Progetto Pilota “SERRE NUTRACEUTICHE”

Progetto Pilota “SERRE NUTRACEUTICHE “. coordinato da Egocreanet e dalla Ricerca di Agraria delle Universita di Firenze e di Pisa e dal CNR-Ise .

Il progetto ha lo scopo di effettuare per la messa a punto di metodiche operative e costruttive per la produzione a km zero di alimenti funzionali e terapeutici in serra high tech.entro sistemi protetti di coltivazione idroponica a completo riciclo di nutrienti ed acqua , e riutilizzo dei rifiuti a seguito delle esigenze della Economia Circolare.

Il Progetto pilota nella fase di proposta si avvale di un “Piano di Comunicazione Strategico” indirizzato a promuovere concretamente lo sviluppo di filiere di serriagricoltura scientifico-tecnologica, di interesse pubblico-privato e delle relative reti di collaborazione, volto al fine di superare le criticita’ ambientali e climatiche che sono correlate alla diffusa insicurezza alimentare cosi’ da migliorare notevolmente la prevenzione della salute .

Informazioni su EGOCREANET proponente del Progetto Pilota : SERRE NUTRACEUTICHE .

EGOCREANET dal 2015 ha iniziato a sviluppare attivita culturali e scientifiche per la promosione

della “Economia Circolare” nel Settore Agro-food

Vedi la Conferenza del (30 Aprile 2015) c/o l’Auditorium dell’ ECRF:

https://dabpensiero.wordpress.com/2015/03/24/l-economia-circolare-per-uno-sviluppo-responsabile-nella-produzione-del-cibo/

–> Vedi inoltre : Precedenti incontri sul tema “SERRE NUTRACEUTICHE :

http://met.cittametropolitana.fi.it/news.aspx?n=201796;

http://www.tuscanfoodqualitycenter.com/evn-8-Agricoltura-e-Nutrizione.aspx#8 ;

http://www.tuscanfoodqualitycenter.com/evn-13-Serre-urbane-prodotti-nutraceutici-per-la-terapia-nutrizionale.aspx#13; → http://www.lineefuture.it/studio-sulle-serre-nutraceutiche/;

EGOCREANET:

1) Socio Fondatore della ACE – Alliance for the Circular Economy grande rete aperta ed inclusiva di soggetti associativi di volontariato e ricerca privata no-profit , sui temi fondanti principali : la tutela dell’ambiente – la prevenzione della salute – lo sviluppo sostenibile dell’ agro-food – l’ equilibrio climatico ‘occupazione giovanile e la formazione e promozione di start up.

2) Collaborazione come partner Project Waste 7 2015 , on Circular Economy (12 partners Europei) named “CIRECOBIO” (No financed) ( Scores: 7.5 su 8.0 )

3) Socio Fondatore del Gruppo di Ricerca del CNR su Nutraceutical Health & Functional Food :

http://www.nutrheff.cnr.it/?page_id=137

4) Socio Fondatore/collaboratore della Associazione “Tuscan Food Quality Centre”. : https://dabpensiero.wordpress.com/2015/05/17/economia-circolare-ed-innovazione-frugale-per-eliminare-gli-sprechi-di-cibo/#comment-4066

Vedi inoltre:

Report attivita primo semestre 2015 : http://www.edscuola.eu/wordpress/?p=61049

Report attivita 2014 vedi in: http://www.edscuola.eu/wordpress/?p=58275

Egocreanet aggrega competenze Multidisciplinari ed Imprese interessate alla proposta progettuale:

Collaboratori specializzati per questo progetto sono : 1) Drsa. Annalisa Olivotti , (Nutrizioniata) ,2) Dr.Fabio Barbato (ENEA) coltivazione Micro-alghe, 3) Dr. Giuseppe Orlandi (CNR-NUTHREFF-Roma) ,Trasferimento Tecnologico.

