Perché Perché Perché

PERCHÉ PERCHÉ PERCHÉ di Umberto Tenuta
CANTO 738  GLI ALUNNI NON ASCOLTANO LEZIONI
GLI ALUNNI FANNO DOMANDE
GLI ALUNNI SI FANNO DOMANDE
GLI ALUNNI SONO PIENI DEI PERCHÉ

Qui comincia l’avventura del Signor Bonaventura.
Qui comincia l’avventura!
E che avventura!
L’avventura dei perché degli alunni.
Gli alunni ascoltano!
No, no, no.
Gli alunni fanno domande!
Gli alunni fanno domande ai docenti.
No!
Gli alunni fanno domande a se stessi.
Gli alunni si domandano il perché!
Il perché di ogni cosa che li circonda.
Perché la finestra?
Perché il letto?
Perché il gattino?
Perché le scarpe?
Perché la finestra?
Perché l’albero?
Perché la pioggia?
Chi sei tu?

Perché?
Perché senza risposte.
I bambini nascono inetti ed ignoranti!
Non sanno nulla e non sanno fare nulla.
Debbono apprendere tutto: conoscenze, capacità, atteggiamenti!
Non sanno.
Ma sono portati a sapere.
Non sanno fare ma sono portati a fare.
Appena aprono gli occhi, guardano il volto della mamma.
Ma tu chi sei?
Ma tu che vuoi?
Io non so nulla ma voglio conoscere tutto.
Io non so bere il latte ma voglio imparare a fare tutto.
Io non ti amo ma voglio imparare ad amare il mondo intero.
Mi potete dire tutto ma se io non voglio non vi ascolto.
Mammina cara, mi puoi aprire la bocca, ma se io non voglio, non ti succhio i capezzoli.
Mammina cara, mi puoi dire tutto, ma se io non voglio, non ti ascolto.
Ti conviene aspettare le mie domande.
Lasciatemi domandare .
E, vi prego, non rispondete alle mie domande.
Io non voglio una risposta.
Io voglio imparare a cercare le risposte.
Le risposte ai perché miei.
Non ai tuoi perché!
O mia cara, o mia diletta, o mia bella professoressa!
Ascolta le domande dei tuoi alunni.
Suscita le domande dei tuo alunni.
Incoraggia i tuoi bimbi a porre domande.
Ma non dare risposte.
Turati la bocca.
Mettiti un bel tappo in bocca!
Lascia che essi cerchino, ricerchino, scoprano, inventino, costruiscano le risposte.
Il corpo umano, compresa la mente, rigettano ogni corpo estraneo.
Comprese le tue risposte, o mia cara collega!

Tutti i miei Canti −ed altro− sono pubblicati in:
http://www.edscuola.it/dida.html
Altri saggi sono pubblicati in
www.rivistadidattica.com
E chi volesse approfondire questa o altra tematica
basta che ricerchi su Internet:
“Umberto Tenuta” − “voce da cercare”

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.