LO SGUARDO CAPOVOLTO

CONVEGNO NAZIONALE “LO SGUARDO CAPOVOLTO”

Roma, 19 febbraio 2016

Biblioteca Nazionale, viale Castro Pretorio 105

 

Roma ospita il secondo convegno nazionale di didattica capovolta, promosso dall’associazione Flipnet in collaborazione con la Fondazione Mondo Digitale. Venerdì 19 febbraio 2016, alla Biblioteca Nazionale di Roma, esperti internazionali, esponenti della cultura e 350 docenti di tutta Italia si confrontano su modelli innovativi, cooperativi e inclusivi di fare didattica. Apre i lavori il professore emerito Tullio De Mauro.

Una scuola moderna, al passo con i tempi, innovativa e capace di appassionare tutti. Non è un’utopia, si chiama “Flipped Classroom”, ovvero “Classe capovolta”, ed è un nuovo modo partecipativo e inclusivo di fare didattica nel 21° secolo. Nato negli Usa e sbarcato in Europa da pochi anni, il modello della Flipped Classroom sta conquistando anche docenti e studenti italiani. Con l’insegnamento capovolto, la lezione frontale e i compiti da svolgere a casa lasciano il posto a un nuovo processo di apprendimento-insegnamento, capace non solo di ribaltare i tempi, i luoghi e i ruoli tradizionali della didattica, ma anche di rispondere ai bisogni individuali e ai ritmi di apprendimento di ogni singolo alunno. Niente più libri di carta: agli studenti basta avere uno smartphone e insegnanti capaci di sfruttare le sorprendenti opportunità che le nuove tecnologie offrono alla didattica, per poter conoscere il valore di una scuola inclusiva, interattiva e collaborativa.

Venerdì prossimo, 19 febbraio, alle ore 9.30, presso la Biblioteca Nazionale di Roma, si tiene il secondo convegno nazionale di didattica capovolta, organizzato dall’associazione Flipnet in collaborazione con la Fondazione Mondo Digitale. Introduce i lavori il professore emerito Tullio De Mauro, linguista ed esperto di didattica innovativa, che discuterà con 350 docenti di tutta Italia le potenzialità dell’approccio “flipped learning” integrato con il modello di Educazione per la vita.

L’evento prosegue con gli interventi di Alfonso Molina, direttore scientifico della Fondazione Mondo Digitale, Grazia Paladino, vicepresidente Flipnet, Paolo Ferri dell’Università di Milano Bicocca, Eraldo Affinati, scrittore, Daniela Lucangeli dell’Università di Padova e Aldo Torrebruno del Politecnico di Milano. L’edizione di quest’anno si apre al confronto europeo. Nel pomeriggio workshop internazionale con esperienze francesi, spagnole e inglesi. Intervengono Heloise D. Dufour (Francia), Raúl Santiago (Spagna) e Russel Stannard (Regno Unito).

L’evento è trasmesso in diretta streaming su flipnet.it

Lascia un commento