Anno 2016 che farò

ANNO 2016 CHE FARÒ di Umberto Tenuta

CANTO 600 ANNO 2016 CHE FARÒ

CANTO 600 Che farò da domani adesso non lo so (Luciano Pavarotti)

 

Che farò, che farò.

Che faro?

Che farò nell’anno 2016?

Che farò da domani non lo so.

Lasciatemi pensare un po’!

Non so perché, ma sento un vuoto dietro di me.

Il vuoto dell’anno che è andato via.

Non so perché ma sento un vuoto innanzi a me.

Il vuoto dell’anno che è arrivato.

Che è arrivato così presto.

Non so perché ma gli anni corrono così veloci.

Dove vogliono andare?

Mica lo so!

Vanno, vanno, vanno.

Vanno, e non ritornano.

Vanno, e non ritornano mai più!

Anch’io voglio andare.

Voglio andare dove mi chiamano i sogni, i sogni della mia giovinezza.

Giovinezza, giovinezza, giovinezza che si fugge tuttavia!

Quant’è bella giovinezza,

che si fugge tuttavia!

chi vuol esser lieto, sia:

di doman non c’è certezza.

Voglio andare per terre e per mari.

Voglio andare dove mi porta il cuore.

I cieli e le terre, i monti ed i mari voglio toccare.

Là sui verdi colli dell’Avventura.

Là ti troverò nei verdi prati.

Là ti troverò tra i cieli azzurri e i verdi colli.

Là mi canterai, là ti canterò la gioia.

La gioia di vivere!

 

Canta l’immensa gioia di vivere,
d’essere forte, d’essere giovine,
di mordere i frutti terrestri
con saldi e bianchi denti voraci,
di por le mani audaci e cupide
su ogni dolce cosa tangibile,
di tendere l’arco su ogni
preda novella che il desìo miri,
e di ascoltar tutte le musiche,
e di guardar con occhi fiammei
il volto divino del mondo
come l’amante guarda l’amata,
e di adorare ogni fuggevole
forma,ogni segno vago, ogni immagine
vanente, ogni grazia caduca,
ogni apparenza ne l’ora breve.
Canta la gioia! Lungi da l’anima
nostra il dolore, veste cinerea.
E’ un misero schiavo colui
che del dolore fa sua veste.
A te la gioia, Ospite! Io voglio
vestirti da la più rossa porpora
s’io debba pur tingere il tuo
bisso nel sangue de le mie vene.
Di tutti i fiori io voglio cingerti
trasfigurata perché tu celebri
la gioia la gioia la gioia,
questa invincibile creatrice!

 

Tutti i miei Canti −ed altro− sono pubblicati in:

http://www.edscuola.it/dida.html

Altri saggi sono pubblicati in

www.rivistadidattica.com

E chi volesse approfondire questa o altra tematica

basta che ricerchi su Internet:

“Umberto Tenuta” − “voce da cercare”

Lascia un commento