Entro il 31 maggio le iscrizioni ai percorsi di istruzione per gli adulti

da Il Sole 24 Ore

Entro il 31 maggio le iscrizioni ai percorsi di istruzione per gli adulti

di Eugenio Bruno

Per l’iscrizione a un corso di istruzione per gli adulti ci sarà tempo fino al 31 maggio 2016. E comunque non oltre il 15 ottobre 2016. È una delle precisazioni fornite dal ministero dell’Istruzione con una circolare emanata ieri. Il termine varrà per tutte e tre le tipologie di corsi attivati presso i Cpia: primo livello, per il conseguimento della licenza media; secondo livello, per il conseguimento di un diploma tecnico, professionale o artistico; alfabetizzazione alla lingua italiana. Vediamo nel dettaglio le istruzioni fornite dal Miur.

I requisiti generali
Nel ricordare che ogni studente dovrà ottenere un piano formativo individuale il ministero rammenta la scadenza entro la quale andrà formalizzato: il 15 novembre 2016. Al tempo stesso la circolare fa presente che per la gestione delle procedure di iscrizione ogni centro dovrà aver sottoscritto un accordo di rete con le istituzioni scolastiche nelle quali andranno attivati i corsi di secondo livello. Al momento tutti i soggetti interessati ne hanno sottoscritto uno. Ma avranno comunque tempo fino al 30 settembre 2016 per integrarli o modificarli. Requisito generale per l’iscrizione è aver compiuto il diciottesimo anno di età. Eventuali deroghe anche sui termini (31 maggio e non oltre comunque il 15 ottobre 2016) dovranno essere autorizzati dal collegio docenti.

Corsi di primo livello
La domanda può essere presentata dagli adulti maggiorenni (anche non italiani) e sprovvisti del titolo di studio conclusivo del primo ciclo. Utilizzando il modello A allegato alla circolare. Ammessi anche i sedicenni che non lo hanno conseguito e, in caso di particolari e motivate esigenze, anche chi ha compiuto 15 anni. I corsi si articolano in due periodi didattici e la scelta tra uno dei due va indicata all’atto dell’iscrizione.

Percorsi di secondo livello
Possono iscriversi gli adulti che hanno conseguito la licenza media purché utilizzino il modello B. Lo stesso possono fare i 16enni che dimostrano di non poter frequentare un corso diurno. Si può scegliere tra istruzione tecnica, professionale e artistica e va indicato quale dei tre periodi didattici seguire.

Alfabetizzazione alla lingua italiana
Interessano gli adulti stranieri anche in possesso di titoli di studio conseguiti nel paese di origine. Va utilizzato il modello C allegato alla circolare. Si dividono in due livelli e sono finalizzati al conseguimento di un attestato di conoscenza del livello A1 o A2 della lingua italiana. Un ultimo accenno lo meritano i moduli D ed E. il primo va utilizzato per comunicare la scelta relativa alla religione cattolica. Chi opta per il no deve indicare sul secondo quali attività alternative preferisce svolgere.

Lascia un commento