Avanzano le responsabilità dei dirigenti scolastici, con la busta paga più leggera

da TuttoscuolaFOCUS

Avanzano le responsabilità dei dirigenti scolastici, con la busta paga più leggera

Sono cominciati con gennaio i mesi di fuoco per i dirigenti scolastici: definizione del Piano triennale dell’offerta formativa, gestione del Comitato di valutazione, assegnazione dei premi per il merito professionale, chiamata dei docenti dagli ambiti territoriali.

Per queste e per altre nuove responsabilità la legge 107/15 ha previsto di incrementare il FUN dei dirigenti scolastici: “In ragione delle competenze attribuite ai dirigenti scolastici, a decorrere dall’anno scolastico 2015/2016 il Fondo unico nazionale per la retribuzione della posizione, fissa e variabile, e della retribuzione di risultato dei medesimi dirigenti è incrementato in misura pari a euro 12 milioni per l’anno 2015 e a euro 35 milioni annui a decorrere dall’anno 2016, al lordo degli oneri a carico dello Stato. Il Fondo è altresì incrementato di ulteriori 46 milioni di euro per l’anno 2016 e di 14 milioni di euro per l’anno 2017 da corrispondere a titolo di retribuzione di risultato una tantum”. (comma 86, legge 107/15).

Prima dell’arrivo della Buona Scuola il FUN era andato gradualmente calando di anno in anno, passando dai 142,7 milioni di euro del 2011-12 ai previsti 117,7 milioni per il 2014-15.

La legge 107/15 ha cercato di porre rimedio (parziale) a questa flessione retributiva, invertendo la tendenza. Per il 2015 ha incrementato il FUN di 12 milioni e, a decorrere dal 2016, ha aggiunto un ulteriore aumento di 35 milioni annui.

Dal 2016, dunque, il FUN dovrebbe valere 164,7 milioni annui.

Su quei 164,7 la stessa legge ha aggiunto per il 2016 altri 46 milioni una tantum per la retribuzione di risultato, portando l’importo complessivo a 210,7 milioni.

Anche per il 2017 la Buona Scuola, sempre a copertura di precedenti impegni di spesa  ha previsto la erogazione di una tantum di 14 milioni, portando il FUN per quell’anno a 178,7 annui.

Ma per il momento la busta paga dei dirigenti scolastici, alleggerita negli ultimi anni, per previsioni di spesa non adeguatamente finanziate, continua a soffrire nonostante l’effettivo stanziamento di 35 milioni che va letto come un concreto segnale di attenzione alla categoria da parte del Governo.

Tuttoscuola ha predisposto un dossier – presentato in anteprima al  seminario dell’Andis del 22-23 gennaio a Vico Equense – con un confronto analitico tra la retribuzione dei dirigenti scolastici e di dirigenti di altri settori e paesi. Seguite tuttoscuola.com nelle prossime ore per scaricarlo gratuitamente.

Lascia un commento