06 2004

Nota 25 giugno 2004, Prot. n. 520 /INT/U05
Programma Operativo Nazionale “La Scuola per lo sviluppo” – 1999 IT 05 1 PO 013. Autorizzazione progetti annualità finanziaria 2004, Misura 4, azioni 4.1 e 4.2 – Fondo Europeo Sviluppo Regionale. Autorizzazioni

Nota 25 giugno 2004, Prot. DGPS/Uff. IV/1570
Contratto Collettivo Nazionale Integrativo concernente le utilizzazioni e le assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo e A.T.A. per l’a.s. 2004/2005

25 – 28 giugno Incarichi di Presidenza

L’art. 4 dell’Ordinanza Ministeriale 1 aprile 2004, n. 39 fissa al 28 giugno il termine ultimo entro il quale devono essere pubblicate all’albo le graduatorie provinciali per gli incarichi di presidenza, compilate da una commissione nominata dal dirigente preposto all’Ufficio scolastico regionale o da un suo delegato e composta da un dirigente scolastico, con contratto a tempo indeterminato della stessa provincia, che la presiede, da un docente con contratto a tempo indeterminato e da un impiegato dell’USR – CSA ed approvate dal dirigente preposto all’Ufficio scolastico regionale o da un suo delegato.

Il Consiglio dei Ministri, nel corso della seduta del 25 giugno, “ha altresì dato il via libera all’indizione del concorso ordinario per il reclutamento di 1.500 dirigenti scolastici. Il concorso si svolgerà a livello regionale sulla base di un bando predisposto dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. La procedura concorsuale si articolerà in quattro fasi: selezione per titoli; concorso di ammissione; periodo di formazione ed esame finale.” (si vedano nella Rassegna Stampa i comunicati del MIUR del 10 e del 25 giugno 2004)

Nel settore Archivio di Educazione&Scuola:

Nota 22 giugno 2004, Prot. 10881
Gara Nazionale per gli alunni degli istituti professionali che hanno conseguito il diploma di qualifica nell’anno scolastico 2002/2003: risultati

Nota 22 giugno 2004, Prot.n. 10937
Progetto R.I.So.R.S.E.- lavori in corso

Nota 22 giugno 2004, Prot. n. 10925
“Science on Stage”: progetto europeo – Bando 2004

Decreto Direttore generale 21 giugno 2004
Progetto R.I.SO.R.S.E. – comitato tecnico

Nota 21 giugno 2004, Prot. 1343.DIP.Segr.
Esami conclusivi dei corsi di studio della scuola secondaria superiore, anno scolastico 2003-2004 Compensi e indennità

Circolare Ministeriale 18 giugno 2004, n. 53
Rimborso spese di patrocinio legale ex art. 18 D.L. n. 67/97 (conv. in L. n. 135/97) ed art. 2 bis L. n. 20/94, nel testo introdotto dall’art. 3, comma 2 bis, D.L. n. 543/96 (aggiunto dalla L. di conv. n. 639/96) – Emissione pareri – Attribuzione di predetto compito ad Avvocature Distrettuali – Decorrenza 1/7/2004

Nota 18 giugno 2004, Prot. n.233/INT/U05
Programmazione dei Fondi Strutturali 2000/2006 – Obiettivo.1- Avviso per la presentazione di progetti relativi alla Misura 1/ Azione 1.4 (FSE) “Sviluppo di centri polifunzionali di servizio per il supporto all’autonomia, la diffusione delle tecnologie, la creazione di reti”. Programma Operativo Nazionale “ la Scuola per lo Sviluppo” 2000/2006. Annualità 2004 –2005-2006

Nota 16 giugno 2004, Prot.DGPS/Uff.IV/1479
Richiesta di pubblicazione dell’elenco delle sedi disponibili per la destinazione all’estero del personale della scuola per l’anno scolastico 2004/2005

Nota 16 giugno 2004, Prot. 1313.DIP.Segr.
Esami conclusivi dei corsi di studio della scuola secondaria superiore, anno scolastico 2003-2004 – Corresponsione anticipi su compensi e indennità

Nota 15 giugno 2004, Prot. n. 10570
Sessione 2004 esami abilitazione esercizio arti sanitarie odontotecnico ed ottico

15 giugno Adozione Libri di Testo

Come previsto dalla Circolare Ministeriale 31 marzo 2004, n. 38, entro la prima metà del mese di giugno, l’elenco dei testi adottati deve essere affisso all’albo della scuola e trasmesso al sito ministeriale www.istruzione.it, predisposto per operare in connessione con il sito AIE, secondo le modalità previste dalla specifica nota operativa per la trasmissione telematica dei dati.

