al termine dell’orario scolastico. La stessa norma ha stabilito che detta “autorizzazione esonera il personale scolastico dalla responsabilità connessa all’obbligo di vigilanza”. La norma prevede, inoltre che analoga autorizzazione possa essere rilasciata dai genitori, dai tutori e dai soggetti affidatari agli enti locali gestori dei servizi di trasporto scolastico relativamente all’utilizzo autonomo del servizio da parte dei minori di 14 anni. Anche in questo caso, la norma prevede che detta autorizzazione esoneri dalla responsabilità connessa all’adempimento dell’obbligo di vigilanza “nella salita e discesa dal mezzo e nel tempo di sosta alla fermata utilizzata al ritorno dalle attività scolastiche”. Nel trasmettere in allegato il testo della norma richiamata, si invitano le SS.LL. a garantirne la massima diffusione tra le istituzioni scolastiche. Si segnala che la citata legge 172/2017 è entrata in vigore il 6 dicembre 2017. Pertanto, a decorrere da tale data, le autorizzazioni eventualmente rilasciate dai genitori, dai tutori e dagli affidatari dei minori di 14 anni alle istituzioni scolastiche avranno efficacia per l’intero anno scolastico in corso, ferma restando la possibilità di revoca. Resta inteso che dette autorizzazioni dovranno essere rilasciate per ogni successivo anno scolastico.

IL CAPO DIPARTIMENTO
Rosa De Pasquale


Art. 19 bis decreto-legge 16 ottobre 2017, n. 148, convertito in legge 4 dicembre 2017, n. 172

Nota 6 dicembre 2017, AOODGOSV 16412

Dipartimento per il Sistema educativo di Istruzione e Formazione
Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione
Ufficio I

Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali
Al Sovrintendente agli Studi per la Regione autonoma della Valle d’Aosta – Aosta
Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia Autonoma di Bolzano
Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia Autonoma di Trento
All’Intendente Scolastico per le scuole delle località ladine di Bolzano
Ai Dirigenti scolastici degli Istituti Tecnici e degli Istituti Professionali

Nota 6 dicembre 2017, AOODGOSV 16412

OGGETTO: Gara Nazionale per gli alunni degli istituti professionali e per gli alunni degli istituti tecnici che frequentano il IV anno di corso nel corrente anno scolastico 2017/2018.

Nota 4 dicembre 2017, AOODGRUF 24592

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali
Direzione Generale per le risorse umane e finanziarie
Ufficio IV

Ai Dipartimenti
Sede
Alle Direzioni Generali
Sede
Ai Direttori degli U.S.R.
LL.SS.

Nota 4 dicembre 2017, AOODGRUF 24592

Oggetto: Pubblicazione programma Tirocini Brevi I sessione 2018.

Nota 1 dicembre 2017, AOODGCASIS 2822

Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca
Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali
Direzione Generale per i contratti, gli acquisti e per i sistemi informativi e la statistica
Ufficio Statistica e Studi

Ai Dirigenti/Coordinatori scolastici delle istituzioni scolastiche statali e non statali
Ai Referenti Regionali e degli Ambiti Territoriali delle Rilevazioni sulle scuole
e p.c.
Agli Uffici Scolastici per Ambito Territoriale e Direzioni Generali Regionali
Al Sovrintendente Scolastico per la Regione Valle d’Aosta
Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia di Trento
Al Sovrintendente Scolastico per la scuola in lingua italiana di Bolzano
All’Intendente Scolastico per la scuola in lingua tedesca di Bolzano
All’Intendente Scolastico per la scuola delle località ladine di Bolzano
Loro Sedi

Oggetto: Rilevazioni sulle scuole statali e non statali – Dati Generali – A.S. 2017/2018