Imprese inizialmente interessate:

1) Serre Chapporri di Savona. http://www.serrechiappori.it/;

2) Ferrari Farm ( Rimini) http://www.ferrarifarm.com/it/ ;

–@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@–

SINTESI del PROGETTO

Titolo del Progetto:

<SERRE NUTRACEUTICHE >

Sintesi del progetto (illustrare in modo sintetico il progetto, specificando obiettivo generale e specifico, azioni e risultati attesi) MAX 2.000 caratteri

Il progetto Serre Nutraceutiche , ha l’obiettivo di creare una partnership per lo sviluppo di tecnologie agrarie orientate alla produzione di prodotti orticoli e di micro-alghe (spirulina) ad alto valore nutraceutico per la prevenzione della salute e del benessere dei cittadini. Le linee d’azione del progetto sono: a) uno studio di fattibilità dei processi di sviluppo di tecnologie agricole in serra idroponica, indirizzato al fine di promuovere lo sviluppo economico del territorio toscano nella dimensione di innovazione della “economia circolare” . Il modello pilota si colloca nella ricerca di frontiera delle prospettive di innovazione sul futuro del cibo funzionale ad ottimizzare la prevenzione della salute, basato sulla produzione ed arricchimento nutrizionale del cibo , in ambiente bio-ecologico controllato a ciclo chiuso della serra idroponica per la produzione di alimenti freschi ad elevate caratteristiche nutraceutiche. 2) Sviluppo di un piano di comunicazione di conoscenze e di trasferimento tecnologico . Il focus di questo piano di comunicazione sarà co-organizzato dai partner di creare sinergie e aumentare la capacità di sviluppare una ampia partnership di ricerca nazionale ed internazionale allo scopo di realizzare un progetto Europeo sul tema “ Serre nutraceutiche High Tech in Europa”. 3) Infine, il progetto mira a sostenere e facilitare attraverso la rete di competenze realizzata la promozione di start-up ed imprese innovative con la partecipazione e la collaborazione con un fondi di investimento specializzati. Risultati attesi sono: a) la definizione puntuale del progetto di fattibilita ‘della “Serra Nutraceutica- prototipo ” , b) la realizzazione del Network per la partecipazione ad un progetto Europeo Horizon 2016/20 , c) una intensa attivita di facilitazione di Start Up innovative nel settore della serricultura High-tech in collaborazione con l’ Incubatore Universita Impresa della Universita di Firenze . ( Car:1958)

The project Nutraceutical Greenhouses, aims to create a partnership for the development of agricultural technologies oriented to the production of horticultural products and micro-algae (spirulina), with high nutraceuticals value ,for the prevention of the health and welfare of citizens. The action lines of the project are: 1) a feasibility study of the processes of development of agricultural technology in hydroponic greenhouse, aimed to promote the economic development of Tuscany in the dimension of innovation of the “circular economy”. The pilot model is placed in the field of frontier research of innovation on the future of functional food, oriented to optimize the prevention of health, and based on the production and nutritional enrichmentof food, obtained in a bio-ecological controlled environlent of hydroponic greenhouse to produce fresh food with high nutraceutical. b) Development of a communication plan for knowledge and technology transfer. The focus of this communication plan will be co-organized by the partners to create synergies and increase the ability to achieve a broad partnership of national and international research,this in order to create a European project on “Serre nutraceutical High Tech in Europe”. c) Finally, the project aims to support and facilitate through the network of competence achieved, the promotion of start-ups and innovative companies with the participation and collaboration with a specialized investment funds. Expected results are: a) the exact definition of the project feasibility of the “Nutraceutical greenhouse – prototype”, b) the realization of the Network for participation in a European project Horizon 2016/20, c) an intense activity facilitation of innovative Start Up for improving High-tech Greenhouses , in collaboration with the ‘Enterprise Incubator of the University University of Florence.

Altri soggetti che partecipano alla realizzazione dell’iniziativa (MAX 4 soggetti)

Nominativo partner

Funzione svolta

Universita di Firenze: 1) Prof. Pietramellara, – DISPAA, (http://www.unifi.it/p-doc2-2015-0-A-2b333b30382c-1.html),

2) Prof. Marco Sala -DIDA (http://www.unifi.it/p-doc2-2013-200002-S-3f2a3630362e2a-0.html )

,3) Stefano Pallanti -NEUROFARBA. http://www.unifi.it/cercachi-per-4196.html

Ricerca , Sperimentazione , fattibilita’ e valutazione nutrizionale del Prototipo Serre Nutracetutiche

Università di Pisa, Centro Interdipartimentale di Ricerca-Nutrafood
Nutraceutica e Alimentazione per la Salute (Nutrafood);

1) Prof. Manuela Giovannetti; ,

( http://unimap.unipi.it/cercapersone/dettaglio.php?ri=226 )

2) Prof. Alberto Pardossi,;

( http://unimap.unipi.it/cercapersone/dettaglio.php?ri=4238)

Ricerca Arricchimento Nutraceutico , Promozione di Spin Off in Serricultura High-tech

CNR Firenze : Dr. Graziella Chini Zittelli CNR-ISE ;(http://www.ise.cnr.it/people/researcher/chini-zittelli )

Ricerca ed ottimizzazione Serre Nutraceutiche per la produzione e fortificazione alimenti con “spirulina

Tuscan Food Quality Center, Centro Internazionale per la Valorizzazione dei Prodotti , Prof. Massimo Vincenzini, (http://www.unifi.it/p-doc2-2015-0-A-2b323932332c-0.html)

Sviluppo piano promozione Serre Nutraceutiche e collaborazione nella Progettazione Europea

Tempo previsto per la realizzazione o la messa a regime del progetto

12 mesi: marzo 2016 – febbraio 2017

  • Descrivere il problema e gli obiettivi che il progetto affronta motivando le cause, le criticità e il rapporto con il contesto (MAX 2.000 caratteri)
  • L’ Unesco ha dichiarato il 2015 «Anno internazionale dei suoli» . Il suolo ha subito una progressiva diminuzione della fertilità a causa dell’ inquinamento delle acque di irrigazione di fertilizzanti chimici e pesticidi idrocarburi metalli pesanti; scorie radioattive; oli minerali ecc. , che provocano un notevole criticita’ nella sicurezza alimentare per accumulo di inquinanti nelle catene alimentari della produzione agricola e conseguenti danni alla salute degli organismi viventi. Pertanto il progetto “Serre Nutraceutiche su base idroponica (fuori dal suolo) “ si propone anche di sviluppare un piano strategico di scalabilita” del prototipo di serra idroponica high-tech. In tale contesto gli obbiettivi da raggiungere sono: 1) ricerca ed Implementazione di metodiche operative del prototipo intesa per la produzione di alimenti ( vegetali in forma matura e di produzione di micro-green ) ad elevato valore funzionale e nutraceutico, capaci di prevenire fattori di rischio di varie malattie ; 2) ottimizzazione bio-ecologica e di automazione digitale del controllo del sistema facendo particolare riferimento alla :Individuazione delle migliori tipologie d’impianto , 3) al miglioramento del cultivar idroponico e monitoreggio del grado ottimale di fertirrigazione di nutrienti e altri componenti (come all’aggiunta come starter di ceppi prebiotici o probiotici. Durante la realizzazione del progetto, verra’ sviluppato un piano di comunicazione, sia in modo da evitare criticita’ di comprensione della innovazione ed anticipare le possibilita di successo di una piu ampia strategia di trasferimento tecnologico. Inoltre la realizazione di un network di Enti Pubblici ed aziende interessate procedera’ in parallelo come attivita’ per favorire varie applicazioni utili allo sviluppo territoriale in Toscana di una attivita’ innovativa e di frontiera della serricultura High tech,per produrre forte impatto nel contesto di innovazione bio-tecnologica per la sicurezza alimentare , (1999 Car.)

