Tira di qua, tira di là

TIRA DI QUA TIRA DI LÀ di Umberto Tenuta

CANTO 788

EDUCA LA MAMMA

EDUCA IL PAPÀ

EDUCA LA PROFESSORESSA DI MATEMATICA

EDUCA IL PROFESSORE DI MUSICA

 

Educano i Genitori.

Educa la Strada.

Educa la Professoressa di Matematica.

Educa la Professoressa di Musica.

Educa il Professore di Matematica.

Educa…

Educano tutte le esperienze che vive il cucciolo d’uomo.

Educano…

Ad una condizione.

A condizione che non si contrastino ma si riconducano ad unità.

A condizione che si integrino!

Quel che la mente pensa, il cuore sente e l’opera manifesta.

La prima esigenza educativa è che tutte le esperienze educative che i giovani vivono non si ignorino e soprattutto non si contrastino.

La scuola non può ignorare e soprattutto non può essere in contrasto con quanto fa la famiglia.

E nella scuola il docente di matematica non può ignorare e soprattutto non può contrastare con quanto fa il docente di lingua.

A questa esigenza risponde la programmazione unitaria dell’azione educativa, alla quale la famiglia non può rimanere estranea.

Al riguardo viene spontaneo domandarsi in nome di chi e di che cosa i docenti istruiscono ed educano?

Il diritto di istruire e di educare appartiene solo ai genitori.

E a nessun altro.

Nemmeno allo Stato!

A meno che non si tratti di uno Stato dittatoriale.

Ed il nostro è uno Stato democratico che esplicitamente riconosce ai genitori il diritto di educare e istruire i propri figli.

(Art. 30 Cost.: <<È dovere e diritto dei genitori mantenere, istruire ed educare i figli, anche se nati fuori del matrimonio>>).

Tutti i miei Canti −ed altro− sono pubblicati in:
http://www.edscuola.it/dida.html
Altri saggi sono pubblicati in
www.rivistadidattica.com
E chi volesse approfondire questa o altra tematica
basta che ricerchi su Internet:
“Umberto Tenuta” − “voce da cercare”