A partire dal 4 dicembre p.v. e fino al 13 gennaio 2017 vengono rese disponibili sul Sidi le funzioni di Rilevazione “Dati generali” per le scuole, statali e non statali, dell’Infanzia, Primarie e Secondarie di I e II grado (Area “Rilevazioni” – “Rilevazioni sulle scuole” – “Dati generali (ex Integrative)” – “Acquisizione dati”).
La compilazione delle diverse sezioni avviene in parte con una estrazione di dati da Anagrafe Nazionale Studenti (ANS) cliccando il tasto “Precompila scheda”, pertanto è necessario verificare la correttezza dei dati già presenti in ANS con particolare riguardo alla cittadinanza di ogni singolo alunno e all’anno di nascita. Le eventuali incoerenze sull’anno di nascita si possono facilmente individuare utilizzando il tasto “Verifica Incongruenze” presente nella sezione “Riepilogo dati”.
Dopo il salvataggio dei dati “precaricati” da ANS è necessario accedere alle singole sezioni, nell’ordine di presentazione, per il completamento delle stesse con i dati aggiuntivi, non desumibili dall’Anagrafe studenti. E’ necessario aprire tutte le sezioni per dichiarare la presenza o assenza dei dati aggiuntivi.
Si ricorda che anche le scuole dell’Infanzia statali e paritarie, come già dallo scorso anno, sono tenute ad effettuare l’importazione dei dati precedentemente inseriti in ANS (secondo quanto previsto dal D.M. 25 gennaio 2016, n. 24, integrato dal D.M. 26 luglio 2016, n.595); permane, tuttavia, la possibilità di editare i dati in tutte le sezioni.
Qualora il sistema non permetta il salvataggio di una sezione per incongruenze nelle tabelle precompilate, la correzione dei dati va effettuata prima in ANS per poi procedere nuovamente al “Precompila scheda”.
Le scuole non statali sono tenute ad inserire anche le informazioni riguardanti il personale in servizio presso la scuola.
Le credenziali di accesso al portale SIDI (Username e Password) per le scuole non statali di nuova istituzione devono essere richieste accedendo al link:
https://oc4jesemvlas2.pubblica.istruzione.it/utenzescuolenonstatali/
Relativamente ad aspetti tecnici dell’applicazione è disponibile il numero verde del gestore del sistema informativo del Ministero (800 903 080).
Per il supporto alle scuole a livello territoriale è possibile contattare i referenti presso gli Uffici Scolastici Regionali e gli Ambiti Territoriali.
Per chiarimenti sui contenuti delle schede di rilevazione è possibile contattare i funzionari dell’Ufficio Statistica e Studi.
Si raccomanda di leggere attentamente le “Istruzioni alla compilazione” che precedono la rilevazione.
Le modalità operative sono descritte nelle guide disponibili nell’area “Procedimenti Amministrativi” del SIDI.
La Rilevazione sulle scuole è prevista dal Piano Statistico Nazionale e rientra tra le rilevazioni con obbligo di risposta.
Si richiede l’affissione della presente nota, e dell’informativa allegata, all’Albo dell’istituzione scolastica e la pubblicazione, ove presente, nel sito web della scuola.

IL DIRETTORE GENERALE
Gianna Barbieri


Informativa Rilevazioni scuole 2017/18

Nota 30 novembre 2017, AOODGOSV 16078

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione

Ai Direttori degli Uffici Scolastici Regionali Loro sedi
Al Sovrintendente Scolastico per la scuola in lingua italiana della provincia di Bolzano Bolzano
Al Dirigente del Dipartimento Istruzione della provincia di Trento Trento
All’Intendente Scolastico per la scuola italiana in lingua tedesca Bolzano
All’Intendente Scolastico per la scuola italiana in lingua ladina Bolzano
Al sovrintendente agli Studi della Regione Autonoma della Valle d’Aosta Aosta
Ai Dirigenti Scolastici degli Istituti Secondari di II grado Statali e Paritari
E p.c.
Al Capo Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione SEDE
Alla Prof.ssa Serena Bonito Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale DGSP Uff. V SEDE

Oggetto: Azioni promosse nel progetto Nazionale LSOSAlab a sostegno della didattica nelle discipline Fisica e Scienze per l’a.s. 2017/2018.

