04 2005

Nota 29 aprile 2005, Prot. n. 3924
Bando di concorso per Logo “Giornata degli Scacchi”

Nota 29 aprile 2005, Prot. n. 7385.INT/U02
– Corsi di perfezionamento in Europa per docenti italiani di lingua straniera e di lingua e letteratura straniera. Lingue di insegnamento: Francese, Spagnolo e Tedesco.
– Seminario pedagogico italo-francese – Anno 2005

Avviso 29 aprile 2005
Olimpiadi Internazionali della Fisica 2005 – A fine maggio a Trieste, l’ultima selezione nazionale per l’appuntamento di luglio a Salamanca

Avviso 28 aprile 2005
Presentazione candidature per Esperti Nazionali Distaccati presso le Delegazioni Commissione europea

Nota 27 aprile 2005, Prot.n. 1772
“Biblioteche nelle scuole”: criteri per la formazione delle classi

Nota 27 aprile 2005, Prot. n. 864/Dip/Segr
Indirizzi operativi del Capo Dipartimento per l’istruzione relativi alle attività di gestione per l’anno 2005

Nota 27 aprile 2005, Prot. n. 862/DIP/Segr
“I MuseImpresa incontrano le Scuole”

Avviso 27 aprile 2005
Concorso internazionale “First Emirates International Student Creativity Contest”

Nota 26 aprile 2005, Prot. 1741
Denuncia mensile INPDAP

Avviso 26 aprile 2005
Posti per agenti temporanei presso diversi organismi internazionali o dell’U.E.

23 aprile Giornata Mondiale del Libro

Il 23 aprile si celebra l’annuale Giornata Mondiale UNESCO dedicata al Libro ed al Diritto d’Autore.

Di seguito i comunicati stampa dell’UNESCO:

Le manifestazioni per la Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore
(Roma 20 aprile 2005) Stimolare gli Stati membri dell’UNESCO a costruire delle politiche unitarie del libro con il consenso e la partecipazione di tutti gli attori coinvolti è l’obiettivo principale della Giornata mondiale del Libro e del Diritto d’Autore che milioni di persone, in oltre 100 Paesi, celebrano anche quest’anno il 23 Aprile. In questa circostanza l’UNESCO chiede alle Commissioni Nazionali, operanti in ogni Stato, il coinvolgimento massiccio della società civile nelle sue componenti educative, culturali, scientifiche e sociali. E anche quest’anno la risposta in Italia è stata significativa con la realizzazione di numerosi eventi e momenti di riflessione in tutto il territorio nazionale.
La manifestazione centrale della giornata si svolgerà il 22 aprile, con inizio alle ore 15, a Roma, presso la Sala del Refettorio della Biblioteca della Camera dei Deputati, a sottolineare, come ormai tradizione, l’attenzione delle Istituzioni Parlamentari per le tematiche del Libro e del Diritto d’Autore. Si tratterà di una tavola rotonda dedicata a L’oggetto libro: la creazione, il possesso, il passaggio, l’immateriale. L’incontro si propone di stimolare la riflessione sui modi di percezione del libro come oggetto, nel momento in cui esso assume valenze artistiche o in quello in cui diviene parte del nostro vivere quotidiano. Questo suo ruolo viene, però, messo in discussione da un mercato che tende a renderlo effimero nella sua materialità, nella sua presentazione e nella sua conservazione da parte dei singoli. L’oggetto libro, come tale, è divenuto nella nostra epoca, attraverso l’abbandono in molteplici forme, “testimone” di un’ immaginaria staffetta in cui vengono trasferite e trasmesse sensazioni, impressioni, percezioni. Il libro, infine, per l’avvento delle nuove tecnologie tende a smaterializzarsi, a divenire addirittura oggetto di rielaborazione, a ricomporsi e a proporsi in nuove forme, talora personalissime. A tutte queste tematiche, ruotanti intorno a quello che Umberto Eco ha definito “oggetto ergonomicamente perfetto” sarà dedicato il dibattito a cui parteciperanno, moderati da Giovanni Puglisi, Emilio Isgrò, Gabriele Miccichè, Luigi Manconi, Gennaro Malgieri, Marino Sinibaldi, Mauro Di Giandomenico.
La manifestazione sarà affiancata da un’esposizione di libri d’artista, realizzata dall’Unione Nazionale Scrittori e Artisti, con opere di Vito Capone, Luisa Colella, Antonio De Pietro, Vittorio Fava, Marco Fioramanti, Alfonso Filieri, Elisabeth Floret, Laura Fusco, Giovanna Gandini, Alberto Gasparri, Emilio Isgrò, Salvatore Giunta, Silvio Pasqualini, Teresa Pollidori, Gabriella Porpora, Lidia Predominato, Maria Luisa Ricciuti, Luisa Saraceni, Alba Savoi, Serge Uberti, Piero Fornai Tevini.
Le attività messe in campo da innumerevoli soggetti per la giornata saranno presentate alle ore 11 del 22 aprile alla mostra del libro allestita a Roma, in Piazza Navona, in collaborazione tra le Biblioteche di Roma, il Municipio Roma 1 e l’Associazioni Librai d’ Italia. La manifestazione vedrà l’intervento di autorità cittadine, di rappresentanti della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO e dei responsabili delle Istituzioni Culturali spagnole nella capitale. Il motivo di quest’ultima presenza è da ricercare in un omaggio a Cervantes, autore alla cui morte è collegata la scelta della data del 23 Aprile e il cui capolavoro compie nel 2005 400 anni.
Sarà infatti dedicata a Cervantes una maratona di lettura, che si svolgerà a Roma, in Campidoglio, dalle 15 alle 18 del 23 Aprile. Numerosi volti dello spettacolo e della cultura si alterneranno nella lettura degli episodi del Don Quijote. Della manifestazione sul Campidoglio è prevista una diretta su Rai 3.
A Roma saranno numerosissimi gli eventi che proseguiranno nei giorni successivi, fino a tutto il 6 maggio.
Il Senato della Repubblica, sottolineando l’impegno delle Istituzioni Parlamentari, offrirà condizioni di favore per l’acquisto delle proprie pubblicazioni presso la Libreria Centro di Informazione la distribuzione del testo della Costituzione e di un testo dedicato alle tematiche dello sviluppo sostenibile. Varie istituzioni bibliotecarie, tra cui ancora quella della Camera dei Deputati, effettueranno una giornata di “porte aperte”; in particolare, la Biblioteca della Camera dei Deputati sarà visitabile il giorno 22, mentre la Biblioteca del Burcardo ( per prenotazioni tel. 06 6919471) il giorno 23.
Le amministrazioni dello Stato parteciperanno, in genere attraverso le loro biblioteche, in particolare con la realizzazione di una bibliografia dedicata allo sviluppo sostenibile, tema consigliato per la giornata. In particolare la Biblioteca del Dipartimento del Tesoro, del Ministero dell’Economia e delle Finanze organizza una tavola rotonda: La documentazione di fonte pubblica sullo sviluppo sostenibile. L’evento sottolineerà l’importante ruolo, non solo di conservatrici di un imponente patrimonio bibliografico, stimabile ad oltre 4 milioni di volumi, talora rarissimi, svolto dalle amministrazioni dello Stato, ma porrà anche in luce come i Ministeri siano dei luoghi di riflessione sulle grandi tematiche contemporanee, e degli “editori” importanti di una produzione non solo e non tanto meramente amministrativa ad esse dedicata.
Ancora sullo sviluppo sostenibile sarà incentrata la tavola rotonda organizzata dalla Società Filosofica Italiana, dal titolo Sviluppo sostenibile e quotidianità – Prospettive editoriali, che si svolgerà il 23, presso il Refettorio di Santa Cecilia con inizio alle 17.30.
Come ormai è tradizione, le Biblioteche di Roma, la Biblioteca provinciale di Roma e il réseau delle biblioteche della provincia organizzeranno numerosissimi eventi.
L’altro fronte della giornata, quello del Diritto d’Autore, vedrà il 6 maggio, alle ore 15, un incontro dedicato alla tematica, organizzato dall’ Associazione Italiana Biblioteche e dall’Università Roma 3.
La Giornata del libro nasce sulla scia della tradizione gentile dello scambio di un libro con un fiore il giorno di San Giorgio a Barcellona. È quindi, innanzitutto, un momento di festa e di coinvolgimento popolare che viene ripreso nella “Festa dei libri e delle rose”, organizzata nelle strade del centro di Milano dall’Associazione Librai, come pure a Verbania, presso alcune librerie.
La partecipazione della gente e, in particolare, dei giovani, è ogni anno uno dei punti forti della giornata. Tra le decine di manifestazioni organizzate in questo senso possono ricordarsi le iniziative palermitane, nel quadro di Aria di Libri, le numerose attività della Biblioteca comunale di Terni, quelle delle biblioteche trentine e di quelle romagnole. Un particolare significato riveste l’impegno della Biblioteca Malatestiana di Cesena, quest’anno candidata italiana all’iscrizione nel Registro della “Memoria del Mondo”.
Ancora, in tutta Italia, i Centri e i Club UNESCO, le associazioni cioè che si ispirano agli ideali e all’azione dell’UNESCO, danno vita ad incontri, dibattiti, concorsi letterari, letture, eventi dedicati ai giovani e ai meno giovani.
L’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato ha prodotto i manifesti realizzati dalla Nike Comunication.
L’organizzazione della Giornata del libro vede il coinvolgimento e il coordinamento da parte della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO di numerose realtà. Oltre alle Istituzioni nazionali e locali, uno sforzo sistematico si rivolge a tutti gli operatori della filiera del libro attraverso le loro associazioni (Associazione Italiana Biblioteche, Associazione Librai d’Italia, Sindacato Nazionale Scrittori e Artisti, Sindacato Nazionale scrittori, Associazione Italiana Editori, Società Italiana Autori ed Editori, Federazione Italiana dei Club UNESCO). In particolare, i librai italiani hanno aderito in maniera massiccia con una presenza che copre l’intero territorio nazionale e con numerose forme di promozione che si aggiungono agli eventi realizzati in quantità notevole, spesso in fattiva collaborazione con le altre associazioni professionali. È questo, dello stimolo alla collaborazione tra i vari operatori del libro (autori, editori, stampatori, distributori, librai, bibliotecari, educatori e fruitori di tutti i livelli e di tutti i tipi), uno dei più incoraggianti risultati della giornata del libro. Sarà infatti quest’abitudine alla collaborazione che potrà porre le basi di una partecipata politica nazionale del libro.

(Roma, 13 aprile 2005) La Commissione Nazionale per l’UNESCO segnala che come ogni anno, alcune centinaia di manifestazioni caratterizzeranno in Italia, la Giornata Mondiale del libro e del Diritto d’Autore. L’elenco delle manifestazioni comparirà a partire dal 14 aprile sul sito www.unesco.it. In ogni caso si segnalano sinteticamente fin d’ora alcune delle iniziative romane.
A Roma, il 22 pomeriggio con inizio alle ore 15:00, si svolgerà la manifestazione centrale della giornata, presso la Biblioteca della Camera dei Deputati (via del Seminario, 76). Si tratterà di una tavola rotonda dedicata a “L’oggetto libro: la creazione, il possesso, il passaggio, l’immateriale”. Interverranno politici, giornalisti, scrittori, artisti, editori.
Nella mattinata del 22 verrà inaugurato a piazza Navona lo stand allestito dal Comune e dall’associazione librai, mentre nel corso della giornata varie biblioteche romane (tra cui quella della Camera dei Deputati) effettueranno un “porte aperte”.
Il giorno 23 in Campidoglio, con inizio alle ore 15:00, una lettura del Don Chisciotte da parte di politici, artisti, personaggi dello spettacolo e della cultura e scrittori commemorerà il 400° anniversario del capolavoro della letteratura spagnola.
Nella mattinata dello stesso 23 la SIAE organizzerà visite guidate (anche in lingua) alla Sala del Burcardo (via del Sudario, 44); mentre nel pomeriggio, alle ore 17:00, la Società filosofica Italiana, presso il Refettorio di Santa Cecilia promuoverà una manifestazione sullo sviluppo sostenibile.
Per il 26 aprile la Biblioteca Provinciale di Roma presenta:” La biblioteca senza pareti”: nuove vie di accesso al patrimonio della Biblioteca Provinciale di Roma.
Il 28, alle 16:00, presso la Sala Azzurra della biblioteca del Dipartimento del Tesoro (via Pastrengo, 1), il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha organizzato la tavola rotonda: “Lo sviluppo sostenibile nella documentazione di fonte pubblica” (inizio lavori ore 16:00) e “Lo sviluppo sostenibile nelle pubblicazioni del MEF (inizio lavori alle 17:15).
L’Università di Roma LUMSA in collaborazione con il progetto “Teatri di Babele” organizza due spettacoli di animazione teatrale, rispettivamente presso la facoltà di lettere dello stesso ateneo e l’Università Roma 3.
Infine il 2 maggio, alle ore 17:00, presso la Biblioteca Elsa Morante, il Sindacato nazionale Scrittori ha organizzato delle letture dedicate a Jules Verne, in occasione del centenario della sua morte (1905-2005), dal titolo: “Il futuro del verbo leggere”, generazioni consapevoli per un futuro sostenibile. Una serie di scrittori si alternerà in una staffetta di lettura, proponendo “letture d’autore” di brani noti e meno noti dello scrittore francese.

In Rete:

In Educazione&Scuola:

Circolare Ministeriale 22 aprile 2005, n. 46
Adozione dei libri di testo nelle scuole primarie e nelle scuole e negli istituti di istruzione secondaria di primo e secondo grado per l’anno scolastico 2005/2006

Nota 22 aprile 2005, Prot. 452
Applicazione decreto legge 31 gennaio 2005, n. 7 convertito con modificazioni nella legge 31 marzo 2005, n. 43 – Trasmissione del D.D.G. 21.4.2005

Decreto Direttore Generale 21 aprile 2005
Applicazione decreto legge 31 gennaio 2005, n. 7 convertito con modificazioni nella legge 31 marzo 2005, n. 43

Nota 21 aprile 2005, Prot. n. 644
Art. 4 D.M. 177/2000 – Enti accreditati e Associazioni qualificate in via definitiva. Richiesta messa in linea attività di formazione A. S. 2004-2005 periodo aprile – agosto 2005

Nota 20 aprile 2005, Prot. n. 3620
Esami di Stato a. s. 2004/2005 – Nomina a Presidente di Commissione presso le scuole italiane all’estero

Nota 20 aprile 2005, Prot. INT 6810 / 4
Viaggio di studio in Giappone 2005

Avviso 20 aprile 2005
Convegno Internazionale “Luoghi della Memoria, Luoghi della Riconciliazione”, Bologna – Monte Sole 26 – 30 aprile 2005, Fondazione Scuola di Pace di Monte Sole

20 – 28 aprile Crisi di Governo

Il 20 aprile il presidente del Consiglio, a seguito dei risultati delle ultime elezioni regionali ed amministrative, annuncia alle Camere ed al Governo l’apertura formale della crisi e rassegna le sue dimissioni al Capo dello Stato che, dopo aver consultato istituzioni e forze politiche, conferisce un nuovo incarico al premier dimissionario. Il 23 ed il 26 aprile, rispettivamente, ministri e sottosegretari prestano giuramento; il 27 ed il 28 aprile Camera e Senato esprimono la fiducia al nuovo esecutivo.

