Tu Farfalla,…Angelica…

“…Tu Farfalla,…Angelica…”

…Una volta vidi una farfallina che saltellava per i sentieri e gli alberi del Bosco di Alice !…Raggiunse il Paese delle Meraviglie che stava al di là del Sole e della Luna,…e lì conobbe Dio forte forte…
…Lei voleva rimanere a donare i suoi magici colori a tutte quelle bellezze del Paradiso ed ad ogni magnificenza del Creato,…ma Dio,lodandola a più non posso,… “la rimandò” a questa Terra Umana …pregandola di andare ad offrire i suoi colori di Bontà e di Voglia forte forte di fare il Bene ad ogni persona di questo mondo che aveva bisogno del suo aiuto e della sua solidarietà!
…Allora,la nostra Farfallina fu felicissima di essere stata lodata da Dio,…ma gli chiese subito come Lei l’avesse mai potuto amare direttamente…se,poi, sarebbe dovuta vivere fisicamente “assente” dalle Sue braccia divine e dai giardini fioriti dell’Eden…
…Dio la bacio in fronte commosso …e,poi,accennandoLe ad un sorriso paterno al massimo, …Le disse benevolmente :”””Angelica sappi che, ovunque tu farai nascere un sorriso nelle persone che soffrono o che non amano abbastanza la vita,…sarà sempre un bel Bacio e una carezza di Figlia sublime che mi avrai mandato soavemente a me Tuo Papà caro”””…
…E poi…aggiunse: “””…E non dimenticare che ogni voltà che io ti vorrò sorridere per “rassicurarti”,…quando avrai qualche dubbio e qualche tormento d’angoscia e di crisi per la “verità” della mia Persona,…io ti bacerò sempre con i miei simboli divini,…facendoti volare accanto una colomba sempre Bianca e Candida come te !…Peraltro,facendoti amare da un mio Angelo sotto le vesti di poeta incredibilmente creativo e a te caro al massimo!”””…
…Angelica volò,così,contenta e sicura di sè…verso il mondo terrestre;…e nonostante tutto quanto le sembrava ,in quest’ultimo,… “indegno”… di Dio,…cominciò ad amarlo per trasfromarlo e rabbonirlo come voleva Dio stesso,…con tenacia,passione e infinita Buona Volontà di aiutare tutto e tutti con ogni Sua forza e immenso Coraggio;…senza paura dei cattivi e degli oppressori;…comprendendo sempre che in questo modo,così soltanto,… Lei farfallina avrebbe amato autenticamente il vero Dio,…quello “Orizzontale”,…ch’era un tutt’uno …con quello Verticale,… e con ogni “svolazzante” Colomba bianca armonica chiamata “Spirito Santo” (… che offre a tutti la Grazia del Signore!) …
…Per questo,… un poeta stolto e forse presuntuoso,un giorno conobbe per caso la nostra cara Angelica e le sussurrò emozionato che,immediatamente e senza saper come e quando,…Lui si era innamorato assolutamente di Lei,farfallina “taumaturgica”, …proprio come se l’avesse sentito dentro al cuore e alla mente tutta d’un colpo,…con la “spasmodicità” della “Folgorazione sulla Via di Damasco”!
…Le gridò,forte,così,…in mezzo ad un prato verde pastello e fiorito a festa,dove tanti bambini facevano volare i loro aquiloni colorati simbolo di gioia di vivere e di purezza dei cuoricini loro (…che la nostra Farfallina,giocando con loro, andava rincorrendo proprio per fare sempre più felici gli stessi pargoli tanto amati da Gesù!):
…”””Angelica,sai …, ti amo per davvero…!”””…
…Lei…continuò a volare contenta e felice,arrossendo non poco  (…ma ansimante e col cuore che le batteva a mille,…proprio perchè si era ricordata ben bene della Profezia di Dio…)!
…Continuò,dunque,a girare e rigirare (nell’aria profumata!)… con le sue evoluzioni che parevano sempre l’armonia di Dio da infondere a tutta la Natura del Creato …in quanto “Alfabeto Divino” di Letizia francescana e di Linguaggio galileiano,allo stesso tempo e per lo stesso motivo…
… Fece,così, tanti “giri/in/cielo” …tranquilla e con l’entusiasmo a mille,…sempre vicino a Lui …e a tante colombe bianche che le giravano sempre attorno in segno di gioia e di contentezza di Dio…
…Capì,così,…che era la Vita Terrena di Dio…il suo vero Paese delle Meraviglie,…sempre e comunque amato da Dio…”in tutti i modi possibili e…impossibili””” , …dove amare veramente e autenticamente lo stesso Padre , …allo stesso tempo, … in prospettiva  teologica  sia “orizzontale” che “verticale”!

Gianfranco Purpi

(poesia di  Gianfranco Purpi ,inedita, pubblicata dall’Autore il giorno 08/04/2011)

Lascia un commento