  • Obiettivi perseguiti (MAX 2.000 caratteri)

EGOCREANET, con sede Operativa c/o Incubatore della Universita di Firenze, è il capofila del progetto trans-disciplinare “SERRE NUTRACEUTICHE” che coinvolge Agronomi, Architetti Medici e Nutrizionisti delle Universita di Firenze e di Pisa ed del CNR di Firenze, e la Associazione TFQC di cui è socio fondatore. Il progetto che si propone una ricerca e un programma di fattibilita’ in grado di “anticipare” il futuro sviluppo della produzione a Km zero, di prodotti vegetali freschi ad elevati valori nutrizionali e nutraceutici ottenibili in serra-Idroponica a ciclo chiuso e riciclo di acqua e nutrienti , come ottimo esempio di Economia Circolare .

La coltivazione sarà condotta seguendo l’approccio di difesa antiparassitaria delle colture biologiche in condizioni climatiche e di illuminazione controllate. La ricerca identifichera’ le caratteristiche tecniche delle serre, le buone pratiche di serricoltura, in relazione a strategie di prevenzione nutrizionale e le criticità inerenti la costruzione conduzione e management . Più in dettaglio, lo studio consentirà di identificare le specie vegetali più adatte, le tecniche idroponiche utilizzabili, i parametri ambientali e colturali ottimali per la crescita e la qualità organolettica e nutraceutica dei prodotti ottenuti, e le tecniche di bio-fortificazione per la sicurezza alimentare e la prevenzione di malattie metaboliche croniche, quali obesita’,il diabete ed anche il rischio di cancro. Lo studio di fattibilità riguarda una serra idroponica destinata alla produzione di ortaggi e frutta e microgreens di piante commestibili e micro-alghe (spirulina).Inoltre sarà condotta un’analisi economico-finanziaria degli investimenti necessari per la realizzazione di un prototipo di serra. Infine il piano di diffusione di conoscenze e trasferimento tecnologico del know-how acquisito attivera la promozione e costruzione di start up innovative di serricultura high-tech favorendo la indagine di investimenti di capitale di rischio. (Car. 1998)

  • Attività e fasi (MAX 2.000 caratteri)
  • Primo semestre 2016 : Fase Propositiva :
  • A.1.) Progettazione di un “modello pilota” della Serra Nuraceutica con arricchimento di sostanze nutritive e scelta della metodologia di supporto per il migliore risultato di produzione per le culture fuori suolo. Fasi: 1) Indagine sulle colture candidate alla coltivazione in serre idroponiche 2) indagine per identificare l’assemblaggio di specie più idonee e studio delle piu’ adeguate tecniche di bio-fortificazione .3) Scelta dei semi piu adatti alla coltivazione di germogli commestibili (microgreens) , e delle specie di micro-alge . 4) Valutazione tecnica dei metodi di coltivazione idroponica più adatti per la coltivazione delle specie precedentemente identificate.
  • B.1. ) Coinvolgimento ed ampliamento del network Enti Locali nella Regione Toscana ed Imprese gia operanti nel settore della Serricultura interessate e proattive nel condividere e sviluppare i risultati del progetto Serra Nutraceutica.
  • Secondo semestre 2016 : Fase Realizzativa :
  • A.2.) Messa a punto dellla fattibilita’ del “modello pilota” di Serra Nutraceutica ,sulla base della sperimentazione, tenendo conto delle migliori condizioni di clima e di fertirrigazione a ciclo chiuso ,di illuminazione e di automazione digitale della Serra Nutraceutica per la coltivazione indoor a bassissimo impatto energetico ed ambientale.

  • B.2. ) Coinvolgimento di un network Europeo per implementare le opportunita’ di “gemmazione del Modello Pilota “ nel quadro della realizzazione di una progetto Europeo, come una sfida di partecipazione dei territori che vogliano utilizzare il Modello di Serra Nutraceitica, come proposta di prevenzione della salute e per favorire la realizzazione di start up di giovani come opportunita di investimento nel campo della serricultura high-tech.