Questa la composizione del nuovo governo:

Presidente del Consiglio
Silvio Berlusconi

VicePresidenti del Consiglio
Gianfranco Fini
Giulio Tremonti

Ministri senza portafoglio:
Affari regionali
Ministro: Enrico La Loggia
Attuazione programma di governo
Ministro: Stefano Caldoro
Funzione pubblica
Ministro: Mario Baccini
Innovazione e tecnologie
Ministro: Lucio Stanca
Italiani nel mondo
Ministro: Mirko Tremaglia
Pari opportunità
Ministro: Stefania Prestigiacomo
Politiche comunitarie
Ministro: Giorgio La Malfa
Riforme istituzionali e devoluzione
Ministro: Roberto Calderoli
Rapporti con il Parlamento
Ministro: Carlo Giovanardi
Sviluppo e coesione territoriale
Ministro: Gianfranco MiccichèMinistri:
Affari esteri
Ministro: Gianfranco FINI
Interno
Ministro: Giuseppe PISANU
Giustizia
Ministro: Roberto CASTELLI
Economia e Finanze
Ministro: Domenico SINISCALCO
Attività produttive
Ministro : Claudio SCAJOLA
Istruzione, università e ricerca
Ministro: Letizia MORATTI
Lavoro e politiche sociali
Ministro : Roberto MARONI
Difesa
Ministro: Antonio MARTINO
Politiche agricole e forestali
Ministro: Giovanni ALEMANNO
Ambiente e tutela del territorio
Ministro: Altero MATTEOLI
Infrastrutture e trasporti
Ministro: Pietro LUNARDI
Salute
Ministro: Francesco STORACE
Beni culturali
Ministro: Rocco BUTTIGLIONE
Comunicazioni
Ministro: Mario LANDOLFI
Viceministri e Sottosegretari
Presidenza del Consiglio: sottosegretari, Gianni Letta e Paolo Bonaiuti
Riforme: sottosegretari, Aldo Brancher e Nuccio Carrara
Attuazione del programma: sottosegretario, Giovanni Dell’Elce
Funzione pubblica: sottosegretario, Learco Saporito
Affari regionali: sottosegretari, Alberto Gagliardi e Luciano Gasperini
Rapporti con il Parlamento: sottosegretari, Cosimo Ventucci e Gianfranco Conte
Affari esteri: sottosegretari, Roberto Antonione, Margherita Boniver, Alfredo Mantica, Giampaolo Bettamio, Giuseppe Drago
Interno: sottosegretario, Maurizio Balocchi, Antonio D’alì, Alfredo Mantovano, Michele Saponara, Giampiero Dalia
Giustizia: sottosegretari, Jole Santelli, Giuseppe Valentino, Luigi Vitali, Pasquale Giuliano
Economia e finanze: viceministri, Mario Baldassarri e Giuseppe Vegas; sottosegretari, Maria Teresa Armosino, Manlio Contento, Daniele Molgora, Michele Vietti.
Attività produttive: viceministro Adolfo Urso; sottosegretari Giuseppe Galati, Mario Valducci, Roberto Cota e Giovanbattista Caligiuri
Istruzione, Università e Ricerca: Guido Possa e Giovanni Ricevuto; sottosegretari Valentina Trea e Maria Grazia Siliquini
Lavoro: sottosegretari Alberto Brambilla, Maurizio Sacconi, Grazia Sestin, Pasquale Viespoli, Roberto Russo e Francesco Saverio Romano
Difesa: sottosegretari Filippo Berselli, Francesco Bosi, Salvatore Cicu e Rosario Giorgio Costa
Politiche agricole e forestali: sottosegretari Paolo Scarpa Bonazza, Giampaolo Dozzo e Teresio Delfino
Ambiente: viceministro Francesco Nucara; sottosegretari, Stefano Stefani e Roberto Tortoli
Infrastrutture e Trasporti: viceministri Ugo Martinat e Mario Tassone; sottosegretari Nino Sospiri, Guido Viceconte, Paolo Uggè, Silvano Moffa, Mario Del Bue e Federico Bricolo
Salute: sottosegretari Cesare Curzi, Domenico Di Virgilio, Elisabetta Casellati e Domenico Zinzi
Beni Culturali: viceministro Antonio Martusciello; sottosegretari Nicola Bono e Mario Pescante
Comunicazioni: sottosegretari Massimo Baldini e Paolo Romani

Sul tema si veda in Educazione&Scuola:

Sul tema si veda la rubrica di Educazione&Scuola:

Nota 19 aprile 2005, Prot. n.254
Onnicomprensività del trattamento economico dei Dirigenti scolastici – art. 24, comma 2 e 3 – D.L.vo 30 marzo 2001 n. 165. Art. 26 e art. 42, comma 2, lettera d) C.C.N.L. Area V sottoscritto il 1° marzo 2002

Nota 19 aprile 2005, Prot. 811/Dip./Segr.
Conferenza Nazionale di informazione e di sensibilizzazione per la celebrazione del “2005, Anno europeo della cittadinanza democratica, attraverso l’educazione”- (Roma 9-10 maggio 2005)

19 – 21 aprile Inforscuola

Dal 19 al 21 aprile 2005 presso la Fondazione Villaggio Don Salvatore D’Angelo di Maddaloni, in provincia di Caserta, si svolge la 23a edizione di Inforscuola, mostra convegno di Didattica e Tecnologie per la Scuola, la Formazione e l’Orientamento.

Di seguito il comunicato stampa:

INFORSCUOLA costituisce dal 1991 la più importante manifestazione sull’impiego delle nuove tecnologie per la didattica e la gestione della scuola.
Confermando la tradizionale presenza in Campania (1999 e 2003), la XXIII edizione di INFORSCUOLA, che si terrà dal 19 al 21 aprile 2005 presso la Fondazione Villaggio Don Salvatore D’Angelo di Maddaloni, in provincia di Caserta, risponde al bisogno di incontro e confronto che anima la scuola per rispondere sempre meglio alle richieste di cambiamento.
Il programma – articolato in convegni, seminari e workshop – affronta i principali temi legati all’innovazione didattica e gestionale della scuola attraverso le NT, e rappresenta anche un’occasione per le scuole, i dirigenti, gli insegnanti di confrontarsi e proporre esempi di “buone pratiche” didattiche e gestionali.
L’autonomia, le responsabilità assegnate dalla riforma del titolo V della Costituzione alle Regioni e agli Enti pubblici territoriali, i legami della Scuola della Riforma con le famiglie e il contesto sociale e produttivo richiedono un più forte rapporto di informazione e confronto collaborativo tra tutti i soggetti. Anche per questo motivo, INFORSCUOLA 2005 propone uno spazio dove gli Enti pubblici e istituzionali, Istituzioni scolastiche e formative, e alcune delle più importanti aziende presentano, anche attraverso workshop, le loro iniziative, i loro prodotti e servizi per l’insegnamento e l’apprendimento, la formazione, la gestione della scuola.

