Nota 27 marzo 2012, Prot. 1556

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per l’Istruzione

Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione, la Partecipazione e la Comunicazione

Ufficio IV

 

Agli Uffici Scolastici Regionali di:

– Piemonte

– Liguria

– Emilia Romagna

– Lazio

– Puglia

 

Ai referenti regionali di Educazione Stradale di

– Piemonte

– Liguria

– Emilia Romagna

– Lazio

– Puglia

 

E, p.c. ACI Automobile Club d’ Italia

Via Marsala

ROMA

 

Oggetto: I bambini e la sicurezza sugli attraversamenti pedonali e in automobile- A passo sicuro e Trasportaci sicuri.

 

Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca nell’ambito delle iniziative volte alla diffusione e promozione dell’ educazione alla sicurezza stradale, presenta il Progetto di formazione sul tema della sicurezza dei bambini sugli attraversamenti pedonali e in automobile – A PASSO SICURO + TRASPORTACI SICURI, iniziativa proposta dall’ Automobile Club d’Italia (ACI), Federazione di 106 Automobile Club provinciali, che rappresenta e tutela gli interessi dell’automobilismo italiano, del quale promuove lo sviluppo attraverso la diffusione di una nuova cultura della mobilità.

Il Progetto è rivolto agli alunni delle classi terze della Scuola Primaria e si propone come finalità generale quella di contribuire, attraverso l’ Educazione alla Sicurezza Stradale, al processo di formazione dei più giovani, nella consapevolezza dell’esigenza di attivare una conoscenza dei principi della sicurezza stradale, con particolare riguardo alle norme di comportamento degli utenti della strada, stimolando la curiosità per le principali regole ed interagendo con le dirette esperienze degli alunni al fine di modificare conoscenze errate e comportamenti inadeguati e contrari ad un uso sicuro della strada.

Il concetto di educazione stradale non può essere disgiunto dal concetto più ampio della sicurezza, della legalità e della educazione alla salute, ed ogni approccio tematico tende a stabilire una connessione di interventi volti ad integrare l’ampia gamma di attività che interagisce in quest’ambito. L’elemento più significativo è quello di poter costruire nei giovani una coscienza critica affinché compiano scelte adeguate e pretendano che gli adulti che li trasportano in automobile, lo facciano in sicurezza.

Il Progetto prevede un corso che si articola in due parti e in un laboratorio creativo:

la prima parte consiste nella presentazione di uno strumento multimediale predisposto da ACI chiamato “A PASSO SICURO”, un DVD contenente episodi sotto forma di animazioni che propongono le più frequenti situazioni cui una persona si trova ad affrontare per strada, ponendo l’accento su quelli corretti e quelli da evitare. Al termine della proiezione si analizzeranno i temi trattati.

La seconda parte riguarda il corretto uso del seggiolino in automobile. Saranno proiettate presentazioni in power point dal titolo TrasportACI Sicuri con disegni e animazioni.

I corsi avranno la durata di due ore e saranno svolti presso i locali di cinque Scuole Primarie, nelle seguenti cinque regioni:

  • Piemonte
  • Liguria
  • Emilia Romagna
  • Lazio
  • Puglia

I corsi si terranno quindi in 25 Istituti Scolastici. In ognuno dei 25 Istituti coinvolti nella iniziativa saranno tenuti 4 corsi, della durata di due ore, in due giornate consecutive che, gli Istituti stessi potranno scegliere in base al calendario allegato, secondo le proprie necessità didattiche ed organizzative.

La designazione delle Scuole avverrà secondo l’ordine di arrivo delle adesioni, che dovranno pervenire entro e non oltre il 6 aprile c.a. all’ indirizzo mail dafne.quattrini@istruzione.it o via fax al seguente numero 0658492567.

Le Scuole individuate saranno cinque per ogni Regione. Farà fede l’ora di ricezione come notificato dai riferimenti mail o fax.

I moduli di adesione, firmati dal Dirigente Scolastico, dovranno essere completi di:

– recapiti della Scuola

– classi partecipanti

– recapiti del docente referente.

In allegato alla presente si invia la descrizione delle attività del progetto e una scheda di adesione per la partecipazione al progetto.

Dato l’alto valore dell’iniziativa si pregano i referenti regionali di dare massima diffusione alla presente, sollecitando, dati i tempi ristretti, le scuole ad inviare quanto prima la propria candidatura.

Si ringrazia per l’attenzione.

 

IL DIRIGENTE

f.to Dott.ssa Michela Corsi