SCELTE LE 5 SCUOLE VINCITRICI DEL PRIMO CONTEST DI #IOLEGGOPERCHÉ

SCELTE LE 5 SCUOLE VINCITRICI DEL PRIMO CONTEST DI #IOLEGGOPERCHÉ:

UN VERO LABORATORIO DI CREATIVITÁ SU SCALA NAZIONALE.

BOLOGNA, CALIMERA (LECCE), NAPOLI, UMBERTIDE (PERUGIA)

 

392 eventi in tutta Italia tra flash mob, letture di rime originali,

sfide tra studenti e ombrelli “letterari” a spasso per la città

 

Milano, 1 dicembre 2017 – Dopo la felice conclusione dei dieci giorni di campagna #ioleggoperché 2017 – grazie a cui sono stati donati dai cittadini alle biblioteche scolastiche italiane 111.000 libri a cui si aggiungeranno altri 111.000 volumi donati dagli editori – è arrivato il momento della selezione delle 5 scuole vincitrici del contest #ioleggoperché 2017 per i progetti di promozione del libro e della lettura sviluppati con maggiore creatività.

L’iniziativa è promossa dall’Associazione Italiana Editori (AIE) in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca (MIUR), Associazione Italiana Biblioteche (AIB), Associazione Librai Italiani – Confcommercio (ALI), Libriamoci e con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo (MiBACT) e di RAI, sotto gli auspici del Centro per il libro e la lettura.

Nel corso della terza edizione, ai 578 eventi spontanei registrati sulla piattaforma dell’iniziativa dal 21 al 29 ottobre, quest’anno si sono aggiunti infatti ben 392 eventi contest: migliaia di studenti e insegnanti appassionati hanno sviluppato, in collaborazione con le librerie gemellate, progetti di straordinaria originalità per partecipare alla sfida.

Il risultato è stato un vero e proprio laboratorio di creatività su scala nazionale dedicato alla passione per la lettura, e la scelta tra le centinaia di attività frutto della fantasia dei ragazzi e ispirate dalle storie di un libro e dalla passione per la lettura è stata davvero lunga e complessa.

Le 5 scuole selezionate da AIE per questa prima edizione sono una scuola dell’infanzia della provincia di Lecce, due primariedi Bologna e della provincia di Perugiauna secondaria di primo grado e una di secondo grado, entrambe napoletane, gemellate ciascuna con un libreria del proprio territorio.

Le cinque vincitrici si aggiudicano 5 buoni libro del valore di 2.000 euro ciascuno, da spendere nella libreria con cui hanno partecipato al contest e 5 consulenze bibliotecarie specializzate per la creazione e l’organizzazione della biblioteca scolastica, grazie al coinvolgimento di AIB – Associazione Italiana Biblioteche.

Ciò che in particolare ha colpito delle cinque Scuole selezionate è l’originalità progettualel’impegno degli studenti, degli insegnanti e dei librai, la loro creatività e la capacità di dare visibilità al progetto in modo efficace, trasmettendo la passione per il libro ai coetanei, agli adulti e ai cittadini del territorio, nelle piazze e nelle librerie. Ognuna con la propria peculiarità e unicità.

“Questa prima edizione del contest #ioleggoperché – ha sottolineato Alessandro Monti, vicepresidente di AIE – ha ampiamente dimostrato che la lettura non è lontana dalla quotidianità di migliaia di ragazzi e bambini di tutta Italia, ma è spesso parte integrante della loro vita, dentro e fuori dalla scuola, e rientra a pieno titolo tra le loro passioni, svaghi e divertimenti”.

Queste le cinque scuole vincitrici (per ciascun progetto, è possibile visualizzare su Facebook foto e video realizzati dalle scuole protagoniste):

·      Scuola dell’Infanzia di Calimera (LE) con la libreria Voltalacarta

“IL PIFFERAIO MAGICO”: bambini, insegnanti e genitori invadono piazza del Sole, per cantare “La canzone dei Libri” di Roberto Piumini. Seguendo il piccolo pifferaio, la comitiva si muove in libreria in “processione” per leggere e inventare un nuovo finale alla storia del “Pifferaio Magico”.

– link: https://www.facebook.com/mariateresa.onorato.3/videos/1949830568620891/

·      Scuola primaria C. Pavese di Bologna con la libreria per ragazzi G. Stoppani

“IO LEGGO PERCHÉ”: una canzone originale scritta per #ioleggoperché, cantata in piazza e in libreria utilizzando i libri come strumenti.