Sul tema si veda in Educazione&Scuola:

19 aprile Mobilità 2005-2006

L’Ordinanza Ministeriale 19 gennaio 2005, n. 6 (modificata dalla Nota 18 marzo 2005, Prot. n. 905) fissa il termine per la diffusione dei risultati delle domande di mobilità secondo il calendario di seguito riportato:

Tipo di personale Diffusione risultati
Docenti Scuola Primaria 19 aprile

Sul tema si veda la rubrica di Educazione&Scuola:

In Mobilità, Utilizzazioni e Assegnazioni Provvisorie

Nota 18 aprile 2005, Prot. n. 523
D.D.G. 31 marzo 2005 – Aggiornamento delle graduatorie permanenti del personale docente ed educativo

Avviso 18 aprile 2005, Prot. n.6854/2
Azione comunitaria ARION: visite di studio per esperti dell’istruzione e della formazione

Decreto Legislativo 15 aprile 2005, n. 77 (in GU 5 maggio 2005, n. 103)
Definizione delle norme generali relative all’alternanza scuola-lavoro, ai sensi dell’articolo 4 della legge 28 marzo 2003, n.53

Decreto legislativo 15 aprile 2005, n. 76 (in GU 5 maggio 2005, n. 103)
Definizione delle norme generali sul diritto-dovere all’istruzione e alla formazione, ai sensi dell’articolo 2, comma 1, lettera c) della legge 28 marzo 2003, n. 53

Legge 15 aprile 2005, n. 61 (in GU 26 aprile 2005, n. 95)
Istituzione del
«Giorno della libertà» in data 9 novembre in ricordo dell’abbattimento del muro di Berlino

Nota 15 aprile 2005, Prot.n. 1370/ Uff. IV – V
Sequenza contrattuale di cui all’art. 142, comma 4 del CCNL 24.7.2003 comparto scuola sottoscritta il 2 Febbraio 2005

Nota 14 aprile 2005, Prot. n. 1970
Adeguamento compensi SIAE

14 – 17 aprile DOCET 2005

Si svolge a Bologna dal 14 al 17 aprile 2005 l’annuale edizione di DOCET (www.docet.bolognafiere.it), rassegna di idee e materiali per la didattica, promossa dalla Fiera del Libro per Ragazzi, in collaborazione con Motoridimpresa, col Patrocinio dei Ministeri dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, per l’Innovazione e le Tecnologie e per i Beni e le Attività Culturali.

Di seguito il comunicato stampa del MIUR:

DOCET 2005 Idee e materiali per l’educazione e la didattica
Fiera di Bologna, 14 – 17 aprile 2005
Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca sarà presente a DOCET, rassegna dedicata alle idee e ai materiali per la didattica, che si svolgerà presso il Quartiere Fieristico di Bologna dal 14 al 17 aprile 2005.
Si tratta di una rassegna fieristica completamente dedicata al mondo della scuola e un concreto momento d’incontro fra gli editori, i produttori e gli operatori della scuola e dell’educazione. Giunta alla terza edizione, DOCET proporrà nel prossimo appuntamento le ultime novità del mercato editoriale (librario e multimediale), dell’offerta di e-learning, di tecnologie per la didattica, di arredi scolastici e per parchi gioco, di sussidi didattici e materiali per le attività creative e psicomotorie.
La partecipazione diretta del MIUR con un ampio spazio espositivo e la partecipazione di numerose Associazioni Insegnanti e Direzioni Scolastiche Regionali, sottolineano ulteriormente il riconoscimento della manifestazione quale momento di discussione e approfondimento delle tematiche legate all’educazione e alla didattica.
Nell’ambito della manifestazione la Direzione Generale per la Comunicazione in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia Romagna ha previsto la realizzazione di convegni e workshop.
Il convegno di apertura, previsto per il 14 aprile dalle 14.30 alle 17.30 nella sala Italia, affronterà la questione della valutazione degli apprendimenti in matematica.
I workshop si svolgeranno nello spazio espositivo del MIUR e avranno come argomento la valutazione degli apprendimenti in Italiano, Storia e Scienze.
È previsto il diritto di esonero per il personale ispettivo, dirigente e docente della scuola di ogni ordine e grado.

CONVEGNO “L’insegnamento della matematica”
Giovedì 14 aprile 2005 – h.14.30 – 17.30 – SALA ITALIA

Lucrezia Stellacci (Direttore USR Emilia Romagna) Saluti
Giacomo Elias (Presidente INVALSI) Saluti
Carlo Sbordone, (Presidente dell’UMI) “Per indurre nei giovani la capacità di utilizzare la matematica”
Giuseppe Anichini, (Università di Firenze) “I nodi delle nuove proposte curricolari”
Ferdinando Arzarello, (Presidente della CIIM) “Il curriculum proposto dall’UMI-CIIM”
Claudio Bernardi, (Università di Roma) “L’importanza di una formazione logico-linguistica”
Biagio Mario Dibilio, (Ispettore MIUR) “Attività di orientamento in ambito scientifico”
Anna Maria Gilberti, (Ispettrice USR Lombardia) “Passaggio dalla didattica per programmi alla progettazione modulare per competenze”
Daniela Proia, (Prof.Liceo Virgilio, Roma) “Padroneggiare conoscenze e abilità matematiche:quali problemi?”
Domingo Paola, (Prof.Liceo ISSEL di Finale Ligure). “Ambienti di insegnamento – apprendimento per sviluppare competenze matematiche”.
SEMINARI PRESSO LA SALA SEMINARI ALL’INTERNO DELLO STAND MIUR
15 aprile h.15.00 – 16.00

SEMINARIO SUL SISTEMA IRRE E IL PROGETTO R.I.So.R.S.E
Maddalena Carraro (Presidente IRRE Veneto)
Antonio Giannandrea (direttore IRRE Molise-Direttore C.I.F.R.E.)
Sergio Govi (MIUR Direzione Generale Ordinamenti Scolastici)
Loredana Boeti (IRRE Lazio)
Tiziana Pedrizzi (IRRE Lazio)
15 aprile h.16.00 – 17.00
SEMINARIO SULL’ INSEGNAMENTO DELL’ITALIANO
Francesco Sabatini (Presidente Accademia della Crusca)
Carmen dell’Ascenza (LEND)
Anna Rosa Guerriero (GISCEL)
Anna Maria Bufo (vice-presidente ADI)
16 aprile h.10.00 – 11.00
SEMINARIO SULL’ INSEGNAMENTO DELLA GEOGRAFIA
Giorgio Spinelli (ordinario di geografia economica Università di Roma “La Sapienza”)
Fiorella Dallari (Associazione insegnanti italiani geografia Bologna)
Lucia Arena (Associazione insegnanti italiani geografia Bologna)
16 aprile h.11.30 – 12.30
SEMINARIO SULL’ INSEGNAMENTO DELLA STORIA
Ivo Mattozzi (Associazione CLIO ’92 Bologna)
Ernanno Rosso (Associazione LANDIS)
Aurora Del Monaco (Associazione LANDIS)
16 aprile h.14.30 – 16.00
SEMINARIO SULL’IMMAGINE COME “MEDIATORE” DEL LEGAME TRA CREATIVITA’, PENSIERO SCIENTIFICO, COMPETENZE
Giampiero Lippi (II circolo Desenzano del Garda – Brescia)
Anna Maria Guida (II circolo Desenzano del Garda – Brescia)

Nota 13 aprile 2005, Prot. n. 3325
Progetto R.I.So.R.S.E 2005 – Indicazioni operative

Avviso 13 aprile 2005
Informativa per gli aspiranti già iscritti o che intendano trasferirsi o iscriversi nelle graduatorie permanenti della provincia di Trento, anche per la scelta delle relative graduatorie di circolo e di istituto, nonché per gli aspiranti iscritti in altra provincia che intendano scegliere sedi della provincia di Trento ai fini dell’inclusione nelle graduatorie di circolo e d’istituto

Nota 12 aprile 2005, Prot. n. 490
D.D.G. 31 marzo 2005 – Graduatorie permanenti – Diploma didattica della musica

Nota 12 aprile 2005, Prot. N. 741/Dip/Segr
Fondo Scuola Espero. Assemblee del personale in orario di servizio

Nota 12 aprile 2005, Prot. n.746/DIP/Segr.
Concorso internazionale “First Emirates International Student Creativity Contest”

Nota 11 aprile 2005, Prot. n. 2858 /A3
Conferenza Nazionale dei Presidenti delle Consulte Provinciali degli Studenti (Roma, 27-28 aprile 2005). Informazioni organizzative

Lettera Circolare Ministeri Funzione Pubblica ed Economia e Finanze 11 aprile 2005, Prot. DFP/14115/05/1.2.3.1
Legge 30 dicembre 2004, n. 311: note esplicative in materia di dotazioni organiche, mobilità ed assunzioni

11 – 17 aprile Settimana Astronomia

Il MIUR, con l’Avviso 20 gennaio 2005 e con la Nota 14 marzo 2005, Prot. n.2222, promuove, dall’11 al 17 aprile 2005, la VI Settimana Nazionale dell’Astronomia “Gli studenti fanno vedere le stelle”, dal titolo “Il processo di una scoperta scientifica è, in effetti, un continuo conflitto di meraviglie” (Albert Einstein).

