Maestra innamorata

MAESTRA INNAMORATA, SEI TU CHE MI INNAMORI di Umberto Tenuta

CANTO 795

O MIA MAESTRA INNAMORATA,

SEI TU, SOLO TU, CHE MI INNAMORI

O MIA MAESTRA INNAMORATA,

SOLO CON TE IO MI INNAMORO

SOLO CON TE DIVENTO UNO STUDENTE!

 

Studente ─dal latino studere, amare─ è colui che ama il sapere.

Ama il sapere, ama conoscere, ama apprendere.

E studenti si nasce.

Già nel grembo materno, il bimbo esplora, ricerca, ascolta, impara.

E, nato, apre gli occhi esploratori al mondo che lo circonda.

E con le tenere manine tocca di qua e di là.

─Che cosa è quello che vedo?

─Chi sei tu che mi guardi, incantata dal mio bel visino?

─Che cosa è questa luce accecante che entra dalla finestra?

─Ma dove io sono venuto?

─O meraviglioso mondo che dinanzi ai miei occhi si squaderna, ora io ti conoscerò!

Il bimbo dispiega tutta la sua innata curiosità.

A un anno il bimbo pattina, a tre anni legge e suona il violino.

A sei anni, quando arriva alla scuola primaria, il bambino ha già acquisito un vasto repertorio di conoscenze, di capacità e di atteggiamenti.

Lo ha acquisito spontaneamente, senza alcuna imposizione.

Ora entra nell’aula della scuola, e tutto diventa obbligatorio.

Dove e come stare seduto, come e quando parlare, che cosa fare, e soprattutto che cosa imparare!

Che assurda contraddizione ridurre lo studio a dovere, obbligo e, peggio ancora, costrizione!

Ma tu, o amata Maestra, tu che hai conservato intatta la tua innata curiosità, tu che la tua innata curiosità hai trasformato in amore della conoscenza, tu che tutto ami conoscere, tu nulla imponi.

Il tuo AMORE contagi.

Il tuo amore della Poesia.

Il tuo Amore della Geografia.

Il tuo amore della Biologia.

Il tuo amore della Filosofia.

Il tuo amore dell’Astronomia.

Il Tuo amore della Storia.

Il tuo amore di ogni umana conoscenza.

Tu, innamorata di ogni umana conoscenza, tu nulla imponi.

Tu di tutto tutti innamori.

Tu, solo tu, hai titolo a salire in cattedra.

E non i tuoi odiati colleghi!

Tutti i miei Canti −ed altro− sono pubblicati in:
http://www.edscuola.it/dida.html
Altri saggi sono pubblicati in
www.rivistadidattica.com
E chi volesse approfondire questa o altra tematica
basta che ricerchi su Internet:
“Umberto Tenuta” − “voce da cercare”

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.