Diplomati magistrale, il 7 luglio 50 udienze di merito. Intanto la politica è ferma

da Orizzontescuola

Diplomati magistrale, il 7 luglio 50 udienze di merito. Intanto la politica è ferma

di redazione

“Mentre noi stiamo portando avanti le nostre classi e i nostri alunni sono spaventati all’idea di perderci l’anno prossimo, il 7 luglio sono state fissate 50 udienze di altrettanti ricorsi, per un primo blocco di centinaia di licenziamenti” racconta a La Stampa Giulia Bertelli, coordinatrice del movimento delle maestre per CUB Scuola.

“La situazione è ferma – prosegue la maestra nell’intervista – in questo momento il ministero ci sta dicendo che è la politica a doversi occupare di noi”. E la politica, come si sa, in questi giorni, è in attesa del nuovo Esecutivo.

La notizia che per il 7 luglio sono calendarizzate 50 udienze di merito non fa certo dormire sonni tranquilli i diplomati magistrale. Tuttavia va detto che molto probabilmente non si tratta di meriti relativi a ricorsi prodotti tra il 2014 e il 2016. Potrebbe invece trattarsi dell’atto finale di ricorsi promossi nel 2017, per i quali la cautelare non aveva previsto l’inserimento nelle Graduatorie ad esaurimento. Potremo essere più precisi nelle prossime settimane.

E’ già realtà invece il licenziamento (revoca del contratto a tempo indeterminato e iscrizione in II fascia delle graduatorie di istituto) di 17 maestre a Pistoia, in seguito al pronunciamento della Corte d’Appello di Firenze.

“Il Governo – spiega una nota del coordinamento – non ha affrontato la drammatica situazione di decine di migliaia di maestre abilitate, lasciandole nelle mani della magistratura portando ad una conseguenza inevitabile: il licenziamento”.

Lascia un commento