“Tornami in mente”

“Tornami in mente” proposta dal Coordinamento Docenti Diritto ed Economia per la reintroduzione delle Discipline Giuridiche Ed Economiche nella scuola superiore italiana. In cinquanta, per ora, tra personalità note e meno note (tra cui l’attore-rivelazione della serie tv Gomorra, Marco D’Amore; Gianpaolo Fabrizio, il “Bruno Vespa” del tg satirico Striscia la Notizia; lo scrittore Antonio Pascale; i volti del teatro e del cinema Enrico Ianniello, Andrea Renzi, Tony Laudadio e Roberto De Francesco; il duo di Musica Nuda, Petra Magoni e Ferruccio Spinetti; il filosofo del diritto Giuseppe Limone della Seconda Università di Napoli; Alberto Vannucci, professore associato al Dipartimento di Scienze politiche all’Università di Pisa)hanno accolto l’invito del Coordinamento di realizzare “in casa” un selfie-video con la propria testimonianza sulle conseguenze negative che potrebbe avere sulla formazione culturale e sociale dei ragazzi la recente “riforma” della scuola che, nei fatti, ha escluso il Diritto e l’Economia dalla maggior parte dei programmi ministeriali.

Il video è consultabile al link:

I protagonisti del video hanno saputo evidenziare, con l’ironia della consapevolezza, i guasti che la mancata conoscenza delle “regole del gioco” giuridiche ed economiche della comunità produrranno (e stanno già cominciando a produrre) nelle giovani generazioni.

«Tornami in mente» è l’ invocazione, l’appello, al premier Matteo Renzi e al ministro dell’istruzione Stefania Giannini, affinché le materie giuridiche ed economiche ritornino nelle mente degli studenti. Un’invocazione ripresa in queste ore da alcune testate nazionali (tra cui “Il Sole-24 Ore” e il “Corriere della Sera”) e locali.

Per il Coordinamento dei Docenti di Diritto e di Economia
Massimo Macciò

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.