Di seguito il comunicato stampa del MIUR:

Al via da lunedì 11 aprile la VI Settimana dell’Astronomia del Miur
Gli studenti scoprono le stelle nel nome di Einstein e dell’astronomo Secchi
(Roma, 1 aprile 2005) Dall’11 al 17 aprile 2005 si terrà la VI Settimana nazionale dell’Astronomia “Gli studenti fanno vedere le stelle” promossa dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, in collaborazione con numerosi enti e associazioni del settore e professionali degli insegnanti.
L’obiettivo della manifestazione – come spiega nella lettera di presentazione dell’iniziativa il Sottosegretario di Stato Valentina Aprea – è quello di motivare gli studenti alla scoperta delle potenzialità culturali e formative che la ricerca astronomica offre e contribuire ad orientarli verso lo studio delle discipline scientifiche. Per le sue suggestive peculiarità disciplinari, l’Astronomia può infatti rappresentare un valido strumento per combattere la tendenza negativa di abbandono degli studi di area scientifica, presente nella maggior parte dei Paesi Europei.
La Settimana dell’Astronomia è diventata ormai un evento culturale importante per le scuole e punta a dare un contributo non secondario rispetto al processo di riforma avviato dalla legge n. 53/2003 nella costruzione dei nuovi profili culturali. Per l’anno in corso, assume poi una valenza particolare perché si colloca tra le manifestazioni relative alla celebrazione dell’anno mondiale della Fisica.
Il leit-motiv scelto non a caso è ispirato ad una frase dello scienziato Albert Einstein (“Il processo di una scoperta scientifica è, in effetti, un continuo conflitto di meraviglie”) che ben tratteggia l’emozione sempre nuova che ci offrono l’osservazione di un cielo stellato o le immagini inviate dalle sonde spaziali che, viaggiando sempre più lontano dalla Terra, riescono a ricostruire la storia dell’Universo in un affascinante percorso a ritroso nel tempo. I confini del cielo osservato si allargano continuamente, e ne sono testimonianza le ultime esplorazioni di Marte e Titano, che aprono nuove frontiere di ricerca scientifica. Su questo tema le scuole di ogni ordine e grado, le associazioni disciplinari di settore, le agenzie e gli istituti di ricerca, partner del Miur nell’organizzazione della “Settimana”, potranno sviluppare le proprie attività (didattiche, divulgative e promozionali) e proporre originali percorsi didattici.
Sarà inoltre attiva, come ogni anno, la Rete di Eratostene per svolgere attività interattive sul web. Sarà poi disponibile il volume “Astronomia in rete: materiali per la didattica”, edito dal Miur in occasione della VI Settimana dell’Astronomia, che presenta schede e strumenti didattici adattabili ai vari gradi e ordini di scuole.
Per far conoscere ai giovani, infine, il contributo degli astronomi italiani allo sviluppo di questa disciplina, il Miur ha indetto il concorso intitolato: “Il contributo italiano alla storia dell’astronomia: padre Angelo Secchi”, il cui bando di partecipazione è disponibile, insieme con le informazioni relative alla “Settimana”, sul sito www.istruzione.it.
Il gesuita Angelo Secchi (1818-1878), fisico, matematico, astronomo e meteorologo, a soli 32 anni fu nominato direttore dell’Osservatorio del Collegio romano, cui dedicò tutta la sua vita. I suoi studi sulle stelle doppie, le nebulose, le comete, i pianeti e particolarmente il Sole, lo resero famoso in tutto il mondo. Per l’applicazione della spettroscopia allo studio degli astri è considerato il padre della classificazione degli spettri stellari.

Città della Scienza
VI° Settimana dell’Astronomia – Gli studenti fanno vedere le stelle
Programma delle attività
11 aprile
ore 12.00 Evento di Inaugurazione Nazionale della Settimana alla presenza di un Sottosegretario, del Dir. Gen. dell’Ufficio Scolastico per la Campania Alberto Bottino, della Dott.ssa Elisabetta Davoli del MIUR e conferenza “Il contributo di Angelo Secchi allo sviluppo dell’astronomia” della Dott.ssa Ileana Chinnici, curatore del Museo Astronomico dell’Osservatorio di Palermo ed esperta di Storia dell’Astronomia [il tema della conferenza è collegato al concorso indetto quest’anno dal Ministero: “Il contributo italiano alla storia dell’astronomia: Padre Angelo Secchi”]. Verrà inoltre presentato il libro: “Astronomia in rete: materiali per la didattica”, che propone schede e strumenti didattici adattabili ai vari gradi e ordini di scuole, elaborati a partire da attività sperimentate in rete durante le ultime edizioni della Settimana dell’Astronomia, a cura della Prof.ssa Lucia Corbo.
ore 11.00 e ore 15.00: Astroquiz, una sfida per scoprire quanto sappiamo di stelle e pianeti. Premio finale.
12 aprile
ore 15.00 Incontro-laboratorio con gli insegnanti (nell’ambito delle iniziative del Club degli Insegnanti) su “Le immagini dell’astronomia“; verrà presentato un progetto di attività didattica interattiva e multidisciplinare, basato sull’uso di immagini astronomiche “reali”, create nell’ambito del progetto europeo “Hands on Universe, Europe
13 Aprile
ore 11.00 Cafè Scientifique: un’occasione unica per discutere di argomenti scientifici davanti a una tazza di caffè, un forum informale dove incontrare scienziati e divulgatori scientifici che parleranno con gli studenti del loro lavoro e delle loro ricerche. L’astrofisico Prof. Giuseppe Longo, dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, risponderà alle domande sulle nuove frontiere della ricerca astrofisica, i misteri ancora da risolvere, i grandi progetti dei nuovi telescopi per guardare lontano nello spazio e nel tempo.
14 Aprile
ore 11.00 e ore 15.00: Astroquiz una sfida per scoprire quanto sappiamo di stelle e pianeti. Premio finale.
15 Aprile
ore 11.00 e ore 15.00: Astroquiz una sfida per scoprire quanto sappiamo di stelle e pianeti. Premio finale.
16 Aprile
dalle ore 11.00 alle ore 13.00 Osservazione del Sole con gli strumenti e gli esperti dell’Unione Astrofili Napoletani

VI Settimana Nazionale dell’Astronomia “Gli studenti fanno vedere le stelle” 11-17 aprile 2005
Motivazioni dell’intervento
Il Liceo Scientifico Leonardo da Vinci di Reggio Calabria, Scuola Polo Nazionale per l’insegnamento e la didattica dell’Astronomia, la Provincia di Reggio Calabria, Assessorato alla Pubblica Istruzione, la sezione Calabria della Società Astronomica Italiana, si inseriscono nelle attività proposte dal MIUR per la sesta settimana dell’Astronomia con un ricco carnet di appuntamenti e iniziative. Lo scopo è quello di incentivare e consolidare quanto già realizzato negli anni precedenti, con l’obiettivo di rendere partecipi il maggior numero di giovani e di pubblico. La sesta settimana della Astronomia, quest’anno, assume un significato particolare in quanto collegata all’anno mondiale della fisica. Il 2005 infatti celebra i 100 anni dalla scoperta della relatività ristretta ed i 50 anni dalla morte di Albert Einstein. La Direzione Generale per gli Ordinamenti scolastici ha, per questo, individuato nella frase: “Il processo di una scoperta scientifica è, in effetti, un continuo conflitto di meraviglie” del celebre scienziato il filo conduttore della Sesta Settimana dell’Astronomia. Su questo tema le scuole, le associazioni disciplinari di settore, le agenzie e gli istituti di ricerca promotori con il MIUR della Settimana sono invitati a sviluppare le proprie attività didattiche, divulgative e promozionali adatte ai vari livelli di scolarità e a proporre percorsi didattici. Il Liceo ha il compito di censire tutte le attività progettuali portate avanti dalle scuole secondarie di secondo grado, con particolare riferimento ai licei e agli istituti magistrali.
Per Sottolineare il ruolo fondamentale dell’Italia alla nascita dell’Astrofisica Il MIUR indice inoltre il concorso dal titolo: “Il contributo italiano alla storia dell’astronomia: Padre Angelo Secchi”, dedicato alla figura del gesuita Padre Angelo Secchi (1818-1878), fisico, matematico, astronomo e meteorologo che a soli 32 anni fu nominato direttore dell’Osservatorio del Collegio Romano, cui dedicò tutta la sua vita. Il 5 ottobre del 1871 padre Secchi fondava la Società degli Spettroscopisti Italiani, la prima società professionale specializzata in “astronomia fisica”. E si deve proprio a Secchi se l’astrofisica assurse in Italia, con grande anticipo sulle altre nazioni, al rango di branca a sé stante dell’astronomia. La Società fu sciolta alla fine del 1919 per essere trasformata (gennaio 1920) in Società Astronomica Italiana. Il ricco programma delle iniziative potrà essere consultato collegandosi a:
www.liceovinci.rc.it
www.provincia.rc.it
www.planetariumpythagoras.com
Programma della settimana
11.04-05 Apertura della Settimana dell’Astronomia
Planetario provinciale ore 9.00 – ore 12.30
Lezioni per gli allievi (è obbligatoria la prenotazione)
Liceo Scientifico Leonardo da Vinci ore 16.30
Conferenza del Prof Angelo Vecchio Ruggeri su:
“Il Tempo infinito”
Angela Misiano:
Costruzione di percorsi didattici partendo dall’Astronomia
12 -04-05
Planetario provinciale ore 9.00 – ore 12.30
Lezioni per gli allievi (è obbligatoria la prenotazione)
Liceo Scientifico Leonardo da Vinci ore 15.30
Conferenza del prof Fabrizio Tone su:
“Dio non gioca a dadi”: le radici storiche della meccanica quantistica
13-04-05
Planetario provinciale ore 9.00 – ore 12.30
Lezioni per gli allievi (è obbligatoria la prenotazione)
Liceo Scientifico Leonardo da Vinci ore 15.00 – ore 18.00
Osservazione del sole con i telescopi
Coordinano i Proff. Elisa Strati e Natalia Polimeni
14-04-05
Planetario provinciale ore 9.00 – ore 12.30
Lezioni per gli allievi (è obbligatoria la prenotazione)
Liceo Scientifico Leonardo da Vinci ore 15.00 – ore 18.00
Osservazione del sole con i telescopi
Coordinano i Proff. Elisa Strati e Natalia Polimeni
15-04-05
Planetario provinciale ore 9.00 – ore 12.30
Lezioni per gli allievi (è obbligatoria la prenotazione)
Liceo Scientifico Leonardo da Vinci ore 15.00 – ore 18.00
Osservazione del sole con i telescopi
Coordinano i Proff. Elisa Strati e Natalia Polimeni
16-04-05
Planetario provinciale ore 9.00 – ore 12.30
lezioni per gli allievi (è obbligatoria la prenotazione)
Liceo Scientifico Leonardo da Vinci ore 16.00 – ore 17.30
Presentazione dei lavori di didattici svolti dagli allievi delle classi IV e V sezione M
Sul tema: “Come un anno ed un “Uomo” hanno cambiato la visione dell’Universo”
Coordinano i Proff. Luciano Tripepi ed Elisa Strati
Ore 18.40 .19,00 Presentazione del calendario dal titolo: 1905 – 2005
A cura degli allievi delle classi: III sezione L , III e IV sezione N
Coordina la prof.ssa Angela Misiano
17-04.05
Planetario Provinciale ore 16.00
Tavola rotonda
La Storia dell’Astronomia, la nascita dell’astrofisica, il ruolo della relatività nella
conoscenza dell’Universo
Relazionano proff. Francesco Inzodda, Angela Misiano, Francesco Zumbo
Ore 17.30
A” Scuola di stelle”presentazione di esperienze a cura degli allievi della classe 1 sez.I
Chiude i lavori l’Asssore All’Istruzione dott. Michele Pochiero
Liceo Scientifico Leonardo da Vinci ore 21.00
Osservazione del Cielo di notte:guida al cielo di primavera a cura degli allievi delle classi I e II sezione I del corso sperimentale in astronomia
Coordinano Angela Misiano, Massimo Russo, Giovanni Polimeri, Angelo Meduri

In Rete:

Sul tema si veda in Educazione&Scuola:

Nota 7 aprile 2005, Prot. n. 706/DIP/SEGR
“Giornata dell’energia elettrica” – 7 maggio 2005

Avviso 7 aprile 2005
VI Settimana dell’Astronomia – Concorso: “Il contributo italiano alla storia dell’astronomia: “Padre Angelo Secchi”

Nota 6 aprile 2005, Prot.n. 1480
Progetto “Biblioteche Nelle Scuole”. Attività di formazione

Nota 6 aprile 2005, Prot. n. 371
O.M. n. 40 del 23 marzo 2005 relativa al conferimento degli incarichi di presidenza nelle scuole primarie e secondarie di I grado, nelle scuole secondarie superiori e negli istituti educativi – Applicazione norme speciali

Nota 6 aprile 2005, Prot. n. 519
Direttiva n. 45 del 4 aprile 2005, concernente la definizione degli obiettivi formativi assunti come prioritari in materia di formazione e aggiornamento del personale docente, educativo, amministrativo, tecnico e ausiliario -comparto scuola – anno scolastico 2005-2006

Nota 6 aprile 2005, Prot. n. 1223/Uff.4
Organico di diritto del personale educativo anno scolastico 2005/06. Acquisizione dati

Nota 5 aprile 2005, Prot.n. 319
Progetto sperimentale per lo sviluppo delle competenze linguistico-comunicative degli insegnanti di scuola primaria (anno scolastico 2004-2005)

Nota 5 aprile 2005, Prot. n. 448
Conversione in legge del decreto legge 31 gennaio 2005, n. 7. Graduatorie permanenti del personale docente ed educativo

Nota 5 aprile 2005, Prot. n.15
Attribuzione codice fiscale unico per il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Nota 5 aprile 2005
Concorso nazionale diario 2006

Nota 5 aprile 2005, Prot. 672-DIP-Seg.
Celebrazione della “Giornata della Bontà” – Centro Nazionale per la Bontà nella scuola – Premio “LIVIO TEMPESTA” – A. S. 2004/2005

Direttiva 4 aprile 2005, n. 45
Definizione degli obiettivi formativi assunti come prioritari in materia di formazione e aggiornamento del personale docente, educativo, amministrativo, tecnico e ausiliario -comparto scuola – anno scolastico 2005-2006

Decreto Direttoriale 4 aprile 2005
Modifica tabella di valutazione dei titoli annessa al Decreto Direttore Generale 31 marzo 2005

03 – 18 aprile Elezioni

Nei giorni 3 e 4 aprile 2005 si svolgono le elezioni regionali ed amministrative; l’eventuale turno di ballottaggio, per l’elezione diretta dei sindaci e dei presidenti della provincia, avrà luogo domenica 17 e lunedì 18 aprile 2005.

