2016 Anno dell’amore

ANNO 2016 ANNO DELL’AMORE Umberto Tenuta

CANTO 598 ADOPERIAMOCI PERCHÉ IL 2016 SIA L’ANNO DELL’AMORE

 

Che sia l’anno dell’amore!

Come vuoi tu, Papa Francesco.

Pace, fratelli

Uomini, pace! Nella prona terra
troppo è il mistero; e solo chi procaccia
d’aver fratelli in suo timor, non erra.

Pace, fratelli! e fate che le braccia
ch’ora o poi tenderete ai più vicini,
non sappiano la lotta e la minaccia.

Forse non c’è poesia più significativa dei DUE FANCIULLI di Giovanni Pascoli per esprimere l’augurio che tutti noi ci dobbiamo fare per il nuovo anno che bussa alle porte dei nostri cuori.

Fratelli siamo.

Fratelli siamo tutti noi uomini che abitiamo questo microscopico pianetino di nome Terra, disperso nell’infinito universo.

Chi vuoi che senta il tuo sparo di guerra nello sconfinato universo?

Chi vuoi che veda il colore della tua pelle nel bagliore degli infiniti Soli?

Chi vuoi che riconosca la tua voce nel fragore delle galassie?

Pace, fratelli, di tutti i colori!

Pace, fratelli, di tutte le lingue!

Pace, fratelli, di tutte le fedi!

Pace!

Pace a te, fratello mio.

Pace a te, oltre la siepe.

Pace a te, nel mio cuore!

 

Tutti i miei Canti −ed altro− sono pubblicati in:

http://www.edscuola.it/dida.html

Altri saggi sono pubblicati in

www.rivistadidattica.com

E chi volesse approfondire questa o altra tematica

basta che ricerchi su Internet:

“Umberto Tenuta” − “voce da cercare”

Lascia un commento