AA.VV., Indicazioni Nazionali e ambienti di apprendimento

Quaderno n. 3  Di.S.A.L. – Editrice La Scuola

Indicazioni Nazionali e ambienti di apprendimento  –  Prove tecniche di leadership educativa

Quaderni collegati alle riviste “Dirigenti Scuola” e “Libertà di Educazione”

Contributi di: Luigi Ballerini, Monica Baraldi, Norberto Bottani, Feliciana Cicardi, Giovanni Cominelli, Ezio Delfino, Rosario Drago, Mariagrazia Fornaroli, Stefano Giorgi, Silvio Guerra, Daniela Lucangeli, Rosario Mazzeo, Dario Nicoli, Tiziana Pedrizzi, Roberto Pellegatta, Ermanno Puricelli, Sandra Ronchi, Cristina Speciani.

Una interessante rielaborazione sistematica e critica dell’esperienza scolastica offerta al dirigente scolastico per fare delle Indicazioni Nazionali dei due cicli un’occasione didattica utile.

Con settembre 2012 va a regime il terzo anno delle Indicazioni Nazionali per il II Ciclo e parte l’attuazione delle nuove  Indicazioni Nazionali del I Ciclo. La scuola viene provocata al problema degli apprendimenti: per rispondervi occorre uno sguardo che scaturisca non da teorie astratte ma da una riflessione critica e sistematica dell’esperienza.  Di fronte alla crisi dell’apprendimento, dell’interesse e della motivazione occorre saper partire da una lettura esperienziale delle condizioni socio-culturali di bambini e giovani d’oggi e fare leva sulla autonomia, mantenendo un’ottica legata alla concretezza.

Il terzo Quaderno DiSAL-Ed.La Scuola vuole aiutare a cogliere positivamente questa sfida.

I Quaderni DiSAL-Ed.La Scuola sono nati dal desiderio di entrare nel mondo della scuola italiana con la convinzione che  la ricchezza della visione de “Il Rischio Educativo” di don Luigi Giussani  è una grande miniera per ripensare e offrire proposte originali su tutte le problematiche collegate alle condizioni che influiscono su un reale percorso educativo.  La rivista intende diffondere nel mondo della dirigenza scolastica la proposta professionale originale nata dai primi gruppi di presidi del 1992 che poi hanno dato vita, nel 2001. all’Associazione professionale Di.S.A.L., incentrata sul primato dell’azione educativa e della sua necessaria libertà.

Il successo dei precedenti due Quaderni ha mostrato che una simile prospettiva risponde a esigenze reali di chi condivide una direzione educativa ed organizzativa delle scuole (la cosiddetta “leadership educativa”).  I Quadrerni sono nati in collegamento alla rivista “Dirigenti Scuola” fondata e diretta dal compianto pioniere, in Italia, delle riflessioni sulla direzione di scuola, il prof. Cesare Scurati, al quale i presidi di DiSAL sono ampiamente debitori.  Ora si collegano alla rivista “Libertà di Educazione” alla quale per molti anni hanno contribuito diversi dirigenti scolastici fondatori di Di.S.A.L.

 

I materiali sono rivolti:

°°   ai dirigenti scolastici per l’esercizio della professione quotidiana,

°°   ai docenti che hanno funzioni di responsabilità e coordinamento nella progettazione;

°°   a  chiunque nella scuola o nel campo formativo, superando confini categoriali, si occupi degli aspetti istituzionali, organizzativi di un ambiente educativo.

Un commento su “AA.VV., Indicazioni Nazionali e ambienti di apprendimento”