Una banda e un  megafono nelle vie della città, per invitare tutti quanti a donare un libro.

link: https://www.facebook.com/marco.ghilarducci.77/videos/pcb.755179431340738/2034281203472790/?type=3&theater

·      Scuola primaria Garibaldi-Umbertide di Umbertide (PG) e la libreria Alibù

“LEGGERE INSIEME BELLE RIME ORIGINALI”: un percorso didattico completo, dai banchi di scuola alla libreria, dall’allestimento della vetrina alla creazione di un libro, un lavoro sul testo “Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare” di Luis Sepùlveda,con varie iniziative all’interno della libreria.

– link: https://www.facebook.com/Leggereinsiemebellerimeoriginali-373229133132388/

·      Scuola secondarie di I grado Marco Polo di Calvizzano (Napoli) e la libreria Mooks – Mondadori Bookstore

“STORIE SOTTO L’OMBRELLO”: ombrelli “letterari” decorati a tema con il libro preferito, portati per le strade del Vomero dagli studenti a caccia di ascoltatori e possibili acquirenti di libri.

– link: https://www.youtube.com/watch?v=kiHLuXi3wnI

·      Scuola secondaria di II grado ITT Giordano Striano di Napoli e la libreria Iocisto 

“CHAMPIONS LEABR”: una sfida letteraria tra due classi, che si sono affrontate a suon di cultura e sul libro “Buio” di Maurizio De Giovanni.  Con l’autore gli studenti giocano e discutono del romanzo e della sua trasposizione televisiva.

–  link: https://www.facebook.com/giordanistriano/videos/1935685683347517/  

La prossima e ultima tappa di #ioleggoperché 2017 è entro marzo 2018; quando arriverà, sempre tramite le librerie aderenti, anche il contributo degli editori italiani che hanno deciso di superare il tetto previsto di 100.000 volumi aggiungendone altri 11.000, per un totale di 111.000 volumi. Saranno quindi oltre 222.000 i nuovi volumi – tra donazioni dei cittadini e degli editori – che andranno ad arricchire il patrimonio librario delle biblioteche scolastiche italiane, in aggiunta ai 124.000 della scorsa edizione, aumentando così in modo ancor più decisivo la media di libri disponibili per studente (già passata da 3,9 a 5,2 grazie a #ioleggoperché 2016).

Il monte libri messo a disposizione dagli Editori sarà ripartito tra le Scuole di ciascun ordine (infanzia, primaria, secondaria di primo grado e di secondo grado) in modo che ciascuna scuola iscritta del medesimo grado, che ne abbia fatto richiesta tramite il portale entro il termine previsto riceva identico numero di copie (non dunque necessariamente lo stesso numero di volumi ricevuti in donazione dal pubblico).

#ioleggoperché 2017 è un progetto dell’Associazione Italiana Editori (AIE), con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero dei Beni e Attività culturali e del Turismo e della Rai, sotto gli auspici del Centro per il Libro e la Lettura e in collaborazione con Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, Associazione Librai Italiani- Confcommercio Imprese per l’Italia, Associazione Italiana Biblioteche e Libriamoci! Giornate di lettura nelle scuole.

 

Media partner: Corriere della Sera, Gruppo Mondadori, La7, Mediaset TGcom24, Rai Radio3, Robinson La Repubblica

Media supporter: Famiglia Cristiana, Giornale della Libreria, Il Fatto Quotidiano, Il Giornalino, IlLibraio.it, LaF, La Stampa, Lettera43, Libreriamo, Pagina99, RadioLibri, RadioRadicale, Studenti.it

Con il sostegno di: Pirelli

Technical Partner: Meli, Ceva

Con il supporto di: Ibs.it, LaFeltrinelli.it, Libraccio.it, Lega B, Mondadori.Store, Lega SerieA

Si ringrazia: Gallerie d’Italia – Piazza Scala

Partecipano all’organizzazione: ALI, Ancora, LaFeltrinelli, Giuntialpunto, Libraccio, Librerie Claudiane, Librerie Coop, MondadoriStore, Paoline, San Paolo, TCI Touring Club Italiano, Ubik

Elenco librerie aderenti disponibile qui: http://www.ioleggoperche.it/gallery/244/LIBRERIE_ISCRITTE_2017.pdf

Elenco scuole aderenti disponibile qui:

http://www.ioleggoperche.it/gallery/245/SCUOLE_ISCRITTE_2017.pdf

www.ioleggoperche.it

#ioleggoperché

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.