Abili diversamente

ABILI DIVERSAMENTE di Umberto Tenuta

CANTO 583 Ognuno a modo suo.

Ognuno dei sette miliardi e dei cento miliardi di esseri umani che sono e sono stati sulla faccia della terra è speciale, unico e irripetibile.

 

Volete capirlo che come ME, come TE, come LEI non c’è nessuno?

Non c’è oggi e non c’è stato mai sulla faccia della Terra.

Unico, irripetibile, speciale è ciascuno dei venticinque alunni di ciascuna classe di ciascuna scuola.

La Nonna Grazia, analfabeta, lo sapeva dei suoi diciotto figlioletti e ad ognuno dava una carezza diversa.

Integrare occorre venticinque giovincelli.

Tutti alunni degli insegnanti di classe e dell’insegnante di sostegno.

Tutti alunni BES.

Tutti alunni diversamente abili.

Tutti alunni destinatari di interventi didattici personalizzati.

Tutti alunni con un Piano educativo personalizzato (PEP).

Mica il PEP lo si riserva ad un solo alunno!

Ogni alunno ha diritto al suo PEP.

Come ben sa la docente di classe quando a casa accarezza i suoi cinque pargoletti.

Oddio, ma allora nessuno sta seduto accanto all’alunno BES?

Ma no!

Tutti gli insegnanti stanno seduti accanto ai loro venticinque alunni BES.

È che laddove tutte le vacche sono nere nessuna è nera!

O, come preferiscono le mamme, tutti i venticinque alunni vestono diversamente.

Mica nel collegio dei docenti ci sono due belle signorine con le stesse camicette gialline!

 

Tutti i miei Canti −ed altro− sono pubblicati in:

http://www.edscuola.it/dida.html

Altri saggi sono pubblicati in

www.rivistadidattica.com

E chi volesse approfondire questa o altra tematica

 

Lascia un commento