Scuola e Famiglia

SCUOLA E FAMIGLIA STRINGIAMOCI A COORTE di Umberto Tenuta

CANTO 579 I’ ciucci se urtanu e ri varrili se scascianu.

Gli asini si urtano e i barili si rompono.

 

Il diritto di educare spetta esclusivamente ai genitori.

Lo Stato offre ai genitori un servizio che essi utilizzano per integrare, arricchire e completare l’azione educativa svolta primariamente da essi.

I contrasti tra scuola e famiglia, che sembrano sempre più presenti nell’attuale momento storico, nascono da una non ben concordata continuità educativa che, è bene ricordarlo, spetta alla scuola promuovere, come nell’ultimo decennio è stato ben evidenziato.

Vittime innocenti di questi contrasti sono i giovani.

Necessita, pertanto, che MIUR e Dirigenti richiamino alla puntuale osservanza della normativa vigente da parte delle singole istituzioni scolastiche.

Peraltro, basterebbe che i dirigenti scolastici ricordassero a se stessi ed ai docenti la predetta normativa e si impegnassero a farla attuare.

Solo così si realizzerebbe quella comunità educante che è condizione necessaria per garantire il successo formativo dei giovani.

Evidentemente, la continuità educativa inizia nella scuola, dalla cooperazione degli alunni (Cooperative learning) e dei docenti (Team teaching).

A differenza della scuola della lezione, la scuola della ricerca/riscoperta/invenzione/costruzione dei saperi si fonda sulla cooperazione degli alunni e dei docenti.

Gli alunni, seduti intorno a un tavolo poligonale lavorano in gruppi di tre/cinque, coordinati da uno di loro.

Al fine di assicurare l’opportuna interdisciplinarità degli apprendimenti è quanto mai opportuna la cooperazione dei docenti, da realizzarsi in sede di programmazione dell’attività didattica, sia essa annuale che periodica.

Ma la scuola non è un mondo separato, né dalla famiglia, né dalla società e, pertanto, la continuità va ricercata e raggiunta, sia con le famiglie, sia con le varie istituzioni educative e culturali esistenti sul territorio.

Compito, quello della continuità educativa, molto impegnativo, ma indispensabile, più che opportuno.

 

Tutti i miei Canti −ed altro− sono pubblicati in:

http://www.edscuola.it/dida.html

Altri saggi sono pubblicati in

www.rivistadidattica.com

E chi volesse approfondire questa o altra tematica

basta che ricerchi su Internet:

“Umberto Tenuta” − “voce da cercare”

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.