Commissioni e Gruppi di lavoro negli Istituti Comprensivi

Commissioni e Gruppi di lavoro negli Istituti Comprensivi

di Marisa Bracaloni

Incarichi commissioni e/o gruppi di lavoro/referenti
Per esplicitare in chiave progettuale ed operativa le linee programmatiche del Collegio dei Docenti  ogni anno vengono individuati i  gruppi di lavoro e commissioni, costituiti da docenti di tutte le scuole dell’Istituto.

Le Commissioni e i Gruppi di lavoro si riuniscono per auto-convocazione o su convocazione del Dirigente Scolastico e di ogni seduta viene redatto il verbale delle operazioni.

Sia le Commissioni che i Gruppi di lavoro vengo costituiti  sulla base della disponibilità individuale e vengono deliberati nel “Collegio unitario”, in ogni caso esse hanno un alto valore associativo , favoriscono la conoscenza di tutte le componenti dell’Istituto Comprensivo e  facilitano le relazioni e la collaborazione tra docenti.

COMMISSIONI

Le commissioni sono costituite da docenti di scuola dell’infanzia, primaria e secondaria ; ne è responsabile la “Funzione strumentale” o un docente referente e si occupano di particolari aspetti correlati al P.O.F. Ad esse viene affidato un incarico specifico da assolvere. Hanno di solito carattere permanente .

Compiti specifici:
– individuare bisogni e problemi relativi al proprio settore;
– analizzare strategie per affrontare/risolvere le problematiche emerse;
– predisporre materiale;
– presentare al Collegio proposte.

Ciascun referente/responsabile in sede collegiale, illustra all’assemblea, in fase di progettazione prima e verifica poi:
– finalità
– obiettivi
– strategie d’intervento
– risultati

Referenti e coordinatori
I docenti referenti e coordinatori svolgono i compiti di seguito elencati:
– Coordinano progettazione, realizzazione, valutazione e documentazione degli ambiti per i quali sono stati nominati
– Convocano, entro il limite di ore che vengono annualmente assegnate in sede di contrattazione di istituto, i componenti della  commissione cui sono preposti
– Verbalizzano gli incontri e registrano le presenze.

Componenti gruppi di lavoro
I docenti componenti di gruppi di lavoro svolgono i compiti di seguito elencati:
– Partecipano attivamente alla progettazione, realizzazione, valutazione e documentazione degli ambiti per i quali sono stati nominati
– Presenziano agli incontri che vengono stabiliti
– Per i docenti referenti e/o coordinatori e per quelli che fanno parte delle commissioni è previsto un riconoscimento economico dal “Fondo d’istituto”.

Commissioni relative alle attività delle funzioni strumentali
Gruppo Area 1 – Gestione POF: aggiorna annualmente il piano dell’offerta formativa e si occupa della progettazione e redazione del “Piano dell’Offerta Formativa” ed è presieduto e coordinato dalla Figura Strumentale Area n. 1;
Gruppo Area 2 – Autovalutazione d’Istituto, Progetto Qualità e Documentazione: si occupa dello studio e dell’attuazione del modello di autovalutazione delle attività di istituto;
Gruppo Area 3 e Area 5 – Continuità/Orientamento – Nuovo obbligo: si occupa, in generale, dei problemi attinenti la continuità tra i diversi ordini di scuola (Scuola Primaria/Scuola Secondaria di 1° grado e Scuola Secondaria di 1° grado/Scuola Secondaria di 2° grado);
Gruppo Area 4 – Attività Multimediale e sussidi didattici: si occupa dell’impiego delle nuove tecnologie multimediali nella didattica e dei sussidi didattici;
Gruppo Area 6 – Coordinamento e gestione degli aspetti educativi e didattici relativi al sostegno e al disagio scolastico: si occupa del coordinamento delle attività di integrazione degli allievi diversamente abili e di prevenzione del disagio scolastico e corsi di recupero.

COMMISSIONI

“Commissione istruttoria funzioni strumentali”: esamina le candidature per F.S.; ha funzione deliberante in presenza  di singole candidature, ha funzione proponente in caso di più candidature per la stessa funzione strumentale.

“Continuità con la scuola dell’infanzia”: ha il compito di approfondire le tematiche relative agli interventi educativi e formativi, alle competenze necessarie per un positivo inserimento nella scuola primaria, al passaggio di informazioni sugli alunni, all’elaborazione di unità didattiche comuni.

“Continuità primaria/secondaria” : ha il compito di elaborare progetti comuni, di monitorare l’iter scolastico degli alunni, di favorire il passaggio di informazioni, anche con la secondaria di 2° grado.

“Orientamento”:  programma e coordina tutte le iniziative di orientamento necessarie per portare l’alunno ad una maggiore conoscenza delle proprie potenzialità, attitudini e interessi.

“Autovalutazione di Istituto e percorsi di miglioramento”: propone  attività volte al miglioramento dell’organizzazione e dei servizi, predispone “Documenti di Autovalutazione” e di “Progetti di Miglioramento”, partecipando anche a Premi e selezioni italiane ed europee.

“Valutazione” Compiti: Prendere visione degli strumenti in uso nell’Istituto in relazione alla valutazione degli alunni e procedere alla loro modifica e/o integrazione (legenda giudizi, legenda voti, modelli per la registrazione degli esiti degli apprendimenti in ingresso, in itinere, a conclusione dell’anno scolastico). Pianificare la raccolta e la documentazione storica degli esiti della valutazione per effettuare, a distanza, confronti ed analisi in merito ai processi.

“Continuità” Compiti: Pianificare momenti di incontro, programmazione, collaborazione e scambio fra i tre ordini di scuola, al fine di realizzare interventi unitari e coerenti che abbiano lo scopo di favorire, nello studente, un percorso di apprendimento completo, armonioso e sereno .Predispone  il curricolo verticale anche attraverso il confronto sui metodi e stili di insegnamento e apprendimento dei tre segmenti formativi.

“Handicap” Compiti: Presiede  alla programmazione generale dell’integrazione scolastica nella scuola e collaborare alle iniziative educative e di integrazione previste dal Piano educativo individualizzato (legge 104/1992, art. 15, comma 2) dei singoli alunni.

“ Attività Multimediale e sussidi didattici”: si occupa dell’impiego delle nuove tecnologie multimediali nella didattica e dei sussidi didattici

“Coordinamento e gestione degli aspetti educativi e didattici relativi al sostegno e al disagio scolastico”: si occupa del coordinamento delle attività di integrazione degli allievi diversamente abili e di prevenzione del disagio scolastico e corsi di recupero.

“Intercultura: inserimento alunni stranieri, mediatori culturali”: progetta percorsi necessari per migliorare l’integrazione degli alunni stranieri da inserire o già inseriti nei diversi plessi, promuove progetti  a  carattere interculturale, predispone l’applicazione del l protocollo di accoglienza.

“Aggiornamento”: si occupa  di svolgere un’indagine ed un’ analisi dei bisogni formative dei docenti :progetta e realizza progetti formativi . Svolge il monitoraggio  per  la valutazione di percorsi formativi; fa la rendicontazione.

“Orario”: organizza  l’orario annuale delle attività curriculari. Organizza le sostituzioni in caso di assenza del personale docente.

“Commissione elettorale”: coordina le attività di organizzazione  per le elezioni dei rappresentanti  degli organi collegiali.

“Commissione alla sicurezza”: sovrintende  e vigila sull’osservanza delle disposizioni in materia di salute  e sicurezza. Collabora con gli esperti alla valutazione dei rischi. Segnala al dirigente scolastico la presenza dei fattori di rischio e, nell’attesa di interventi, adotta tutte le misure cautelative temporanee necessarie per limitare il più possibile la situazione di rischio.

“Commissione  per il turismo: visite guidate e viaggi di istruzione”: redige e revisiona il regolamento per i viaggi di istruzione  e le visite guidate : organizza itinerari  e prende contatti  con le strutture di accoglienza : organizza il piano delle visite annuali.

“Tecnlogica”: coordina i laboratori tecnologici facendo anche l’inventario degli strumenti.

“Gestione sito web”: organizza il materiale da pubblicare sul sito, gestisce il sito web, si occupa dell’acquisto ,gestione e manutenzione  delle apparecchiature informatiche e multimediali.

“Regolamento di istituto”: redige e revisiona il regolamento di istituto, il patto di corresponsabilità e stabilisce le sanzioni.

GRUPPI DI LAVORO

Anche i  Gruppi di lavoro sono costituiti dai docenti dei tre ordini di scuola o da docenti di un solo ordine,hanno il compito di elaborare  ricerche su tematiche di studio e collaborare alla realizzazione di progetti trovando soluzioni adeguate.

“Accoglienza”:  propone attività di raccordo e  la costruzione di unità didattiche.

“Educare al piacere della lettura”: ha il compito di predisporre percorsi di educazione alla lettura e di coordinare la diffusione della lettura stessa nei plessi.

“Educare al piacere della Musica”: ha il compito di promuovere l’attuazione del Curricolo di Istituto attraverso l’aggiornamento e il confronto tra i vari docenti di musica e di stimolare la partecipazione attiva degli alunni all’esperienza della musica come espressione e comunicazione condivisa fra i vari plessi.

“Metodo di studio”: partendo dal curricolo già sviluppato in precedenza, ha il compito di elaborare percorsi didattici riferiti a più discipline rispettivamente per la primaria  e per la secondaria .

“Integrazione degli alunni disabili”: il gruppo, costituito da tutti i docenti di sostegno dell’Istituto e coordinato dal servizio psicopedagogico, ha il compito di confrontarsi sulle modalità e sulle strategie efficaci di integrazione, sui percorsi differenziati, sulla documentazione necessaria rispetto al percorso di apprendimento.

GLH o  GLIC: a norma della L. 104/92 e del D.P.R. 24-02-94, si occupa specificamente degli alunni disabili; è costituito pertanto da tutti i  docenti di sostegno e  dagli insegnanti coordinatori delle classi con alunni diversamente abili. Redige il profilo dinamico funzionale  e il piano educativo individualizzato.
Programma gli interventi in relazione  ai bisogni rilevati  anche con riferimento agli esami finali di valutazione, nel rispetto delle norme vigenti.
Assicura la verifica del piano e l’efficacia del progetto individualizzato.
Predispone la scheda di verifica finale riguardo gli interventi attuati durante l’anno scolastico.

“Educazione ambientale”: elabora  percorsi di educazione scientifica in senso lato, sotto forma di curricolo integrato, in collegamento con le esperienze in atto nella scuola.

GRUPPI DISCIPLINARI: Unità di lavoro collegiale che offrono ai Consigli di classe-interclasse le competenze tecniche didattico-educative attraverso la progettazione del curricolo esplicito e delle unità di apprendimento. Sono costituiti da insegnanti delle medesime discipline, con lo scopo di delineare il pacchetto formativo caratterizzante di una disciplina in maniera omogenea per le classi parallele (curricolo esplicito); ogni Gruppo ha, su indicazione del Dirigente, un docente referente della disciplina, che coordina i lavori e ne riferisce al Capo di Istituto.
Attività dei gruppi
–    programmare, per quanto possibile, l’azione didattica e disciplinare per corsi e classi parallele;
–    definire le scansioni temporali dei moduli e delle unità didattiche, gli obiettivi minimi da raggiungere per ciascun livello, gli strumenti da adoperare per la verifica e la valutazione;
–    predisporre  test di ingresso che ciascun docente potrà  adattare alle proprie specifiche realtà .

Lascia un commento