11 2006

Nota 30 novembre 2006, Prot. n. 4407
Aggiornamento delle funzioni di riconoscimento servizi, definizione della progressione di carriera e acquisizione servizi pregressi

30 novembre Esami di Stato

Il MIUR, con la CM 66/06 fissa al 30 novembre 2006, come previsto dall’art. 3, comma 11, del Regolamento emanato con DPR 323/98, il termine di presentazione, da parte dei candidati interni ed esterni, della domanda di ammissione agli esami di Stato conclusivi dei corsi di istruzione secondaria superiore.

In Educazione&Scuola:

Nel settore Archivio di Educazione&Scuola:

01 –  30 novembre Attività Sindacale

Proseguono gli incontri di ARAN e MIUR con le OOSS su:

  • 27: convocazione dell’Organismo di conciliazione e raffreddamento del conflitto – stato di agitazione dei presidi incaricati
  • 23: contrattazione integrativa per il personale dirigente dell’area I – art.13 del CCNL 21.4.2006
  • 15: modifica regolamento supplenze; mobilità personale docente e Ata; attuazione dell’art. 7 del CCNL 7/12/2005
  • 14: articolo 5, comma 4 CCNL
  • 06: problematiche scaturenti dall’applicazione del C.C.N.L. – Area V
  • 06: avvicendamento Direttori Generali – proposta del Ministero della Pubblica Istruzione al Ministero della Funzione Pubblica
Direttori Nuova nomina Provenienza
Dott. Silvio CRISCUOLI Direttore DG Risorse Umane da DG Ordinamenti
Dott. Giuseppe FIORI Direttore DG Comunicazione da USR Puglia
Dott. Mario DUTTO Direttore DG Ordinamenti e Reggenza D.G. Studente da USR Lombardia
Dott. Francesco DE SANCTIS Direttore USR Piemonte da Servizio CI
Dott.ssa Annamaria DOMENICI Direttore USR Lombardia da USR Piemonte
Dott. Luigi CATALANO Direttore USR Emilia Romagna da DG Comunicazione
Dott. Nicola ROSSI Direttore USR Umbria da DG Studente
Dott. Bruno PAGNANI Direttore USR Lazio da DG Risorse Umane
Dott.ssa Lucrezia STELLACCI Direttore USR Puglia da USR Emilia Romagna
Dott. Ugo PANETTA Direttore USR Calabria da USR Umbria

Sul tema si veda la rubrica di Educazione&Scuola:

Nel settore Archivio di Educazione&Scuola:

29 28

Nota 28 novembre 2006, Prot. n. 1196/DIP/Segr.
Bando di concorso: “LA COSTITUZIONE VISTA DAI GIOVANI”

Comunicato 28 novembre 2006, Prot. n.4298
Comunicazioni della società Ambro scuole s.r.l.

27

Decreto Dirigenziale 27 novembre 2006, n. 89
Risorse finanziarie integrazione disabili

Nota 27 novembre 2006, Prot. n. 4295
Traffico non autorizzato effettuato attraverso le linee ISDN ministeriali

26 25

04 – 25 novembre Elezione RSU

Come stabilito dal Protocollo per la definizione del calendario delle votazioni per il rinnovo delle rappresentanze unitarie del personale del comparto scuola, sottoscritto da ARAN ed Organizzazioni e Confederazioni sindacali della scuola il 5 luglio 2006, le procedure elettorali previste dall’Accordo collettivo quadro del 7 agosto 1998, si svolgono, nel mese di novembre, con la tempistica di seguito indicata:

4 novembre 2006 termine per la presentazione delle liste elettorali
25 novembre 2006 affissione delle liste elettorali all’albo della Scuola

Sul tema si veda la rubrica di Educazione&Scuola:

Nel settore Archivio di Educazione&Scuola:

24

Nota 24 novembre 2006, Prot. n. Uff. VIII/2170
Lavoratori socialmente utili con contratti di collaborazione coordinata e continuativa nelle scuole (cd. Co.co.co): Oneri contributivi INPS

Nota 24 novembre 2006, Prot. n. 10903
Premio internazionale di Poesia Castello di Duino 2007

24 novembre Impararesicuri

Si svolge il 24 novembre 2006 la IV Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole.

Di seguito il comunicato stampa dell’iniziativa ed un comunicato stampa del MPI:

Tutti a scuola di sicurezza: il prossimo 24 novembre la IV Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole promossa da Cittadinanzattiva
Circa la metà delle scuole italiane presenta rischi di vario genere.. Crolli di intonaco e segni di fatiscenza, barriere architettoniche, uscite di emergenza assenti o ostruite. Questi alcuni dei principali dati emersi dall’ultimo Rapporto Impararesicuri di Cittadinanzattiva
Alla fase di denuncia, Cittadinanzattiva farà seguire un’attività di sensibilizzazione e coinvolgimento dei cittadini che culminerà nella realizzazione, il prossimo 24 novembre, della Quarta Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole. La Giornata si svolgerà in circa diecimila scuole di 132 province, per un totale di oltre due milioni di studenti.
Nel corso della Giornata, che si svolge sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, la collaborazione della Protezione civile e il Patrocinio del Ministero della Pubblica Istruzione e del Segretariato sociale della Rai, sarà distribuito materiale informativo, saranno realizzate prove di addestramento (come prove di evacuazione), ma anche attività e giochi didattici, nonché avviati progetti sul tema della sicurezza.
I rischi naturali (sismico, idrogeologico, di incendi), ma anche i rischi legati agli insediamenti industriali e alla criminalità saranno al centro di 20 fra le principali iniziative in programma per la Giornata nazionale della sicurezza scolastica.
A Roma l’evento nazionale si svolgerà presso il Liceo scientifico della Farnesina. Informazioni sugli altri eventi sono disponibili sul sito www.cittadinanzattiva.it.

Sicurezza nelle scuole: nuovi interventi Il Ministro Fioroni: “assegnati oltre 300 milioni di euro per la messa in sicurezza delle scuole nelle zone a rischio sismico”
(Roma, 17 novembre 2006) Il CIPE, Comitato interministeriale per la programmazione economica, ha approvato – su proposta del Ministro della Pubblica Istruzione di concerto col Ministro delle Infrastrutture – un apposito piano di interventi edilizi diretti alla messa in sicurezza delle scuole situate nelle zone a rischio sismico.
Il piano tiene conto dei diversi livelli di sismicità del territorio e consentirà l’avvio di 877 interventi, indicati dalle competenti Regioni, di particolare necessità ed urgenza, per un importo complessivo di oltre 300 milioni di euro.
“In tal modo – precisa il Ministro Fioroni – le Amministrazioni locali interessate potranno avviare al più presto le rispettive attività ed assicurare, così, ai nostri ragazzi un ambiente scolastico più confortevole e soprattutto più sicuro”.
Di seguito si riporta la suddivisione delle risorse assegnate a ciascuna Regione con l’indicazione del numero dei rispettivi interventi programmati:

Regioni Numero di Interventi Importo degli Interventi
Abruzzo 96 € 18.223.000,00
Basilicata 23 € 12.560.000,00
Calabria 265 € 50.181.000,00
Campania 94 € 60.904.000,00
Emilia Romagna 45 € 10.632.000,00
Friuli Venezia Giulia 8 € 8.162.000,00
Lazio 52 € 22.951.000,00
Liguria 7 € 1.716.000,00
Lombardia 6 € 1.265.000,00
Marche 34 € 13.222.000,00
Molise 6 € 5.903.000,00
Piemonte 2 € 1.385.000,00
Puglia 11 € 7.198.000,00
Sicilia 120 € 47.741.000,00
Toscana 59 € 22.530.000,00
Trentino A.A. – Bolzano 1 € 451.000,00
Trentino A.A. – Trento 1 € 451.000,00
Umbria 17 € 10.933.000,00
Veneto 30 € 4.819.000,00
Totale 877 € 301.227.000,00

Nel settore Archivio di Educazione&Scuola:

23

Nota 23 novembre 2006, Prot. n. 4254
Censimento Alunni A.S. 2006/07

22

Decreto Ministeriale 22 novembre 2006, n. 71
Delegazione di parte pubblica trattante nella contrattazione collettiva nazionale integrativa relativa al
personale delle aree funzionali del comparto “Ministeri” appartenente ai ruoli del Ministero della Pubblica Istruzione e del Ministero dell’Università e della Ricerca

Decreto Ministeriale 22 novembre 2006, n. 70
Delegazione di parte pubblica trattante nella contrattazione collettiva nazionale integrativa relativa al
personale dirigente dell’area prima appartenente ai ruoli del Ministero della Pubblica Istruzione e del Ministero dell’Università e della Ricerca

Circolare Ministeriale 22 novembre 2006, n. 69
Servizio nazionale di valutazione – Rilevazione degli apprendimenti e la valutazione di sistema – anno scolastico 2006-2007

