07 2005

Legge 31 luglio 2005, n. 159 (in GU 12 agosto 2005, n. 187)
Istituzione della Festa nazionale dei nonni

Lettera Circolare 29 luglio 2005, n. 70
Finanziamento dei piani dell’offerta formativa e di formazione e aggiornamento nelle istituzioni scolastiche, in applicazione della L. n. 440/1997 e della direttiva attuativa n.56 del 10 giugno 2005.
Esercizio finanziario 2005

Comunicazione di Servizio 29 luglio 2005, Prot. n. 1446
Piano di formazione per lo sviluppo delle competenze linguistico – comunicative e metodologico – didattiche in lingua inglese degli insegnanti di scuola primaria – Avvio interventi di formazione – A.S.2005-2006

Nota 29 luglio 2005, Prot. n. 1584/Dip/Segr.
Esercizio di attività incompatibili con la funzione docente

Nota 29 luglio 2005, Prot. n. 7412 Ufficio VI
Olimpiadi del Patrimonio 2006

Nota 29 luglio 2005, Prot. n. 1402 D.G. per il personale della scuola Uff. III
Esaurimento della graduatoria nazionale art. 8 bis, legge n. 426/88 classe di concorso 33/A educazione tecnica

Direttiva 28 luglio 2005, n. 68
Fornitura del servizio di pulizia e delle altre attività ausiliarie presso gli Istituti scolastici

Direttiva 28 luglio 2005, n. 67 (Registrata alla Corte dei Conti il 15 settembre 2005 – registro 5, foglio 150)
Programmazione attività di documentazione per l’anno 2005 INDIRE

Nota 28 luglio 2005, Prot. n. 1395 Uff. III
Anno scolastico 2005/2006 – Istruzioni e indicazioni operative in materia di supplenze al personale docente, educativo ed ATA

Nota 28 luglio 2005, Prot. n. 1439
DM. 177/00 articolo 4 – Direttiva n° 90/03 articolo 6. Diffusione delle iniziative di formazione promosse da Soggetti accreditati/qualificati per la formazione del personale della scuola

Nota 28 luglio 2005, Prot. n. 1397 D.G. per il personale della scuola Uff. III
Art. 2, 3° comma del D.M. n. 55/2005

Nota 27 luglio 2005, Prot.  n° 4798/ A4a
Attività di programmazione dell’integrazione scolastica degli alunni disabili da parte delle Istituzioni  scolastiche – Anno scolastico 2005-2006

Nota 27 luglio 2005, Prot. n 4801/A2
Piano Nazionale Orientamento – Azioni programmate a breve termine

Provvedimento Garante Privacy 26 luglio 2005 (in GU 8 agosto 2005, n. 183)
Introduzione di un documento di valutazione ed orientamento, denominato «Portfolio (o cartella) delle competenze individuali»

Nota 26 luglio 2005, Prot. n. Uff. VIII/1528
Sicurezza nelle scuole – Anno finanziario 2005

Nota 25 luglio 2005, Prot. n. 1325 D.G. per il personale della scuola Uff. III
Iscrizione con riserva graduatorie permanenti docenti di cui all’art. 3 ter della legge 143/2004

Nota 22 luglio 2005, Prot. n. 4688/A5
Attività Sportiva anno scolastico 2005/2006

Nota 22 luglio 2005, Prot. n. 2926
Trasmissione bando del progetto “CIPE Scuola”

Nota 22 luglio 2005, Prot. n. 234/Uff.VII
Direttiva n 51 del 18 maggio 2005, concernente la definizione degli obiettivi formativi assunti come prioritari in materia di formazione e aggiornamento dei dirigenti scolastici – anno scolastico 2005-2006. Comunicazione estremi di registrazione

Avviso 21 luglio 2005
Presentazione candidature per Esperti Nazionali Distaccati presso le Delegazioni Commissione europea

Circolare Ministeriale 20 luglio 2005, n.  66
Disposizioni per la liquidazione delle competenze al personale assunto con contratto a tempo indeterminato e determinato nell’anno scolastico 2005/2006