Di seguito il comunicato stampa del Ministero dell’Interno:

Elezioni regionali ed amministrative del 3 e 4 aprile 2005: gli enti interessati al voto e gli elettori chiamati alle urne
(Roma, 3 marzo 2005)  Domenica 3 e lunedì 4 aprile 2005 si svolgerà una tornata elettorale regionale ed amministrativa per l’elezione dei presidenti delle giunte regionali e dei consigli regionali, nonché per l’elezione diretta dei sindaci e dei consigli comunali, dei presidenti delle province, dei consigli provinciali e dei consigli circoscrizionali.
L’eventuale turno di ballottaggio, per l’elezione diretta dei sindaci e dei presidenti della provincia, avrà luogo domenica 17 e lunedì 18 aprile 2005.
Al turno elettorale saranno interessati le regioni a statuto ordinario (ad eccezione della regione Molise), 2 province (Viterbo e Caserta), e 368 comuni, di cui 9 capoluoghi di provincia (Lodi, Mantova, Pavia, Venezia, Macerata, Chieti, Andria, Taranto e Vibo Valentia).
Il corpo elettorale interessato alle elezioni regionali e’ di 41.875.150 elettori, di cui 20.148.873 uomini e 21.726.277 donne, distribuiti in 50.708 sezioni.
Gli elettori che parteciperanno alle elezioni provinciali saranno 974.409, di cui 472.412 uomini e 501.997 donne, ripartiti in 1.181 sezioni; mentre alle elezioni comunali prenderanno parte 3.451.508 elettori, di cui 1.664.708 uomini e 1.786.800 donne, ripartiti in 4.058 sezioni, così distribuiti: nei 66 comuni con popolazione superiore a 15.000 abitanti 2.325.211 elettori (1.115.049 uomini e 1.210.162 donne) e nei restanti 302 comuni con popolazione inferiore a 15.000 abitanti 1.126.297 elettori (549.659 uomini e 576.638 donne).
Complessivamente, gli elettori che parteciperanno alle prossime consultazioni del 3 e 4 aprile -considerando una sola volta gli enti interessati a più elezioni – sono 41.908.117, di cui 20.165.155 uomini e 21.742.962 donne, ripartiti in 50.748 sezioni.
I dati sopra indicati sono suscettibili di modificazioni in conseguenza della disposta revisione straordinaria delle liste elettorali.
Le candidature dei partiti o gruppi politici che intendono partecipare alle elezioni regionali, provinciali e comunali debbono essere presentate dalle ore 8 di venerdì 4 marzo sino alle ore 12 di sabato 5 marzo 2005.
Le votazioni avranno luogo nel giorno di domenica 3 aprile dalle ore 8 alle ore 22 e nella giornata di lunedì 4 aprile dalle ore 7 alle ore 15.
Le operazioni di scrutinio per le elezioni regionali avranno inizio lunedì 4 aprile, subito dopo la chiusura della votazione e l’accertamento dei votanti per tutte le consultazioni che hanno avuto luogo; per le elezioni provinciali e comunali, lo scrutinio avrà, invece, inizio alle ore 8 di martedì 5 aprile con precedenza alle elezioni provinciali.
Nella regione Molise, non interessata alle consultazioni regionali, gli scrutini avranno inizio lunedì 4 aprile, al termine delle operazioni di voto e di riscontro dei votanti.
Le operazioni di scrutinio concernenti il turno di ballottaggio cominceranno lunedì 18 aprile, dopo la chiusura della votazione ed il riscontro dei votanti.
Le schede di votazione per le elezioni regionali, salve diverse determinazioni delle regioni che hanno legiferato, saranno di colore verde, mentre quelle delle elezioni provinciali saranno di colore giallo brillante e quelle delle elezioni comunali di colore azzurro.
Le regioni Toscana, Marche, Lazio, Abruzzo, Puglia e Calabria, in attuazione della recente riforma costituzionale, hanno adottato proprie leggi elettorali.

Sul tema si veda la rubrica di Educazione&Scuola:

02 – 19 aprile

Il 19 aprile il cardinale Joseph Ratzinger è eletto pontefice col nome di Benedetto XVI.
Papa Giovanni Paolo II muore alle 21.37 di sabato 2 aprile 2005.

Sul tema si vedano in Educazione&Scuola:

Circolare Ministeriale 1 aprile 2005, n. 44
Commissioni esami Stato abilitazione esercizio libere professioni perito agrario, perito industriale e geometra – sessione 2005 – reperimento presidenti (professori universitari e dirigenti scolastici) e commissari (docenti) – istruzioni

01 –  30 aprile Attività Sindacale

Proseguono gli incontri di ARAN e MIUR con le OOSS su:

  • 29: organici
  • 7, 22: direttiva per la formazione dei dirigenti scolastici
  • 4, 21: contingenti e mobilità
  • 13, 18: concorso ordinario, concorso riservato, mobilità e valutazione dei dirigenti scolastici
  • 14: graduatorie permanenti
  • 12: progetto “Biblioteche nelle scuole”

Sul tema si veda la rubrica di Educazione&Scuola:

Nel settore Archivio di Educazione&Scuola:

Parlamento

Camera
Aula 26, 27 Il Presidente del Consiglio presenta il programma del nuovo Governo. La Camera esprime la fiducia al nuovo esecutivo
Aula 20 Il Presidente del Consiglio presenta le formali dimissioni del Governo.
Commissioni
7a 21 Interrogazioni a risposta immediata
7a 19, 20

Schema di riparto per il 2005 della quota relativa al settore dell’istruzione dei contributi del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca a enti e organismi vari

Senato
Aula 27, 28 Il Presidente del Consiglio presenta il programma del nuovo Governo. La Camera esprime la fiducia al nuovo esecutivo
Aula 20 Il Presidente del Consiglio presenta le formali dimissioni del Governo.
Aula 6 Il Senato approva con 217 voti a favore e 16 contrari la Costituzione europea già approvata dalla Camera il 25 gennaio us.
Commissioni
7a 5, 6, 7, 12, 13, 14, 19, 20 Seguito dell’indagine conoscitiva sull’integrazione e il dialogo tra culture e religioni diverse nel sistema italiano di istruzione
7a 19, 20, 26, 27, 28 Schema di direttiva per l’anno 2005 concernente gli interventi prioritari, i criteri generali per la ripartizione delle somme, le indicazioni sul monitoraggio, il supporto e la valutazione degli interventi previsti dalla legge n. 440 del 1997, recante l’istituzione del fondo per l’arricchimento e l’ampliamento dell’offerta formativa e per gli interventi perequativi
7a 19, 20, 26, 27, 28 Schema di riparto di una quota dello stanziamento iscritto nello stato di previsione della spesa del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca per l’anno 2005, relativo a contributi ad enti, istituti, associazioni, fondazioni ed altri organismi
7a 12, 13, 14 Ripristino delle disposizioni riguardanti il tempo pieno

Governo

29 Il Consiglio dei Ministri si è riunito alle ore 10,00 a Palazzo Chigi.

(…) E’ stato altresì deciso dal Consiglio che nei giorni 26 e 27 giugno prossimi avranno luogo le elezioni suppletive (ai sensi dell’articolo 86 del testo unico delle leggi per l’elezione della Camera dei deputati) nei collegi uninominali n.11 della XV circoscrizione Lazio 1 (alcune zone del comune di Roma) e n. 9 della XXIII circoscrizione Calabria (alcuni comuni delle province di Catanzaro e di Crotone), a seguito della cessazione dal mandato parlamentare di due deputati eletti con il sistema maggioritario.
(…) La seduta ha avuto termine alle ore 13,20.