Su Educazione&Scuola:

Nota 14 giugno 2004, Prot n. 132
PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI – Anno 2004 – Esiti valutazione proposte procedura A relativi ai progetti di mobilità

14 – 30 giugno Esami di Stato 2004

L’art. 1 dell’OM 67/03 prevede per il 16 giugno 2004 l’inizio, con la prova scritta di Italiano, degli esami di Stato conclusivi dei corsi di studio d’istruzione secondaria superiore.

Sono 491.300 (450.000 interni e 41.300 esterni) gli studenti che sosterranno l’esame di stato, distribuiti in 24 mila classi e 23.100 commissioni d’esame; 6.000 i presidenti di commissione e 160.000 i commissari d’esame.

Gli esami di Stato nel mese di giugno si svolgono, in ragione di quanto previsto dall’art 12 dell’OM 21/04, secondo il seguente calendario:

Termine delle lezioni Valutazione degli alunni interni e attribuzione del credito scolastico.
14 – 15 giugno Riunione preliminare delle Commissioni d’esame (art. 13, OM 21/04)Di seguito il testo della lettera aperta inviata dal ministro ai candidati agli Esami di Stato 2004 il 15 giugno 2004:

Care ragazze, cari ragazzi,
domani affronterete l’esame di Stato: immagino la trepidazione con la quale vivete queste ore alla vigilia della prima grande prova della vostra vita.
Ricordo che anch’io, il giorno prima dell’inizio degli esami di maturità, vissi momenti di ansia.
Ma affrontai quei momenti assieme alle amiche più care e questo mi aiutò a superare con serenità le prove. Insieme ricordatelo, ragazzi si superano meglio non soltanto gli esami di scuola ma anche le prove della vita.
Del resto la scuola vi ha educato per ben tredici anni a stare insieme. Siete entrati bambini e uscite cittadini maggiorenni. Avete cominciato tracciando sul quaderno con la matita e con scrittura incerta le lettere dell’alfabeto e terminate con un buon bagaglio di conoscenze che vi permetterà di articolare, domani con la prova d’italiano, analisi, riflessioni critiche e saggi brevi.
Durante questo lungo percorso avete coltivato amicizie che vi accompagneranno per tutta la vita. Amicizie sincere che danno il senso vero, più profondo, della scuola: una comunità dove si compie, assieme ai propri compagni e sotto la guida degli insegnanti, un percorso formativo, certo; ma dove anche si condividono interessi, ansie, paure, sogni.
La maggior parte di voi, dopo l’esame, andrà all’Università. Ma sono molti anche coloro che entreranno nel mondo del lavoro. Non intendo darvi consigli che, in questo momento, potrebbero apparire inopportuni. Vorrei comunque ricordarvi che state entrando in un mondo sia esso quello universitario o quello del lavoro che richiede capacità di adattarsi a esigenze nuove, di dialogare con persone nuove, di entrare in contatto con realtà diverse.
E allora vivete pienamente i valori che avete assimilato durante gli anni di scuola. Anche se, forse, dimenticherete molte delle cose imparate, questi valori vi guideranno in ogni scelta che dovrete compiere.
Non voglio sottrarvi altro tempo in queste ore dedicate agli ultimi ripassi. Vi dico soltanto: liberate l’energia, la creatività, la voglia di vivere, la capacità critica che sono dentro di voi e siate artefici del vostro futuro.
Auguri, ragazzi!

LETIZIA MORATTI

16 giugno Svolgimento della prima prova scritta (art. 15, OM 21/04).

Prima Prova Scritta

Di seguito il comunicato stampa del MIUR:

Amicizia, legalità e i due volti del Novecento i temi scelti dagli studenti all’esame di Stato

(Roma, 16 giugno 2004) Al primo posto anche quest’anno all’esame di Stato il saggio breve e l’articolo di giornale, anche se in lieve calo rispetto all’anno scorso (55% di contro al 62% del 2003).
Più omogenea è stata la distribuzione dei candidati tra le quattro tipologie di prova, con punte di consenso più alte sia per il tema storico sui due volti del Novecento che per il tema di ordine generale sulla legalità, che sono stati scelti quasi in egual misura dagli studenti di tutti gli ordini di studio.
Tra i quattro ambiti previsti per il saggio breve e l’articolo di giornale, il maggior numero di preferenze è andato alla traccia sull’amicizia come motivo di ispirazione nella letteratura e nell’arte, seguito da quella sul mistero del tempo.
La lirica di Montale Casa sul mare, pur essendo stata scelta in misura prevalente nei licei, ha incontrato anche il favore degli studenti degli istituti tecnici e professionali.
Significativo il risultato ottenuto dal tema di argomento storico che ha raddoppiato la percentuale di preferenze rispetto a quella dello scorso anno (17% nel 2004; 8,5% nel 2003).

Esami di Stato 2004 – Scelta Prima Prova

17 giugno Svolgimento della seconda prova scritta, grafica o scritto-grafica (art. 15, OM 21/04).

Seconda Prova Scritta

Per gli esami nei licei artistici lo svolgimento della seconda prova continua nei due giorni seguenti per la durata giornaliera indicata nei testi proposti. Per gli esami negli istituti d’arte, la seconda prova si svolge in non meno di tre giorni e in non più di cinque giorni. Poiché uno dei giorni dello svolgimento di detta prova coincide con il sabato, la prova stessa può essere sospesa per i soli candidati che per motivi di culto non intendono proseguire l’esame in detto giorno.

19 giugno Entro questa data ciascuna classe-commissione definisce collegialmente la struttura della terza prova scritta, in coerenza con il documento del consiglio di classe (art. 15, OM 21/04).
21 giugno La commissione decide il testo della terza prova scritta.
Svolgimento della terza prova scritta (art. 15, OM 21/04).

Terza prova scritta

Per i licei artistici e gli istituti d’arte la prova può svolgersi anche in due giorni.

Di seguito il comunicato stampa del MIUR:

Esame di Stato – Terza prova scritta
Più quesiti a risposta aperta nelle scelte delle commissioni

(Roma, 21 giugno 2004) Si è svolta oggi la terza prova scritta degli esami di Stato, che com’è noto, viene predisposta, per ciascuna classe, dalla Commissione esaminatrice.
Cinque le materie coinvolte nelle otto modalità di scrittura previste dalla legge.
Le scelte delle Commissioni si sono orientate in maniera prevalente, anche quest’anno, sui quesiti a risposta aperta, con una percentuale del 44,60% in sensibile aumento rispetto alla sessione 2003 (43,4%).
In calo invece i quesiti a risposta chiusa, i cosiddetti test, passati dal 20% del 2003 al 18,17% di quest’anno.
Seguono la tipologia mista di quesiti e test e la trattazione sintetica di argomenti, che si conferma vincente nei licei.
Sono parziali i dati relativi alle scelte effettuate negli istituti di istruzione artistica, dove, per alcuni indirizzi, è ancora in corso lo svolgimento della seconda prova scritta.
Dalle scelte delle Commissioni emerge la tendenza a verificare la preparazione degli studenti attraverso prove dotate di maggiore flessibilità argomentativa ed espressiva.
Dalle indagini compiute dagli Ispettori negli istituti sede d’esame è emerso che la grande maggioranza degli studenti ha ritenuto la terza prova formulata in maniera chiara e coerente con il programma svolto.
La prova si è svolta in piena regolarità e serenità.
Si allegano i prospetti relativi all’indagine effettuata in tempo reale su un campione dell’80% delle Commissioni.

Esami di Stato 2004 – Scelta Terza Prova

Data variabile Due giorni prima della data di inizio dello svolgimento del colloquio (esclusi dal computo le domeniche e i giorni festivi intermedi) la commissione rende noti i punteggi delle prove scritte ed il calendario dei colloqui mediante pubblicazione all’albo.
E’ facoltà di ogni candidato richiedere alla commissione di conoscere il punteggio attribuito alle singole prove. La commissione riscontra tale richiesta entro il giorno precedente la data fissata per il colloquio del candidato interessato.

Svolgimento Colloquio (art. 16, OM 21/04).

Per l’espletamento dei colloqui, vengono convocati per primi, in base a sorteggio, i candidati interni; successivamente, sempre in base a sorteggio, i candidati esterni. Il numero dei candidati che sostengono il colloquio, per ogni giorno, non può essere di norma superiore a cinque.

In Educazione&Scuola:

14 giugno Graduatorie Permanenti

Come previsto dall’art. 1, comma 4, della Legge di conversione del DL 7 aprile 2004, n. 97, approvata dal Senato il 26 maggio u.s., per l’anno scolastico 2004/2005 gli aggiornamenti e le integrazioni delle graduatorie permanenti devono essere effettuati entro il 14 giugno 2004 secondo le modalità previste dalla Nota 3 giugno 2004, Prot. n. 29, e dal DDG 7 giugno 2004.

Con la Nota 10 giugno 2004, Prot. n. 61, il MIUR, “in relazione a difficoltà da più parti rappresentate in ordine alla puntuale e completa presentazione, nei tempi fissati, delle dichiarazioni relative alle graduatorie di cui all’oggetto e in dipendenza della complessità dei dati da acquisire e dei termini brevi previsti – consente la possibilità di accettare – integrazioni e/o regolarizzazioni delle dichiarazioni presentate dai candidati, entro il termine di sette giorni decorrente dal 14 c.m.

Sul tema si veda la rubrica di Educazione&Scuola:

12 – 13 giugno Elezioni

Sabato 12, dalle ore 15 alle 22, e domenica 13 giugno, dalle 7 alle 22, in Italia si vota per l’elezione del Parlamento europeo, in 4.493 Comuni e in 63 Province per l’elezione del Sindaco, del Presidente della provincia e dei rispettivi Consigli comunali e provinciali.

In Educazione&Scuola:

Nota 10 giugno 2004
Pubblicazione dei movimenti del personale docente della scuola secondaria di primo e secondo grado

Nota 10 giugno 2004, Prot. n. 61
Graduatorie permanenti personale docente ed educativo

Avviso 10 giugno 2004
Vincitori concorso “GLI AZTECHI: STORIA E CULTURA”

Decreto Direttoriale 9 giugno 2004
Ripartizione tra le Regioni dei fondi destinati al sostegno del diritto allo studio

Decreto Dipartimentale 7 giugno 2004, n. 30
Assegnazioni alle Regioni dei finanziamenti per la fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo

Circolare Ministeriale 7 giugno 2004, n. 52
Contributi alle scuole non statali. E.F. 2004 – Capitolo 1752

Avviso 7 giugno 2004, Prot. INT.11/3
PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI – Candidature ex GURI n. 297 del 23.12.2003

Nota 7 giugno 2004, Prot. n. 35 D.G. per il personale della scuola Uff. III
Conversione in legge del decreto legge 7 aprile 2004 n° 97. Graduatorie permanenti del personale docente ed educativo

Decreto Direttore Generale 7 giugno 2004
Conversione in legge del decreto legge 7 aprile 2004 n° 97. Graduatorie permanenti del personale docente ed educativo

Nota 7 giugno 2004, Prot. n. 34
Integrazione al modello B di cui alla nota n° 29 del 3/6/2004

Nota 7 giugno 2004, Prot. n. 22 /INT/U05
Autorizzazione progetti misura 1, azione 1.1f: “Impresa Formativa Simulata” annualità finanziaria 2003

Nota 7 giugno 2004, Prot. n. 10332
Olimpiadi internazionali della CHIMICA – Selezioni da i Giochi della Chimica 2004

Nota 7 giugno 2004, Prot. 10324
Venere occulta il sole: le scuole della Rete di Eratostene seguono l’evento ed effettuano misure di Unità Astronomica

Legge 4 giugno 2004, n. 143 (in GU 5 giugno 2004, n. 130)
Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 7 aprile 2004, n. 97, recante disposizioni urgenti per assicurare l’ordinato avvio dell’anno scolastico 2004-2005, nonché in materia di esami di Stato e di Università

Nota 4 giugno 2004, Prot. n. 14/INT/U05
Programma Operativo Nazionale “La Scuola per lo sviluppo” – 1999 IT 05 1 PO 013 – 2000-2006. Avviso Prot. N. 15706/INT/U05 del 4.11.2003. Autorizzazione progetti – annualità finanziarie 2004-2005-2006 –  Misura  1.1.f – Impresa Formativa Simulata -Fondo Sociale Europeo

Nota 4 giugno 2004, Prot. n. 1225/Dip/Segr/Bev
Esame di Stato conclusivo dei corsi di studio di istruzione secondaria superiore. Anno scolastico 2003-2004. Rilevazione dati

Nota 3 giugno 2004, Prot. n. 29 D.G. per il personale della scuola Uff. III
Conversione in legge del Decreto Legge 7 aprile 2004, n. 97 – Graduatorie permanenti del personale docente ed educativo

Decreto Interministeriale 3 giugno 2004
Riduzione di prezzo ai docenti nelle scuole pubbliche, per l’acquisto, nel corso dell’anno 2004, di un personal computer portatile

03 – 28 giugno Mobilità 2004-2005

L’OM 9/03 (modificata dalle note 23 marzo 2004, 19 aprile 2004, 19 maggio 2004 e 10 giugno 2004) fissa il termine per la diffusione dei risultati delle domande di mobilità secondo il calendario di seguito riportato:

Tipo di personale Diffusione risultati
Docenti Scuola Infanzia 4 giugno
Docenti Scuola Secondaria I grado 18 giugno
Docenti Scuola Secondaria Il grado 14 giugno
Personale Educativo 3 giugno
Personale ATA 28 giugno

Sul tema si veda la rubrica di Educazione&Scuola:

In Mobilità, Utilizzazioni e Assegnazioni Provvisorie

Nota 1 giugno 2004, Prot. n. 10100
Olimpiadi Internazionali della Matematica, dell’Informatica e della Fisica

Nota 1 giugno 2004, Prot. n. 10101/Dip.Segr.
Celebrazioni ufficiali per la Giornata Mondiale dell’alimentazione 2003 – Concorso “Alleanza internazionale contro la fame” – Proclamazione dei vincitori

01 – 30 giugno Attività Sindacale

Proseguono gli incontri di ARAN e MIUR con le OOSS su:

Sul tema si veda la rubrica di Educazione&Scuola:

Nel settore Archivio di Educazione&Scuola:

Parlamento

I lavori delle Camere sono sospesi da mercoledì 2 a lunedì 14 giugno 2004 per le elezioni europee ed amministrative.

Camera
Aula
Commissioni
7a 17

Seguito dell’audizione del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca Letizia Moratti in ordine all’attuazione della legge 10 marzo 2000, n. 62, recante norme per la parità scolastica e disposizioni sul diritto allo studio e all’istruzione

7a
Senato
Aula
Commissioni
7a 15, 16, 17 Audizione del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca Letizia Moratti in ordine all’attuazione della legge 10 marzo 2000, n. 62, recante norme per la parità scolastica e disposizioni sul diritto allo studio e all’istruzione
7a

Governo

25 Il Consiglio dei Ministri si è riunito alle ore 13,50 a Palazzo Chigi.

Il Consiglio dei Ministri, appositamente convocato, ha approvato, su proposta del Ministro dell’economia e delle finanze, Tremonti, il disegno di legge relativo al Rendiconto generale dell’Amministrazione dello Stato per il 2003 e quello recante disposizioni per l’assestamento del bilancio dello Stato per l’anno 2004.
Il primo disegno di legge prende atto dei risultati conseguiti l’anno scorso nell’evoluzione dei conti pubblici. I dati del bilancio statale, nei termini “parificati” dalla Corte dei conti in data odierna, unitamente al conto del patrimonio dello Stato, costituiscono una componente del complessivo conto delle pubbliche amministrazioni, al quale sono riferiti i confronti internazionali anche in sede Eurostat.
Il saldo netto da finanziare in termini di competenza, depurato delle regolazioni contabili, si attesta al livello di 31 miliardi di euro, derivante da entrate finali per 380,6 miliardi di euro e da spese finali per 411,6 miliardi di euro.
Il secondo disegno di legge riguarda l’assestamento del bilancio di previsione per il 2004 e recepisce gli aggiornamenti connessi con la più recente evoluzione tendenziale.
I dati complessivi dell’assestamento di bilancio sono in linea con gli obiettivi di indebitamento netto delle pubbliche amministrazioni concordati in sede europea.
L’assestamento del bilancio in termini di competenza, sempre al netto delle regolazioni contabili, mostra un peggioramento dei risultati differenziali (il saldo netto da finanziare si attesta intorno ai 62,2 miliardi di euro, a causa di un aumento di oneri aventi natura obbligatoria, in massima parte vincite al lotto e rimborsi di imposta), tuttavia già considerato nella relazione trimestrale di cassa.
Il Consiglio, inoltre, su proposta dei Ministri per la funzione pubblica e dell’economia e delle finanze, ha autorizzato il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca ad assumere (nel corso dell’anno scolastico 2004-2005) 1500 dirigenti scolastici vincitori del corso-concorso riservato ai presidi incaricati, al fine di coprire i posti che si sono resi vacanti nel corso dell’anno scolastico precedente; il Ministro è stato autorizzato, inoltre, ad avviare la procedura di reclutamento (attraverso corso-concorso ordinario) per ulteriori 1500 dirigenti scolastici, sulla base della stima di fabbisogno di tali unità di personale riscontrata dal Ministero a seguito dei previsti pensionamenti. (…)
Il Consiglio ha infine adottato le seguenti deliberazioni:
su proposta del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca:
– avvio delle procedura per la nomina del prof. Piero BENVENUTI a Presidente dell’Istituto nazionale di astrofisica (INAF).
La seduta ha avuto termine alle ore 14,30

22 Il Consiglio dei Ministri si è riunito alle ore 16,50 a Palazzo Chigi.

Il Consiglio ha approvato i seguenti provvedimenti: (…)
su proposta del Presidente del Consiglio, Berlusconi, e del Ministro della giustizia, Castelli:
– un decreto-legge che differisce al 31 dicembre 2004 il termine di scadenza dei consigli degli Ordini professionali (provinciali, regionali e nazionali), già previsto per il 30 giugno 2004, al fine di coordinare tale scadenza con il regolamento che definirà le procedure elettorali ed il funzionamento degli organi disciplinari, in corso di predisposizione; ulteriori proroghe riguardano il regime transitorio concernente i procedimenti per la dichiarazione dello stato di adottabilità ed i procedimenti civili innanzi al tribunale per i minorenni (30 giugno 2005), nonchè alcuni termini in materia di protezione e trattamento dei dati personali; (…)
Il Consiglio ha poi adottato le seguenti deliberazioni: (…)
su proposta del Ministro dell’istruzione dell’università e della ricerca:
– nomina del prof. Fabio PISTELLA a Presidente del Consiglio nazionale delle ricerche (CNR), nonché del sig. Edoardo MENSI a Presidente dell’Istituto nazionale della montagna (d’intesa con il Ministro delegato La Loggia); (…)
La seduta ha avuto termine alle ore 18,55.

3 Il Consiglio dei Ministri si è riunito alle ore 13.35 a Palazzo Chigi.

Il Consiglio ha approvato i seguenti provvedimenti: (…)
su proposta del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, Maroni:
– uno schema di decreto legislativo che modifica alcune parti della disciplina delegata in materia di occupazione e di mercato del lavoro (decreto legislativo n. 276 del 2003), sul quale verranno acquisiti i pareri della Conferenza unificata e delle Commissioni parlamentari competenti; (…)
Il Consiglio ha, poi, preso in esame la disposizione contenuta nella legge di conversione del decreto-legge n. 97 relativa al piano pluriennale di nomine nella scuola e ha confermato l’impegno, assunto nel corso dell’esame parlamentare, a varare il predetto piano soltanto dopo aver provveduto a reperire i necessari mezzi finanziari di copertura. (…)
La seduta ha avuto termine alle ore 15.00.

Educazione&Scuola©

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: