Anno scolastico volata finale

ANNO SCOLASTICO VOLATA FINALE di Umberto Tenuta

CANTO 664 Siamo alla volata finale dell’anno scolastico

Finire il Programma

Costruire mappe cognitive

Consolidare

 

Che errore cercare di finire il Programma ad ogni costo!

Magari con un tour de force dei giovani studenti, già affaticati da un anno di apprensioni, se apprensioni ci sono state.

Meglio è rivedere il lavoro già fatto!

Coglierne i concetti fondamentali fondanti e tradurli in mappe concettuali, che ogni alunno poi tradurrà nelle sue personali, singolari, originali mappe cognitive.

Sono queste, le mappe cognitive, che rimarranno nella memoria a lungo termine dei giovani e che saranno rivedute, approfondite e ristrutturate durante tutto il corso della vita (Lifelonglearning).

Le mappe cognitive, è ovvio, non sono le mappe concettuali che il docente tiene presenti nel guidare gli alunni nelle loro attività di riscoperta.

Le mappe concettuali rappresentano le strutture delle discipline, i concetti fondamentali, e possono collegarsi anche ad altre discipline, in una prospettiva interdisciplinare, da tenere sempre presente.

Le mappe cognitive rappresentano invece i legami che si formano nella mente di ogni singolo alunno e che pertanto non possono essere schematizzate dai docenti, come qualche sprovveduto pretende di fare.

Se l’attività del docente consiste sempre nello stimolare l’attività dei discenti, questo vale soprattutto a lavoro svolto, a fine anno, quando gli alunni debbono rivedere gli apprendimenti già fatti.

In questa fase finale, essi, e solo essi possono impegnarsi a mettere a punto, a precisare, a schematizzare quanto hanno già appreso.

Ed è in questa fase che il compito dei docenti si fa, deve farsi, quanto più discreto possibile, limitandosi a guidare con estrema delicatezza l’attività di schematizzazione degli alunni, i quali possono lavorare individualmente o in gruppo.

Comunque, sempre con calma, pacatamente, senza affanno.

La fine di un anno scolastico non è la fine del mondo!

E soprattutto non è la volata finale, temuta e maledetta, nella quale si mette in gioco il lavoro di un intero anno scolastico.


Volare oh oh
cantare oh oh oh,
nel blu dipinto di blu,
felice di stare lassù,
e volavo volavo
felice più in alto del sole
ed ancora più sù,
mentre il mondo
pian piano spariva laggiù,
una musica dolce suonava
soltanto per me.

……

Ma tutti i sogni
nell’alba svaniscon perchè,
quando tramonta la luna
li porta con se,
ma io continuo a sognare
negl’occhi tuoi belli,
che sono blu come un cielo
trapunto di stelle.

Volare oh oh
cantare oh oh oh,
nel blu degl’occhi tuoi blu,
felice di stare qua giù,
e continuo a volare felice
più in alto del sole
ed ancora più su,
mentre il mondo
pian piano scompare
negl’occhi tuoi blu,
la tua voce è una musica
dolce che suona per me…

 

Tutti i miei Canti −ed altro− sono pubblicati in:

http://www.edscuola.it/dida.html

Altri saggi sono pubblicati in

www.rivistadidattica.com

E chi volesse approfondire questa o altra tematica

basta che ricerchi su Internet:

“Umberto Tenuta” − “voce da cercare”

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.