Decreto Direttore Generale 20 luglio 2005
Scuole secondarie paritarie di I e di II grado ammesse al finanziamento dei progetti presentati ai sensi del D.M. 11/2/2005, n. 27 – Esercizio finanziario 2005

Nota 20 luglio 2005, Prot. n.4662
Progetto Genitori e Scuola

Nota 20 luglio 2005, Prot. Int/9075/5
Programma Operativo Nazionale 2000-2006 “La Scuola per lo Sviluppo”- Posticipo comunicazioni di aggiudicazione del concorso “Progetti in Onda” finalizzato alla produzione di video sul tema “La Scuola per lo Sviluppo”

Decreto Ministeriale 19 luglio 2005, n. 63
Esami di stato conclusivi dei corsi di studio di istruzione secondaria superiore. Sessione straordinaria. Anno scolastico 2004-2005

Nota 19 luglio 2005, Prot. n. 1261 D.G. per il personale della scuola Uff. III
Art. 8 bis, legge n. 426/88 – assegnazione alle province dei docenti iscritti nella graduatoria nazionale classe di concorso 33/A educazione tecnica – contingente a.s. 2005/2006

Nota 18 luglio 2005, Prot. n.174/N
Decreto del Presidente della Repubblica recante autorizzazione, per l’anno scolastico 2005/2006,al trattenimento in servizio fino al settantesimo anno di età di un contingente di n.175 unità di Dirigenti Scolastici, ai sensi dell’art.1, comma 99, della Legge 30/12/2004, n.311 e dell’art.1, quater, del decreto legge n.136/2004 convertito, con modificazioni, dalla legge n.186/2004

Nota 18 luglio 2005, Prot. n.1472
Progetto Scuola al Cinema. I bambini del terzo millennio. Anno scolastico 2005/2006

Nota 18 luglio 2005, Prot. n. 7033
Salone d’Ottobre per l’Infanzia

18 luglio Graduatorie

Come previsto dalla Circolare Ministeriale 17 giugno 2005, n. 57, il termine per la presentazione delle domande per l’inserimento nelle graduatorie di circolo e di istituto del personale docente ed educativo per l’a.s. 2005/2006 è fissato al 18 luglio 2005.

Il MIUR, con la Nota 16 giugno 2005, Prot. n. 1014, stabilisce che le domande di partecipazione alle graduatorie di circolo e di istituto di 3ª fascia per il conferimento di supplenze temporanee al personale amministrativo, tecnico ed ausiliario della scuola statale devono essere presentate entro il termine perentorio del 18 luglio 2005 (trenta giorni dalla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale 4ª Serie Speciale – n. 48 del 17 giugno 2005, del Decreto Ministeriale 9 giugno 2005, n. 55)

Sul tema si veda in Educazione&Scuola:

Circolare INPDAP 15 luglio 2005, n. 30, Prot. Num. 173/N
Acquisizione telematica dei dati relativi ai TFR del personale del Comparto Scuola assunto a tempo determinato

Nota 15 luglio 2005, Prot. n.6978
Il nuovo regolamento del Comitato per le Olimpiadi di Informatica

Nota 13 luglio 2005, Prot. n.6845
Protocollo di intesa MIUR-UMI-SIS – Didattica della statistica: Concorso Nazionale a.s. 2005-06

Nota 13 luglio 2005, Prot. n.4558
Protocollo d’intesa MIUR, CRI, FIDAS, FRATRES

Nota 13 luglio 2005, Prot. n. 4675
O. M. 12/7/2005. Mobilità personale docente, anno accademico 2005/06

Ordinanza Ministeriale 12 luglio 2005
Trasferimenti del personale docente delle accademie e dei conservatori di musica

Decreto Direttore Generale 12 luglio 2005
Applicazione art. 1 octies, comma 2 del Decreto legge 31.1.2005, n. 7, convertito con modificazioni nella Legge 31.3.2005, n. 43

Nota 12 luglio 2005, Prot. 4552/A6°
Art. 9 del CCNL Comparto Scuola 2002/2005 – Misure incentivanti per progetti relativi alle aree a rischio, a forte processo immigratorio e contro l’emarginazione scolastica – (Circ.n. 40 del 6/4/2004 – Anno Scolastico 2003/2004 e Circ. n. 41 del 24 marzo 2005 – Anno scolastico 2004/05). Rilevazione dati

Nota 12 luglio 2005, Prot. n.1406
Sollecito acquisizione dei risultati degli scrutini e degli esami di qualifica e licenza maestro d’arte. Rilevazioni integrative A.s. 2004/2005. Scuola Secondaria di II grado

Nota 12 luglio 2005, Prot. n. 887
Accordo S.I.A.E. per l’effettuazione delle fotocopie nelle biblioteche scolastiche aperte al pubblico – Proroga

Nota 12 luglio 2005, Prot. n. 1190 D.G. per il personale della scuola Uff. III
Assunzioni di personale scolastico per l’A.S. 2005/06

Ordinanza Ministeriale 11 luglio 2005, n. 62
Calendario Scolastico Nazionale per l’anno 2005/2006

Avviso 11 luglio 2005, Prot. INT/8719/3
Date di scadenza del prossimo invito a presentare proposte per l’anno 2006 nel quadro della seconda fase del Programma Leonardo da Vinci

Avviso 11 luglio 2005, Prot. INT/8726/3
Programma Leonardo da Vinci – Anno 2005 – Esiti valutazione proposte Proc. B relativi ai progetti pilota, competenze linguistiche, reti transnazionali

Nota 11 luglio 2005, Prot. n. 1179 D.G. per il personale della scuola Uff. III
Assunzioni di personale scolastico per l’A.S. 2005/06

Decreto del Presidente della Repubblica 8 luglio 2005, n. 212 (in GU 18 ottobre 2005, n. 243)
Regolamento recante disciplina per la definizione degli ordinamenti didattici delle Istituzioni di alta formazione artistica, musicale e coreutica, a norma dell’articolo 2 della legge 21 dicembre 1999, n. 508

Decreto Ministeriale 8 luglio 2005, n. 61
Assunzioni di personale scolastico per l’A.S. 2005/06

Nota 8 luglio 2005, Prot. n. 163
Maggiorazione 18% IIS dirigenti scolastici

Nota 8 luglio 2005, Prot. 1412/Dip/segr.
Esami di Stato 2004-2005. Concorso per gli studenti che nella prima prova scritta hanno prodotto un saggio breve o un articolo di giornale sul tema del «viaggio» (tipologia B – ambito socio-economico)

Avviso 6 luglio 2005
Al via i cedolini tramite e-mail

Nota 6 luglio 2005, Prot.n 6596
Progetto R.I.So.R.S.E. – Riunione Gruppo tecnico a Milano. 4 e 5 luglio 2005

Nota 6 luglio 2005, Prot. 1329
Rilevazione degli Esiti degli esami di Stato a.s. 2004/2005. Istituzioni scolastiche non statali con più tipologie di scuola

Nota 5 luglio 2005, Prot. 6541
Comunicazione dati adozione libri di testo

Circolare Ministeriale 4 luglio 2005, n. 60
Disposizioni per la liquidazione delle competenze agli insegnanti di religione cattolica assunti con contratto a tempo indeterminato nell’a.s. 2005/2006

02 – 09 luglio  Utilizzazioni

Il CCNI per le utilizzazioni e le assegnazioni provvisorie per l’a.s. 2005-2006, sottoscritto il 13 giugno 2005, stabilisce, all’art. 1, comma 7, che la scadenza per la presentazione delle domande è fissata al 2 luglio per il personale docente e educativo ed al 9 luglio per il personale ATA.

Sul tema si veda la rubrica di Educazione&Scuola:

In Mobilità, Utilizzazioni e Assegnazioni Provvisorie

01 – 15 luglio Esami di Stato 2005

Gli esami di Stato, come stabilito dall’Ordinanza Ministeriale 21 febbraio 2005, n. 32, nel mese di luglio, si svolgono secondo il seguente calendario:

Luglio Due giorni prima della data di inizio dello svolgimento del colloquio (esclusi dal computo le domeniche e i giorni festivi intermedi) la commissione rende noti i punteggi delle prove scritte ed il calendario dei colloqui mediante pubblicazione all’albo.
E’ facoltà di ogni candidato richiedere alla commissione di conoscere il punteggio attribuito alle singole prove. La commissione riscontra tale richiesta entro il giorno precedente la data fissata per il colloquio del candidato interessato.

Svolgimento Colloquio

Per l’espletamento dei colloqui, vengono convocati per primi, in base a sorteggio, i candidati interni; successivamente, sempre in base a sorteggio, i candidati esterni. Il numero dei candidati che sostengono il colloquio, per ogni giorno, non può essere di norma superiore a cinque.

Di seguito il comunicato stampa del MIUR

(Roma, 20 luglio 2005) Agli esami di Stato le ragazze si confermano ancora una volta più brave dei loro compagni. La percentuale di quante conseguono il diploma supera infatti di oltre un punto quella dei ragazzi (97,7% contro il 96,5% dei maschi), così come più alta è la quota di diplomate con i voti migliori (il 25,2% delle studentesse si diploma con un punteggio superiore a 90 a fronte del 14,5% dei loro compagni).
E’ uno dei dati che emergono dall’indagine campionaria condotta dal Miur (Direzione generale Studi e programmazione) sugli esiti degli esami di Stato relativi all’anno scolastico 2004-05 appena conclusi, che da quest’anno è stata estesa anche alle scuole non statali.
Dall’indagine emerge che nell’a.s. 2004/05 si sono diplomati il 96,5% degli esaminati, un dato in linea con quello registrato nel 2003/04 (97%).
Notevoli differenze emergono tra candidati interni ed esterni. La selezione tra gli esterni è decisamente più forte: questi superano l’esame solo nell’82% dei casi a fronte del 97%, relativo ai candidati interni.
Per quanto riguarda l’indirizzo, quelli che concludono gli studi con maggior successo sono gli iscritti ai licei classico e scientifico, (rispettivamente 99% e 97,7% di diplomati), insieme a quelli dei licei socio-psico-pedagogici (98,1%), mentre negli istituti tecnici e in quelli professionali la quota dei diplomati è leggermente inferiore (rispettivamente 95,6% e 95,2%).
Non tutti i giovani che si diplomano sono, però, ugualmente brillanti: il 40% non ottiene più di 70 alla votazione finale.

In Educazione&Scuola:

01 –  30 luglio Attività Sindacale

Proseguono gli incontri di ARAN e MIUR con le OOSS su:

Sul tema si veda la rubrica di Educazione&Scuola:

Nel settore Archivio di Educazione&Scuola:

Parlamento

Camera
Aula 26, 27, 30 Conversione in legge del Decreto Legge 30 giugno 2005, n. 115, recante disposizioni urgenti per assicurare la funzionalità di settori della pubblica amministrazione
Commissioni
7a 5, 28 Interrogazioni a risposta immediata
7a 19, 28 Iniziative in favore delle scuole paritarie
7a 5, 12, 28

Armonizzazione della normativa sul diritto allo studio

7a 13, 20, 28

Stato giuridico degli insegnanti della scuola (seguito esame testo unificato C. 4091 e C. 4095)

Senato
Aula 20, 28 Conversione in legge del Decreto Legge 30 giugno 2005, n. 115, recante disposizioni urgenti per assicurare la funzionalità di settori della pubblica amministrazione
Commissioni
7a 5, 6, 7, 12, 13, 14 Conversione in legge del Decreto Legge 30 giugno 2005, n. 115, recante disposizioni urgenti per assicurare la funzionalità di settori della pubblica amministrazione
7a 5, 6, 7, 12, 13, 14, 19, 20, 21, 26, 27, 28 DdL 3497, «Nuove disposizioni concernenti i professori ed i ricercatori universitari e delega al Governo per il riordino del reclutamento dei professori universitari»
7a 5, 6, 7 Indagine conoscitiva sull’integrazione e il dialogo tra culture e religioni diverse nel sistema italiano di istruzione

Governo

29 Il Consiglio dei Ministri si riunisce alle ore 10,55 a Palazzo Chigi.

Il Consiglio ha approvato i seguenti provvedimenti: (…)
su proposta del Presidente Berlusconi:
– uno schema di regolamento che provvede a rendere operative recenti modifiche legislative apportate alla disciplina sul diritto di accesso ai documenti amministrativi, nonché ad integrarle con altre disposizioni vigenti così da realizzare un quadro normativo unitario, abrogando contestualmente il DPR n.352 del 1992. Sul testo sarà acquisito il parere del Consiglio di Stato; (…)
La seduta ha avuto termine alle ore 12,25.

