Competizione nella Scuola

COMPETIZIONE NELLA SCUOLA È UNA CONTRADDIZIONE di Umberto Tenuta

CANTO 577 La scuola della guerra non educa alla pace.

 

La maledetta BUONASCUOLA è la scuola della competizione.

Competizione tra i docenti meritevoli ed i docenti non meritevoli lasciati nelle aule.

Competizione tra gli studenti nati meritevoli e gli studenti nati non meritevoli.

È questa la scuola che deve educare alla pace?

No, signora Stefania!

No, signor Matteo!

Questa, la vostra BUONASCUOLA, è la scuola della guerra.

Da questa BUONASCUOLA usciranno guerrieri!

Sui carri armati e con le bombe in mano.

Come ammonisce PAPA FRANCESCO -che sempre sia benedetto- la TERZA GUERRA MONDIALE bussa alle porte.

E l’Italia si prepara!

NOOOOOOOOOOOOOOOOOO!

Gridiamo forte il nostro NO.

FERMATE LA GUERRA!

ABOLITE LA BUONASCUOLA!

Create la SCUOLA BUONA!

La scuola che garantisce il SUCCESSO FORMATIVO a tutti indistintamente i suoi giovani alunni.

Come buon senso suggerisce e Legge sancisce.

Dirigenti e Docenti tutti meritevoli, premiati e medagliati.

Le pecore nere mandatele nelle biblioteche, nelle segreterie, nei laboratori, così come legge prevede,

Ed infine, è proprio il caso di ripeterlo, se la guerra non si combatte più coi moschetti, rottamate i banchi e le cattedre, e trasformate le aule in laboratori di apprendimento, tutti dotati delle più idonee tecnologie, dalle cianfrusaglie agazziane ai materiali strutturati montessoriani.

E, improrogabilmente, dei TABLET CONVERTIBILI.

 

Tutti i miei Canti −ed altro− sono pubblicati in:

http://www.edscuola.it/dida.html

Altri saggi sono pubblicati in

www.rivistadidattica.com

E chi volesse approfondire questa o altra tematica

basta che ricerchi su Internet:

“Umberto Tenuta” − “voce da cercare”

 

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.