Il medico in classe per la prevenzione

da La Tecnica della Scuola

Il medico in classe per la prevenzione
Di Pasquale Almirante

PreSa – Prevenzione e Salute- con il quale collaborano diverse società scientifiche e associazioni di pazienti, lancia un appello alla ministra della Salute, Giulia Grillo, e a quello per l’Istruzione, Marco Bussetti, affinché venga introdotta la figura del medico in classe, coinvolgendo gli specializzandi in Medicina e Chirurgia, per insegnare ai ragazzi a prendersi cura di loro stessi ed educarli alla prevenzione, favorendo stili di vita e comportamenti sani.

senza oneri aggiuntivi per la scuola

Un’idea che non comporterebbe oneri aggiuntivi dal punto di vista economico, ma che può portare benefici importanti, dal momento che sarebbero coinvolti in questo ‘servizio alla comunità’ i medici specializzandi delle università italiane, che potrebbero dedicare una piccola parte del loro percorso formativo alla promozione di corretti stili di vita e adeguate misure di prevenzione nelle scuole italiane. Costoro dunque non graverebbero sulle casse dello Stato dal momento che gli specializzandi sono già titolari di una borsa di studio.

Modello inglese nella prevenzione

I promotori sostengono che bisogna guardare al modello inglese e alla medicina preventiva verso i ragazzini in età scolare e i preadolescenti.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.