03 1997

decreto 28.03.1997 n. 231
Modifiche e integrazioni al decreto ministeriale 24 novembre 1994, n. 334, concernente un nuovo ordinamento delle classi di abilitazione all’insegnamento e di concorso a cattedre e a posti di insegnante tecnico­pratico e di arte applicata nelle scuole ed istituti di istruzione secondaria ed artistica

28 marzo 1997 Manovra di Pasqua

Il governo ha varato il 27 marzo la manovra finanziaria correttiva.
Essa prevede, con validità permanente, il blocco per sei mesi delle liquidazioni di anzianità.
I circa 80.000 insegnanti che hanno fatto richiesta di pensionamento (secondo fonti sindacali) e che non si sono già avvalsi della proroga al 31 marzo, hanno 15 giorni di tempo dall’entrata in vigore della manovra (DL 28 marzo 1997, n. 79, Misure urgenti per il riequilibrio della finanza pubblica, in GU del 29.03.97 [download html file, 11 Kb]) per ritirare le loro dimissioni.

direttiva del presidente del consiglio dei ministri 27 marzo 1997
Azioni volte a promuovere l’attribuzione di poteri e responsabilità alle donne, a riconoscere e garantire libertà di scelte e qualità sociale a donne e uomini

circolare Ministero Tesoro 26 marzo 1997, n. 30
Valutazione medico-legale della sindrome di Down in invalidità civile e requisiti per la concessione dell’indennità di accompagnamento

decreto legge 25 marzo 1997, n. 67
Disposizioni urgenti per favorire l’occupazione

25 marzo 1997 Insegnamento laico della religione

La Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia (F.C.E.I.) ha inviato una lettera al ministro della Pubblica Istruzione nella quale, mentre si sollecita la promozione di un insegnamento laico del ‘fatto religioso’, si contesta l’assenza di esponenti della cultura protestante nella Commissione Tecnico-Scientifica coordinata da Roberto Maragliano che si sta occupando delle ‘conoscenze fondamentali su cui si baserà l’apprendimento dei giovani nella scuola italiana nei prossimi decenni’.

circolare 24.3.1997 n. 213
Fondo di istituto anno scolastico 1997
circolare 24.3.1997 n. 196
Spedizione corrispondenza art. 2, comma 17, della legge 23 dicembre 1996, n. 662
circolare 21.3.1997 n. 194
Termini mobilità personale direttivo, docente, educativo ed A.T.A. per a.s. 1997/98

21 marzo 1997 Internet gratis

Il Ministero della Pubblica Istruzione e la Stet hanno firmato una convenzione per la promozione della cultura multimediale nel sistema scolastico e per l’utilizzo delle nuove tecnologie telematiche ai fini del miglioramento delle attività didattiche.
L’intesa, che si inserisce nel quadro più generale del programma di sviluppo delle tecnologie didattiche voluto dal MPI, prevede, tramite Telecom Italia Net (TIN): l’accesso gratuito per le scuole per un periodo di 18 mesi e sconti, rispettivamente del 20 e 10 per cento, per un periodo di almeno due anni, per permettere a docenti ed alunni l’ingresso in Rete.

circolare 20.3.1997 n. 192
Rilevazione oneri scuola elementare
ordinanza ministeriale 19 marzo 1997, n. 191
Testo aggiornato dell’O.M. concernente le modalità di determinazione degli organici del personale docente delle scuole medie statali

circolare telegrafica 19.3.1997 n. 190
Formazione squadre di educazione fisica
decreto min. lavoro 19.3.97
Aumento dell’assegno per il nucleo familiare
circolare n. 187
Applicazione art.4 – comma 257 – legge 23 dicembre 1996, n° 662, concernente misure di razionalizzazione della Finanza Pubblica – autodichiarazione assunti per chiamata diretta
Protocollo d’intesa 19 marzo 1997, prot. 1148/A1
Protocollo d’intesa Ministero – C.O.N.I.

18 marzo 1997 Cultura visiva e scuola nuova

Un gruppo costituito dai più rappresentativi critici ed artisti italiani contemporanei ha fatto pervenire al Ministro della Pubblica Istruzione, Luigi Berlinguer, un appello affinché la Commissione Tecnico-Scientifica coordinata da Roberto Maragliano che si sta occupando delle ‘conoscenze fondamentali su cui si baserà l’apprendimento dei giovani nella scuola italiana nei prossimi decenni’ non sottovaluti la cultura visiva.
Si fa notare infatti che della commissione non fanno parte né artisti né critici d’arte.
Maragliano ha tenuto a sottolineare che, al contrario, la commissione da lui coordinata attribuirà, nell’ambito delle sue competenze, il dovuto rilievo all’arte ed alla produzione artistica in generale.

circolare 17.3.1997 n. 186
Nuove disposizioni in materia di trasporto scolastico
ordinanza 17.3.1997 n. 185
Sospensione corsi biennali di specializzazione
circolare 17.3.1997 n. 183
Iniziativa celebrativa fondazione della Repubblica
circolare 17.3.1997 n. 182
Mobilità personale Conservatori ed Accademie
circolare 17.3.1997 n. 181
Mobilità studentesca internazionale
decreto interministeriale 15.3.1997 n. 178
Disposizioni sulla determinazione degli organici del personale Docente ed ATA
decreto interministeriale 15.3.1997 n. 177
Disposizioni sulla formazione delle classi nelle scuole di ogni ordine e grado
decreto interministeriale 15.3.1997 n. 176
Disposizioni riguardanti la riorganizzazione della rete scolastica
circolare 15.3.1997 n. 180
Conto consuntivo delle istituzioni scolastiche ed educative statali di ogni ordine e grado e dei distretti scolastici per l’anno finanziario 1996

15 marzo 1997 Stop ai Corsi di Recupero

Il Ministro della Pubblica Istruzione Luigi Berlinguer, nel corso di un intervento al convegno del CIDI, il Centro di Iniziativa Democratica degli Insegnanti, ha annunciato che dal prossimo anno scolastico 1997/98 non si effettueranno più i corsi di recupero.
“Sono andato a controllare i verbali che si devono redigere per la valutazione: è un tumore cartaceo che non finisce mai” ha affermato il ministro.
A partire dal prossimo settembre le scuole organizzeranno autonomamente i percorsi formativi degli allievi.

Il ministro Berlinguer ha inoltre segnalato che col prossimo contratto scuola l’aggiornamento sarà separato dalla progressione professionale.

Legge n.59 del 15 marzo 1997
Delega al Governo per il conferimento di funzioni e compiti alle Regioni ed Enti locali, per la riforma della Pubblica Amministrazione e per la semplificazione amministrativa
(download html file 33 Kb)

14 marzo 1997 Tagli e Pensioni

E’ stato approvato un decreto che proroga dal 15 al 31 marzo la data per la eventuale revoca delle domande di dimissioni volontarie dal servizio già presentate.
Secondo fonti sindacali sarebbero 80.000 gli insegnanti che hanno fatto richiesta di pensionamento. Il ministero parla invece di 58.000. Si calcola che saranno necessari 3.000 miliardi per il pagamento delle liquidazioni.

Nel corso dell’audizione in commissione istruzione del Senato il ministro ha quantificato i ‘tagli’ previsti per la scuola.
Nell’anno scolastico 1997-98 saranno:

  • soppresse 11.560 classi, 9.880 per il calo demografico e 1.680 a causa della finanziaria;
  • fusi o aggregati 320 istituti;
  • 300 in meno i posti di capo di istituto e altrettanti di responsabile amministrativo;
  • eliminati 31.600 posti in organico, 28.000 a causa della diminuzione degli alunni e 3.600 in seguito alla finanziaria;
  • 80.000 gli alunni in meno (altrettanti sono previsti per ognuno dei due anni scolastici successivi).

circolare 14.3.1997 n. 173
Applicazione normativa pensionistica al personale già beneficiario art. 18 – comma 8 – della legge 25.8.1982, n. 604 al termine dei decenni servizio estero 1983/93 e 1984/94
circolare 13.3.1997 n. 171
Quarantennale della firma dei Trattati di Roma
circolare 13.3.1997 n. 169
Controllo di gestione Corte dei Conti

12 marzo 1997 Sport e Scuola

E’ stata firmata una convenzione tra il Coni e il ministero della Pubblica Istruzione che permettera’ una larga diffusione delle attività sportive nella scuola anche per gli allievi disabili.
Entro aprile saranno definiti tutti i dettagli dell’accordo.

circolare 12.3.1997 n. 163
Graduatorie personale ATA – Nuove istruzioni

11 marzo 1997 Autonomia

Il Senato ha approvato definitivamente il DdL ‘Bassanini’ che prevede all’art.21 l’autonomia scolastica.
In ragione del raggiungimento di determinate dimensioni tutte le scuole godranno di personalità giuridica.
L’autonomia investirà i settori: amministrativo, organizzativo (orari degli insegnanti e delle lezioni), didattico-metodologico, della ricerca.
Si completerà la privatizzazione del pubblico impiego e le stesse controversie in tema saranno competenza della pretura del lavoro.
‘(…) Ai capi di istituto è conferita la qualifica dirigenziale contestualmente all’acquisto della personalità giuridica e dell’autonomia da parte delle singole istituzioni scolastiche’.

circolare 11.3.1997 n. 161
Inserimento delle istituzioni scolastiche dell’istruzione artistica in reti interprovinciali e regionali

circolare Ministero dei Trasporti 11 marzo 1997, n. 23
D.M. 31 gennaio 1997 “Nuove disposizioni in materia di trasporto scolastico”

10 marzo 1997 La ‘fine’ del Magistrale

Come già preannunciato il 3 marzo us da Educazione&Scuola, l’Istituto Magistrale e la Scuola Magistrale dall’anno Scolastico 1998-99 saranno soppressi mentre continueranno a funzionare ad esaurimento i corsi sperimentali quinquennali.
Essi saranno sostituiti da ‘(…) una nuova tipologia di istituto di istruzione secondaria di secondo grado la cui denominazione e il cui modello di corso di studi, di durata quinquennale, è determinato con la procedura prevista dall’articolo 205 del citato decreto legislativo n. 297 del 1994’.

Questo è quanto prevede il Decreto Interministeriale la cui bozza qui proponiamo.

circolare 10.3.1997 n. 147
Trasferimenti in altra provincia per docenti inseriti nelle graduatorie di concorsi a soli titoli (scuole ogni ordine e grado e personale educativo)

10 marzo 1997 Parità pubblico e privato

La commissione che lavora sulla legge per la parità, presieduta dal direttore della PI Giovanni D’Amore, ha presentato i risultati del suo lavoro.
Il documento, partendo dal presupposto di fondo che la funzione pubblica della scuola non implica la gestione diretta della stessa da parte dello Stato, stabilisce i finanziamenti pubblici in ragione di una convenzione cui potranno aderire le scuole sulla base di accertati standard minimi: condivisione degli obiettivi della formazione, standard culturali omogenei, controllo dello Stato, forme di reclutamento definite.
Su questo ultimo punto esistono due diverse proposte: concorsi a cattedre banditi dai singoli istituti ovvero costituzione di un albo nazionale dei docenti per il reclutamento.

7 marzo 1997 Storia delle donne

E’ stata approvata una direttiva della Presidenza del Consiglio dei Ministri che prevede l’ingresso nella scuola della Storia delle Donne nel quadro più generale delle ‘pari opportunità’.

ordinanza 6.3.1997 n. 140
Procedure per il rinnovo dei Consigli direttivi degli IRRSAE

circolare Min. Lavoro e Prev. Sociale 6.3.1997, n. 29/97
Disposizioni per la stipula delle convenzioni per l’attuazione dei tirocini di cui alla legge n. 236/1993, art. 9, commi 14 e 18

circolare 5 marzo 1997, n. 138
Consiglio d’Europa – Sistema di borse di Studio per brevi corsi di aggiornamento all’estero

Il MPI mette a disposizione borse di studio destinate al personale ispettivo, direttivo e docente di ruolo delle scuole di ogni ordine e grado per “(…) la partecipazione a brevi corsi di aggiornamento, la cui durata è generalmente di 5 giorni, organizzati dagli Stati membri del Consiglio d’Europa.” Gli interessati dovranno produrre domanda su appositi moduli indirizzata alla Direzione Generale Scambi Culturali – Div. V – e farla pervenire alla relativa Sovrintendenza regionale entro il prossimo 30 aprile.

circolare 4.3.1997 n. 136
Azione comunitaria ARION (Socrate cap. 3, n. 3.3): visite di studio per responsabili delle decisioni nel settore dell’istruzione – a.s. 1997/98
circolare 4.3.1997 n. 135
Istituti statali d’arte – Classi di concorso della Tabella D – Organico di diritto a.s. 1997/98

03 marzo 1997 Magistrale al capolinea?

Si apprende da fonti ministeriali che, a seguito di quanto previsto dal D.P.R. 471 del 31 luglio 1996, concernente l’ordinamento didattico del corso di laurea in scienze della formazione primaria, nonché dall’art. 3, comma 8, della legge 19 novembre 1990, n.341, gli iscritti all’Istituto Magistrale dall’anno scolastico 1998/99 probabilmente non conseguiranno più il titolo abilitante, che sarà rilasciato solo a seguito della necessaria formazione universitaria (Lettera del MPI, prot.n.12588/BL del 3.3.1997).
Presso il Ministero una specifica Commissione sta inoltre lavorando ad una revisione dei programmi del vecchio Istituto Magistrale in vista di una possibile quinquennalizzazione dei corsi o della sua stessa eliminazione.
Gli effetti di questa revisione dovrebbero essere in atto dall’anno scolastico 1998/99, in concomitanza con la riforma dei cicli scolastici.

01 marzo 1997 Effetti della Finanziaria ’97

Per effetto del comma 60 dell’art.1 della Legge 662 del 23.12.96, collegata alla finanziaria 1997, è fatto divieto al personale a tempo pieno di svolgere attività di lavoro subordinato o autonomo.
Dal 1° marzo pv (ibidem comma 63) la mancata o non veritiera comunicazione di una seconda attività e la conseguente non adozione del part-time comporterà giusta causa per il licenziamento (ibidem comma 61).

Educazione&Scuola©

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: