PON PON

PON PON PROGETTI TEMPI RUBATI di Umberto Tenuta

CANTO 814

PON PON PON PON

Gareggiano le scuole

E più tempo non c’è per i PIANI EDUCATIVI PERSONALIZZATI

 

La scuola ha una sola mission.

Garantire il successo formativo di tutti i suoi giovani studenti.

Senza distrazioni!

Senza disperdere i suoi tempi e le sue risorse nei più strampalati Progetti.

La promozione della piena, integrale, originale formazione dei singoli alunni è il suo compito.

Ad ogni alunno il suo PIANO EDUCATIVO PERSONALIZZATO.

Un PEP che lo impegni ogni giorno ad acquisire le conoscenze, le capacità e gli atteggiamenti essenziali alla sua nascita alla condizione umana.

Essenziali perché egli diventi un uomo.

ATTEGGIAMENTI

Innanzitutto Atteggiamenti.

Saper essere: motivazioni, interessi, propensioni.

CAPACITÀ

Saper fare: competenze, abilità, capacità.

CONOSCENZE

Saperi essenziali, strutture delle discipline, nuclei concettuali fondanti.

Importanti non sono le competenze specifiche.

Ma quelle generali: saper acquisire nuovi atteggiamenti, nuove capacità, nuovi saperi.

Questa la mission della scuola.

Tutto quello che a scuola si fa deve perseguire la formazione di un uomo ricco di interessi, di abilità e di saperi essenziali.

De minimis non curat praetor.

Alla scuola non interessa la conoscenza delle poesie di Leopardi, ma la maturazione della sensibilità e della capacità poetica.

Alla scuola non interessa la conoscenza del Teorema di Pitagora, ma la maturazione della sensibilità e della capacità matematica.

Alla scuola non interessa la conoscenza delle Guerre Puniche, ma la maturazione della sensibilità e della competenza storica.

I PON, i PROGETTI, le ATTIVITÀ che si svolgono nella scuola debbono avere come obiettivo la piena, integrale, originale formazione della personalità dei singoli studenti.

Se mirano ad obiettivi particolari non servono, anzi sono dannosi.

E come tali vanno banditi dalla Scuola Buona.

Tutti i miei Canti −ed altro− sono pubblicati in:
http://www.edscuola.it/dida.html
Altri saggi sono pubblicati in
www.rivistadidattica.com
E chi volesse approfondire questa o altra tematica
basta che ricerchi su Internet:
“Umberto Tenuta” − “voce da cercare”

 

Lascia un commento