Stipendio docenti e ATA diminuisce dello 0,4% nel 2020-2021

da Orizzontescuola

Stipendio docenti e ATA diminuisce dello 0,4% nel 2020-2021
di redazione

Abbiamo già riferito su tutte le misure previste nel DEF relativamente alla scuola e sul mancato finanziamento dell’elemento perequativo e delle risorse necessarie al prossimo rinnovo del CCNL.

DEF, le misure sulla scuola: cittadinanza, alternanza, trasferimenti, sostegno, formazione e trasferimenti

Stipendio, né aumenti né mantenimento dei medesimi?

Riduzione stipendi

Al mancato rifinanziamento dell’elemento perequativo, che permette un aumento del 3,48% solo sino a dicembre 2018, e alla mancanza di risorse per il prossimo rinnovo contrattuale, si aggiunge un taglio di risorse nel 2020-2021.

Nel Documento di Economia e Finanza, infatti, è previsto che i redditi da lavoro dipendente della pubblica amministrazione si ridurranno dello 0,4% in media nel biennio 2020-2021, come riferisce la Flc Cgil.

Nel summenzionato biennio, dunque, gli stipendi del personale della pubblica amministrazione, tra cui il personale della scuola, subiranno una riduzione media dello 0,4%.

In definitiva, se non verranno stanziate le necessarie risorse, gli stipendi dei docenti e del personale ATA:

  • si ridurranno dal 2019 per il mancato finanziamento dell’elemento perequativo;
  • non cresceranno;
  • subiranno, nel biennio 2020-21, una riduzione media dello 0,4%.

Perdita elemento perequativo

Gli insegnanti con minor anzianità di servizio, ad esempio, potrebbero perdere, nel 2019, intorno a 20 euro al mese, pari al 25% circa dell’aumento ottenuto nel 2018.  Cifre modeste ma atto significativo.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.