22 Il Consiglio dei Ministri si riunisce alle ore 10,55 a Palazzo Chigi.

La seduta ha avuto termine alle ore 13.00.

15 Il Consiglio dei Ministri si riunisce alle ore 17,35 a Palazzo Chigi.

(…) Il Consiglio dei Ministri, dopo ampia ed approfondita relazione del Ministro dell’economia e delle finanze, Siniscalco, ha approvato il Documento di programmazione economica e finanziaria, che introduce la manovra di finanza pubblica 2006-2009.
Il DPEF ha una struttura coerente con quella del Programma nazionale di Stabilità, è redatto in base alle regole del nuovo Patto di stabilità e crescita europeo ed indica alcune linee di intervento necessarie per dare impulso alla crescita economica del Paese.
Nel DPEF, il Governo stima che l’attuale fase di ristagno non durerà a lungo e quindi per il 2006 e il 2007, in linea con la Commissione europea e in modo prudenziale, prevede una crescita intorno all’1,5%, lievemente superiore alla crescita potenziale.
Su questa ipotesi, l’indebitamento passerà dal 4,3% del 2005 al 3,8% del 2006 e al 2,8% del 2007 rispetto al PIL, mentre il rapporto debito/PIL scenderà dal 108,2, rispettivamente al 107,4 e 105,2 per cento, in linea con la raccomandazione all’Italia approvata dal Consiglio dei ministri economici e finanziari (Ecofin) del 12 luglio scorso.
Le specifiche azioni per dare impulso alla crescita economica saranno analizzate nell’ambito del processo di Lisbona e presentate nel Programma nazionale per la crescita e l’occupazione e dovranno essere basate su cinque classi d’interventi:
1) potenziamento delle infrastrutture del Paese;
2) liberalizzazioni nel mercato dei prodotti e soprattutto nei servizi;
3) alleggerimento del carico tributario sul prodotto e sul costo del lavoro delle imprese;
4) difesa del potere d’acquisto delle famiglie;
5) proseguimento nell’aggiustamento strutturale del bilancio pubblico, tenendo in considerazione il ciclo economico e la qualità della finanza pubblica.
Le linee programmatiche saranno riflesse nella legge finanziaria per il 2006.
Successivamente, sono stati approvati i seguenti provvedimenti:
su proposta del Presidente del Consiglio, Berlusconi, e del Ministro della giustizia, Castelli:
– uno schema di decreto legislativo che dà attuazione alla delega conferita al Governo (in sede di conversione del decreto-legge recante disposizioni nell’ambito del Piano d’azione per lo sviluppo) a modificare il codice di procedura civile in materia di processo di cassazione, nonché a razionalizzare la disciplina dell’istituto dell’arbitrato. Quanto al primo aspetto della delega l’intervento normativo del Governo attua il recupero e la valorizzazione della tradizionale funzione di assicurare l’esatta osservanza ed uniforme interpretazione della legge e di garantire l’unità del diritto oggettivo nazionale (nomofilachia) che l’ordinamento giudiziario attribuisce alla Corte di cassazione; si tratta di un obiettivo che riveste particolare rilevanza nel nostro sistema giuridico ( fino ad oggi non vincolato al “precedente”) in quanto tende a garantire e consentire al supremo collegio lo svolgimento della funzione di orientamento della giurisprudenza di merito, in attuazione di uno dei principi della delega legislativa che prevede, tra l’altro, il “vincolo delle sezioni semplici al precedente delle sezioni unite” (con possibilità di discostarsene con ordinanza motivata), in coerenza con il principio costituzionale dell’uguaglianza dei cittadini di fronte alla legge. Per quanto invece attiene al secondo aspetto della delega, il Governo realizza una riforma complessiva dell’intera disciplina dell’arbitrato. Il provvedimento approvato oggi verrà sottoposto al parere dell’Assemblea generale della Corte di cassazione, come previsto dalla legge di delegazione, e successivamente a quello delle Commissioni parlamentari; (…)
su proposta del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, Moratti:
– uno schema di regolamento per il riordino del sistema elettorale e della composizione degli organi dell’Ordine professionale degli psicologi,sul quale verrà acquisito il parere del Consiglio di Stato. (…)
Per esigenze di garanzia della normale prosecuzione dell’attività didattica nelle istituzioni scolastiche, il Consiglio ha inoltre approvato, su proposta del Ministro Moratti, un decreto presidenziale che autorizza il trattenimento in servizio, fino al settantesimo anno di età, di 175 unità di personale dirigente di tali istituzioni. (…)
La seduta ha avuto termine alle ore 20,20.

1 Il Consiglio dei Ministri si riunisce alle ore 17,30 a Palazzo Chigi.

Il Ministro dell’economia e delle finanze ha presentato le linee guida del Documento di programmazione economica e finanziaria 2006-2009. Il Documento fa propria la prossima raccomandazione del Consiglio Ecofin e sarà centrato sulle politiche per riavviare la crescita, l’innovazione e l’occupazione. (…)
Il Consiglio ha poi approvato:
su proposta del Ministro per i beni e le attività culturali, Buttiglione:
– uno schema di regolamento per l’unificazione strutturale della Giunta centrale per gli studi storici e degli Istituti storici ad essa collegati (Istituto italiano per la storia antica, Istituto storico italiano per il medio evo, Istituto storico italiano per l’età moderna e contemporanea, Istituto per la storia del risorgimento italiano, Istituto italiano di numismatica, Domus Mazziniana). Il provvedimento verrà trasmesso al Consiglio di Stato per il prescritto parere;
su proposta del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, Maroni:
– uno schema di decreto legislativo che riordina la disciplina delle forme di previdenza per l’erogazione di trattamenti pensionistici complementari del sistema obbligatorio e dà attuazione alla delega contenuta nell’articolo 1 della legge n.243 del 2004 al fine di assicurare i più elevati livelli di copertura previdenziale; il testo reca disposizioni tese ad incrementare l’entità di flussi di finanziamento alle forme pensionistiche complementari, a garantire l’omogeneità del sistema di vigilanza sul settore, a ridefinirne la disciplina fiscale, a monitorare la gestione delle risorse finanziarie derivanti dalle contribuzioni degli iscritti; il testo, sul quale si svolgerà un confronto con le organizzazioni sindacali e dei datori di lavoro, verrà trasmesso al parere delle Commissioni parlamentari.
Il Presidente Berlusconi, durante l’esame del provvedimento, si è doverosamente allontanato dalla sala del Consiglio.
Successivamente, il Ministro per la funzione pubblica, Baccini, ha svolto un’ampia relazione circa l’attuale situazione del cosiddetto lavoro precario nella pubblica amministrazione, segnalando come il frequente ricorso a forme di lavoro flessibile, anche per lo svolgimento di compiti istituzionali delle amministrazioni, abbia determinato distorsioni e inefficenze alle quali occorre porre rimedio definendo una disciplina più rigorosa ed avviando, compatibilmente con le disponibilità finanziarie, una progressiva stabilizzazione del predetto personale precario.
Il Consiglio ha poi autorizzato il Ministro per la funzione pubblica ad esprimere il parere favorevole del Governo sui seguenti Atti:
– ipotesi di contratto collettivo quadro per la ripartizione dei distacchi e permessi alle organizzazioni sindacali rappresentative nelle aree della dirigenza, per il biennio 2004-2005;
– ipotesi di contratto collettivo nazionale di lavoro relativa al personale non dirigente del comparto degli enti pubblici non economici;
– ipotesi di accordo per l’interpretazione autentica dell’articolo 52 del contratto collettivo nazionale di lavoro del comparto scuola, in materia di orario di lavoro notturno del personale educativo.
(… ) La seduta ha avuto termine alle ore 19.00.

Educazione&Scuola©

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: