Paritarie, assegnati 493,5 milioni

da Il Sole 24 Ore

Paritarie, assegnati 493,5 milioni

La ministra dell’Istruzione, Valeria Fedeli, ha firmato il decreto per l’assegnazione delle risorse destinate alle scuole paritarie, che ammontano quest’anno a 493.562.302 euro. Al contempo il Miur sta portando avanti il lavoro tecnico che consentirà alle scuole paritarie di accedere ai fondi del Programma Operativo Nazionale Pon Istruzione, in attuazione della legge di stabilità per il 2017 che, all’articolo 1, prevede l’accesso al Pon sia per le scuole statali che, appunto, per le paritarie. Il primo passo è stato già fatto a luglio del 2017, con la proposta di modifica dell’accordo di partenariato in sede europea. Modifica perfezionata dalla Commissione Ue lo scorso 8 febbraio. Soddisfatto il sottosegretario, Gabriele Toccafondi: «Bene, abbiamo invertito rotta. Il nostro governo ha creduto molto nel sistema scolastico paritario. L’auspicio è che il prossimo governo prosegua su questa strada».

Le altre novità
Nel frattempo, come previsto dalla procedura, la modifica dell’Accordo di Partenariato e del Programma operativo è stata illustrata nell’incontro con le parti sociali del 14 marzo scorso. La proposta di modifica del Pon da parte del ministero è stata discussa il giorno successivo, 15 marzo, nella riunione del Gruppo Istruzione della Commissione Europea e potrà essere attuata e approvata in sede di Comitato di Sorveglianza nella prossima seduta. Intanto tutti gli Avvisi finora emanati dopo l’approvazione della norma di legge (dal 1° gennaio 2017), incluso l’avviso prot. n. 4395 del 9 marzo 2018 «Scuola al centro», prevedono, in attesa delle modifiche necessarie, la riserva di una quota di risorse per le scuole paritarie (pari alla percentuale del numero di studentesse e studenti delle scuole paritarie).

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.