Nota MAE 22 marzo 2012, Prot.n. 3515

Ministero degli Affari Esteri

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE

Ufficio V

 

Nota MAE 22 marzo 2012, Prot.n. 3515/0075675

Oggetto: ESAMI DI STATO CONCLUSIVI DEI CORSI DI STUDIO DI ISTRUZIONE SECONDARIA DI SECONDO GRADO NELLE SCUOLE ITALIANE ALL’ESTERO – NOMINE PER FUNZIONI DI COMMISSARIO D’ESAME CONFERIBILI A PERSONALE DOCENTE IN SERVIZIO IN ITALIA – ANNO SCOLASTICO 2011/2012

 

PREMESSA

 

Il Ministero degli Affari Esteri – tenuto ad assicurare lo svolgimento degli esami presso le scuole italiane secondarie all’estero, statali e paritarie, ai sensi dell’art. 625 e successivi del D. L.vo 16 aprile 1994, n. 297 – rende disponibile il conferimento di incarichi anche a personale docente a tempo indeterminato in servizio nelle scuole in Italia, compreso il personale collocato fuori ruolo presso questo Ministero ai sensi dell’art 626 del D.Lvo 297/94 a condizione che abbia svolto almeno una volta le funzioni di commissario negli esami finali di Stato del nuovo corso, ovvero a partire dall’anno scolastico 1998/1999.

Considerato tuttavia l’esiguo numero delle sedi di esame, nonché il fatto che all’estero già presta servizio un contingente di personale scolastico, dirigente e docente, da impiegare con priorità nelle commissioni di esame, sono ammessi a presentare domanda i soli docenti in possesso dei requisiti indicati al successivo punto 1.2.

Si precisa, per completezza d’informazione, che per gli esami conclusivi del I ciclo d’istruzione, il contingente di personale dirigente scolastico in servizio all’estero è in numero sufficiente a ricoprire gli incarichi di presidenza e che le istruzioni per la nomina del personale in servizio all’estero sono state comunicate alle Rappresentanze diplomatiche e agli Uffici consolari con messaggio a parte.

 

1. ESAMI DI STATO CONCLUSIVI DEI CORSI DI STUDIO DI ISTRUZIONE SECONDARIA DI SECONDO GRADO, SCUOLE ITALIANE STATALI E PARITARIE ALL’ESTERO

 

1.1. SEDI DI ESAME E MATERIE

L’elenco delle scuole sedi degli esami e delle materie per le quali è ammessa la presentazione della domanda da parte degli aspiranti a commissario di esame è contenuto nell’Allegato A. L’elenco è suscettibile di lievi modifiche, in rapporto al numero dei candidati o a situazioni particolari che potrebbero verificarsi in alcuni Paesi.

Le sedi di Buenos Aires, Concepcion, La Plata, Lima, Montevideo, Olivos, Santiago del Cile, San Paolo osservano il calendario australe (esami a novembre – dicembre).

L’individuazione dei docenti da nominare è disposta attraverso la medesima procedura amministrativa sia per il calendario boreale sia per il calendario australe, rimanendo fissato in date diverse l’espletamento dell’incarico. Si precisa che le nomine per gli esami della sessione australe saranno conferite dopo aver verificato che la situazione attuale sia invariata, per quanto attiene sia al possesso dei requisiti dichiarati dal personale individuato, incluso il nulla osta della competente autorità scolastica, sia alle sedi di esame.

 

1.2. PERSONALE DOCENTE AVENTE TITOLO A PRESENTARE LA DOMANDA IN QUALITÀ DI COMMISSARIO ESTERNO

(Art. 4, comma 2, legge 10 dicembre 1997, n. 425 come modificato dall’Art. 1, comma 1, legge 11 gennaio 2007, n. 1)

a) Docenti a tempo indeterminato della scuola secondaria di secondo grado, in servizio nelle scuole metropolitane, con almeno cinque anni di servizio di ruolo nella classe di concorso di attuale titolarità, e a condizione che abbiano svolto per almeno una volta le funzioni di commissario negli esami finali di Stato in oggetto.

b) Docenti a tempo indeterminato della scuola secondaria di secondo grado, collocati fuori ruolo in servizio presso il MAE ai sensi dell’ art. 626 del D. L.vo n. 297/94, con almeno cinque anni di servizio di ruolo nella classe di concorso di attuale titolarità, e a condizione che abbiano svolto almeno una volta le funzioni di commissario negli esami finali di Stato in oggetto.

c) Nel caso eccezionale in cui non fosse possibile coprire i posti disponibili con il personale in servizio – di cui alle precedenti lettere a) e b) – potranno essere prese in considerazione dichiarazioni di disponibilità presentate da docenti di istituzioni scolastiche secondarie superiore statali, collocati a riposo da non più di 3 anni.

N.B. – Viste le materie affidate ai membri esterni per l’anno scolastico 2011/2012 con decreto del Ministro dell’istruzione n. 12 del 2012, e visti i curricula adottati dalle scuole italiane all’estero è ammessa la presentazione delle domande esclusivamente da parte dei docenti titolari delle classi di concorso indicate nell’allegato A.

Si richiama l’attenzione su quanto già espresso nella premessa, ovvero sul fatto che le nomine a commissario di esame sono conferite con priorità ai docenti già in servizio all’estero. Pertanto, le sedi indicate nell’allegato A non sono da intendersi come posti necessariamente disponibili per le nomine di personale in servizio in Italia.

Non possono produrre domanda i docenti che abbiano svolto l’incarico di commissario di esame presso una scuola italiana all’estero nell’anno scolastico 2010/2011.

 

2. ULTERIORI REQUISITI RICHIESTI PER CHI ASPIRI A FAR PARTE DI COMMISSIONI DI ESAME ALL’ESTERO

 

Non aver subito condanne penali né aver procedimenti penali in corso.

Non aver subito provvedimenti disciplinari né averne in corso.

Essere muniti, all’atto della nomina, di documento valido per l’espatrio, con eventuale Visto per il Paese di destinazione.

Non trovarsi, all’atto della nomina, in posizione di qualsiasi tipo di congedo o assenza.

Non aver modificato, all’atto della nomina, la propria posizione giuridica rispetto al momento della presentazione della domanda (es.: sopraggiunta nomina all’estero, collocamento a riposo, etc.).

 

3. MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

 

Gli aspiranti appartenenti alle categorie aventi titolo alla nomina ai sensi del presente avviso, e che siano in possesso dei requisiti prescritti, debbono inoltrare domanda entro e non oltre il 13 aprile 2012 esclusivamente a mezzo di posta elettronica certificata (PEC) al seguente indirizzo: dgsp.05@cert.esteri.it

La domanda va presentata utilizzando esclusivamente gli appositi modelli B (Domanda) e D (Curriculum) in allegato e deve essere accompagnata da attestazione e Nulla Osta del competente Dirigente scolastico, espresso su carta intesta della scuola, come da fac-simile allegato C (Attestazione) e da copia del documento di identità.

Tutte le dichiarazioni contenute nella domanda e nel curriculum sono rese ai sensi del DPR 28.12.2000, n. 445 e successive modifiche ed integrazioni, sotto la personale responsabilità del dichiarante. Il Ministero degli Affari Esteri si riserva in ogni momento la facoltà di controllarne la veridicità.

Il predetto termine del 13 aprile 2012 è perentorio anche per gli aspiranti che intendano esprimere preferenze per sedi con esami in calendario australe.

 

4. ESCLUSIONI

 

a) Non sono valutate domande di personale appartenente a categorie diverse da quelle su elencate.

b) Non sono prese in considerazione le domande:

– non corredate dal prescritto Nulla osta;

– inviate oltre la data su indicata;

– contenenti dati personali incompleti o illeggibili;

– prive di firma su entrambi gli allegati B e D e di copia del documento di identità

– trasmesse da indirizzo non PEC

c) Non sono nominati coloro che, in caso di indisponibilità delle sedi richieste, non abbiano esplicitamente dichiarato nella domanda la disponibilità per qualsiasi sede.

d) Non sono valutate domande di docenti che abbiano svolto l’incarico di commissario di esame presso una scuola italiana all’estero nell’anno scolastico 2010/2011.

 

5. CURRICULUM – ALLEGATO D

 

Il curriculum contenente le dichiarazioni relative al possesso dei titoli di servizio, culturali e professionali deve essere redatto utilizzando esclusivamente l’allegato modello D. I titoli dichiarati dovranno essere completi di tutti i dati richiesti nel modello per consentire gli opportuni riscontri.

I titoli indicati in modo incompleto non possono in nessun caso essere oggetto di valutazione, così come non possono essere oggetto di valutazione titoli diversi da quelli espressamente previsti nell’allegato E.

Non sono ammesse integrazioni di titoli successivamente all’avvenuta presentazione della domanda.

I titoli indicati nell’allegato D sono valutati secondo quanto indicato nella tabella di cui all’allegato E.

 

6. ACCETTAZIONE E NOMINA

 

La nomina è conferita dal Ministero degli Affari Esteri – DGSP Ufficio V con Fax inviato alla sede di servizio . L’accettazione, incondizionata, deve essere comunicata via fax (06-36912799) entro e non oltre due giorni lavorativi (sabato incluso) dal ricevimento della nomina.

Le ulteriori formalità connesse all’eventuale incarico, quali ad esempio la richiesta e l’ottenimento del Visto, sono a carico degli aspiranti.

La mancata accettazione, motivata e opportunamente documentata, deve essere tempestivamente comunicata, entro e non oltre due giorni lavorativi ( incluso il sabato) al Ministero degli Affari Esteri DGSP Uff. V via fax al n. 06 36912799 che provvederà alla sostituzione. nei modi sopra indicati.

La mancata accettazione dell’incarico su sedi in calendario boreale, ancorché giustificata, non comporta il diritto alla nomina su sedi con calendario australe.

Rinunce non comunicate o non motivate comporteranno l’inammissibilità della stessa domanda per i successivi tre anni.

L’accettazione o la rinuncia, con la relativa motivazione, deve essere comunicata anche all’Autorità che ha concesso il Nulla osta.

Successivamente all’accettazione dell’incarico, il personale nominato riceverà da questo Ministero le istruzioni relative alla modalità della missione.

Il personale che, contrariamente a quanto abbia indicato nella domanda, al momento della nomina si trovi sprovvisto di documento valido per l’espatrio verso il Paese di destinazione decade dal diritto ad essere nominato ed è sostituito con altro aspirante.

 

7. COMUNICAZIONE

 

L’elenco dei componenti delle commissioni d’esame relative a ciascuna Sede verrà pubblicato all’Albo dell’Ufficio V DGSP del MAE e sul sito del MAE al seguente indirizzo:

http://www.esteri.it/MAE/IT/Politica_Estera/cultura/IstituzioniScolasticheltaest/EsamiConclusivi.htm

 

Il Direttore Centrale per la promozione della cultura e della lingua italiana

Min. Plen. Vincenza Lomonaco