Al via il recupero di 10 mila assunzioni

da ItaliaOggi

Al via il recupero di 10 mila assunzioni

Il decreto bussetti per gli abilitati

Marco Nobilio

Le assunzioni nella scuola hanno lasciato scoperte 32 mila cattedre: mancavano i candidati. Non hanno superato in numero sufficiente il concorso del 2016, le Gae sono esaurite per molte classi di concorso e anche la selezione riservata di quest’anno, per soli abilitati (Fit), va a rilento. Il risultato è che 32 mila cattedre disponibili per assunzioni a tempo indeterminato sono andate perse su 57 mila autorizzate dal mef per l’anno scolastico 2018/2019. Ora il ministro dell’istruzione, Marco Bussetti, come anticipato da ItaliaOggi, ha emanato il decreto che consentirà di recuperare almeno 10 mila posti. Con la nota prot.42322 del 26 settembre 2018 il Miur ha trasmesso il decreto ministeriale 631 del 25 settembre 2018 riguardante il trattamento degli aspiranti collocati a pieno titolo nelle graduatorie di merito del concorso Fit (d.lvo 59/2017, art. 17, comma 2, lett.b – bandito con Ddg 1° febbraio 2018, n. 85) approvate entro il termine del 31 dicembre 2018 e che siano in posizione utile rispetto ai posti residuati dalle operazioni di immissione in ruolo già effettuate per l’anno scolastico 2018/19.

Agli aspiranti per i quali sussistano tali condizioni sarà consentito di procedere da subito alla scelta di un ambito territoriale di titolarità, anche se poi la decorrenza giuridica ed economica della loro assunzione sarà fissata al 1° settembre 2019. Ma questo consentirtà di salvare intanto il posto autorizzato che altrimenti andrebbe perso. Il decreto infatti dà luogo a un accantonamento di posti che pertanto non saranno disponibili né per le operazioni di mobilità né per quelle di assunzione in ruolo decorrenti dal 2019/20, anno scolastico nel quale i soggetti destinatari delle disposizioni appena emanate con il decreto saranno avviati al percorso dell’anno di prova del Fit.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.