21

Nota 21 novembre 2006, Prot. n. 6499/A2
Promozione Salute – Progetto sull’alimentazione – Giornata Nazionale del Benessere dello Studente: 21 aprile 2007

Avviso 21 novembre 2006
Tre concorsi per promuovere e valorizzare la conoscenza e l’educazione ai vini italiani e ai prodotti tipici nazionali

Avviso 21 novembre 2006
Invito a presentare candidature per n. 1 posto di Specialista di programmi nelle scienze di base e di ingegneria (livello P5) – Settore delle scienze esatte e naturali – dell’Ufficio Regionale dell’ UNESCO Per la Scienza e la Cultura in Europa, con sede a Venezia

20

Nota 20 novembre 2006, Prot. n. 298
Iniziative della formazione del personale A.T.A. – Formazione dei DSGA neo assunti – Formazione di qualificazione – Formazione art. 7 CCNL 2° biennio – Indicazioni operative

19 18 17

Nota 17 novembre 2006, Prot. n. 710/bis
Piano di formazione del personale amministrativo dell’ex MIUR per l’anno 2006

17 novembre Orientagiovani 2006

Come previsto dalla Nota 3 agosto 2006, Prot. n. 4750/A2º, si svolge a Varese, il 17 novembre 2006, la XIII edizione “ORIENTAGIOVANI”, Giornata Nazionale che Confindustria dedica all’incontro tra imprenditori e studenti.

Nel settore Archivio di Educazione&Scuola:

16

Nota 16 novembre 2006, Prot. n. 1081/P
Chiusura della contabilità dell’esercizio finanziario 2006 nell’attuazione delle vigenti disposizioni contabili

15

Nota 15 novembre 2006, Prot. n. 4120
Cessazione dei collegamenti ministeriali inutilizzati

15 novembre Permessi Diritto allo Studio

Come previsto dalla CM 319/91, la domanda di concessione dei permessi straordinari retribuiti di cui all’art. 3 del DPR 395/88,  deve essere presentata entro il 15 novembre di ogni anno, a pena di decadenza.

Sul tema si veda la rubrica di Educazione&Scuola:

14

Nota 14 novembre 2006, Prot. n.108/N
D.M. n. 67 del 6/11/2006 – cessazioni dal servizio – Trattamento di quiescenza – Indicazioni operative

13 12

Nota 13 novembre 2006, Prot. n. 6330/A4
Progetto “E-Inclusion” – Fase di attuazione: modalità, tempi e procedure

Nota 13 novembre 2006, Prot. n. 2411
Rilevazioni integrative a.s. 2006/07 – Accesso al SIDI

11

Nota 11 novembre 2006, Prot.4063
Progetto REMOTELAB

10

Nota 10 novembre 2006, Prot. n. 10434
Valutazione alunni primo ciclo ed esame di Stato conclusivo – Anno scolastico 2006/07

Direttiva 10 novembre 2006, Prot. n. 1455
Indicazioni ed Orientamenti sulla partecipazione studentesca

Di seguito il comunicato stampa del MPI:

Scuola, Fioroni: restituire centralità alla partecipazione degli studenti
Firmata la Direttiva: vigilare sulle elezioni dei rappresentanti degli studenti e sui fondi, favorire l’apertura pomeridiana delle scuole, allargare la partecipazione ai genitori

(Roma, 10 novembre 2006) “La scuola non può vivere senza la partecipazione degli studenti”, ed è quindi necessario che “tutta l’Amministrazione scolastica le assicuri una effettiva centralità attraverso una piena attuazione delle norme vigenti”. Il richiamo è contenuto nella Direttiva firmata oggi dal Ministro della Pubblica Istruzione, Giuseppe Fioroni, che restituisce ruolo e peso alla componente studentesca nella comunità scolastica.
“La partecipazione attiva degli studenti e dei genitori è uno dei tasselli fondamentali di una scuola moderna – afferma Fioroni – capace di combattere e prevenire il drammatico fenomeno della dispersione scolastica, valorizzare le inclinazioni personali di ciascuno studente, e creare le migliori condizioni per l’apprendimento”.
“L’amministrazione scolastica – raccomanda ancora Fioroni – deve poi favorire l’apertura pomeridiana delle scuole coinvolgendo direttamente gli studenti in tutte le attività finalizzate a combattere la dispersione scolastica e il disagio giovanile, valorizzare il ruolo del Forum nazionale delle associazioni studentesche e quello dei genitori, allargandone la partecipazione anche ad altre associazioni e ai rappresentanti di genitori immigrati. È necessario, inoltre, assicurare il corretto e responsabile funzionamento delle Consulte provinciali degli studenti, che sono il punto di contatto tra gli studenti ed il loro territorio”.
Il Ministro Fioroni, “sulla base delle segnalazioni arrivate al Ministero da varie realtà territoriali”, raccomanda poi agli uffici “massima vigilanza e controllo affinché le elezioni studentesche e, in particolare, la prima assemblea di insediamento della consulta, durante la quale si terrà l’elezione degli organi di presidenza, avvengano in maniera ordinata e regolare, in ossequio a quanto previsto dalla normativa vigente, dai regolamenti delle Consulte e dalle regole della convivenza civile e del rispetto reciproco”.
Ma agli studenti Fioroni ricorda pure che “partecipare significa anche assumersi delle responsabilità, adempiere i propri doveri e rispettare i diritti degli altri, come previsto dallo Statuto delle studentesse e degli studenti”.
La Direttiva contiene, infine, anche un richiamo all’esigenza di “monitorare i fondi delle Consulte, per verificare il loro corretto utilizzo, in modo da sostenere e sviluppare le attività più significative”.

09

Circolare Ministeriale 9 novembre 2006, n. 68
D.M. n. 67 del 6/11/2006 – cessazioni dal servizio – Trattamento di quiescenza – Indicazioni operative

Nota 9 novembre 2006, Prot. n.1123/DIP/Segr.
Fondo Scuola Espero. Beneficio del contributo aggiuntivo a carico del datore di lavoro. Scadenza

Nota 9 novembre 2006, Prot. n. 10423
ABCD – Scuola, Formazione, Ricerca e Impresa 22 – 24 novembre 2006 Fiera di Genova

Nota 9 novembre 2006, Prot. n. 10407
Settimana della vita collettiva 2006 17 – 20 novembre 2006 – 42ª Edizione – Fiera di Roma

08

Nota 8 novembre 2006, Prot. 6258/A4
Integrazione scolastica degli alunni disabili – Legge 440/97 Fondo per l’arricchimento e l’ampliamento dell’offerta formativa e per gli interventi perequativi. – E. F. 2006

07

Nota 8 novembre 2006, Prot. n. 644
Progetto SIDI – Reingegnerizzazione dei Sistema Informativo dell’Istruzione. Processi di gestione del personale amministrativo. Formazione tecnico-operativa degli Uffici Centrali

Nota 8 novembre 2006, Prot. n. 1345
Dirigenti scolastici – Monitoraggi incarichi

06

Decreto Ministeriale 6 novembre 2006, n. 67
Cessazioni dal servizio

Nota 6 novembre 2006, Prot. n. 3963
Protocollo Informatico a norma di legge

06 novembre Corso-Concorso Riservato Dirigenti Scolastici

Entro il 6 novembre 2006 gli interessati alla partecipazione al Corso-concorso selettivo di formazione per il reclutamento di dirigenti scolastici per la scuola primaria e secondaria di primo grado, per la scuola secondaria superiore e per gli istituti educativi, riservato a coloro che hanno ricoperto la funzione di preside incaricato per almeno un anno, ai sensi dell’art. 1 sexies legge 31.3.2005, n. 43 e dell’art. 3 bis legge 17.8.2005, n. 168, indetto con Decreto Ministeriale 3 ottobre 2006 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale – 4^ Serie speciale – n. 76 del 6 ottobre 2006), devono produrre domanda all’USR prescelto utilizzando l’apposito modello allegato al bando.

La procedura concorsuale – che si svolgerà interamente a livello regionale – prevede quattro fasi:

  • esame di ammissione;
  • valutazione dei titoli;
  • attività di formazione;
  • esame finale.

In Educazione&Scuola:

05 04 03 02 01

Nota 2 novembre 2006, Prot. n. 1288
Libri in Gioco 2007

Parlamento

Camera
Aula 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18, 19 Il 19 novembre l’Aula approva i disegni di legge n. 1746-bis – Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2007) e n. 1747 – Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2007 e bilancio pluriennale per il triennio 2007-2009.
Commissioni
7a 28, 30 Risoluzione 7-00065 Garagnani ed altri: Adozione di iniziative nelle scuole di ogni ordine e grado atte a sensibilizzare gli studenti extracomunitari al rispetto delle tradizioni culturali e religiose italiane (discussione)
7a 9

Interrogazione 5-00245 SASSO: Interpretazione adottata dal CSA di Foggia concernente la determinazione dell’organico dei posti di sostegno per l’anno scolastico 2006-2007

Senato
Aula 7, 8, 9, 14, 15 Il 15 novembre l’Aula approva il DdL Disposizioni in materia di esami di Stato conclusivi dei corsi di studio di istruzione secondaria superiore e delega al Governo in materia di raccordo tra la scuola e le universitàDi seguito il comunicato stampa del MPI:

Esami di Stato, Fioroni: la prova di maturità l’hanno superata i senatori
(Roma, 16 novembre 2006) “La nuova prova di maturità per ora l’hanno data e superata brillantemente i senatori della Repubblica. Esprimo grande soddisfazione per questo sì con il quale viene restituita serietà ad una prova che rappresenta per tutti i ragazzi un appuntamento determinante per il proprio futuro”: così il Ministro della Pubblica Istruzione, Giuseppe Fioroni, ha commentato l’approvazione da parte del Senato del disegno di legge che riforma gli esami di Stato.

Queste le principali novità:

  • torna lo scrutinio per essere ammessi all’esame, con l’obbligo di aver saldato i debiti contratti negli anni precedenti;
  • ritorno delle commissioni d’esame miste, composte al massimo da 6 commissari, per metà interni e per metà esterni, oltre al presidente esterno al quale potranno essere affidate non più di due classi;
  • premi all’eccellenza degli studenti, con incentivi di natura anche economica, per un importo di 5 milioni di euro finalizzati alla prosecuzione degli studi;
  • percorsi di orientamento nell’ultimo anno di studi che permetteranno agli studenti di scegliere con più consapevolezza il corso di laurea idoneo, anche con la partecipazione in classe di docenti universitari.
Commissioni
7a 22, 23, 28, 29 Esame congiunto dei disegni di legge:
1. Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2007 e bilancio pluriennale per il triennio 2007-2009 e relative Note di variazione (Approvato dalla Camera dei deputati).
(1184, 1184-bis e 1184-ter)
– Stato di previsione del Ministero dell’economia e delle finanze per l’anno finanziario 2007 (limitatamente alle parti di competenza).
(Tabb. 2, 2-bise 2-ter)
– Stato di previsione del Ministero della pubblica istruzione per l’anno finanziario 2007.
(Tabb. 7 e 7-ter)
– Stato di previsione del Ministero per i beni e le attività culturali per l’anno finanziario 2007.
(Tabb. 14, 14-bise 14-ter)
– Stato di previsione del Ministero dell’università e della ricerca per l’anno finanziario 2007.
(Tabb. 17, 17-bise 17-ter)
2. Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (
legge finanziaria 2007) (Approvato dalla Camera dei deputati).
(1183)
– Relatori alla Commissione SCALERA, SOLIANI, FONTANA e RANIERI.
(Rapporti alla 5a Commissione)Esame congiunto e rinvio. Esame delle Tabelle 7 e 14 e della connesse parti del disegno di legge finanziaria e rinvio.
7a 7, 8, 9, 14, 15, 16, 21, 22 Esame congiunto dei disegni di legge:
1. CUSUMANO ed altri.- Nuove norme in materia di difficoltà specifiche d’apprendimento. (502)
2. ASCIUTTI ed altri. – Nuove norme in materia di difficoltà specifiche d’apprendimento. (1011)

Governo

23 Il Consiglio dei Ministri si riunisce alle ore 16,00 a Palazzo Chigi.

(…) Infine il Consiglio ha adottato le seguenti deliberazioni:
(…) su proposta del Ministro della pubblica istruzione, Giuseppe Fioroni:
– conferimento al dottor Giuseppe COSENTINO dell’incarico di Capo del Dipartimento per l’istruzione; (…)
La seduta ha avuto termine alle ore 16,30.

17 Il Consiglio dei Ministri si riunisce alle ore 10,25 a Palazzo Chigi.

Il Consiglio ha poi adottato le seguenti deliberazioni: (…)
su proposta del Ministro dell’università e della ricerca, Fabio Mussi:
– nomina dell’ing. Gian Carlo MICHELLONE a Presidente del Consorzio per l’Area di ricerca scientifica e tecnologica di Trieste. (…)
La seduta ha avuto termine alle ore 11,15.