  • Eventi Cruciali : 1. Una Conferenza Pubblica prevista tenersi in Giugno 2016 a Pisa;

2. Una Conferenza Pubblica Finale per la diffuzione dei Risultati del Progetto in Marzo 2017 a Firenze. (Car. 1995)

  • Risultati attesi (MAX 1.000 caratteri)
  • A) risultati attesi per la messa in opera del Progetto saranno i protocolli operativi ed i parametri di produzione e controllo sperimentale per la orticultura e la produzione di micro-vegetali di spirulina :
  • Ottimizzazione della fertirrigazione e recupero dei nutrienti ossigenazione e rilascio CO2.
  • Gestione delle problematiche di arricchimento nutraceutico delle culture su base idroponica .
  • Progettazione e sperimentazione dei controllo remoto tramite biosensori del clima e della illuminazione della serra
  • Prove sperimentali di controllo del clima e delle emissioni in ambiente protetto e del recupero rifiuti.
  • B) ,Ampliamento econvolgimento della rete di partenariato di attori territoriali ed Europei , al fine di dare ampia visibilità e sostenibilita’ al progetto di sviluppo di conoscenze strategiche per la prevenzione della salute e del benessere dei cittadini . Infine l’avvio di start up anche attraverso la collaborazione di fondi di investimento specializzati . (Car.988)

Destinatari

Il progetto Serre Nutraceutiche ha come destinatari , Imprese e Enti di Ricerca , di Agronomia , Architettura , Medicina , nutrizione e prevenzione della salute . Sono inoltre Destinatari / Beneficiari Enti,pubblici , start-up, Ricercatori, interessati alle potenzialita e prospettive di applicazione delle pratiche di serricultura high. Tech. per la produzione di alimenti vegetali microgreens e microalge ad alto valore nutraceutico al fine di migliorare la prevenzione alimentare della salute (Car. 499)

Parametri e indicatori

Indicare eventuali parametri o indicatori di valutazione dei risultati che si ritengono significativi (MAX 2.000 caratteri)

Parametri indicatori e le fonti di verifica :

Fonti di verifica: – 1)Potenzialità nutraceutiche in base alla presenza di molecole nutraceutiche di interesse terapeutico ed alla adattabilità alla coltivazione in serra con metodiche fuori suolo delle piante selezionate 2.) metodi di implementazione del contenuto delle sostanze nutraceuticche viste in relazione al variare dei parametri colturali ed ambientali. 3) Validazione delle metodiche di coltivazione in relazione ai costi di gestione ed alla replicabilità sulla base della rispondenza in termini di efficienza delle pratiche colturali individuate nella fase di ricerca e di fattibilità- 4) Rispondenza in termini di efficienza ambientale del Prototipo di serra proposto e validazione delle metodiche di coltivazione idonee a stimolare la produzione di uno o più elementi nutraceutiche ottenibili per tramite lo sviluppo di protocolli esistenti e/o sviluppo di nuovi. 4) Economicità di gestione della tipologia costruttiva della Serra Nutraceutica e validazione dei materiali idonei per la realizzazione della struttura delle serre, sia in relazione alle necessità ambientali che alla rispondenza della colture selezionate e delle caratteristiche nutraceutiche del prodotto da implementare.

Parametri Indicatori: 1) Incontro trimestrale dei partner sulla gestione del progetto e diffusione di un Report sull’andamento e la valutazione in itinere della coerenza con la mission e gli obiettivi del progetto.

2) Incontro intermedio a fine del primo semestre per la verifica dei progressi delle attivita’ progettuali visti in relazione agli obiettivi ed ai beneficiari del progetto,ed inoltre forecasting e indagini specifiche sulla ricerca e sulle prospettive future di implementazione ed infine scadenziario delle attivita’ e prospettive di sviluppo future. Pubblicazione del Report di valutazione semestrale.3) Relazione dettagliata del monitoraggio finale del progetto e degli sviluppi del programma Europeo. Pubblicazione finale online. (Car: 1998)

,

Persone responsabili del progetto/iniziativa

Dr.Paolo Manzelli , Presidente e Resp. Leg. Egocreanet

E-mail pmanzelli.lre@gmal.com; Telefono +39/055-4574662 ; Cellulare 335/6760004 ;

Resp. Amministrativo: Ing. Marcello Traversi <traversimarcello@gmail.com>

2 commenti su “Progetto Pilota “SERRE NUTRACEUTICHE””

I commenti sono chiusi.