Pensione, accordo Lega-M5S: a 64 anni, ma quota 100. Tetto massimo di spesa per sforare Fornero

da Orizzontescuola

Pensione, accordo Lega-M5S: a 64 anni, ma quota 100. Tetto massimo di spesa per sforare Fornero

di redazione

Tra i punti caldi che gli elettori dei due partiti si attendono c’è il nodo pensioni e “cancellazione” della riforma Fornero. Argomento entrato nel dibattito che in queste ore vede al tavolo trattative gli uomini di Salvini e Di Maio.

Secondo quanto trapelato dai tavoli che vede seduti gli uni di fronte agli altri, le regole per il pensionamento, se l’accordo sarà siglato, potrebbero vedere delle modifiche importanti.

Infatti, sul piatto c’è la possibilità per i lavoratori di poter andare in pensione con la “quota 100”, sommando gli anni di contribuzione con l’età del pensionando. Inoltre, l’età minima anagrafica per andare in pensione sarà di 64 anni  e un minimo contributivo di 36 anni.

Chi, invece, ha lavorato per almeno 41 anni, con due anni di contributi figurativi, andrà in pensione a prescindere dall’età anagrafica. Rimarrà, invece, l’aspettativa di vita come criterio per l’età di pensionamento, e sarà posto un tetto massimo di spesa pensionistica annua, pari a 5miliardi per il superamento dei tetti fissati dalla Legge Fornero.

Insomma, non tutti, in quel caso sebbene abbiamo i requisiti potranno lasciare il lavoro. Resta nell’ombra come sarà gestito il surplus di eventuali richieste di pensionamento.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.