16

Il Consiglio dei Ministri, appositamente convocato per le 20,30 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente del Consiglio, Romano Prodi, Segretario il Sottosegretario di Stato alla Presidenza, Enrico Letta, al fine di consentire il regolare svolgimento dell’iter parlamentare nonché il rispetto dei tempi previsti per l’esame sia da parte della Camera che del Senato, ha deciso di porre la questione di fiducia sul maxiemendamento al disegno di legge finanziaria 2007.
La seduta ha avuto termine alle ore 20,35.

10 Il Consiglio dei Ministri si riunisce alle ore 10,05 a Palazzo Chigi.

Il Consiglio ha approvato i seguenti provvedimenti: (…)
su proposta del Ministro degli affari esteri, Massimo D’Alema:
– tre disegni di legge per la ratifica e l’esecuzione dei seguenti Atti internazionali:
1) Convenzione UNESCO sulla protezione e la promozione delle diversità delle espressioni culturali (co-proponente il Ministro dei beni e delle attività culturali);
2) Accordo fra l’Italia e la Francia sull’aggiornamento della lista delle istituzioni culturali e scolastiche che godono di agevolazioni fiscali;
3) Accordo fra l’Italia e l’India sulla co-produzione audiovisiva;
su proposta del Presidente del Consiglio e del Ministro per gli affari regionali e le autonomie locali, Linda Lanzillotta:
– un decreto presidenziale per la determinazione del saldo del contributo, per gli anni 2004-2005, spettante all’Università di Trento per far fronte agli oneri di funzionamento; il provvedimento fa seguito all’intesa intercorsa fra il Governo, il Presidente della Provincia, il Presidente e il Rettore dell’Università medesima.
Il Consiglio ha preso atto della Relazione presentata dal Ministro delle Infrastrutture sul progetto di regolazione delle maree (sistema Mose) per la laguna di Venezia. La Relazione ripercorre l’iter del progetto, e riferisce sulle risultanze dell’esame e degli approfondimenti effettuati da tutti gli Enti interpellati dalla Presidenza del Consiglio riguardo alle proposte alternative presentate dal Comune di Venezia. La Relazione rileva che non sono emersi elementi nuovi che inducano a modificare il progetto originario.
Il Ministro per le politiche europee ha riferito sullo stato di avanzamento delle candidature per la sede della GSA (Galileo Supervisor Authority). In particolare, la candidatura di Roma è stata giudicata, in sede di Commissione europea, una delle più professionali, rispondente ai requisiti richiesti dalla Presidenza finlandese del Consiglio dell’UE e ricca di elementi qualificanti.
Tali elementi possono essere sintetizzati in:
• distretto tecnologico tiburtino nel quale verrà edificata la sede operativa della GSA secondo le specifiche richieste. Tale sede ospiterà anche il “Security Centre” che potrà essere il cuore della sicurezza europea quando il segnale Galileo sarà integrato con l’osservazione della terra (Progetto GMES europeo) e le telecomunicazioni;
• presenza nell’area di un centro ESA (ESRIN), del GTR (Galileo Test Range), del centro EGNOS di Ciampino, dell’ASI e, a 100 chilometri, del GCC (Galileo Control Centre), cuore del sistema di controllo di Galileo, gestito da Telespazio. L’altro è in Baviera;
• sede di rappresentanza nel centro di Roma (proprietà del Tecnopolo);
• offerta economica che porterà a un risparmio di circa otto milioni di euro in dieci anni da parte della GSA; tale onere economico sarà sostenuto da Regione, Provincia e Comune di Roma;
• Roma quale centro del pensiero creativo e di cultura;
• la presenza di oltre 200 tra Consolati e Ambasciate presso lo Stato italiano e il Vaticano, utili in caso di crisi internazionale. Questa è un elemento che distingue Roma da tutte le altre candidature.
Le altre candidature sono: Bruxelles, Monaco di Baviera, Strasburgo, Barcellona, Atene, Noordwijk, Cardiff, Praga, Lubiana e Malta. (…)
Su proposta dei Ministri per le riforme e le innovazioni nella pubblica amministrazione, Luigi Nicolais, e dell’economia e finanze, Tommaso Padoa Schioppa, è stato inoltre approvato un decreto presidenziale che autorizza il Ministero dell’università e della ricerca ad avviare le procedure per l’assunzione di 100 unità di personale docente e 200 unità di personale amministrativo e tecnico nelle Istituzioni di alta formazione artistica e musicale. (…)
La seduta ha avuto termine alle ore 13,00.

Educazione&Scuola©

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: