Ecco i ‘caschi blu della Cultura’

da tuttoscuola.com

Ecco i ‘caschi blu della Cultura’

Accordo tra Unesco e Italia per la costituzione dei ‘caschi blu della cultura’, una task force operativa d’urgenza per la tutela del patrimonio artistico mondiale.

L’accordo prevede che l’Unesco possa chiedere al governo italiano di far intervenire degli esperti della task force, composta da studiosi e da membri dell’Arma dei Carabinieri per la tutela del patrimonio artistico, per intervenire su beni culturali in aree in stato di crisi.

La task force, denominata “Unite for Heritage”, sarà composta da personale specializzato (esperti civili e Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale) e privati con riconosciuta esperienza nel settore, e avrà le funzioni di valutare i rischi e quantificare i danni al patrimonio culturale, ideare piani d’azione e misure urgenti, supervisione tecnica e corsi di formazione al personale nazionale locale, fornire assistenza al trasferimento di oggetti mobili in rifugi di sicurezza e rafforzare la lotta contro il saccheggio e il traffico illecito di beni culturali.

L’Italia è stata tra i primi Paesi a riconoscere la necessità di proteggere il patrimonio culturale quale elemento essenziale per la tutela del pluralismo culturale e religioso, anche nel quadro dell’azione internazionale di contrasto ideologico e finanziario al terrorismo. A tal fine, ha presentato all’Unesco la proposta dei “Caschi blu della cultura”, ovvero l’istituzione di un gruppo di pronto intervento per interventi di messa in sicurezza dei beni culturali e di contrasto ai traffici illeciti. La proposta italiana è stata adottata all’unanimità dalla 38° conferenza generale dell’organismo dell’Onu il 18 novembre 2015.

Lascia un commento