Ultimo banco

ULTIMO BANCO di Umberto Tenuta

CANTO 582 Ai miei tempi c’era l’ultimo banco.

Ora ci sono i meritevoli e i non meritevoli.

Come voleva il Ministro Gentile.

E come vuole la sua fedele seguace Stefania.

All’insaputa (?) del buon Matteo.

 

La Malascuola non è un problema dei docenti, operai malpagati, come riconosce finanche un Papa.

La Malascuola è il problema più grande di un glorioso paese.

La Malascuola è un problema che non si risolve con un BONUS ai giovani delle periferie.

Perché le periferie stanno nelle aule della BUONASCUOLA.

Le periferie stanno negli alunni meritevoli e non meritevoli.

Le periferie stanno nei docenti meritevoli e non meritevoli.

Le periferie stanno nei dirigenti meritevoli e non meritevoli.

Le periferie stanno in una scuola che privilegia ancora la lezione, la ripetizione e l’interrogazione.

Le periferie stanno in una scuola che privilegia ancora le lavagne e non i tablet.

Le periferie stanno in una scuola che privilegia ancora i tests e non la conoscenza delle difficoltà che gli alunni incontrano.

Le periferie stanno in una scuola che privilegia il lavoro individuale dei docenti e non il Team Teaching: l’insegnante giusto al momento giusto, per l’alunno giusto.

Le periferie stanno in una scuola che privilegia il lavoro individuale degli alunni e non il Cooperative learning.

Le periferie stanno in una scuola che privilegia le aule e non i laboratori attrezzati con tutte le tecnologie, antiche e moderne.

Le periferie stanno in una scuola che impiega il suo tempo a verificare chi è meritevole e non a garantire il successo formativo a tutti i suoi alunni, come legge sancisce.

POST SCRIPTUM

Umberto, ma non ti accorgi di quanto sei noioso?

 

Tutti i miei Canti −ed altro− sono pubblicati in:

http://www.edscuola.it/dida.html

Altri saggi sono pubblicati in

www.rivistadidattica.com

E chi volesse approfondire questa o altra tematica

basta che ricerchi su Internet:

“Umberto Tenuta” − “voce da cercare”

 

Lascia un commento