Digitale miracoloso

DIGITALE MIRACOLOSO di Umberto Tenuta

CANTO 590 MIRACOLO DIGITALE

Non esageriamo!

I miracoli non li fa nessuno.

 

Dichiaro ancora una volta che sono un patito del DIGITALE.

Ma i miracoli non li fa nemmeno il digitale.

Voglio dire che non basta un PC o un TABLET per cambiare la scuola.

E quando leggo di lezioni digitali mi si rivolta lo stomaco!

E quando vedo gli studenti dietro ai tavolinetti singoli coi loro Notebook, mi arrabbio.

E quando vedo i docenti che fanno lezioni con le LIM, strabuzzo gli occhi.

Ma allora non mi sono saputo spiegare?

Il DIGITALE è una lama.

La puoi usare per intarsiare il legno.

La puoi usare per uccidere un coniglio.

E, soprattutto, il DIGITALE non basta.

Non si comincia dal digitale.

Si comincia dai materiali concreti, prima comuni (agazziani) e poi strutturati (Montessoriani).

<< All’inizio il mondo del fanciullo è noto a lui principalmente attraverso le azioni abituali, che egli usa, per affrontarlo . Successivamente si aggiunge una tecnica di rappresentazione attraverso l’immagine , che è relativamente libera dall’azione. Gradualmente si aggiunge un nuovo e potente metodo di tradurre azioni ed immagini nel linguaggio che favorisce un terzo sistema di rappresentazione >>[1].

E soprattutto, il Digitale non serve al docente per continuare a tenere lezioni sulle LIM!

Maestre, Docenti, Professoresse, il Digitale serve per eseguire operazioni digitali dopo avere eseguito, con le mani e coi piedi, le operazioni concrete!

Mestra, ho mangiato le prime tre caramelle delle dieci che mi hai regalato. Me ne restano ancora sette! Ora ti faccio vedere sul mio tablet l’operazione aritmetica che ho eseguita!

Inteso?

-Oh, mie amate Professoresse, evitate di danneggiare i tablet utilizzandoli per fare lezioni!

Fateli usare, i tablet, dagli studenti per fare scoperte attraverso le rappresentazioni iconiche bi/tridimensionali!

Poi, poi, poi, poi… li utilizzeranno anche per utilizzare i simboli alfabetici e le cifre arabiche.

Poi… poi li utilizzeranno anche per fare ricerche su INTERNET.

Per favore!

Ve lo chiedo PER FAVORE.

NON UTILIZZATE IL DIGITALE PER TENERE LEZIONI!

Forse non sapete ancora quanto male fareste al DIGITALE.

 

Tutti i miei Canti −ed altro− sono pubblicati in:

http://www.edscuola.it/dida.html

Altri saggi sono pubblicati in

www.rivistadidattica.com

E chi volesse approfondire questa o altra tematica

basta che ricerchi su Internet:

“Umberto Tenuta” − “voce da cercare”

[1] BRUNER J.S., Studi sullo sviluppo cognitivo , Armando, Roma, 1967, p. 7.

Lascia un commento