SCUOLA, TEACHER ASSISTANT DI WEP

SCUOLA, TEACHER ASSISTANT DI WEP:
CONTINUA LA SINERGIA FRA PUBBLICO E PRIVATO

In arrivo il secondo ciclo di assistenti madrelingua stranieri che affiancheranno
i docenti delle scuole superiori e inferiori di Torino e provincia

 

Sta per partire la seconda fase del progetto Teacher Assistant, proposto da WEP in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte, che in tre anni ha coinvolto circa 14.000 studenti e 93 istituzioni scolastiche del Piemonte. Grazie al programma, ragazzi stranieri provenienti da Francia, Germania, Cina, Inghilterra e America, vengono inseriti nelle scuole medie inferiori e superiori per affiancare, per un periodo di dodici settimane, gli insegnanti di lingua durante le lezioni. Gli studenti hanno così l’opportunità di entrare in contatto con un diverso approccio all’insegnamento e di conoscere in modo diretto curiosità e particolarità del paese straniero di cui studiano la lingua.

 

Erano 27 i teacher arrivati a settembre e che sono ripartiti lo scorso dicembre. Quasi tutti sono stati inseriti in scuole piemontesi, a eccezione di tre ragazzi che, per la prima volta, hanno affiancato i docenti in Lombardia, in Friuli e in Veneto. Grazie al successo riscontrato gli anni passati, infatti, è stato possibile estendere il progetto in altre regioni italiane. Il secondo ciclo di assistenti, che arriverà a inizio febbraio, sarà composto invece da 21 ragazzi. Fra questi, alcuni verranno ospitati proprio da alcune scuole di Torino, sia superiori che inferiori (Liceo Alfieri, IIS Primo Levi, Liceo d’Azeglio, Media Perotti, Direz. Didattica Toscanini, Ist. Comprensivo Pertini).

 

Il programma è partito come progetto “pilota” nel settembre 2013, con l’arrivo dei primi giovani assistenti. La collaborazione tra un’organizzazione privata e un’istituzione pubblica, insieme alla gratuità del progetto, è risultata vincente. La formula infatti, semplice e flessibile, e la durata (tre mesi) permettono di far convergere esigenze didattiche e organizzative senza costi aggiuntivi per le istituzioni scolastiche. I giovani insegnanti, di madrelingua inglese, francese, tedesca e cinese, sono selezionati dalla WEP, mentre le scuole provvedono ad organizzare l’ospitalità in famiglia dei ragazzi stranieri.

 

http://www.wep-italia.org/

 

 

WEP, World Education Program, è un’organizzazione internazionale al servizio dei giovani, che segue ogni anno circa 3500 ragazzi in partenza dall’Italia verso 65 Paesi e in arrivo nella nostra penisola da tutto il mondo. I suoi programmi comprendono: soggiorni di gruppi scolastici durante l’anno (stage linguistici) o durante l’estate (vacanze-studio); corsi di lingua all’estero; programmi di lavoro, stage e volontariato all’estero; i programmi “High School” per i ragazzi delle superiori per trascorrere un trimestre, un semestre o un anno scolastico all’estero.

Lascia un commento