Quinto comandamento

QUINTO COMANDAMENTO NON UCCIDERE E MORTALITÀ SCOLASTICA di Umberto Tenuta

CANTO 805 MORTALITÀ SCOLASTICA

PER UNA SCUOLA CHE NON UCCIDA

 

Morire nel corpo.

Morire nell’anima.

Che resta dell’uomo privato della cultura?

Il SELVAGGIO DELL’AVEYRON.

La bestia nuda!

Peggio della bestia, perché la bestia è dotata di istinti, e l’uomo no.

Privare il figlio di donna della cultura significa negargli la sua umanità.

Non farlo nascere alla condizione umana.

Il figlio di donna resta nella sua condizione di candidato alla condizione umana.

Non diventa uomo.

Muore come uomo!

L’inesperta ostetrica può uccidere il candidato alla condizione umana.

Colui che ancora non è uomo.

Ma la Scuola può uccidere l’uomo.

L’uomo che ancora non è ma potrebbe diventare ogni giovanetto seduto tra i banchi della scuola.

Negate il fieno all’asinello, e l’asinello muore.

Negate la cultura al figlio di donna, e l’uomo potenziale che è in lui muore.

Voglio credere, mi sforzo di credere, mi impegno con tutta la mia buona volontà a credere che nessun docente si renda conto che il suo Pierino sia un uomo che muore.

Credo fermamente che nessun docente sia così crudele da rendersi conto che il giovane seduto dietro il banco dell’ultima fila sia un uomo che muore.

Un uomo che muore, perché egli non riesce ad alimentarlo.

Non dico che non vuole alimentarlo.

Dico solo che egli non sa alimentarlo.

Egli vorrebbe, ma non sa alimentarlo.

E, quindi, di una colpa egli è imputabile, di una sola orribile colpa.

La colpa di non abbandonare il suo mestiere.

Un mestiere che non fa per lui.

Caro amico, consenti che un consiglio io ti dia!

Se il tuo Pierino non riesci a far apprendere, lascia questo mestiere.

Non è questo il tuo mestiere.

Lascia questo mestiere.

Prima che Pierino muoia, e tu vada in galera!

 

Tutti i miei Canti −ed altro− sono pubblicati in:
http://www.edscuola.it/dida.html
Altri saggi sono pubblicati in
www.rivistadidattica.com
E chi volesse approfondire questa o altra tematica
basta che ricerchi su Internet:
“Umberto Tenuta” − “voce da cercare”

Lascia un commento