La malformazione genetica dell’INVALSI

La malformazione genetica dell’INVALSI

di Enrico Maranzana

Le resistenze frapposte alla laboriosità dell’INVALSI derivano dal fatto che l’organo di valutazione è un corpo estraneo al mondo della scuola, concepito per rispondere a una sollecitazione europea che richiedeva di controllare dall’esterno i risultati conseguiti.

La sua costituzione è viziata da una grave carenza: l’assenza di una visione sistemica.

Ben diversa sarebbe stata la situazione se la legge costitutiva fosse stata elaborata come risposta alle esigenze delle scuole e, in particolare, alla valorizzazione e al sostegno dell’autonomia che “si sostanzia nella progettazione e nella realizzazione di interventi di educazione, formazione e istruzione”.