Primo comandamento: amare

PRIMO COMANDAMENTO: AMARE di Umberto Tenuta

CANTO 711 IL PRIMO COMANDAMENTO DELLA SCUOLA È AMARE

 

Amano i genitori che mettono al mondo un bimbo.

Ama la vita il bimbo che apre gli occhi al mondo.

Ama il mondo quel bimbo che guarda negli occhi la mamma.

Ama il bimbo che gira gli occhi intorno, intorno alla nuova terra, alla sua terra, a quella terra che egli ama fare sua, conoscendola.

Nasce curioso il bimbo.

Ama conoscere.

Ama imparare a guardare.

Ama imparare a toccare.

Ama imparare a fare.

Ama imparare a costruire i suoi giocattoli.

Ama imparare a camminare per le vie del mondo.

Ama imparare a conoscere quel mondo meraviglioso che gli si squaderna intorno.

Le madri, maestre nate, lo incoraggiano.

Lo aiutano.

Gli regalano la loro fiducia.

Tua sarà la terra!

Tuoi saranno gli oceani!

Tuo sarà il cielo!

A un anno il bimbo pattina.

A tre anni il bimbo legge e suona il violino (IBUKA).

Impara per amore, con amore.

A cinque anni il bimbo arriva alla scuola primaria.

«Se il nostro pensiero e le nostre parole debbono muovere l’attività del discepolo, bisogna che qualcosa di vivo che è in noi passi nello spirito di lui come scintilla di fuoco ad accendere altro fuoco» (FEDERIGO ENRIQUES).

Se lo STUDIO (Lat. studium) è amore, il primo comandamento dei docenti è AMORE: amore della propria disciplina.

Dirigenti, scrutate il cuore dei vostri docenti.

Non serve un CDROM.

Necessita AMORE!

Amore grande, amore incontenibile, amore folle!

Amore della Matematica.

Amore della Geografia.

Amore della Botanica.

Amore della Fisica.

Dirigenti, scegliete sempre docenti innamorati.

Solo chi ama sa innamorare.

Solo i docenti che amano le loro discipline sanno incendiare i cuori dei loro studenti.

Se STUDENTE è “colui che ama“, occorre che a scuola ci siano docenti che innamorano.

Il resto conta, ma conta poco.

Lo STUDIO è amore!

Quest’anno, entreranno nelle aule solo i docenti innamorati.

E la prima cosa che i docenti faranno, sin dal primo giorno di scuola, è innamorare.

«Se il nostro pensiero e le nostre parole debbono muovere l’attività del discepolo, bisogna che qualcosa di vivo che è in noi passi nello spirito di lui come scintilla di fuoco ad accendere altro fuoco» (ENRIQUES).

 

NOTA BENE

I docenti che non osservano il PRIMO COMANDAMENTO saranno licenziati entro 48 ore.

 

Tutti i miei Canti −ed altro− sono pubblicati in:
http://www.edscuola.it/dida.html
Altri saggi sono pubblicati in
www.rivistadidattica.com
E chi volesse approfondire questa o altra tematica
basta che ricerchi su Internet:
“Umberto Tenuta” − “voce da cercare”

https://www.facebook.com/utenuta/posts/10208519934589217?pnref=story

 

PER APPROFONDIRE

http://win.comprensivopiazza.it/materiali/files%20vari/Rivista%20Digitale%20della%20DidatticaSTUDIARE%20PER%20AMORE%20DI%20UMBERTO%20TENUTA.htm

-http://www.edscuola.eu/wordpress/?p=34688