Bocciare ancora

BOCCIARE ANCORA LA SCUOLA SI BOCCIA di Umberto Tenuta

CANTO 671 LA SCUOLA CHE BOCCIA SI BOCCIA

<<L’autonomia delle istituzioni scolastiche è garanzia di libertà di insegnamento e di pluralismo culturale e si sostanzia nella progettazione e nella realizzazione di interventi di educazione, formazione e istruzione mirati allo sviluppo della persona umana, adeguati ai diversi contesti, alla domanda delle famiglie e alle caratteristiche specifiche dei soggetti coinvolti, al fine di garantire loro il successo formativo, coerentemente con le finalità e gli obiettivi generali del sistema di istruzione e con l’esigenza di migliorare l’efficacia del processo di insegnamento e di apprendimento>> (D.P.R. 275/1999-Natura e scopi dell’autonomia delle istituzioni scolastiche).

 

La scuola deve garantire il successo formativo a tutti i suoi alunni, nessuno escluso.

Nessuno escluso!

Compresi gli alunni…

Quindi, a tutti gli alunni.

Giovanni Gentile è morto.

Pace all’anima sua!

E con Lui è morta la scuola selettiva.

Ed è nata la scuola formativa.

La scuola che garantisce ad ogni figlio di donna la sua umanizzazione, la sua nascita alla condizione umana, il suo successo formativo.

La scuola non è più una piramide.

La scuola non è più un cono.

La scuola è un cilindro.

La scuola è un parallelepipedo.

Tanti ne entrano, tanti ne escono.

Tutti formati.

Tutti umanizzati.

Tutti uomini.

Nessuno scarto!
la scuola che scarta viene meno al suo compito istituzionale.

Non è una Scuola!

Va chiusa.

In essa non resta più nessuno.

Dirigenti, docenti e non docenti se ne vanno tutti a casa!

Bocciati.

Tutti!

 

      Tutti i miei Canti −ed altro− sono pubblicati in:

http://www.edscuola.it/dida.html

Altri saggi sono pubblicati in

www.rivistadidattica.com

E chi volesse approfondire questa o altra tematica

basta che ricerchi su Internet:

“Umberto Tenuta” − “voce da cercare”

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.