08 1997

29 agosto 1997 Maturità e Università

Il Consiglio dei Ministri:

circolare 28 agosto 1997, n. 530
Adempimenti preordinati all’avvio dell’a.s. 1997/98

circolare 28 agosto 1997, n. 529
Disposizioni per la liquidazione delle competenze per l’anno

legge 28 agosto 1997, n. 285 (in GU 5 settembre 1997, n. 207)
Disposizioni per la promozione di diritti e di opportunità per l’infanzia e l’adolescenza

Legge 28 agosto 1997, n. 284 (in GU 2 settembre 1997, n. 204)
Disposizioni per la prevenzione della cecità e per la riabilitazione visiva e l’integrazione sociale e lavorativa dei ciechi pluriminorati

Decreto Legislativo 28 agosto 1997, n. 281 (in GU 20 agosto 1997, n. 202 – modificato dal comunicato PCM in GU 17 settembre 1997, n. 217)
Definizione ed ampliamento delle attribuzioni della Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano ed unificazione, per le materie ed i compiti di interesse comune delle regioni, delle province e dei comuni, con la Conferenza Stato – citta’ ed autonomie locali

28 agosto 1997 TAR conferma blocco pensioni

Il TAR Lazio, per la terza volta in meno di un mese (sentenze del 31 luglio e del 27 agosto, relative ai Provveditorati di Belluno e Catanzaro), ha confermato il blocco dei pensionamenti nella scuola imposto dalla Legge 18 luglio 1997, n. 229, rigettando i ricorsi ai Provveditorati di Trento, Pesaro, Rimini, Bergamo, Firenze, Napoli, Vercelli, Bari e Nuoro.
Nello specifico il Tribunale Amministrativo ha respinto anche la richiesta di un insegnante che chiedeva di andare in pensione senza godere per un anno dei benefici economici sottolineando la legittimità dell’interruzione del rapporto di lavoro ma demandando la stessa all’istituto contrattuale dell’aspettativa. esprime il suo parere sulla legittimità del blocco delle pensioni di circa 25.000 docenti imposto .

circolare telegrafica ministero tesoro 27 agosto 1997, n. 780
Corresponsione indennità di maternità at personale scuola tempo determinato

circolare 18 agosto 1997, n. 523
Elezioni scolastiche

11 agosto 1997 Comuni e Parità

Mentre è ancora al centro del dibattito politico il DdL sulla Parità approvato dal CdM il 18 luglio us, il Consiglio Comunale di Roma rinvia la discussione sul finanziamento di 17 miliardi in un triennio per le 17.000 Scuole Materne private romane al prossimo settembre.
Analogo provvedimento adottato un anno fa dal Comune di Bologna è stato bocciato dal TAR ed è ora all’esame della Corte Costituzionale che presenterà il suo parere definitivo nel prossimo ottobre.
Sullo stesso tema così si espressa la Corte dei conti: «L’iniziativa del Consiglio comunale di Bologna costituisce una forma di finanziamento pubblico, ancorché parziale, della scuola privata. La formula di tale intervento esclude che si tratti semplicemente di sostegni al diritto allo studio, che abbiano come destinatari gli alunni, trattandosi invece di vero e proprio finanziamento diretto di enti scolastici privati. L’iniziativa appare pertanto in contrasto con la norma costituzionale (articolo 33, comma 3) presentandosi come una elusione del divieto, in essa contenuto, di porre a carico dello stato gli oneri connessi alla scuola privata».
La stessa Corte dei conti ha d’altro canto sottolineato che con il subordinare la scuola privata a ”regole” « viene sostanzialmente leso il principio, anche immanente nella citata norma costituzionale, della libertà di insegnamento, sotto il profilo della parità di condizione fra gli enti che lo praticano e, di conseguenza, viene leso il principio della pari condizione degli stessi utenti», ed ancora che « in ogni caso, il finanziamento della scuola privata appare esulare dai fini istituzionali del comune».

Prosegue il dibattito aperto sulla parità nell’Aula Consulenze del settore FORUM.

08 agosto 1997 Le donne del 900

Il MPI e la SIS (Società Italiana delle Storiche) hanno siglato un accordo teso alla valorizzazione delle figure femminili della storia alla luce di quanto previsto dai decreti 31 gennaio 1997 e 4 novembre 1996 n. 682 che impongono lo studio della storia del ‘900 negli ultimi anni di tutti i cicli.

decreto legislativo 7 agosto 1997, n. 280
Attuazione della delega conferita dall’articolo 26 della legge 24 giugno 1997, n. 196, in materia di interventi a favore di giovani inoccupati nel Mezzogiorno

07 agosto 1997 Parità e Sostegno

L’AGESC ha reso nota una comunicazione del MPI al provveditore agli Studi di Siena dalla quale si evince, in relazione ad uno specifico caso verificatosi in una scuola elementare, che una scuola privata che ha ottenuto la parificazione deve essere considerata a tutti gli effetti una scuola pubblica. Essa deve quindi accogliere gli alunni portatori di handicap, nominando un insegnante di sostegno, e lo Stato ha l’obbligo di erogare il relativo contributo annuo ”in misura pari ad una classe”.

circolare n. 488 e direttiva 6 agosto 1997, n. 487
Orientamento scolastico, universitario e professionale

La Direttiva Ministeriale 6 agosto 1997, n. 487 prevede, già a partire dal prossimo settembre, l’organizzazione di attività di orientamento nelle scuole di ogni ordine e grado come parte integrante dell’attività curriculare.

decreto 6 agosto 1997, n. 483
Autorizzazione alla sottoscrizione dei contratti decentrati provinciali per il “comparto scuola”.

circolare 5 agosto 1997, n. 480
Piano di formazione e aggiornamento del personale docente delle scuole ed istituti di istruzione di ogni ordine e grado in materia di educazione motoria, fisica e sportiva.

05 agosto 1997 Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il «Regolamento di istituzione del Consiglio Nazionale degli studenti universitari».
Tale organo avrà compiti consultivi e propositivi in relazione ai problemi degli studenti.
Questo provvedimento, unito a quelli recentemente approvati dal CdM sull’orientamento, sul diritto agli studi universitari, sul fondo integrativo regionale e sui contributi di iscrizione, si iscrive nel quadro più ampio della realizzazione dei presupposti per l’autonomia universitaria.

circolare 4 agosto 1997, n. 478
Progetto lingua straniera nella scuola elementare – Linee indicative per l’anno scolastico 1997-98

01 agosto 1997 Un diploma per l’Europa

Mentre la nuova maturità ha ancora la debole possibilià di essere approvata nel prossimo settembre (prima dell’inizio delle lezioni) per potere entrare in vigore dall’as 1997-98, l’OCSE rende noti i dati percentuali dei diplomati in Europa riferiti alla popolazione compresa fra i 25 ed i 34 anni.
Contro una media del 69% (Germania 90%, Inghilterra 86%, Francia 84%) l’Italia raggiunge solo il 47%, preceduta dalla Grecia (62%) e seguita dalla Spagna (45%), dal Portogallo (30%) e dalla Turchia (24%).

Dati MPI – 1996/97

Materne

Elementari

Medie

Superiori

Istituti

13.862

4.592

8.176

4.838

Docenti

249.619

190.479

249.487

Studenti

910.594

2.604.830

1.785.737

2.451.970

Educazione&Scuola©

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: