Natale di Papa Francesco

NATALE DI PAPA FRANCESCO di Umberto Tenuta

CANTO 596 CRISTO: Ama il prossimo tuo come te stesso

Ama i tuoi alunni come tuoi figli!

 

Il primo ed unico comandamento pedagogico!

L’asinello in fondo all’aula è tuo figlio.

È la pecorella smarrita.

Il Buon Pastore lascia le sue altre novantanove pecorelle e va alla ricerca della pecorella smarrita.

Mica la Buona Maestra colloca all’ultimo banco l’asinello suo caro!

-Caro, vieni qui, accanto a me!

-Stai sempre vicino a me!

-Sappiate tutti che questi è il bimbo a me caro, caro quanto voi tutti, amatelo con tutto il vostro cuore, aiutiamolo!

-Come amerete lui, io amerò voi!

O cara, dolce, brava Maestra, vieni qui, da me che ti do un bacio in fronte!

Papa Francesco, Papa dell’amore dei poveri e dei diseredati, Papa degli ultimi, dei bimbi abbandonati, là nel cuore dell’Africa.

Papa della Scuola Buona, della scuola di Don Milani!

Non dimenticatelo!

Papa Francesco è il Papa degli ultimi.

Dei figli della povera gente di cui si prendeva cura Don Milani.

Nessuno là, in fondo all’aula.

Maestra, tu che al par di me ami Francesco, stasera chiamerai il somarello della tua scolaresca a posare il Bambino Gesù nella mangiatoia del tuo presepe.

BUON NATALE a tutte le buone maestre ed a tutti i buoni maestri !!!

Tutti i miei Canti −ed altro− sono pubblicati in:

http://www.edscuola.it/dida.html

Altri saggi sono pubblicati in

www.rivistadidattica.com

E chi volesse approfondire questa o altra tematica

basta che ricerchi su Internet:

“Umberto Tenuta” − “voce da cercare”

Lascia un commento