26 Il Consiglio dei Ministri si è riunito alle ore 13,25 a Palazzo Chigi.

Il Consiglio dei Ministri, appositamente convocato, ha nominato i Sottosegretari di Stato presso i Dicasteri.
Il Presidente Berlusconi ha poi esposto le linee generali delle dichiarazioni programmatiche che illustrerà al Parlamento questa sera; i contenuti sono stati condivisi ed approvati all’unanimità dal Consiglio.
La seduta ha avuto termine alle ore 13,55.

23 Il Consiglio dei Ministri si è riunito alle ore 19,10 a Palazzo Chigi.

In apertura dei lavori il Presidente Berlusconi ha rivolto un saluto al Capo dello Stato ed ai Presidenti della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica, nonché l’augurio di un proficuo lavoro a tutti i Ministri.
Il Presidente del Consiglio ha poi illustrato al Consiglio le seguenti proposte, che sono state collegialmente condivise:
– nomina a Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri del dott. Gianni LETTA, con le funzioni di Segretario del Consiglio medesimo;
– attribuzione delle funzioni di Vicepresidente all’on Gianfranco FINI e all’on. Giulio TREMONTI;
– conferimento ai Ministri senza portafoglio dei seguenti incarichi:
1) al sen. Roberto CALDEROLI le riforme istituzionali e la devoluzione;
2) all’on.Giorgio LA MALFA le politiche comunitarie;
3) al dott .Stefano CALDORO l’attuazione del programma di Governo;
4) all’on.Mario BACCINI la funzione pubblica;
5) al sen. Enrico LA LOGGIA gli affari regionali;
6) all’on. Carlo Amedeo GIOVANARDI i rapporti con il Parlamento;
7) al dott. Lucio STANCA l’innovazione e le tecnologie;
8) all’on. Stefania PRESTIGIACOMO le pari opportunità;
9) all’on.Mirko TREMAGLIA gli italiani nel mondo;
10) all’on.Gianfranco MICCICHE’ lo sviluppo e la coesione territoriale.
Il Presidente Berlusconi ha inoltre conferito al Ministro dell’economia e delle finanze Siniscalco la delega a presiedere il CIPE ed a rappresentare il Governo presso l’OCSE. (…)
La seduta ha avuto termine alle ore 20,20.

21 Il Consiglio dei Ministri si è riunito alle ore 17,25 a Palazzo Chigi.

Il Consiglio ha avviato la discussione sul decreto-legge recante la ripartizione di seggi per l’elezione della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica e ne ha rinviato l’esame conferendo mandato al Ministro Pisanu di effettuare gli opportuni approfondimenti tecnici e politici con tutti i Gruppi parlamentari. (…)
La seduta ha avuto termine alle ore 18,05.

20 Il Consiglio dei Ministri si è riunito alle ore 15,45 a Palazzo Chigi.

Il Presidente del Consiglio ha informato il Consiglio dei Ministri che, a seguito della situazione politica che si è determinata, si recherà immediatamente al Quirinale per rassegnare al Capo dello Stato le dimissioni del Governo. Il Consiglio ha preso atto e ha condiviso la decisione del Presidente Berlusconi.
La seduta ha avuto termine alle ore 16,10.

15 Il Consiglio dei Ministri si è riunito alle ore 10,20 a Palazzo Chigi.

(…) Il Consiglio ha anche deliberato, su proposta del Ministro Moratti, l’avvio della procedura per la nomina del prof. Elio BAVA a Presidente dell’Istituto nazionale di ricerca metrologica, ente derivante dalla fusione degli Istituti Gustavo Colonnetti e Galileo Ferraris. (…)
La seduta ha avuto termine alle ore 10.50.

7 Il Consiglio dei Ministri si è riunito alle ore 10,10 a Palazzo Chigi.

In apertura dei lavori il Consiglio si è unito al Presidente Berlusconi nell’esprimere cordoglio per la scomparsa del Principe Ranieri di Monaco.
Il Consiglio ha approvato i seguenti provvedimenti: (…)
su proposta del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, Moratti:
– uno schema di regolamento per il riordino del sistema elettorale e della composizione degli organi degli Ordini dei dottori agronomi e forestali, degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori, degli assistenti sociali, degli attuari, dei biologi, dei chimici, dei geologi e degli ingegneri; lo schema, sul quale sono stati debitamente sentiti gli Ordini professionali, riceverà il parere del Consiglio di Stato. (…)
La riunione del Consiglio dei Ministri, sospesa alle ore 11.30, è ripresa alle ore 17.15.
Il Consiglio ha deciso di proporre al Capo dello Stato la data del 12 giugno per lo svolgimento dei quattro referendum per l’abrogazione di talune parti della legge sulla procreazione medicalmente assistita. (…)
La seduta ha avuto termine alle ore 17.20.

3 Il Consiglio dei Ministri si è riunito alle ore 9,15 a Palazzo Chigi.

Il Consiglio, convocato dal Presidente Berlusconi in via straordinaria, osservato un minuto di silenzio, ha ricordato con profonda commozione la figura di Giovanni Paolo II ed ha ripercorso i tratti salienti del suo storico pontificato che ha impresso una svolta quanto mai significativa per la Chiesa e per tutta la comunità civile, anche non cattolica. All’insegna dell’ecumenismo e del superamento di ogni barriera nel dialogo fra razze e confessioni religiose, il Pontefice si è reso portatore di un profondo messaggio di pace, di libertà, di fratellanza e di interesse per l’altro che ha saputo comunicare, con la tenacia che lo ha caratterizzato fino all’ultimo, alle comunità religiose e civili di tutto il mondo, anche negli innumerevoli viaggi pastorali che ha compiuto. Ne è prova la profonda e toccante vicinanza testimoniata da tutti all’aggravarsi delle sue condizioni di salute, la sentita e sincera partecipazione con cui le vicende della sua scomparsa sono state seguite dall’intera comunità internazionale.
Nel dolore per la gravissima perdita di un Uomo che tanto ha saputo dare al mondo intero, il Consiglio ha espresso l’auspicio che il suo messaggio di solidarietà e di amore non vada perduto in questo particolare momento della storia mondiale ed ha rinnovato alla Santa Sede il profondo cordoglio del Presidente Berlusconi e di tutti i componenti del Governo.
Il Consiglio ha quindi deciso la nomina di un Commissario governativo (nella persona del Capo Dipartimento della protezione civile, dott. Bertolaso) che, fino all’elezione del nuovo Pontefice, coordinerà con tutti i necessari poteri l’attuazione di ogni misura organizzativa sotto il profilo della mobilità, dell’accoglienza, dell’assistenza sanitaria, per assicurare l’ordinata partecipazione di tutti coloro che interverranno alla celebrazione delle esequie e ai successivi eventi.
Dinnanzi al diffondersi di voci incontrollate, il Consiglio dei Ministri ha infine confermato che i seggi elettorali sono regolarmente aperti e che pertanto i cittadini potranno recarsi a votare fino alle ore 22 di oggi e dalle ore 7 alle ore 15 di domani, lunedì 4 aprile.
La seduta ha avuto termine alle ore 9,40.

Educazione&Scuola©

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: