D. Cillo e F. Sansotta, Fare il Dirigente scolastico

fare_dsDario Cillo e Franco Sansotta, Fare il Dirigente scolastico, Edscuola-Uil Scuola, 2013

Da settembre ad agosto, mese dopo mese, abbiamo sintetizzato in questa pubblicazione le principali scadenze che caratterizzano l’anno scolastico.

Accanto ad ogni voce, sono inserite le norme di riferimento di origine contrattuale, legislativa o amministrativa.

In coda ad ogni mese abbiamo inserito altri eventuali adempimenti ed un’ipotesi di organizzazione delle principali attività collegiali.

Le date segnalate sono indicative e soggette alle modifiche indicate dall’Amministrazione.

In appendice:

Ruoli e funzioni dell’autonomia. Gli aspetti normativi.

Le funzioni e i compiti:

  • del Dirigente scolastico;
  • del Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi;
  • del Consiglio di istituto;
  • della Giunta esecutiva;
  • del Collegio dei docenti;
  • del Consiglio di Classe.

Dario Cillo – Franco Sansotta

PRESENTAZIONE

Sono ben più di cento gli adempimenti che un Dirigente deve osservare nel corso di un anno scolastico e tutti distribuiti nei 12 mesi, senza soluzione di conti­nuità, in un susseguirsi di disposizioni vecchie e nuove in cui, come in una giungla, diventa -a volte-difficile orientarsi: si va dall approvazione del bilancio alla trasmis­sione dei dati sulle assenze del personale, dalle esercitazioni antincendio alle rela­zioni al Collegio dei revisori, dagli incontri con le famiglie alle prove INVALSI, dagli Organi collegiali al Regolamento di istituto, ai debiti formativi, alle iscrizioni, senza tralasciare né “il monitoraggio dei procedimenti disciplinari , e tanto meno “l even­tuale modifica del limite di spesa stabilito per il DS .

Ulteriori difficoltà derivano poi dal fatto che quasi sempre le nuove norme dirette a tutta la pubblica amministrazione (de-certificazione, de-materializzazio­ne, amministrazione digitale, obblighi di pubblicità, trasparenza ed accesso, codice di comportamento, norme anticorruzione, obblighi relativi agli appalti pubblici…) vengono estese anche alle scuole senza alcuna attenzione per la loro specificità.

Si tratta quindi di scadenze in cui il Dirigente deve dimostrare di avere capaci­tà di gestione, di iniziativa, di decisionalità, di comprensione e di interazione fra le varie componenti della scuola per garantire un puntuale controllo delle attività ed una efficace gestione dei tempi.

Questo lavoro, nato dalla collaborazione tra UIL Scuola e Educazione & Scuola e curato da Franco Sansotta e Dario Cillo, si propone -nella migliore tradizione del nostro Sindacato-come una guida agile e sintetica che, mese dopo mese, ricorda al dirigente scolastico gli impegni e le responsabilità di cui deve farsi carico, e ripor­ta –accanto ad ogni voce-il riferimento normativo da cui nasce l impegno stesso.

Le brevi note che accompagnano le varie scadenze servono sia ad illustrare meglio l argomento, sia a chiarire –anche sulla base dell esperienza-i possibili dubbi e le diverse incertezze che possono nascere in chi le deve applicare.

In Appendice sono riportati i ruoli e le funzioni che le norme legislative ed i testi contrattuali assegnano al Dirigente, al DSGA, al Consiglio di istituto, al Collegio dei docenti, alla Giunta esecutiva, al Consiglio di classe.

Buon lavoro,
Rosa Cirillo

vedi anche:

Le copie possono essere richieste alla segreteria nazionale o alle segreterie provinciali Uil Scuola (gli indirizzi e i recapiti sul sito Uil Scuola nella sezione ‘dove siamo’)

Un commento su “D. Cillo e F. Sansotta, Fare il Dirigente scolastico”