Con la presente Nota si comunicano alle scuole interessate le più rilevanti iniziative che avranno luogo nel corrente anno scolastico nell’ambito del progetto LS-OSAlab, promosso da questa Direzione Generale a sostegno dell’acquisizione delle competenze relative al metodo sperimentale nell’insegnamento delle Scienze e della Fisica:
– A far data dal 1 novembre 2017, la partecipazione al progetto e l’accesso alla piattaforma informatica “Fare laboratorio” sono aperti a tutte le istituzioni scolastiche del secondo ciclo; le modalità di accesso e partecipazione sono pubblicate nella pagina iniziale della piattaforma di cui sopra, all’indirizzo http://ls-osa.uniroma3.it.
– Il giorno 23 febbraio 2017 si terrà, presso l’Aula Magna del Rettorato dell’Università Roma Tre, in via Ostiense, 159 – Roma; il Convegno nazionale dal titolo “Permeabilità epistemologica tra Matematica, Scienze e Filosofia”, aperto alla partecipazione dei docenti di Fisica, Scienze, Matematica e Filosofia, la giornata di lavoro costituirà un’utile occasione di confronto e riflessione sulle profonde connessioni esistenti tra questi ambiti disciplinari e sulle conseguenti implicazioni didattiche. Successivamente verranno fornite da questa Direzione generale, tramite i consueti canali, le informazioni organizzative necessarie per la partecipazione dei docenti interessati.
– A partire dal giorno 12 dicembre 2017 avrà luogo, presso il Liceo scientifico OSA “G. Ferraris” di Molfetta (BA) un corso di formazione laboratoriale rivolto ai docenti di Fisica della provincia di Bari, su un percorso di spettroscopia ottica della durata di 22 ore, articolato su cinque incontri; le iscrizioni al corso, che è presente sulla piattaforma “Sofia” con il codice identificativo 7837, saranno possibili dal 1 novembre al 10 dicembre p.v.. La partecipazione al corso è gratuita.
Tale corso di formazione verrà successivamente replicato in altre 5 sedi, che verranno comunicate con una successiva Nota di questa Direzione generale.
Si invitano gli Uffici Scolastici Regionali in elenco a dare la massima diffusione alla presente nota a tutti gli istituti secondari di secondo grado della regione di propria competenza.
Confidando nella consueta collaborazione, si coglie l’occasione per porgere cordiali saluti.

Il Direttore generale
Maria Assunta Palermo

Nota 30 novembre 2017, AOODPIT 2279

DIPARTIMENTO PER IL SISTEMA EDUCATIVO DI ISTRUZIONE E DI FORMAZIONE

Ai Direttori degli Uffici Scolastici Regionali
LORO SEDI
Ai Dirigenti Scolastici degli Istituti scolastici di ogni ordine e grado, statali e paritari
LORO SEDI
AI Sovrintendente Scolastico per la scuola in lingua italiana della
Provincia di BOLZANO
AI Dirigente del Dipartimento Istruzione della
Provincia di TRENTO
All’Intendente Scolastico per la scuola in lingua tedesca
BOLZANO
All’Intendente Scolastico per la scuola delle località ladine
BOLZANO
AI Sovrintendente agli Studi della Regione Autonoma della Valle
d’Aosta
AOSTA
E, p.c. AI Presidente dell’ISIME- Istituto Storico Italiano per il Medioevo
Piazza dell’Orologio, 4
00186 ROMA

Oggetto: Convenzione MIUR-ISIME Concorso nazionale di scrittura creativa “Raccontare il Medioevo”, VIII Edizione, anno scolastico 2017/2018

