Fondo di istituto: accordo raggiunto

da Tecnica della Scuola

Fondo di istituto: accordo raggiunto
di R.P.
Firmano Cisl-Scuola, Uil-Scuola, Snals e Fgu-Gilda. Il taglio sul fondo di istituto dovrebbe essere ripartito su due anni scolastici. Nei prossimi giorni le scuole riceveranno un primo acconto per dare avvio alla contrattazione di istituto.
Nella giornata del 30 gennaio si è conclusa la vicenda del fondo di istituto: Ministero e organizzazioni sindacali (con eccezione della Flc-Cgil) ha raggiunto un’intesa di cui, per ora, si conoscono solo alcuni particolari. Intanto è certo che nei prossimi giorni il Miur comunicherà alle scuole le somme disponibili per la contrattazione di istituto: si tratta di una cifra pari all’intero ammontare delle risorse disponibili per il 2012 e del 50% di quelle previste per il periodo gennaio/agosto 2013. Inoltre, stando alle prime indiscrezioni, la riduzione del fondo prevista dall’accordo del 12 dicembre sugli scatti stipendiali sarà distribuita su due anni scolastici (2012/2013 e 2013/2014) Soddisfatti i sindacati del comparto. Rino Di Meglio (Fgu-Gilda) non ha dubbi: “Siamo soddisfatti per l’esito dell’incontro al Miur di questa mattina. Un appuntamento che rafforza l’accordo Aran del 12 dicembre scorso sul recupero degli scatti di anzianità 2011 ma che dà il via libera anche alla relativa rimodulazione del Miglioramento dell’offerta formativa (Mof) per gli anni 2012 e 2013”. Uil-Scuola, per parte sua, sottolinea che l’accordo del 30 gennaio “definisce il riparto complessivo delle somme del MOF con l’indicazione dei relativi parametri di calcolo che consentono di determinare il budget di ogni scuola”.
Ulteriori particolari potremo fornirli nelle prossime ore.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.