L’Istituto Storico Italiano per il Medioevo, anche per l’anno scolastico 2017/2018, bandisce l’VIII edizione del concorso nazionale di scrittura creativa “Raccontare il Medioevo” rivolto alle
studentesse e agli studenti di scuola secondaria di primo grado.
L’obiettivo del concorso è quello di permettere ai partecipanti di misurarsi con la storia della propria città e del proprio territorio in epoca medioevale, ma anche con tematiche di attualità, come la conoscenza consapevole dei patrimoni culturali, l’esilio e la migrazione, sui quali l’Unione Europea richiama l’attenzione dedicando loro l’anno europeo 2018.
La scadenza per la presentazione degli elaborati è fissata al 30 marzo 2018 e dovrà essere preceduta dalla compilazione di una scheda, a cura delle istituzioni scolastiche interessate, secondo le modalità indicate nel bando allegato.
In considerazione di quanto detto, si confida in una significativa partecipazione al concorso, in quanto occasione per interagire con l’Istituto di ricerca storica sul Medioevo e per adottare metodologie didattiche concernenti l’uso delle fonti, l’organizzazione delle informazioni e forme di produzione scritta rispondenti alle Indicazioni Nazionali per il curricolo del primo ciclo d’istruzione.

IL CAPO DIPARTIMENTO
Rosa De Pasquale


Progetto di valore nazionale

(ex L. 107/2015)

 

Raccontare il Medioevo

 

Concorso nazionale di scrittura

 

VIII edizione • 2017-2018

 

 

L’Istituto storico italiano per il medio evo (ISIME), ente pubblico non economico che opera nel settore della ricerca e dell’editoria scientifica, e più in generale della diffusione della cultura storica, indice la VIII edizione del concorso nazionale di scrittura Raccontare il Medioevo, rivolto alla scuola secondaria di I grado.

 

Obiettivi

Scrivere il Medioevo vuole essere per gli studenti un modo per dare libertà alle proprie idee e alle proprie parole, ma anche un canale di accesso a un momento essenziale e fondante del nostro passato, delle nostre identità locali e della più ampia, e talvolta sfuggente, identità nazionale. Il Medioevo è, d’altronde, nell’immaginario collettivo e nella cultura mediatica, il luogo per eccellenza delle radici e dell’esotico, delle streghe e dei folletti, delle cattedrali gotiche e delle grandi costruzioni giuridiche, dell’invenzione degli occhiali e delle pene sulla pubblica piazza. Il Medioevo immaginato potrà essere ripensato e meglio conosciuto, sgrossato e ripulito dai molti luoghi comuni che lo accompagnano. Il Medioevo cristiano e quello della cosiddetta “economia chiusa”, quello del feudo e quello del mito comunale sono tutti aspetti di un Medioevo poli­cromo che, tra verità storica e falsa incrostazione storiografica, potrà costituire un ter­reno ideale per muoversi in libertà e scrivere storia e storie.

 

Temi assegnati

In questa edizione i racconti partecipanti dovranno riguardare una delle seguenti sezioni tematiche:

  1.  Il Medioevo della mia città o del mio territorio;
  2. 2018: anno europeo del patrimonio culturale. Medioevo: origine di patrimoni culturali politici, religiosi, artistici.
  3. Esuli e migranti nel Medioevo.

 

Caratteristiche dei testi

Tenendo conto delle competenze linguistiche, storiche e letterarie acquisite dagli studenti nel loro percorso formativo, gli elaborati potranno essere il risultato del lavoro svolto da un’intera classe o da un gruppo di ragazzi di una o più classi con la guida di almeno un insegnante. Non saranno invece ammessi racconti proposti da singoli alunni.

Ciascun racconto dovrà essere preceduto da un frontespizio e seguito da un resoconto metodologico.

Il frontespizio conterrà i dati identificativi della scuola (nome, indirizzo postale, numero di telefono, indirizzo e-mail istituzionale), degli autori (nome, cognome, classe di appartenenza) e dell’insegnante referente (nome, cognome, indirizzo e-mail).

Il resoconto, elaborato dall’insegnante referente, fornirà i seguenti dati:

1)   la sezione tematica nella quale si partecipa;

2) il numero di alunni partecipanti al progetto e le loro classi di appartenenza;

3)   il numero di docenti coinvolti e le materie da loro insegnate;

4)   quando e dove è stato svolto il lavoro di ricerca e di scrittura;

5)   le indicazioni metodologiche seguite;

6)   se la stesura del racconto è stata preceduta da lezioni mirate a una più precisa contestualizzazione storica degli eventi narrati;

7)   se sono state utilizzate fonti e quali;

8)   se si è fatto uso di bibliografia specialistica e quale;

9)   se sono state effettuate visite didattiche collegate all’iniziativa e dove;

10)   se ci si è avvalsi della collaborazione di altre istituzioni e quali.

La lunghezza massima prevista è di 15.000 caratteri (spazi inclusi) per il racconto e di 10.000 caratteri (spazi inclusi) per il report metodologico. È possibile inserire qualche immagine sia nel racconto sia nel report, a condizione di non superare in alcun modo le dodici pagine complessive, tra frontespizio, racconto, report e immagini.

 

Scadenze

Le scuole che intendono partecipare al concorso sono invitate a compilare la scheda allegata e a inviarla all’indirizzo scuola.storica@isime.it entro il 2 febbraio 2018, in modo da consentire ai coordinatori del progetto di fornire eventuali indicazioni aggiuntive o chiarimenti.

I racconti partecipanti (completi di frontespizio e report metodologico) dovranno poi pervenire, esclusivamente in formato pdf, all’indirizzo e-mail scuola.storica@isime.it entro e non oltre il 30 marzo 2018.

 

Limiti alla partecipazione

Ciascuna scuola potrà partecipare al massimo con due racconti.

 

Giuria e premiazione

Gli elaborati saranno valutati da una giuria, nominata dal Presidente dell’ISIME, costituita dai coordinatori del progetto, da rappresentanti dell’ISIME, da rappresentanti del MIUR e da esperti di narrativa storica. I tre racconti migliori saranno pubblicati on-line nel sito web dell’ISIME, e i loro autori riceveranno una targa e un dono in libri. La pre­mia­zione avverrà nel corso del mese di maggio presso la sede dell’ISIME.

 

Supporto alla progettazione

Nel sito web dell’ISIME, all’interno della sezione curata dalla Scuola storica nazionale di studi medioevali, sono presenti i racconti premiati nelle precedenti edizioni e i relativi percorsi didattici.

 

Contatti

Per chiarimenti e indicazioni le scuole partecipanti sono invitate a scrivere ai coordinatori didattici e scientifici del concorso, all’indirizzo e-mail scuola.storica@isime.it.

 


 

Scheda di partecipazione (modello)

 

Ai coordinatori del concorso nazionale Raccontare il Medioevo

scuola.storica@isime.it

 

La Scuola Media / L’Istituto Comprensivo ………………………………………………………… ………………………………………………………………………………………………………… (nome), ……………………………………………………………………………………… (via e numero civico), ……………………………………………………… (città) …………………………………. (provincia), ……………………………………………………………………………………………………. (telefono/i), ………………………………………………………………………………………………. (indirizzo e-mail istituzionale) parteciperà alla VIII edizione del concorso nazionale di scrittura Raccontare il medioevo, nella sezione tematica n. ………….. , con un racconto scritto dagli alunni della/e classe/i   …………………………………… (anno e sezione).

 

L’insegnante referente sarà …………………………………………………… (nome e cognome), docente di …………………………………………………………… (materia scolastica insegnata), ……………………………………………………………………………………………. (indirizzo e-mail).

 

Data …………………………….

Firma

………………………………………………………………………………….

(D.S. o insegnante referente)